acetonemagazine.org
Nuove ricette

Paul Liebrandt ha lasciato Corton

Paul Liebrandt ha lasciato Corton



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Dopo cinque anni in cucina a Corton, Paul Liebrandt ha annunciato ieri che avrebbe lasciato il famoso ristorante TriBeCa.

Secondo il New York Times, Liebrandt sta pianificando di concentrarsi sull'Elm, il suo locale più casual a Williamsburg, e un progetto di alto livello che sta aprendo a Manhattan. Nel frattempo Corton, che ha due stelle Michelin e ha ricevuto tre stelle dal critico gastronomico del New York Times Frank Bruni nel 2008, è attualmente senza chef.

"Dopo cinque anni di risultati significativi a Corton, ci siamo separati da Paul Liebrandt..." il ristorante ha twittato sabato alle 13:14 Il tweet collegato al sito web del ristorante, che ora ha solo una nota del comproprietario Drew Nieporent:

"'Dopo cinque anni di risultati significativi a Corton, ci siamo separati da Paul Liebrandt. Ringraziamo il nostro fantastico staff per il loro duro lavoro e impegno e i migliori clienti che qualsiasi ristorante possa sperare. È tempo di rivalutare. Le nostre opzioni sono aperte e sono certo che nel nostro futuro ci sono cose eccitanti.' – Drew, 27 luglio 2013."

Nieporent ha detto che sta ancora valutando le sue opzioni per il ristorante.

"Abbiamo ottenuto un ottimo risultato", ha detto. "Alla fine della giornata, non siamo riusciti a farlo funzionare finanziariamente."

Le relazioni tra lo chef e il ristoratore sembravano tese in un profilo di Liebrandt del New York Times che è uscito all'inizio del mese scorso, con Nieporent che ha definito la relazione "complicata" e Liebrandt si è rifiutata di discuterne affatto.

"Il mio unico obiettivo è sempre stato l'accessibilità e la semplificazione per l'ospite", ha detto Nieporent all'epoca. “Questa è stata una sfida. Perché il suo cibo è tutt'altro che accessibile. Ci vuole sottomissione".

Sebbene Nieporent non abbia ancora deciso se il ristorante chiuderà o continuerà a operare come Corton, ha detto che da quando è uscito il profilo di Liebrandt, è stato contattato da più chef interessati al lavoro.

"Sono meno io che mi avvicino alle persone e sono più le persone che si avvicinano a me, e questo è gratificante in larga misura", ha detto. “Tieni gli occhi aperti, perché seguirà qualcosa di eccitante.”


Questione di gusto: servire Paul Liebrandt

Nel 2001, Paul Liebrandt era un giovane chef che produceva cibo che dava una nuova e audace svolta alle tecniche tradizionali. All'avanguardia di quella che sarebbe diventata nota come "gastronomia molecolare", saltò di ristorante in ristorante a New York City, lottando per trovare lo sbocco giusto per la sua visione creativa.

Questione di gusto: servire Paul Liebrandt segue lo chef all'avanguardia nel corso di nove anni e mezzo, documentando gli alti e bassi di un artista che cerca di trovare il suo posto nel mondo spietato dell'alta cucina di New York quando debutta lunedì , 13 giugno (9:00-22:15 ET/PT), esclusivamente su HBO. La regista esordiente Sally Rowe dirige.

All'età di 24 anni, lo chef dell'Atlas Paul Liebrandt ha ricevuto tre stelle dal New York Times per piatti indimenticabili e ipermoderni come "espuma di cervella di vitello e foie gras" e "zuppa di birra e tartufo". Ben presto divenne uno chef che i critici amavano o amavano odiare.

Durante il suo incarico al modesto bistrot Papillon, il critico gastronomico del New York Times William Grimes ha dato a Liebrandt due stelle, perché "c'era una cucina ispirata in corso", ma ha aggiunto che "ha bisogno di uno spettacolo più grande". Poiché l'attività di ristorazione si è indebolita dopo l'11 settembre, i proprietari hanno cambiato il menu per tagliare i costi. Costretto a servire hamburger e patatine fritte, Liebrandt lasciò presto Papillon.

Pochi anni dopo, Liebrandt è diventato l'executive chef del Gilt, dove poteva preparare cibi che raccontassero una storia. Thomas Keller, chef-proprietario di Per Se, afferma che Liebrandt stava preparando una cucina che esprimesse la sua personalità, osservando che il cibo "era più basato sulla tecnica tradizionale e sui sapori tradizionali, ma ancora con meravigliose sorprese e nuove composizioni di sapori, e l'esecuzione divenne uniforme meglio." Ma sei settimane dopo l'apertura del ristorante, il critico gastronomico del New York Times Frank Bruni ha assegnato a Gilt due stelle deludenti. Liebrandt e Gilt presto si separarono.

Nel marzo 2007, Liebrandt è stato contattato dal ristoratore Drew Nieporent per diventare lo chef e comproprietario di Corton, un locale di alto livello a Tribeca. A Matter of Taste segue i due, insieme alla direttrice del ristorante Arleene Oconitrillo (che è anche la fidanzata di Liebrandt), mentre lavorano febbrilmente per preparare Corton per l'apertura, testare le ricette e perfezionare l'arredamento. In attesa di una recensione del New York Times, Corton ha un'apertura di successo. Osserva Nieporent: “Non ho mai, mai e poi mai avuto un ristorante – eccetto forse, forse Nobu – che ha ottenuto in modo uniforme tutto questo successo di critica tutto in una volta. Ma cosa manca? Il New York Times. La carta del record.”

Dai un'occhiata a questa speciale anteprima video qui sotto. E non dimenticare di registrare il film in DVR il 13 giugno alle 21:00!


Paul Liebrandt condivide una deliziosa ricetta di fish and chips su CocuSocial

Molti cuochi casalinghi stanno cercando di migliorare le loro abilità culinarie. CocuSocial e Paul Liebrandt hanno collaborato per portare il celebre chef direttamente nella cucina di casa. Nella sua prossima lezione di cucina fish and chips, lo chef Liebrandt aiuterà i cuochi casalinghi a prendere confidenza con le loro tecniche di cottura.

Per molti buongustai, lo chef Paul Liebrandt è una leggenda culinaria. Il più giovane chef a ricevere tre stelle dal New York Times, le sue due stelle Michelin, il premiato documentario Questione di gusto: servire Paul Liebrandt, il suo libro Cattivo fino al midollo e numerosi altri riconoscimenti, è considerato uno degli chef più creativi e talentuosi al mondo.

Sebbene poche persone possano avere l'opportunità di concedersi una delle esperienze culinarie dello chef Liebrandt, la sua pagina Instagram è piena di immagini straordinarie dei piatti impeccabili che crea. Mentre i tuoi occhi si meravigliano del piatto, l'esplorazione dei sapori è la vera chicca. Dagli abbinamenti creativi agli ingredienti di stagione all'apice dei loro sapori, questo chef ispira gli altri a spingere i confini della creatività culinaria.

Con sempre più cuochi casalinghi che cercano di esplorare il cibo, il sapore e la cucina a casa, una piattaforma come CocuSocial offre loro questa opportunità. Questa piattaforma offre corsi di cucina online. La Masters Series porta celebri chef, come Chef Liebrandt, ai cuochi che stanno cercando di acquisire conoscenze da questi esperti culinari.

Il 27 giugno lo chef Liebrandt terrà una lezione sul Fish and Chips. Anche se molte persone hanno sperimentato questo piatto iconico, questa versione potrebbe far scoprire ai buongustai un nuovo apprezzamento per il piatto spesso associato all'Inghilterra.

Prima del corso di cucina CocuSocial, ho avuto l'opportunità di parlare con lo chef Paul Liebrandt di questa filosofia di cucina, del motivo per cui ha scelto il fish and chips e di cosa consiglia ai cuochi casalinghi per acquisire confidenza in cucina.

Guardando i piatti dello chef Liebrandt, la sua ispirazione non viene da un punto specifico. In molti modi, tutto il cibo è la sua tela. Che si tratti degli ingredienti freschi e stagionali del mercato contadino di New York, di un paese che sta visitando o di un'altra area che lo commuove, l'ispirazione è ovunque.

Durante la mia conversazione con lo chef Liebrandt, è stato chiaro che gli ingredienti tendono a guidare alcune delle sue scelte. Ha detto che "gli ingredienti devono parlarti". Che si tratti di quella fragola perfettamente deliziosa che è attualmente di stagione o di un altro prodotto del contadino locale, quegli ingredienti offrono una generosità di sapore.

Ha incoraggiato i cuochi casalinghi ad assaporare la differenza. Ad esempio, ha menzionato come una fragola del mercato locale dell'agricoltore avrà un sapore diverso da quella acquistata dal negozio di alimentari. Quando quel sapore è una guida per il cuoco, il piatto risultante sarà un'esperienza meravigliosa.

Tuttavia, il cuoco di casa può essere intimidito in cucina. Sebbene lo chef professionista possa far sembrare quasi ogni piatto senza sforzo, quel piatto esperto arriva con anni di pratica. Lo chef Liebrandt ha affermato che i cuochi casalinghi devono esercitarsi per essere perfetti.

Parte del vantaggio di un corso di cucina su CocuSocial è mostrare come, perché e cosa può rendere speciale un piatto. Che si tratti degli ingredienti saporiti, di un'attenta preparazione o del processo stesso, il percorso per essere uno chef migliore è un viaggio, non uno sprint.


Paul Liebrandt ha lasciato Corton - Ricette

A. Corton è un ristorante francese contemporaneo e molto adatto per essere a Tribeca, che è una zona di destinazione. Lo stile del cibo, il design e l'atmosfera del ristorante, è un'esperienza ed è uno di quei posti in cui viaggi.

D. Il tuo cibo è arte nel piatto, da dove viene la tua ispirazione?

R. La base e il cuore del cibo che ho sempre fatto è francese. Solo perché non sembra proprio uguale a quello di qualcun altro, il nucleo è ancora basato sulla tecnica classica francese. Produciamo ancora le nostre scorte, basi e vinaigrette esattamente nello stesso modo in cui mi è stato insegnato quando ero ragazzo e lo fa qualsiasi altro grande ristorante. Quello non cambia mai. Quindi, non sostituiamo mai nulla ai mattoni di base della cucina.

La parte artistica è puramente il mio modo di vedere la cucina e il menu quando ci metto il mio tocco personale. Mi ispiro ai prodotti e agli ingredienti, ma anche ai viaggi, alle culture di tutto il mondo e l'arte è grande, soprattutto l'arte moderna.

Piatto al rabarbaro di Paul Liebrandt

D. Hai un artista moderno preferito?

A. Cy Twombly -- Amo davvero la spontaneità e il flusso del suo stile. Rothko per più cubismo. Dipende dall'umore, dal periodo dell'anno e dagli ingredienti con cui lavoriamo. Ma è più come una casa di moda, dove durante tutto l'anno guardiamo alla collezione autunno, alla collezione estiva e allo stile all'interno del menu per quel particolare anno. L'estetica dei piatti è leggermente diversa rispetto all'anno scorso, anche se stiamo usando molti degli stessi ingredienti.

D. Quali sono alcuni dei cambiamenti che hai visto in cucina nel corso degli anni?

R. Non vedo il livello di tecnica, il livello di concentrazione che ho fatto forse 15 anni fa. In questi giorni è tutto molto facile, le nostre vite sono diventate molto facili con la tecnologia, ci aspettiamo tutto subito. Ero in giro e lavoravo da adulto prima che ci fossero i telefoni cellulari. Hai preso un telefono, c'era più interazione con le persone faccia a faccia, non c'erano messaggi. Non è stato così istantaneo. Dovevi impegnarti di più ogni giorno per fare tutto.

Penso che in termini più ampi, il modo in cui le persone vedono il cibo e l'aspetto professionale di questo come la mia carriera, ne sono orgoglioso, amo quello che faccio è cambiato. Non si tratta di fare questo per diventare famoso, per andare da qualche altra parte, è perché mi piace il mestiere di quello che sto facendo. Questo è decisamente cambiato in modo enorme.


Paul Liebrandt lascia Corton

Uno dei ristoranti più acclamati di New York sta perdendo il suo chef. Paul Liebrandt, che per cinque anni è stato il meticoloso autore in cucina a Corton, a TriBeCa, si è separato dal ristorante, ha detto sabato un addetto stampa per lui.

Il signor Liebrandt ha intenzione di spostare la sua attenzione sull'Elm, un ristorante che ha aperto nel quartiere di Williamsburg a Brooklyn questa estate, e su un progetto di fascia alta a Manhattan che potrebbe concretizzarsi l'anno prossimo.

Con la cucina del signor Liebrandt e la gestione del veterano ristoratore Drew Nieporent, Corton ha ricevuto due stelle dalla Michelin e tre stelle da Frank Bruni in una recensione del New York Times del 2008. Nel 2011 lo chef è stato oggetto di un documentario intitolato "A Matter of Taste".

Ma nell'ultimo anno o giù di lì è diventato notevolmente facile ottenere un tavolo al ristorante, anche la sera del fine settimana, e l'attrito a Corton tra il signor Liebrandt e il signor Nieporent è emerso in un recente profilo del Times dello chef, che è noto per essere tanto testardo quanto ispirato. "Il mio obiettivo è sempre stato l'accessibilità e la semplificazione per l'ospite", ha detto all'epoca il signor Nieporent. “Questa è stata una sfida. Perché il suo cibo è tutt'altro che accessibile. Ci vuole sottomissione".

Corton ha recentemente annunciato sul proprio sito Web che sarebbe stato chiuso a luglio per una pausa estiva. Sabato, in una breve conversazione telefonica, il signor Nieporent ha detto che stava ancora valutando le sue opzioni per il ristorante, che si trova nello spazio che un tempo ospitava il leggendario Montrachet.

Immagine

"Abbiamo ottenuto un ottimo risultato", ha affermato Nieporent, l'uomo d'affari dietro ristoranti come Nobu e Tribeca Grill. "Alla fine della giornata, non siamo riusciti a farlo funzionare finanziariamente."

Cosa cucinare in questo momento

Sam Sifton ha suggerimenti di menu per i prossimi giorni. Ci sono migliaia di idee su cosa cucinare che ti aspettano sul New York Times Cooking.

    • Non perdetevi gli incredibili soba noodles di Yotam Ottolenghi con brodo di zenzero e zenzero croccante. per i funghi è una delizia, e si abbina magnificamente al dentice fritto con salsa creola.
    • Prova la pizza con insalata di Ali Slagle con fagioli bianchi, rucola e peperoni sott'aceto, ispirata a un classico della California Pizza Kitchen.
    • La versione moderna di Alexa Weibel sull'insalata di maccheroni, ravvivata da limone ed erbe aromatiche, si abbina molto bene al pollo fritto al forno.
    • Un ciuffo di burrata fa il lavoro pesante nella semplice ricetta di Sarah Copeland per gli spaghetti con aglio e olio al peperoncino.

    Per un po', ha detto, ha lanciato l'idea che il signor Liebrandt potesse acquistare Corton a titolo definitivo, seguendo un modello stabilito nel 2011 quando lo chef Daniel Humm e il manager Will Guidara hanno rilevato completamente Eleven Madison Park, ponendo fine alla loro partnership con il ristoratore Danny Meyer.

    Quell'idea non ha mai preso piede a Corton. E una volta che i piani del signor Liebrandt per l'Olmo hanno cominciato a emergere, il signor Nieporent non era entusiasta di avere l'arte del suo chef testa a testa con se stessa. "Il tuo partner non può essere il tuo concorrente", ha detto.

    Per ora, il futuro di Corton rimane indeciso. "Non sto dicendo che continuerà o si chiuderà", ha detto Nieporent. "In questo momento non ho preso quella decisione." Ha suggerito che, sulla scia del recente profilo di Mr. Liebrandt sul Times, ha sentito molti chef che hanno espresso la volontà di intervenire. in larga misura", ha detto il signor Nieporent. Ha aggiunto: “Tieni gli occhi aperti, perché seguirà qualcosa di eccitante”.

    In una dichiarazione rilasciata dalla pubblicista Jennifer Baum, Liebrandt ha dichiarato: “Sono stati cinque anni meravigliosi e apprezzo l'esperienza che ho avuto lì e ringrazio tutti coloro che hanno lavorato così duramente con me a Corton. Ho sentito che era il momento giusto per passare a nuovi e diversi progetti che, oltre all'Olmo, sono già in fase di progettazione, tra cui un ristorante firmato Paul Liebrandt”.

    Sebbene l'Elm sia stato pubblicizzato come una versione elegante ma leggermente più casual dell'arte culinaria del signor Liebrandt, la signora Baum ha affermato che il prossimo progetto, una collaborazione con lo stesso team dell'hotel King & Grove che sta dietro l'Elm, “non sarà casuale affatto."


    Profili e ricette dello chef - Una conversazione con Paul Liebrandt

    Paul Liebrandt di Corton discute la filosofia alla base della sua cucina e il suo legame con il cibo.

    Monica Lewinsky condivide la risposta ɾpica' al tweet che chiede, 'Qual è la cosa più rischiosa e a basso rendimento che tu abbia mai fatto?

    L'attivista antibullismo e personaggio pubblico ha risposto con un'emoji perfetta.

    Elizabeth Hurley, 55 anni, spiega il contraccolpo alle sue foto in bikini: "Le persone sono cattive con le donne"

    La bomba britannica alludeva alle osservazioni sessiste fatte dall'ex conduttore di ITV Piers Morgan.

    Anno DominiMetti una borsa sullo specchietto dell'auto quando viaggi

    Trucchi geniali per la pulizia dell'auto I rivenditori locali vorrebbero che tu non lo sapessi

    Rumer Willis difende il servizio fotografico sexy: 'Questa foto mi ha fatto sentire davvero bella'

    La cantante e attrice ha avuto la risposta più gelida quando i critici di Instagram si sono scatenati.

    Non è un trapano: le scarpe e i sandali Adidas sono a partire da $ 18 a Kohl's in questo momento

    C'è un po' di tutto nel mix!

    Incontra il guru del dolore che ha aiutato a guidare il nuovo documentario sulla salute mentale di Oprah e il principe Harry, 'The Me You Cant See'

    "The Me You Can't See", il nuovo documentario di Apple TV+ di Oprah Winfrey e Prince Harry, presenta il fondatore di una fattoria di cura dell'Arizona, dove gli animali da soccorso aiutano le persone ad affrontare il dolore traumatico.

    Jessica Alba ha iniziato a piangere quando sua figlia, 9 anni, ha scoperto che lei e Cash Warren stavano facendo sesso. Ecco cosa dovrebbero sapere i genitori.

    Le coppie celebri hanno condiviso il momento imbarazzante in un nuovo episodio della serie YouTube di Alba.


    Ricetta di Fish & Chips dello chef Paul Liebrandt

    Rombo in pastella alla birra:
    – 4 (porzioni da 100g) Filetti di rombo puliti
    – 250g Farina Di Riso
    – 50 g di amido di mais
    – 370g Brown Lager-Brooklyn Brewery Sorachi Ace
    – 2 cucchiaini di sale marino
    – ½ cucchiaino di pepe nero in grani macinato
    – 3000g Olio di semi di arachide

    Metodo:
    – Unire tutti gli ingredienti secchi prima di aggiungere metà della Lager, non mescolare troppo come si desidera mantenere le bolle nella lager, incorporare la lager rimanente, filtrare nel contenitore a sifone e caricare con due carrelli n. Mettere in frigo e tenere per 2 ore.
    – In una pentola profonda, scaldare con cura l'olio di arachidi a 395f.
    – Condire leggermente il pesce con la farina di riso, che dovrebbe essere a temperatura ambiente.
    – Versare la pastella in una ciotola fredda, immergere il pesce nella pastella, scuotendo l'eccesso e metterlo delicatamente nell'olio per 3-4 minuti, spruzzare un po' della pastella sopra il pesce mentre si frigge fino a quando non diventa leggermente caramellato 5 minuti.
    – Rimuovere e scolare il pesce su un tovagliolo di carta, la temperatura interna salirà a 45 gradi, perfetta temperatura di cottura.
    – Condire leggermente con sale marino e pepe.

    Aioli sottaceto al lime:
    – 100g di condimento indiano al lime sottaceto
    – 300g Maionese
    – Succo/scorza di limone

    In una ciotola, unire tutti gli ingredienti con una frusta

    Patatine fritte:
    – 8 Patate Rosse Grandi
    – 3000g Olio di semi di arachide
    – 1 Cucchiaino di sale marino

    Metodo:
    – Sbucciare e tagliare le patate in blocchi da 1 pollice per 4 pollici.
    – Lavare le patate in acqua fredda per eliminare l'amido.
    – Coprire le patate in una padella con acqua e cuocere a fuoco medio a fuoco lento fino a quando le patate sono completamente cotte, ma mantengono la forma.
    – Togliete delicatamente dall'acqua e mettete su un vassoio, mettete in frigorifero a raffreddare per 4 ore.
    – Riscaldare l'olio a 250F e friggere delicatamente le patate per circa 5-7 minuti o fino a quando la patata assume un colore dorato molto chiaro.
    – Togliete delicatamente dall'olio e mettete su un vassoio, mettete in frigorifero per 4 ore per far raffreddare e asciugare la parte esterna della patata.
    – Scaldare l'olio a 375f di cottura delle patate fino a quando diventano dorate e croccanti - circa 5-7 minuti
    – Togliere dall'olio e condire con sale marino.


    Paul Liebrandt ha lasciato Corton - Ricette

    (3 voti, media: 3.67)

    I colori tenui di Corton lavorano per creare un'elegante lavagna che mette in risalto il cibo e offre al commensale la possibilità di gustare i deliziosi vini francesi e i piatti creativi ma classici creati dallo chef noto per il suo passato audace. Lo chef Liebrandt ha attenuato la sua stravaganza per creare con successo piatti intricati e creativi pur rimanendo saldamente radicati nella cucina francese classica.

    La lista dei vini offre selezioni da alcune delle migliori regioni della Francia, il che ha senso considerando che il ristorante prende il nome da una di quelle regioni. Il menu degustazione è stagionale e offre 6 portate per $ 125, che è un affare in un ristorante di New York con 2 stelle Michelin. Lo chef lavora sodo per presentare anche ogni ingrediente al meglio, quindi vale ogni centesimo.

    Cuoco: Paul Liebrandt

    Metro molecolare: alto

    Premi: 2 stelle Michelin

    Indirizzo: 239 West Broadway (tra Walker e White Streets) New York, NY 10013


    Lascia che lo chef stellato Paul Liebrandt sia il tuo nuovo istruttore di cucina

    In collaborazione con la piattaforma culinaria online CocuSocial, lo chef stellato Michelin Paul Liebrandt sta preparando qualcosa di nuovo.

    Liebrandt, che ha guadagnato tre stelle dal New York Times per il suo lavoro in Atlas ed è stato premiato con due stelle Michelin presso l'ex ristorante Corton, insegnerà alla prima edizione della Master Series, una nuova offerta di lezioni di cucina virtuali dal vivo che collegheranno direttamente chef di fama mondiale con cuochi casalinghi.

    Sebbene Liebrandt abbia già fatto dimostrazioni di cucina dal vivo, insiste che la sua apparizione a Master Series, che si svolgerà il 27 giugno (i biglietti costano $ 29), non sarà una dimostrazione.

    “Questo non è qualcosa che le persone si sintonizzano solo per guardare,” dice a InsideHook. “I’non sono la star, il cliente è la star. Cucineranno insieme a me. È come se entrassi nella cucina di un cliente. da casa mia e mostrando loro il piatto che faremo. È un modo più personale, e penso più efficace, con cui dimostrare la cucina rispetto a una semplice dimostrazione. Se stai cucinando con me in tempo reale, è molto più significativo.

    Oltre a una parte istruttiva, le lezioni della Master Series includeranno anche sessioni di domande e risposte dopo che la cucina è stata completata per consentire ai partecipanti di interagire con i loro istruttori di cucina.

    “Penso che per il cliente sia molto piacevole farlo,” Liebrandt. “Ci sono molti corsi di cucina disponibili per il pubblico in generale. Ma questo, con il modo in cui CocuSocial lo ha impostato, persone come me possono portare decenni di esperienza allo chef di casa in un modo molto personalizzato. Per me, questo è molto importante. Per il cliente, penso che sia ovviamente anche molto importante. È come quando vai in un ristorante e lo chef si avvicina al tuo tavolo e dice: ‘Ciao.’ Ti senti molto ben curato e ti senti bene ad essere lì. Stessa cosa con questo.”

    Anche se può sembrare che passare da chef di prim'ordine a istruttore di cucina di prim'ordine (soprattutto in considerazione del formato virtuale) potrebbe rivelarsi difficile, Liebrandt sottolinea che l'insegnamento ha sempre fatto parte del suo lavoro.

    In una cucina commerciale in un ristorante, ho un team di giovani che stanno imparando ogni giorno. Non si uniscono al tuo impiego come chef a pieno titolo. C'è un sistema in base al quale devono acquisire le abilità per il mestiere di cucinare, come ho fatto io quando ero giovane,' dice. “Quindi ogni giorno insegni. Stai insegnando lo sviluppo di ricette. Stai insegnando gestione. Stai insegnando tutti gli elementi che compongono uno chef completamente formato. Nella lezione CocuSocial, impartiremo la stessa conoscenza ed esperienza che farei in una cucina commerciale. Non cambia, anche se il luogo lo ha fatto. Il sentimento di fondo su come lo facciamo non cambia, e questo è molto importante per me.

    Per la sua lezione sulla Master Series, che includerà anche lezioni con chef tra cui il vincitore del premio James Beard David Burke e Top Chef finalista Nyesha Arrington, Liebrandt ha in programma di dare istruzioni passo passo dal suo appartamento a Manhattan su come realizzare una versione elevata di fish and chips.

    “La nostra interpretazione di un classico piatto di fish and chips è molto adatta alla stagione in cui ci troviamo,”, dice. “Non lo vedi davvero insegnato in un corso di cucina così spesso. Non so perché. Tutti hanno mangiato per la maggior parte fish and chips, ma forse non hanno mai cucinato qualcosa del genere. Ho pensato che sarebbe stato qualcosa che le persone avrebbero gradito mangiare, ma anche un piatto che avrebbe dato loro sicurezza e un senso di abilità. Se qualcuno riconosce quello che sta facendo, sarà molto più sicuro nell'affrontarlo.

    La fiducia, dice Liebrandt, è forse la cosa più importante che vuole che i suoi studenti abbiano.

    “Avere fiducia in se stessi è molto importante in cucina, indipendentemente dal fatto che tu sia un professionista o un dilettante,”, dice. “Quando entri in una cucina o in una classe, è come entrare in un teatro: le persone intorno a te, la luce, il rumore, le aspettative. Tutto ciò crea un'atmosfera che può essere difficile se non hai la sicurezza di entrarci. Ora, facendo la Master Series dai confini di casa tua, non avrai niente di tutto questo. Se sei nella tua cucina, sarai già più sicuro di te. Sai dov'è tutto. Penso che otterrai risultati migliori con questa piattaforma e il modo in cui stiamo facendo questa cucina virtuale rispetto a quelli che avresti in una cucina reale, dove può intimidire. Non tanto la parte del cibo, la parte della cottura è la parte facile. Non è proprio qui che entra in gioco la fiducia

    E per chiunque stia immaginando una lezione della Serie Master come un episodio di La cucina dell'inferno o Tritato, Liebrandt chiarisce che non è così.

    "Non entreranno nell'esercito, è un corso di cucina", dice. Non avranno bisogno di guardare Gordon Ramsay che urla alle persone. Questo è intrattenimento, non è quello che stiamo facendo qui. Stiamo facendo qualcosa che spero tutti possano portare con sé. Spero che ricorderanno sempre una piattaforma di cucina virtuale in cui Paul Liebrandt ha mostrato loro come fare il fish and chips e che possono poi prenderlo e cucinarlo ancora e ancora e riportare alla luce il ricordo di dove l'hanno imparato. Questa è una cosa davvero importante

    Se dovessi perdere la lezione di Liebrandt o una qualsiasi delle altre lezioni della Master Series, è stato lanciato anche un altro nuovo servizio di lezioni di cucina in streaming chiamato Chefstreams per aiutare a portare i candidati di James Beard e Top Chef concorrenti nelle case di aspiranti chef di casa.


    Da Kitchen Wunderkind a Comeback Kid

    Le gare di cucina dei reality TV estraggono il massimo della drammaticità dalla preparazione maniacale di un singolo pasto. Nella vita reale, l'evoluzione di uno chef procede lentamente, attraverso una serie di vittorie combattute e capovolgimenti improvvisi e schiaccianti. Potrebbe volerci un decennio per vedere cosa succede.

    Paul Liebrandt, mente del ristorante TriBeCa Corton, condivide la traiettoria delle montagne russe della sua carriera come chef di New York in "Una questione di gusto: servire Paul Liebrandt". Il nuovo documentario sarà presentato in anteprima lunedì su HBO, portando gli spettatori nella tumultuosa ascesa, caduta e ritorno di un prodigio britannico il cui stile ambizioso è stato fonte di gloria e disastro.

    Il signor Liebrandt, un devoto dello chef francese Pierre Gagnaire, è stato lo chef più giovane (a 24 anni) a vincere una valutazione a tre stelle dal New York Times, quando era all'Atlas nel 2000. Ma sulla scia del 9/ 11, i suoi concetti d'avanguardia andavano di traverso rispetto ai gusti locali. In uno dei momenti più dolorosi del film, il signor Liebrandt si ritrova ridotto a servire hamburger quando il suo successivo datore di lavoro, Papillon, ha abbandonato la cucina tonificante e eccessiva dello chef a favore del comfort food. "Vedi sempre film sul cibo in cui si parla dello chef e del cibo e basta", ha detto il signor Liebrandt, che ora ha 34 anni, "non come si traduce nel resto della vita".

    Sebbene il documentario enfatizzi lo stress e l'ansia che derivano dalla creazione di una cucina estremamente raffinata e di alto livello, mostra anche come la passione del signor Liebrandt per la perfezione sia bilanciata dal suo spirito autoironico. Una recente visita pomeridiana alla sua cucina, che è visibile dall'accogliente sala da pranzo attraverso una finestra lunga e stretta, ha trovato un dominio ben ordinato che ronzava con una dozzina di attività dettagliate, lo chef allampanato attento a tutto anche mentre si concentrava sul proprio compito .


    Guarda il video: Francesco Mazzei and Simone Caporale take your taste buds to Italy