acetonemagazine.org
Nuove ricette

Aceto di fragole

Aceto di fragole



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Bello da trovare!

Da quando i veri coltivatori di fragole sono venuti al nostro mercato, non ho perso un giorno senza acquistare questi meravigliosi frutti. Oltre alle classiche marmellate e confetture, quest'anno ho deciso di provare qualcosa di nuovo.
Ho sentito che da loro si può fare un ottimo sciroppo (senza bollire, solo con miele). Non pensate che io abbia iniziato a fare lo sciroppo... ho fatto qualcosa di molto semplice, con un gusto particolare: l'aceto di fragole.

  • 200 g di fragole fresche:
  • 300 ml di aceto bianco.

Porzioni: -

Tempo di preparazione: oltre 120 minuti

RICETTA PREPARAZIONE Aceto di fragole:

Laviamo le fragole, le lasciamo asciugare un po' (non hanno acqua sopra, se possono essere perfettamente asciutte), le tagliamo a fette o a cubetti (dipende da quanto grandi le avete) e le mettiamo in una vaso pulito.

Versiamo aceto su di loro.

Chiudete il barattolo ermetico e conservate a temperatura ambiente per 3 giorni.

Filtrare l'aceto e versarlo nella bottiglia.

Otterrai uno degli aceti più buoni e saporiti... uno dal sapore primaverile!

Lo aggiungiamo nelle insalate o in alcune salse (va benissimo nel sugo di pesce).


Siti di suggerimenti

1

Allo stesso modo puoi ottenere l'aceto da vari frutti (ciliegie, amarene, lamponi, fragole, albicocche, prugne) o piante (estragone, larice, salvia, origano) così hai libera fantasia!

2

Conservare in frigorifero, in un bicchiere con tappo ermetico.


Ricette in scatola

Congratulazioni per il tuo lavoro. Intendo sia la preparazione che la pubblicazione. Molte ricette mi sono state utili. Li ho fatti e le ricette e come prepararli sono state pubblicate correttamente.

Congratulazioni, signora, lei è una perfetta casalinga, ricette utili... da capire per tutti.

Ciao!
Grazie per queste ricette & #8221 di una volta & #8221, richieste & #8211 hai provato anche ricette come torta, torta per diabetici. Sono diabetico insulino-dipendente e di tanto in tanto faccio una torta che cresce magnificamente e quando toglila dal forno rimane e diventa molto battuta, non spumosa. Uso lo zucchero di betulla come zucchero, non capisco che ne sto abusando.
Grazie.

Oh mio caro!
Sto lavorando a una serie di ricette. Da settembre arriverò anche con ricette per diabetici.

Non sapevo che il rafano rafforza le foglie e le vene del cavolo. Il peso del sale è molto importante così come la pritocirea.Abbiamo molti consigli

Ho provato alcune ricette davvero deliziose & # 8230 & # 8230 E le ricette dei sottaceti bestiali

Soffro molto perché non riesco a fare quasi nessuna ricetta di cibo in scatola per l'inverno, a parte marmellate, confetture e a volte qualcosa di così lussurioso, perché non ho un posto dove conservarli nel blocco per tenerli a un temperatura ottimale e poi mi limito al freezer. . Quest'anno ho preparato anche dello sciroppo di fragole e ciliegie e una scorza di scorze di pesca-melanzana rossa. Ma vorrei provare a fare dello sciroppo di limone che mi piace molto e penso che forse mi puoi aiutare con una ricetta se sai e l'hai mai fatto ho trovato qualcosa in un vecchio libro di cucina ma forse tu lo sai meglio e io fidati di più di te. Grazie cara Gina di esistere per salvarci i più inesperti!

Facciamo anche lo sciroppo di limone, ok.
Anch'io abito in condominio in Romania e le lattine non mi sono mai mancate, ho sempre avuto una dispensa piena di zacusca, brodo, composta, marmellata e tanto altro & #8230. Ho fatto di tutto!


Il primo passo è far scongelare le fragole. Quindi il budino in polvere viene mescolato con sei cucchiai di latte e zucchero. Unite il latte alla purea di fragole bollita. In pochi minuti si incorpora la polvere di budino. Dopo che avrà bollito, toglietelo dal fuoco e mettete sopra il budino un foglio di carta alimentare, perché in questo modo evitiamo la formazione di una crosticina.

Il prossimo passo è cuocere la pasta eclair. Per fare questo, bollire 125 ml di acqua fredda, un pizzico di sale e burro. Quindi, mettere la farina in questa ciotola e mescolare fino a quando l'impasto non si stacca dal fondo della ciotola. E ora togli la pentola dal fuoco e incorpora 3 uova nell'impasto.

Avrai anche bisogno di un elegante con una grande punta stellata. Mettici l'impasto e usalo per stendere l'impasto in 12 strisce lunghe circa 10 cm. Dopo aver disposto l'impasto degli eclair su una teglia, coprirlo con carta da forno. E la teglia va messa in forno a circa 200°C per 25 o 30 minuti.

Quando gli éclair saranno cotti, non dimenticare di tagliarli a metà e lasciarli raffreddare.

Cuciniamo la panna e per quella ci servirà il cioccolato, che potete applicare localmente con l'aiuto di un letto di acqua calda. Montate quindi la panna e poi il budino. Questi due ingredienti devono essere mescolati fino a che liscio.

L'ultimo passaggio è il più piacevole di questa ricetta. Dobbiamo spalmare la crema con un po' su metà dell'éclair, e poi mettere la restante metà sopra la crema. Non dimenticare di decorare gli bignè con lo zenzero tritato. Lasciare raffreddare qualche minuto e il dolce è pronto per essere gustato.


CETRIOLI BULGARI ALL'ACETO

Ricetta di Cetrioli bulgari in aceto per l'inverno che ti propongo oggi, appartiene a mia madre. A differenza della ricetta per cetrioli sott'aceto o sottaceti al sole Ho sul blog, richiede la bollitura. I cetrioli sono croccanti, agrodolci, assolutamente deliziosi. È molto semplice da preparare e, tenendo conto di alcune semplici regole, otterrai i sottaceti più gustosi.

  • per 10 vasetti da 800 grammi
  • 5 kg di cetrioli bulgari
  • 500 ml di aceto di vino 9 gradi (50 ml per ogni vasetto)
  • 10 cucchiaini di sale grosso per sottaceti (non una volta)
  • 10 cucchiaini di zucchero
  • 5-6 carote
  • aglio
  • cipolle affettate
  • grani di pepe nero
  • semi di senape
  • foglie di alloro
  • rami di aneto con fiori

Come preparare i cetrioli bulgari in aceto

Iniziamo lavando e sterilizzando i vasetti e i coperchi. Come vi dico in ogni ricetta per conserve, sterilizzare pentole e coperchi in cui prepareremo le leccornie per l'inverno è estremamente importante.

Qui (clicca), puoi leggere l'articolo completo.

Quindi lavare molto bene i cetrioli e le carote in diverse acque.

Sul fondo di ogni vasetto mettete un rametto di aneto, un cucciolo, due spicchi d'aglio (a seconda della grandezza), qualche fettina di cipolla e 50 ml di aceto. Mettere i cetrioli e alternare con bastoncini di aneto. Sopra mettete una foglia di alloro, un fiore/ramoscello di aneto, un cucchiaino di sale e un cucchiaino di zucchero. Completare con un cucchiaino di semi di senape e mezzo cucchiaino di pepe nero in grani.

Riempi con acqua a sufficienza per coprire l'intero contenuto.

Pulisci i bordi dei barattoli e fissa o avvita i coperchi. Poneteli in una pentola capiente, sul fondo della quale mettete un canovaccio da cucina. Versate con un dito acqua sufficiente a coprire i vasetti e fate sobbollire per 20 minuti, a fuoco basso, dal momento in cui bolle.

Lasciar raffreddare i vasetti nella ciotola. Quindi puoi estrarli, pulirli, etichettarli e metterli nella dispensa. Buon lavoro e buon appetito!

Altre deliziose ricette in scatola, trova qui (clic).

* Non dimenticare che ti aspetto tutti i giorni pagina Facebook del blog con tante ricette, nuove idee e tante altre novità.


Anguria

Ricca di licopene, potente antiossidante che regola il sistema immunitario, l'anguria è lo spuntino ideale in estate. Rinfrescante e salutare, l'anguria fornisce il necessario apporto di vitamine e sostanze nutritive, che possono essere consumate tal quali o abbinate a vari alimenti. Consumare giornalmente l'equivalente di una tazza di anguria, che contiene 46 calorie oppure dei piccoli spiedini, su cui infilare un pezzetto di melone, un cubetto di feta e una foglia di menta. Cinque di questi spiedini hanno in giro 46 calorie.


Ricette con aceto di mele

di Formula AS Scrittura, Numero 1435 Foto: Shutterstock

L'età delle mele mature, che sapienti massaie sanno trasformare non solo in composta e bucce, ma anche in mosto e aceto agrodolce. Incredibilmente buono per la salute, fa appello anche alla guancia, che lo aiuta a rimanere magro. Prova le nostre ricette e vedrai

Maschera all'aceto per il viso

Un quarto di tazza di farina d'avena viene mescolato con un cucchiaio di miele e un cucchiaio di aceto di mele. Dopo che si saranno ben omogeneizzati, applicare sul viso bagnato. Lascia asciugare la maschera. Risciacquare con acqua fredda e poi applicare una crema idratante.

Soluzione per una pelle luminosa e pulita

Un quarto di tazza di aceto bianco viene mescolato con un quarto di tazza di succo di limone, una tazza di vino bianco e un cucchiaino di miele. Mettere gli ingredienti in una ciotola e mescolare bene. Conservare in frigorifero in un barattolo. Si applica la sera e la mattina, sulla guancia non truccata.

Pelle pregiata, per l'eternità

Mantieni la tua pelle delicata idratandola costantemente prima di applicare il trucco. Tutto quello che devi fare è immergere un guanto di cotone o un impacco di garza in acqua tiepida, mescolata con un po' di aceto di mele, strizzarlo e poi tenerlo sul viso per 15-30 secondi. Sulla pelle quasi spenta, quindi applicare una crema idratante e un trucco. La pelle rimarrà liscia e giovane e il rossore scomparirà.

Trattamento per capelli con olio e aceto

Ripristina la salute dei capelli secchi e sfibrati con aceto di mele e olio d'oliva. Scalda un quarto di tazza di olio d'oliva fino a raggiungere una temperatura sopportabile, quindi applicalo su tutta la lunghezza dei capelli, massaggiandolo. Assicurati che le punte dei capelli si impregnino bene. Se hai i capelli lunghi, aumenta la quantità di olio. Quindi riempi una bacinella con quanta più acqua calda puoi, nella quale metti mezza tazza di aceto. Immergi un asciugamano in acqua e strizzalo. Avvolgi i capelli imbevuti di olio d'oliva in un asciugamano caldo e umido, quindi lega la testa con un asciugamano asciutto. Dopo 15 minuti, rimuovere entrambi gli asciugamani e lavare i capelli con uno shampoo delicato.

Soluzione idratante per capelli

Ingrediente: un tuorlo d'uovo, un cucchiaino di miele, 1/4 di tazza di olio d'oliva, 1/4 di tazza di aceto di mele.

Metodo di preparazione: sbattere bene tutti gli ingredienti per qualche minuto, oppure metterli nel mixer per ottenere una crema morbida. Strofina i capelli e il cuoio capelluto con questa miscela e lascia in posa per 10 minuti. Lavare con lo shampoo e sciacquare con acqua nella quale si mettono alcune gocce di aceto.


Pesce marinato in salsa di aceto fatta in casa

Che tipo di pesce si può marinare?

Ricetta di pesce marinato dal ricettario della nonna consiglia di essere preparato da carpa, lucioperca o storione. Si mangia freddo ed è adatto alle feste quando si fanno tanti piatti e non c'è tempo, non aspettare a scaldarlo, ma c'è chi lo preferisce caldo e non sbaglia se lo si consuma così.
Il gusto straordinario della salsa gli ha dato aceto preparato da me in casa (clicca qui per la ricetta). Se non hai un aceto di casa debole, metti 3 cucchiai di vino o aceto balsamico.

Tempo di preparazione 20 minuti

Tempo di cottura 30 minuti

Ingredienti

Per la preparazione del PESCE

  • 400 g di pesce crudo fresco (preferibilmente carpa, salmone o storione)
  • pepe, sale
  • Farina
  • olio per friggere

Per la preparazione della SALSA

  • 3-4 lg di olio
  • 2 carote medie
  • 1 radice di prezzemolo
  • 2 cipolle medie
  • 120 g di brodo o pomodori tagliati nel proprio succo
  • 1 -2 foglie di alloro
  • pepe macinato fresco
  • 3 chiodi di garofano
  • 60 ml di aceto basso (fatto in casa, vedi ricetta)
  • 1 tazza d'acqua

PREPARAZIONE Pesce marinato in salsa di aceto fatto in casa
1. Ho cucinato qui la carpa, un filetto porzionato perché grande, l'ho preso già pulito. Se hai un pesce intero, dovrai pulirlo da interiora e squame, quindi porzionarlo e lavarlo. L'ho lavata, scolata dall'acqua, cosparsa di sale e pepe. L'ho passato nella farina e l'ho fritto in 3-4 cucchiai di olio. Friggere a fuoco medio fino a doratura, girando con una pinza da cucina dall'altro lato. Rimuovere su un tovagliolo di carta per assorbire il grasso.

PREPARAZIONE della salsa marinata
1. Pelare le carote lavate, lavarle e coprirle, tagliarle a rondelle e friggerle in 3-4 cucchiai di olio caldo. Fai lo stesso con la radice di prezzemolo. Tagliare la cipolla a squame. Cuoceteli tutti per 10-15 minuti, mescolando regolarmente.
2. Spegnere con brodo e aggiungere le spezie. Faranno bollire sotto il coperchio ovattato per 15-20 minuti. Aggiungere acqua calda se è asciutto.
3. Aggiungere 2/3 tazza di acqua calda, aceto e un pizzico di sale. Mescolate e lasciate bollire per altri 2-3 minuti, poi fermate.
Ha un ottimo sapore aceto di casa (clicca qui per la ricetta)
4. Si mangia freddo, ma non sbagli se lo preferisci caldo. Servire su un piatto versando la salsa sul pesce.
È un piatto molto gustoso per il menù del giorno o per il pranzo di una tranquilla domenica trascorsa con la famiglia.
Vivi (e) questo!


Tiramisù alle fragole

Lavate le fragole, privatele del picciolo, quindi asciugatele bene con un canovaccio da cucina. Tagliateli a fette adatte e metteteli in una ciotola. Aggiungere 40 grammi di zucchero e lasciarli nella ciotola per un'ora: si formerà un succo delizioso e profumato.

Nel frattempo montate la panna montata, e in un'altra ciotola mescolate il mascarpone (freddo) e lo zucchero. Incorporare la panna montata alla crema al mascarpone - con attenzione, dal basso verso l'alto.

Scolare il succo di fragola in un'altra ciotola e mescolarlo con il latte. Immergere i biscotti nel succo di latte alla fragola per pochi secondi per lato.

Formate uno strato di biscotti a forma rettangolare. Mettere metà della crema al mascarpone sui biscotti e adagiare metà delle fettine di fragola sulla crema. Ricoprire le fragole con un altro strato di biscotti, spruzzare con 1-2 cucchiai di succo, aggiungere la restante crema di mascarpone e il resto delle fettine di fragola.

Guarnire il tiramisù con panna montata mista e cioccolato bianco tritato finemente. Mettete la torta in frigo per 2-3 ore, poi gustatela con gusto!


Molto probabilmente, l'uso dell'aceto nell'alimentazione umana è iniziato con lo sviluppo e il consumo di alcol, l'umanità a quei tempi lo usava come conservante. Le prime testimonianze dell'uso dell'aceto negli alimenti risalgono ai tempi dell'Impero Romano: così il gastronomo Marco Gavio Apicio, vissuto durante il regno dell'imperatore Tiberio e che fu l'ideatore del primo libro di cucina noto come Di re coquinaria, presenta ricette in cui viene utilizzato l'aceto. È menzionato nella Bibbia sia nel Nuovo che nell'Antico Testamento. Appare nella scena della crocifissione. Ippocrate lo menziona come una medicina, mescolata con l'uovo.

L'aceto alimentare, contenente solitamente dal 5% al ​​18% di acido acetico (con una percentuale solitamente calcolata in peso) viene utilizzato tal quale sia per condire o per conservare verdure e altri alimenti come sottaceti. L'aceto da tavola tende ad essere più diluito (5% - 8% di acido acetico), mentre i sottaceti in commercio generalmente utilizzano soluzioni più concentrate.

Aceto di mele Cambia

L'aceto di mele è una delle medicine più antiche conosciute dall'umanità, menzionata per la prima volta nei trattati medici egiziani, scritti più di tre millenni fa. I medici dell'antica Grecia lo usavano su larga scala, che si trova anche negli scritti di Ippocrate. È anche usato nella medicina popolare rumena. I romani nelle zone collinari e montane preparavano ogni autunno l'aceto di mele, poi lo utilizzavano in inverno contro varie malattie o semplicemente per mantenersi in salute. Non è una panacea.

Le principali categorie di malattie che rispondono positivamente alla somministrazione di aceto di mele: reumatismi e reumatismi degenerativi. Per rimediare a questa malattia, prendi tre cucchiai al giorno di aceto di mele mescolato con un cucchiaino di miele. La cura dura almeno tre mesi e ha effetti disintossicanti molto forti sul corpo. Inoltre, alcune sostanze contenute nell'aceto di mele hanno effetti antinfiammatori sulle articolazioni e prevengono l'invecchiamento e la degenerazione della cartilagine e dell'epitelio.

L'aceto di fermentazione si ottiene in base alla natura della materia prima utilizzata: da vino naturale alterato da malto, polpa di malto sottoposta a fermentazione alcolica, da frutta, quando è preparato da mosto di frutta da alcol etilico ottenuto dall'industria enologica. Attualmente, nel mondo viene prodotta una vasta gamma di varietà di aceto. La maggior quantità deriva dalla trasformazione dell'alcol in fermentazione alcolica. L'aceto si ottiene da vini bianchi e rossi, birra e malto, sidro, frutta (mele e pere, banane, mango, limoni, noci di cocco) e in Asia dall'alcol di riso. La produzione mondiale di aceto, espressa in acido acetico puro, è di oltre 200mila tonnellate, il che significa circa 2 miliardi di litri di aceto 10°.

Secondo le qualità gustative, il primo posto è occupato dall'aceto di vino e dall'aceto di malto. Queste due varietà apparvero alla fine del XVIII secolo. Il crescente fabbisogno di aceto, le quantità limitate di materia prima per la preparazione dell'aceto di vino e la produzione relativamente complicata dell'aceto di malto, hanno portato alla produzione di aceto dall'alcol etilico nel vino. Da allora, l'industria dell'aceto ha sperimentato la possibilità di un'ampia espansione a seconda dell'esistenza dell'industria dell'alcol. La produzione relativamente semplice di aceto alcolico ha ulteriormente rafforzato la sua posizione predominante.

Louis Pasteur è stato il primo a dimostrare che l'acido acetico deriva dall'ossidazione dell'etanolo, evidenziando il ruolo dei microrganismi Acetobacter in questa trasformazione. Per lo scienziato il problema essenziale era trovare un modo per prevenire lo sviluppo della vegetazione parassitaria che era la causa delle malattie del vino. Lo scienziato notò, dopo una serie di esperimenti, che bastava alzare la temperatura del vino a 50 o 60 °C per pochi secondi. L'aceto ottenuto da questa fermentazione si presenta sotto forma di liquido incolore o colorato, dal sapore aspro, può essere ottenuto per fermentazione acetica di liquidi alcolici diluiti (vino, birra, alcool diluito rettificato-raffinato), distillazione a secco del legno o diluizione di acido acetico puro.

Uno dei problemi fondamentali nella fabbricazione dell'aceto sarebbe la chiusura ermetica dei recipienti e, in relazione a ciò, l'installazione di un dispositivo per stimolare il flusso dell'aria condizionata a una temperatura e composizione rigorosamente determinate, nonché un dispositivo per regolando la velocità dell'aria, superando così perdite fino al 30% della produzione, dovute principalmente alla volatilizzazione dell'alcol e dell'acido acetico. Esiste quindi il vecchio metodo, del 1732, in cui il recipiente riempito di materiale conveniente (grappoli d'uva senza acini, talee, ecc.), viene riempito con un liquido fermentato e lasciato riposare per mezza giornata, dopo di che viene introdotto di nuovo nel primo vaso. Con questo metodo il film batterico si sviluppa su tutta la superficie porosa del materiale e la fermentazione avviene più velocemente rispetto al metodo Orleans. L'aceto alcolico può essere considerato un prodotto finito, ma non è commerciabile perché ha un odore sgradevole e un sapore pungente e inebriante dovuto alla presenza di aldeidi, scompare sia per ossidazione che per evaporazione.


Pesce marinato in salsa di aceto fatta in casa

Che tipo di pesce si può marinare?

Ricetta di pesce marinato dal ricettario della nonna consiglia di essere preparato da carpa, lucioperca o storione. Si mangia freddo ed è adatto alle feste quando si fanno tanti piatti e non c'è tempo, non aspettare a scaldarlo, ma c'è chi lo preferisce caldo e non sbaglia se lo si consuma così.
Il gusto straordinario della salsa gli ha dato aceto preparato da me in casa (clicca qui per la ricetta). Se non hai un aceto di casa debole, metti 3 cucchiai di vino o aceto balsamico.

Tempo di preparazione 20 minuti

Tempo di cottura 30 minuti

Ingredienti

Per la preparazione del PESCE

  • 400 g di pesce crudo fresco (preferibilmente carpa, salmone o storione)
  • pepe, sale
  • Farina
  • olio per friggere

Per la preparazione della SALSA

  • 3-4 lg di olio
  • 2 carote medie
  • 1 radice di prezzemolo
  • 2 cipolle medie
  • 120 g di brodo o pomodori tagliati nel proprio succo
  • 1 -2 foglie di alloro
  • pepe macinato fresco
  • 3 chiodi di garofano
  • 60 ml di aceto basso (fatto in casa, vedi ricetta)
  • 1 tazza d'acqua

PREPARAZIONE Pesce marinato in salsa di aceto fatto in casa
1. Ho cucinato qui la carpa, un filetto porzionato perché grande, l'ho preso già pulito. Se hai un pesce intero, dovrai pulirlo da interiora e squame, quindi porzionarlo e lavarlo. L'ho lavata, scolata dall'acqua, cosparsa di sale e pepe. L'ho passato nella farina e l'ho fritto in 3-4 cucchiai di olio. Friggere a fuoco medio fino a doratura, girando con una pinza da cucina dall'altro lato. Rimuovere su un tovagliolo di carta per assorbire il grasso.

PREPARAZIONE della salsa marinata
1. Pelare le carote lavate, lavarle e coprirle, tagliarle a rondelle e friggerle in 3-4 cucchiai di olio caldo. Fai lo stesso con la radice di prezzemolo. Tagliare la cipolla a squame. Cuoceteli tutti per 10-15 minuti, mescolando regolarmente.
2. Spegnere con brodo e aggiungere le spezie. Faranno bollire sotto il coperchio ovattato per 15-20 minuti. Aggiungere acqua calda se è asciutto.
3. Aggiungere 2/3 tazza di acqua calda, aceto e un pizzico di sale. Mescolate e lasciate bollire per altri 2-3 minuti, poi fermate.
Ha un ottimo sapore aceto di casa (clicca qui per la ricetta)
4. Si mangia freddo, ma non sbagli se lo preferisci caldo. Servire su un piatto versando la salsa sul pesce.
È un piatto molto gustoso per il menù del giorno o per il pranzo di una tranquilla domenica trascorsa con la famiglia.
Vivi (e) questo!


Video: Ելակի կոնֆիտյուր կամ ջեմ Ընտիր գույն, համ և որակ