acetonemagazine.org
Nuove ricette

9 cibi che non dovresti mai mangiare crudi (diapositiva)

9 cibi che non dovresti mai mangiare crudi (diapositiva)



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Certe cose le devi solo cucinare

iStock.com/Lilechka75

Pollo

iStockFoto/Thinkstock

Tra l'impianto di lavorazione e il supermercato, il pollo crudo può raccogliere un sacco di piccoli insetti cattivi che possono mandarti in ospedale se mangiato, quindi dovresti assicurarti che tutto il pollo sia cotto ad almeno 165 gradi. E non c'è bisogno di risciacquare il pollo prima di cucinarlo: i batteri verranno uccisi durante la cottura e gli spruzzi d'acqua potrebbero infettare tutta la tua cucina.

Chaya

iStockFoto/Thinkstock

Chaya è un "superfood" trovato nello Yucatan che era uno dei preferiti dai Maya ma non ha ancora preso piede negli Stati Uniti (ancora). È simile agli spinaci, solo che ha un sapore molto più forte e solo piccole quantità possono essere mangiate crude. Come mai? Le foglie contengono cianuro, che è ovviamente un veleno mortale in grandi quantità. Bollire le foglie per cinque minuti neutralizza la tossina.

Yucca

iStockFoto/Thinkstock

Proprio come Chaya, anche la yucca (o radice di manioca) contiene cianuro, o glicosidi cianogeni per l'esattezza. Nelle sue foglie si trovano alti livelli della tossina, che gli impedisce di essere mangiata da insetti e animali, ma alcuni si fanno anche strada nella radice commestibile. Per rendere commestibile questo tubero amidaceo, deve essere essiccato, messo a bagno in acqua, sciacquato e cotto il prima possibile dopo la raccolta.

Uova

iStockFoto/Thinkstock

Certo, Rocky potrebbe ingoiare uova crude ogni giorno, ma ciò non significa che sia intelligente. Mentre sono cariche di proteine, le uova crude hanno anche la possibilità di contenere la salmonella, che infetta circa una su 30.000 uova. E poiché è nel tuorlo, coloro che sono preoccupati non dovrebbero mai mangiare i loro tuorli che colano.

Noccioli/semi di mele, mango, pesche, pere e albicocche

iStockFoto/Thinkstock

Questi non dovresti assolutamente mangiarli; dimentica di cucinarli prima. Se apri semi e noccioli dai frutti che li contengono, l'interno è morbido e sembra commestibile. Ma non mangiarlo: contiene una sostanza chimica chiamata amigdalina che può trasformarsi in - hai indovinato - cianuro (chi sapeva che così tanti cibi contenevano cianuro?). Per fortuna, avresti bisogno di mangiare un sacco di noccioli di pesca per ammalarti, ma non lo rischieremmo.

Patate Verdi

iStockFoto/Thinkstock

Sai come a volte le patate più vecchie possono iniziare a diventare una strana sfumatura di verde? Sì, non vuoi mangiare quella parte. Quando le patate ricevono troppa luce solare, una sostanza chimica chiamata solanina può accumularsi a livelli tossici, ed è questo il verde. Se consumato, può portare a mal di testa, affaticamento, nausea e problemi di stomaco. Conserva le patate in un luogo fresco e asciutto ed eviterai questo problema.

Maiale

iStockFoto/Thinkstock

La carne di maiale non ha più bisogno di essere ben cotta, ma dovresti comunque cuocerla oltre il punto medio. Il maiale ha ancora il potenziale per trasportare un paio di insetti: la trichinosi, un nematode; e la tenia di maiale, che può crescere fino a 6 piedi di lunghezza nell'intestino di un maiale. Se la carne viene consumata poco cotta, può trasmettervi il parassita, con alcuni spiacevoli effetti collaterali. Queste malattie provengono in gran parte dai tempi in cui ai maiali era permesso mangiare immondizia e sono state in gran parte sradicate dalla moderna lavorazione. È ancora rischioso, però, e nemmeno il maiale al sangue ha un sapore molto buono.

Fagioli Nani Rossi Crudi

iStockFoto/Thinkstock

Se dovessi togliere alcuni fagioli crudi dalla vite e mangiarli, non solo avrebbero un sapore disgustoso, ma entro un paio d'ore ti verrebbe la nausea, vomiterai e avrai mal di stomaco. Il colpevole? Una tossina naturale chiamata lectina. Mettere a bagno i fagioli in acqua per almeno cinque ore prima di cuocerli e andrà tutto bene.

Foglie di rabarbaro

iStockFoto/Thinkstock

Potresti aver sentito dire che il rabarbaro è velenoso quando è crudo, ma in realtà sono le foglie che dovresti evitare a tutti i costi. Le foglie contengono livelli incredibilmente alti di una tossina chiamata acido ossalico, che se consumata può causare gravi danni ai reni e forse anche la morte. Anche una piccola quantità può farti ammalare, e 10 o giù di lì sono sufficienti per ucciderti.


9 cibi che non dovresti mai mangiare in questo modo

Per chiunque consumi una dieta americana standard che è pesante su carne lavorata, latticini e verdure troppo cotte, l'aggiunta dei giusti cibi crudi può sicuramente migliorare la tua salute. A differenza degli alimenti ultra-processati, i cibi crudi hanno molto da offrire, soprattutto quando si tratta di preservare i nutrienti. Tuttavia, ci sono ancora alcuni cibi che non sono sicuri se mangiati crudi e altri che sono semplicemente più nutrienti se cotti. Ecco nove cibi che dovresti evitare di mangiare crudo.

1. Pasta per biscotti cruda

Se mangiare pasta per biscotti cruda è la tua indulgenza preferita durante la cottura, ascolta! Assaggiare cibi crudi fatti con la farina potrebbe farti ammalare gravemente, suggerisce uno studio pubblicato sul The New England Journal of Medicine. La ricerca, che ha portato a un richiamo di oltre dieci milioni di libbre di farina nel 2016, ha scoperto che un tipo di batteri E. coli precedentemente scoperto in ambienti umidi, come carne macinata e lattuga, può prosperare anche in ospiti secchi come la farina da forno. Un totale di 56 casi di infezione sono stati identificati in 24 stati. E oltre un quarto dei pazienti è stato ricoverato. Uno è andato anche in insufficienza renale. Tutte le persone, però, si sono riprese.

2. Fagioli crudi

I fagioli borlotti crudi sono duri e amari. Quindi, è improbabile che qualcuno ne prenda una manciata per fare uno spuntino. Tuttavia, è importante capire che c'è un motivo per cui i fagioli devono essere cotti a uno stato morbido. I fagioli contengono proteine ​​chiamate fitoemoagglutinina. Se mangiati crudi o non adeguatamente cotti, i fagioli sono tossici e possono portare ad intossicazioni alimentari, riporta l'Independent. Ci sono altri fagioli che contengono fitoemoagglutinina, ma i fagioli rossi hanno la concentrazione più alta. Quindi, solo una manciata di fagioli crudi o poco cotti è sufficiente per causare problemi gastrointestinali come vomito, nausea e diarrea due o tre ore dopo aver mangiato. Infatti, più mangi, più intensi saranno i tuoi sintomi.

3. Patate crude

Ancora una volta, assicurati di aver cotto le patate. A differenza della pasta, le patate al dente possono essere pericolose. Le patate crude sono potenzialmente tossiche a causa di un composto chiamato solanina. Anche in piccole quantità, la solanina è altamente tossica, secondo MedlinePlus. Le patate con solo un po' di verde sotto la buccia hanno una maggiore concentrazione di solanina. Inoltre, le patate che hanno iniziato a spuntare gli occhi hanno anche una maggiore concentrazione di solanina. L'avvelenamento da patate può causare mal di stomaco, mal di testa e persino paralisi. Pertanto, se tagli una patata completamente verde, non mangiarla, nemmeno quando è cotta.

4. Olive crude

Le olive crude, come le patate, sono qualcosa che non vuoi mangiare crude. Anche se non ti faranno ammalare, le olive non lavorate direttamente dall'albero sono molto amare. E le olive verdi sono di gran lunga le più amare, grazie a un composto chiamato oleuropeina. L'unico modo per rimuovere l'amarezza e renderli commestibili è curarli con una soluzione di liscivia o salamoia, secondo Cook's Info. Sebbene alcuni appassionati di cibi crudi possano mangiare olive crude, nessun produttore di olive mediterraneo considererebbe mai di mangiare olive crude.

5. Funghi selvatici crudi

I funghi selvatici crudi sono ruvidi sullo stomaco e difficili da digerire. Cucinarli ti aiuta a evitare di provocare disturbi gastrointestinali. Inoltre, molti sono in realtà piuttosto tossici e persino potenzialmente mortali se mangiati crudi. La cottura, d'altra parte, abbatte i composti nocivi. Detto questo, alcuni funghi selvatici sono mortali crudi o cotti. Quindi, a meno che tu non sia sicuro al 100% che un fungo selvatico sia commestibile, non mangiarlo!

Sì, puoi mangiare tartare di bistecca cruda. No, non puoi mangiare carne di maiale cruda. Certo, il pericolo associato al consumo di carne di maiale cruda o poco cotta è diminuito nel corso degli anni. Tuttavia, non è consigliabile mangiare carne di maiale cruda. Uno studio pubblicato su Comprehensive Reviews ha esaminato il rapporto tra Salmonella, Campylobacter, Trichinella spiralis, Toxoplasma gondii, Listeria monocytogenes e Staphylococcus aureus resistente alla meticillina con l'industria della carne suina. I ricercatori hanno scoperto che, nel complesso, la carne di maiale contribuisce alle malattie di origine alimentare. Un parassita che sicuramente non vuoi nel tuo intestino e nell'intestino è la tenia. Una tenia può crescere più a lungo di 12 piedi e vivere all'interno del suo ospite per anni, suggerisce Medline Plus. Ha molti segmenti e ogni segmento può produrre uova. Quindi, passa il maiale crudo o poco cotto.

7. Pollo crudo

Naturalmente, proprio come il maiale, il pollo non dovrebbe mai essere mangiato crudo o rosato, indipendentemente da ciò che consigliano alcuni chef. Tra l'impianto di lavorazione e il supermercato, il pollo crudo raccoglie un sacco di batteri cattivi. Se digerito può causare brividi, diarrea e febbre. Infatti, l'avvelenamento da salmonella, spesso legato a cibi contaminati come il pollame, colpisce circa 1,4 milioni di americani ogni anno. È anche responsabile di quasi la metà delle infezioni batteriche negli Stati Uniti, secondo Medical News Today.

8. Asparagi crudi

Potresti trovare alcune ricette di insalata di asparagi rasati che galleggiano su Internet. Ma, in realtà, gli asparagi sono una verdura che dovrebbe essere cucinata davvero. Alcune verdure sono solo più benefiche per la salute se consumate cotte e gli asparagi rientrano in questa categoria. Gli asparagi hanno più antiossidanti che combattono il cancro quando vengono cotti. La cottura aumenta anche l'assorbimento di nutrienti vitali come le vitamine A, B, C, E e K. Non ti ammalerai mangiando asparagi crudi, ma cucinarli aiuterà ad abbattere la fibra, rendendola più facile da digerire.

9. Germogli crudi

Come qualsiasi prodotto fresco consumato crudo o leggermente cotto, i germogli comportano il rischio di malattie di origine alimentare, suggerisce Foodsafety.gov. Anche se sono sicuramente gustosi sopra l'insalata, usali con cautela. Se non cotti, possono ospitare batteri nocivi come salmonella, E. coli e listeria. I germogli dovrebbero essere acquistati solo freschi. Ma i bambini piccoli, le donne incinte, gli anziani e chiunque abbia un sistema immunitario compromesso dovrebbero evitare del tutto i germogli.

Allora, che dire di quei germogli nostrani che chiedi? Bene, quando si tratta di batteri nocivi, non sono immuni. Anche se nel seme o sul seme sono presenti solo pochi batteri nocivi, i batteri si moltiplicheranno rapidamente durante la germinazione, anche nelle condizioni sanitarie della tua casa.


9 cibi che non dovresti mai mangiare in questo modo

Per chiunque consumi una dieta americana standard che è pesante su carne lavorata, latticini e verdure troppo cotte, l'aggiunta dei giusti cibi crudi può sicuramente migliorare la tua salute. A differenza degli alimenti ultra-processati, i cibi crudi hanno molto da offrire, soprattutto quando si tratta di preservare i nutrienti. Tuttavia, ci sono ancora alcuni cibi che non sono sicuri se mangiati crudi e altri che sono semplicemente più nutrienti se cotti. Ecco nove cibi che dovresti evitare di mangiare crudo.

1. Pasta per biscotti cruda

Se mangiare pasta per biscotti cruda è la tua indulgenza preferita durante la cottura, ascolta! Assaggiare cibi crudi fatti con la farina potrebbe farti ammalare gravemente, suggerisce uno studio pubblicato sul The New England Journal of Medicine. La ricerca, che ha portato a un richiamo di oltre dieci milioni di libbre di farina nel 2016, ha scoperto che un tipo di batteri E. coli precedentemente scoperto in ambienti umidi, come carne macinata e lattuga, può prosperare anche in ospiti secchi come la farina da forno. Un totale di 56 casi di infezione sono stati identificati in 24 stati. E oltre un quarto dei pazienti è stato ricoverato. Uno è andato anche in insufficienza renale. Tutte le persone, però, si sono riprese.

2. Fagioli crudi

I fagioli borlotti crudi sono duri e amari. Quindi, è improbabile che qualcuno ne prenda una manciata per fare uno spuntino. Tuttavia, è importante capire che c'è un motivo per cui i fagioli devono essere cotti a uno stato morbido. I fagioli contengono proteine ​​chiamate fitoemoagglutinina. Se mangiati crudi o non adeguatamente cotti, i fagioli sono tossici e possono portare ad intossicazioni alimentari, riporta l'Independent. Ci sono altri fagioli che contengono fitoemoagglutinina, ma i fagioli rossi hanno la concentrazione più alta. Quindi, solo una manciata di fagioli rossi crudi o poco cotti è sufficiente per causare problemi gastrointestinali come vomito, nausea e diarrea due o tre ore dopo aver mangiato. Infatti, più mangi, più intensi saranno i tuoi sintomi.

3. Patate crude

Ancora una volta, assicurati di aver cotto le patate. A differenza della pasta, le patate al dente possono essere pericolose. Le patate crude sono potenzialmente tossiche a causa di un composto chiamato solanina. Anche in piccole quantità, la solanina è altamente tossica, secondo MedlinePlus. Le patate con solo un po' di verde sotto la buccia hanno una maggiore concentrazione di solanina. Inoltre, le patate che hanno iniziato a spuntare gli occhi hanno anche una maggiore concentrazione di solanina. L'avvelenamento da patate può causare mal di stomaco, mal di testa e persino paralisi. Pertanto, se tagli una patata completamente verde, non mangiarla, nemmeno quando è cotta.

4. Olive crude

Le olive crude, come le patate, sono qualcosa che non vuoi mangiare crude. Anche se non ti faranno ammalare, le olive non lavorate direttamente dall'albero sono molto amare. E le olive verdi sono di gran lunga le più amare, grazie a un composto chiamato oleuropeina. L'unico modo per rimuovere l'amarezza e renderli commestibili è curarli con una soluzione di liscivia o salamoia, secondo Cook's Info. Sebbene alcuni appassionati di cibi crudi possano mangiare olive crude, nessun produttore di olive mediterraneo considererebbe mai di mangiare olive crude.

5. Funghi selvatici crudi

I funghi selvatici crudi sono ruvidi sullo stomaco e difficili da digerire. Cucinarli ti aiuta a evitare di provocare disturbi gastrointestinali. Inoltre, molti sono in realtà piuttosto tossici e persino potenzialmente mortali se mangiati crudi. La cottura, d'altra parte, abbatte i composti nocivi. Detto questo, alcuni funghi selvatici sono mortali crudi o cotti. Quindi, a meno che tu non sia sicuro al 100% che un fungo selvatico sia commestibile, non mangiarlo!

Sì, puoi mangiare tartare di bistecca cruda. No, non puoi mangiare carne di maiale cruda. Certo, il pericolo associato al consumo di carne di maiale cruda o poco cotta è diminuito nel corso degli anni. Tuttavia, non è consigliabile mangiare carne di maiale cruda. Uno studio pubblicato su Comprehensive Reviews ha esaminato il rapporto tra Salmonella, Campylobacter, Trichinella spiralis, Toxoplasma gondii, Listeria monocytogenes e Staphylococcus aureus resistente alla meticillina con l'industria della carne suina. I ricercatori hanno scoperto che, nel complesso, la carne di maiale contribuisce alle malattie di origine alimentare. Un parassita che sicuramente non vuoi nel tuo intestino e nell'intestino è la tenia. Una tenia può crescere più a lungo di 12 piedi e vivere all'interno del suo ospite per anni, suggerisce Medline Plus. Ha molti segmenti e ogni segmento può produrre uova. Quindi, passa il maiale crudo o poco cotto.

7. Pollo crudo

Ovviamente, proprio come il maiale, il pollo non dovrebbe mai essere mangiato crudo o rosato, indipendentemente da ciò che consigliano alcuni chef. Tra l'impianto di lavorazione e il supermercato, il pollo crudo raccoglie un sacco di batteri cattivi. Se digerito può causare brividi, diarrea e febbre. Infatti, l'avvelenamento da salmonella, spesso legato a cibi contaminati come il pollame, colpisce circa 1,4 milioni di americani ogni anno. È anche responsabile di quasi la metà delle infezioni batteriche negli Stati Uniti, secondo Medical News Today.

8. Asparagi crudi

Potresti trovare alcune ricette di insalata di asparagi rasati che galleggiano su Internet. Ma, in realtà, gli asparagi sono un ortaggio che va davvero cotto. Alcune verdure sono solo più benefiche per la salute se consumate cotte e gli asparagi rientrano in questa categoria. Gli asparagi hanno più antiossidanti che combattono il cancro quando vengono cotti. La cottura aumenta anche l'assorbimento di nutrienti vitali come le vitamine A, B, C, E e K. Non ti ammalerai mangiando asparagi crudi, ma cucinarli aiuterà ad abbattere la fibra, rendendola più facile da digerire.

9. Germogli crudi

Come qualsiasi prodotto fresco consumato crudo o leggermente cotto, i germogli comportano il rischio di malattie di origine alimentare, suggerisce Foodsafety.gov. Anche se sono sicuramente gustosi sopra l'insalata, usali con cautela. Se non cotti, possono ospitare batteri nocivi come salmonella, E. coli e listeria. I germogli dovrebbero essere acquistati solo freschi. Ma i bambini piccoli, le donne incinte, gli anziani e chiunque abbia un sistema immunitario compromesso dovrebbero evitare del tutto i germogli.

Allora, che dire di quei germogli nostrani che chiedi? Bene, quando si tratta di batteri nocivi, non sono immuni. Anche se nel seme o sul seme sono presenti solo pochi batteri nocivi, i batteri si moltiplicheranno rapidamente durante la germinazione, anche nelle condizioni sanitarie della tua casa.


9 cibi che non dovresti mai mangiare in questo modo

Per chiunque consumi una dieta americana standard che è pesante su carne lavorata, latticini e verdure troppo cotte, l'aggiunta dei giusti cibi crudi può sicuramente migliorare la tua salute. A differenza degli alimenti ultra-processati, i cibi crudi hanno molto da offrire, soprattutto quando si tratta di preservare i nutrienti. Tuttavia, ci sono ancora alcuni cibi che non sono sicuri se mangiati crudi e altri che sono semplicemente più nutrienti se cotti. Ecco nove cibi che dovresti evitare di mangiare crudo.

1. Pasta per biscotti cruda

Se mangiare pasta per biscotti cruda è la tua indulgenza preferita durante la cottura, ascolta! Assaggiare cibi crudi fatti con la farina potrebbe farti ammalare gravemente, suggerisce uno studio pubblicato sul The New England Journal of Medicine. La ricerca, che ha portato a un richiamo di oltre dieci milioni di libbre di farina nel 2016, ha scoperto che un tipo di batteri E. coli precedentemente scoperto in ambienti umidi, come carne macinata e lattuga, può prosperare anche in ospiti secchi come la farina da forno. Un totale di 56 casi di infezione sono stati identificati in 24 stati. E oltre un quarto dei pazienti è stato ricoverato. Uno è andato anche in insufficienza renale. Tutte le persone, però, si sono riprese.

2. Fagioli crudi

I fagioli borlotti crudi sono duri e amari. Quindi, è improbabile che qualcuno ne prenda una manciata per fare uno spuntino. Tuttavia, è importante capire che c'è un motivo per cui i fagioli devono essere cotti a uno stato morbido. I fagioli contengono proteine ​​chiamate fitoemoagglutinina. Se mangiati crudi o non adeguatamente cotti, i fagioli sono tossici e possono portare ad intossicazioni alimentari, riporta l'Independent. Ci sono altri fagioli che contengono fitoemoagglutinina, ma i fagioli rossi hanno la concentrazione più alta. Quindi, solo una manciata di fagioli crudi o poco cotti è sufficiente per causare problemi gastrointestinali come vomito, nausea e diarrea due o tre ore dopo aver mangiato. Infatti, più mangi, più intensi saranno i tuoi sintomi.

3. Patate crude

Ancora una volta, assicurati di aver cotto le patate. A differenza della pasta, le patate al dente possono essere pericolose. Le patate crude sono potenzialmente tossiche a causa di un composto chiamato solanina. Anche in piccole quantità, la solanina è altamente tossica, secondo MedlinePlus. Le patate con solo un po' di verde sotto la buccia hanno una maggiore concentrazione di solanina. Inoltre, le patate che hanno iniziato a spuntare gli occhi hanno anche una maggiore concentrazione di solanina. L'avvelenamento da patate può causare mal di stomaco, mal di testa e persino paralisi. Pertanto, se tagli una patata completamente verde, non mangiarla, nemmeno quando è cotta.

4. Olive crude

Le olive crude, come le patate, sono qualcosa che non vuoi mangiare crude. Anche se non ti faranno ammalare, le olive non lavorate direttamente dall'albero sono molto amare. E le olive verdi sono di gran lunga le più amare, grazie a un composto chiamato oleuropeina. L'unico modo per rimuovere l'amarezza e renderli commestibili è curarli con una soluzione di liscivia o salamoia, secondo Cook's Info. Sebbene alcuni appassionati di cibi crudi possano mangiare olive crude, nessun produttore di olive mediterraneo considererebbe mai di mangiare olive crude.

5. Funghi selvatici crudi

I funghi selvatici crudi sono ruvidi sullo stomaco e difficili da digerire. Cucinarli ti aiuta a evitare di provocare disturbi gastrointestinali. Inoltre, molti sono in realtà piuttosto tossici e persino potenzialmente mortali se mangiati crudi. La cottura, d'altra parte, abbatte i composti nocivi. Detto questo, alcuni funghi selvatici sono mortali crudi o cotti. Quindi, a meno che tu non sia sicuro al 100% che un fungo selvatico sia commestibile, non mangiarlo!

Sì, puoi mangiare tartare di bistecca cruda. No, non puoi mangiare carne di maiale cruda. Certo, il pericolo associato al consumo di carne di maiale cruda o poco cotta è diminuito nel corso degli anni. Tuttavia, non è consigliabile mangiare carne di maiale cruda. Uno studio pubblicato su Comprehensive Reviews ha esaminato il rapporto tra Salmonella, Campylobacter, Trichinella spiralis, Toxoplasma gondii, Listeria monocytogenes e Staphylococcus aureus resistente alla meticillina con l'industria della carne suina. I ricercatori hanno scoperto che, nel complesso, la carne di maiale contribuisce alle malattie di origine alimentare. Un parassita che sicuramente non vuoi nel tuo intestino e nell'intestino è la tenia. Una tenia può crescere più a lungo di 12 piedi e vivere all'interno del suo ospite per anni, suggerisce Medline Plus. Ha molti segmenti e ogni segmento può produrre uova. Quindi, passa il maiale crudo o poco cotto.

7. Pollo crudo

Ovviamente, proprio come il maiale, il pollo non dovrebbe mai essere mangiato crudo o rosato, indipendentemente da ciò che consigliano alcuni chef. Tra l'impianto di lavorazione e il supermercato, il pollo crudo raccoglie tantissimi batteri cattivi. Se digerito può causare brividi, diarrea e febbre. Infatti, l'avvelenamento da salmonella, spesso legato a cibi contaminati come il pollame, colpisce circa 1,4 milioni di americani ogni anno. È anche responsabile di quasi la metà delle infezioni batteriche negli Stati Uniti, secondo Medical News Today.

8. Asparagi crudi

Potresti trovare alcune ricette di insalata di asparagi rasati che galleggiano su Internet. Ma, in realtà, gli asparagi sono un ortaggio che va davvero cotto. Alcune verdure sono solo più benefiche per la salute se consumate cotte e gli asparagi rientrano in questa categoria. Gli asparagi hanno più antiossidanti che combattono il cancro quando vengono cotti. La cottura aumenta anche l'assorbimento di nutrienti vitali come le vitamine A, B, C, E e K. Non ti ammalerai mangiando asparagi crudi, ma cucinarli aiuterà ad abbattere la fibra, rendendola più facile da digerire.

9. Germogli crudi

Come qualsiasi prodotto fresco consumato crudo o leggermente cotto, i germogli comportano il rischio di malattie di origine alimentare, suggerisce Foodsafety.gov. Anche se sono sicuramente gustosi sopra l'insalata, usali con cautela. Se non cotti, possono ospitare batteri nocivi come salmonella, E. coli e listeria. I germogli dovrebbero essere acquistati solo freschi. Ma i bambini piccoli, le donne incinte, gli anziani e chiunque abbia un sistema immunitario compromesso dovrebbero evitare del tutto i germogli.

Allora, che dire di quei germogli nostrani che chiedi? Bene, quando si tratta di batteri nocivi, non sono immuni. Anche se nel seme o sul seme sono presenti solo pochi batteri nocivi, i batteri si moltiplicheranno rapidamente durante la germinazione, anche nelle condizioni sanitarie della tua casa.


9 cibi che non dovresti mai mangiare in questo modo

Per chiunque consumi una dieta americana standard che è pesante su carne lavorata, latticini e verdure troppo cotte, l'aggiunta dei giusti cibi crudi può sicuramente migliorare la tua salute. A differenza degli alimenti ultra-processati, i cibi crudi hanno molto da offrire, soprattutto quando si tratta di preservare i nutrienti. Tuttavia, ci sono ancora alcuni cibi che non sono sicuri se mangiati crudi e altri che sono semplicemente più nutrienti se cotti. Ecco nove cibi che dovresti evitare di mangiare crudo.

1. Pasta per biscotti cruda

Se mangiare pasta per biscotti cruda è la tua indulgenza preferita durante la cottura, ascolta! Assaggiare cibi crudi fatti con la farina potrebbe farti ammalare gravemente, suggerisce uno studio pubblicato sul The New England Journal of Medicine. La ricerca, che ha portato a un richiamo di oltre dieci milioni di libbre di farina nel 2016, ha scoperto che un tipo di batteri E. coli precedentemente scoperto in ambienti umidi, come carne macinata e lattuga, può prosperare anche in ospiti secchi come la farina da forno. Un totale di 56 casi di infezione sono stati identificati in 24 stati. E oltre un quarto dei pazienti è stato ricoverato. Uno è andato anche in insufficienza renale. Tutte le persone, però, si sono riprese.

2. Fagioli crudi

I fagioli borlotti crudi sono duri e amari. Quindi, è improbabile che qualcuno ne prenda una manciata per fare uno spuntino. Tuttavia, è importante capire che c'è un motivo per cui i fagioli devono essere cotti a uno stato morbido. I fagioli contengono proteine ​​chiamate fitoemoagglutinina. Se mangiati crudi o non adeguatamente cotti, i fagioli sono tossici e possono portare ad intossicazioni alimentari, riporta l'Independent. Ci sono altri fagioli che contengono fitoemoagglutinina, ma i fagioli rossi hanno la concentrazione più alta. Quindi, solo una manciata di fagioli rossi crudi o poco cotti è sufficiente per causare problemi gastrointestinali come vomito, nausea e diarrea due o tre ore dopo aver mangiato. Infatti, più mangi, più intensi saranno i tuoi sintomi.

3. Patate crude

Ancora una volta, assicurati di aver cotto le patate. A differenza della pasta, le patate al dente possono essere pericolose. Le patate crude sono potenzialmente tossiche a causa di un composto chiamato solanina. Anche in piccole quantità, la solanina è altamente tossica, secondo MedlinePlus. Le patate con solo un po' di verde sotto la buccia hanno una maggiore concentrazione di solanina. Inoltre, le patate che hanno iniziato a spuntare gli occhi hanno anche una maggiore concentrazione di solanina. L'avvelenamento da patate può causare mal di stomaco, mal di testa e persino paralisi. Pertanto, se tagli una patata completamente verde, non mangiarla, nemmeno quando è cotta.

4. Olive crude

Le olive crude, come le patate, sono qualcosa che non vuoi mangiare crude. Anche se non ti faranno ammalare, le olive non lavorate direttamente dall'albero sono molto amare. E le olive verdi sono di gran lunga le più amare, grazie a un composto chiamato oleuropeina. L'unico modo per rimuovere l'amarezza e renderli commestibili è curarli con una soluzione di liscivia o salamoia, secondo Cook's Info. Sebbene alcuni appassionati di cibi crudi possano mangiare olive crude, nessun produttore di olive mediterraneo considererebbe mai di mangiare olive crude.

5. Funghi selvatici crudi

I funghi selvatici crudi sono ruvidi sullo stomaco e difficili da digerire. Cucinarli ti aiuta a evitare di provocare disturbi gastrointestinali. Inoltre, molti sono in realtà piuttosto tossici e persino potenzialmente mortali se mangiati crudi. La cottura, d'altra parte, abbatte i composti nocivi. Detto questo, alcuni funghi selvatici sono mortali crudi o cotti. Quindi, a meno che tu non sia sicuro al 100% che un fungo selvatico sia commestibile, non mangiarlo!

Sì, puoi mangiare tartare di bistecca cruda. No, non puoi mangiare carne di maiale cruda. Certo, il pericolo associato al consumo di carne di maiale cruda o poco cotta è diminuito nel corso degli anni. Tuttavia, non è consigliabile mangiare carne di maiale cruda. Uno studio pubblicato su Comprehensive Reviews ha esaminato il rapporto tra Salmonella, Campylobacter, Trichinella spiralis, Toxoplasma gondii, Listeria monocytogenes e Staphylococcus aureus resistente alla meticillina con l'industria della carne suina. I ricercatori hanno scoperto che, nel complesso, la carne di maiale contribuisce alle malattie di origine alimentare. Un parassita che sicuramente non vuoi nel tuo intestino e nell'intestino è la tenia. Una tenia può crescere più a lungo di 12 piedi e vivere all'interno del suo ospite per anni, suggerisce Medline Plus. Ha molti segmenti e ogni segmento può produrre uova. Quindi, passa il maiale crudo o poco cotto.

7. Pollo crudo

Naturalmente, proprio come il maiale, il pollo non dovrebbe mai essere mangiato crudo o rosato, indipendentemente da ciò che consigliano alcuni chef. Tra l'impianto di lavorazione e il supermercato, il pollo crudo raccoglie tantissimi batteri cattivi. Se digerito può causare brividi, diarrea e febbre. Infatti, l'avvelenamento da salmonella, spesso legato a cibi contaminati come il pollame, colpisce circa 1,4 milioni di americani ogni anno. È anche responsabile di quasi la metà delle infezioni batteriche negli Stati Uniti, secondo Medical News Today.

8. Asparagi crudi

Potresti trovare alcune ricette di insalata di asparagi rasati che galleggiano su Internet. Ma, in realtà, gli asparagi sono un ortaggio che va davvero cotto. Alcune verdure sono solo più benefiche per la salute se consumate cotte e gli asparagi rientrano in questa categoria. Gli asparagi hanno più antiossidanti che combattono il cancro quando vengono cotti. La cottura aumenta anche l'assorbimento di nutrienti vitali come le vitamine A, B, C, E e K. Non ti ammalerai mangiando asparagi crudi, ma cucinarli aiuterà ad abbattere la fibra, rendendola più facile da digerire.

9. Germogli crudi

Come qualsiasi prodotto fresco consumato crudo o leggermente cotto, i germogli comportano il rischio di malattie di origine alimentare, suggerisce Foodsafety.gov. Anche se sono sicuramente gustosi sopra l'insalata, usali con cautela. Se non cotti, possono ospitare batteri nocivi come salmonella, E. coli e listeria. I germogli dovrebbero essere acquistati solo freschi. Ma i bambini piccoli, le donne incinte, gli anziani e chiunque abbia un sistema immunitario compromesso dovrebbero evitare del tutto i germogli.

Allora, che dire di quei germogli nostrani che chiedi? Bene, quando si tratta di batteri nocivi, non sono immuni. Anche se nel seme o sul seme sono presenti solo pochi batteri nocivi, i batteri si moltiplicheranno rapidamente durante la germinazione, anche nelle condizioni sanitarie della tua casa.


9 cibi che non dovresti mai mangiare in questo modo

Per chiunque consumi una dieta americana standard che è pesante su carne lavorata, latticini e verdure troppo cotte, l'aggiunta dei giusti cibi crudi può sicuramente migliorare la tua salute. A differenza degli alimenti ultra-processati, i cibi crudi hanno molto da offrire, soprattutto quando si tratta di preservare i nutrienti. Tuttavia, ci sono ancora alcuni cibi che non sono sicuri se mangiati crudi e altri che sono semplicemente più nutrienti se cotti. Ecco nove cibi che dovresti evitare di mangiare crudo.

1. Pasta per biscotti cruda

Se mangiare pasta per biscotti cruda è la tua indulgenza preferita durante la cottura, ascolta! Assaggiare cibi crudi fatti con la farina potrebbe farti ammalare gravemente, suggerisce uno studio pubblicato sul The New England Journal of Medicine. La ricerca, che ha portato a un richiamo di oltre dieci milioni di libbre di farina nel 2016, ha scoperto che un tipo di batteri E. coli precedentemente scoperto in ambienti umidi, come carne macinata e lattuga, può prosperare anche in ospiti secchi come la farina da forno. Un totale di 56 casi di infezione sono stati identificati in 24 stati. E oltre un quarto dei pazienti è stato ricoverato. Uno è andato anche in insufficienza renale. Tutte le persone, però, si sono riprese.

2. Fagioli crudi

I fagioli borlotti crudi sono duri e amari. Quindi, è improbabile che qualcuno ne prenda una manciata per fare uno spuntino. Tuttavia, è importante capire che c'è un motivo per cui i fagioli devono essere cotti a uno stato morbido. I fagioli contengono proteine ​​chiamate fitoemoagglutinina. Se mangiati crudi o non adeguatamente cotti, i fagioli sono tossici e possono portare ad intossicazioni alimentari, riporta l'Independent. Ci sono altri fagioli che contengono fitoemoagglutinina, ma i fagioli rossi hanno la concentrazione più alta. Quindi, solo una manciata di fagioli rossi crudi o poco cotti è sufficiente per causare problemi gastrointestinali come vomito, nausea e diarrea due o tre ore dopo aver mangiato. Infatti, più mangi, più intensi saranno i tuoi sintomi.

3. Patate crude

Ancora una volta, assicurati di aver cotto le patate. A differenza della pasta, le patate al dente possono essere pericolose. Le patate crude sono potenzialmente tossiche a causa di un composto chiamato solanina. Anche in piccole quantità, la solanina è altamente tossica, secondo MedlinePlus. Le patate con solo un po' di verde sotto la buccia hanno una maggiore concentrazione di solanina. Inoltre, le patate che hanno iniziato a spuntare gli occhi hanno anche una maggiore concentrazione di solanina. L'avvelenamento da patate può causare mal di stomaco, mal di testa e persino paralisi. Pertanto, se tagli una patata completamente verde, non mangiarla, nemmeno quando è cotta.

4. Olive crude

Le olive crude, come le patate, sono qualcosa che non vuoi mangiare crude. While they won’t make you sick, unprocessed olives straight from the tree are very bitter. And green olives are by far the most bitter, thanks to a compound called oleuropein. The only way to remove the bitterness and make them edible is by curing them with either a lye or brine solution, according to Cook’s Info. Although some raw food enthusiasts may eat raw olives, no Mediterranean olive producer would ever consider eating raw olives.

5. Raw wild mushrooms

Raw wild mushrooms are rough on the stomach and tough to digest. Cooking them helps you avoid serving up gastrointestinal distress. Additionally, many are actually quite toxic and even potentially deadly when eaten raw. Cooking, on the other hand, breaks down the harmful compounds. That said, some wild mushrooms are deadly raw or cooked. So, unless you are 100 percent certain a wild mushroom is edible, don’t eat it!

Yes, you can eat raw steak tartar. No, you can’t eat raw pork. Sure, the danger associated with eating uncooked or undercooked pork has lessened over the years. Still, eating pork raw is not advised. A studypublished in Comprehensive Reviews looked at how Salmonella, Campylobacter, Trichinella spiralis, Toxoplasma gondii, Listeria monocytogenes and methicillin-resistant Staphylococcus aureus relates to the pork industry. Researchers found that, overall, pork does contribute to foodborne diseases. One parasite you definitely don’t want in your gut and intestines is tapeworm. A tapeworm can grow longer than 12 feet and live inside its host for years, suggests Medline Plus. It has many segments and each segment can produce eggs. So, pass on the raw or undercooked pork.

7. Raw chicken

Of course, just like pork, chicken should never be eaten raw or pink — no matter what some chefs advise. Between the processing plant and the supermarket, raw chicken picks up lots and lots of nasty bacteria. If digested it can cause chills, diarrhea and fever. In fact, salmonella poisoning, often linked to contaminated foods like poultry, affects about 1.4 million Americans each year. It’s also responsible for almost half the bacterial infections in the U.S., according to Medical News Today.

8. Raw asparagus

You may find a few shaved asparagus salad recipes floating around the internet. But, in reality, asparagus is a vegetable that really should be cooked. Some vegetables are just more beneficial for your health when eaten cooked, and asparagus falls in this category. Asparagus has more cancer-fighting antioxidants when cooked. Cooking also increases absorption of vital nutrients like vitamins A, B, C, E and K. You won’t get sick from eating raw asparagus, but cooking it will help break down the fiber, making it easier to digest.

9. Raw sprouts

Like any fresh produce that’s eaten raw or lightly cooked, sprouts carry a risk of foodborne illness, suggests Foodsafety.gov. While they’re certainly tasty on top of salad, use them with caution. When uncooked, they can harbor harmful bacteria such as salmonella, E. coli and listeria. Sprouts should only be purchased fresh. But young children, pregnant women, the elderly and anyone whose immune is compromised should avoid sprouts altogether.

So, what about those homegrown sprouts you ask? Well, when it comes to harmful bacteria, they’re not immune. Even if just a few harmful bacteria are present in or on the seed, the bacteria will multiply quickly during sprouting, even under the sanitary conditions of your home.


9 Foods You Should Never Eat This Way

For anyone consuming a standard American diet that’s heavy on processed meat, dairy and overcooked vegetables, adding the right raw foods can certainly boost your health. Unlike ultra -processed foods raw foods have a lot going for them, especially when it comes to preserving nutrients. Yet, there’s still some foods that are unsafe if eaten raw and others that are simply more nutritious when cooked. Here are nine foods you should avoid eating raw.

1. Raw cookie dough

If eating raw cookie dough is your favorite indulgence when baking, listen up! Tasting uncooked food made with flour could make you seriously ill, suggests a study published in The New England Journal of Medicine. Research, which led to a recall of more than ten million pounds of flour in 2016, found that a type of E. coli bacteria previously discovered in wet environments, like ground beef and lettuce, can also thrive in dry hosts like baking flour. A total of 56 cases of infection were identified in 24 states. And over a quarter of patients were hospitalized. One even went into kidney failure. All of the people, however, recovered.

2. Raw beans

Raw kidney beans are hard and bitter. So, it’s unlikely anyone would grab a handful to snack on. Nevertheless, it’s important to understand that there is a reason beans need to be cooked to a soft state. Beans contain proteins called phytohemagglutinin. When eaten raw or are inadequately cooked, kidney beans are toxic and can lead to food poisoning, reports the Independent. There are other beans that contain phytohemagglutinin, but red kidney beans have the highest concentration. So, just a handful of raw or undercooked kidney beans is enough to cause gastrointestinal issues like vomiting, nausea and diarrhea two to three hours after eating. In fact, the more you eat, the more intense your symptoms will be.

3. Raw potatoes

Once again, make sure you have cooked your potatoes through. Unlike pasta, al-dente potatoes can be dangerous. Raw potatoes are potentially toxic because of a compound called solanine. Even in small amounts, solanine is highly toxic, according to MedlinePlus. Potatoes with just a little green under the skin have a higher concentration of solanine. Moreover, potatoes that have started to sprout eyes also have a higher concentration of solanine. Potato poisoning may cause stomach pain, headache and even paralysis. Therefore, if you cut into a potato that’s green throughout, don’t eat it — even when cooked.

4. Raw olives

Raw olives, like potatoes, are something you don’t want to eat raw. While they won’t make you sick, unprocessed olives straight from the tree are very bitter. And green olives are by far the most bitter, thanks to a compound called oleuropein. The only way to remove the bitterness and make them edible is by curing them with either a lye or brine solution, according to Cook’s Info. Although some raw food enthusiasts may eat raw olives, no Mediterranean olive producer would ever consider eating raw olives.

5. Raw wild mushrooms

Raw wild mushrooms are rough on the stomach and tough to digest. Cooking them helps you avoid serving up gastrointestinal distress. Additionally, many are actually quite toxic and even potentially deadly when eaten raw. Cooking, on the other hand, breaks down the harmful compounds. That said, some wild mushrooms are deadly raw or cooked. So, unless you are 100 percent certain a wild mushroom is edible, don’t eat it!

Yes, you can eat raw steak tartar. No, you can’t eat raw pork. Sure, the danger associated with eating uncooked or undercooked pork has lessened over the years. Still, eating pork raw is not advised. A studypublished in Comprehensive Reviews looked at how Salmonella, Campylobacter, Trichinella spiralis, Toxoplasma gondii, Listeria monocytogenes and methicillin-resistant Staphylococcus aureus relates to the pork industry. Researchers found that, overall, pork does contribute to foodborne diseases. One parasite you definitely don’t want in your gut and intestines is tapeworm. A tapeworm can grow longer than 12 feet and live inside its host for years, suggests Medline Plus. It has many segments and each segment can produce eggs. So, pass on the raw or undercooked pork.

7. Raw chicken

Of course, just like pork, chicken should never be eaten raw or pink — no matter what some chefs advise. Between the processing plant and the supermarket, raw chicken picks up lots and lots of nasty bacteria. If digested it can cause chills, diarrhea and fever. In fact, salmonella poisoning, often linked to contaminated foods like poultry, affects about 1.4 million Americans each year. It’s also responsible for almost half the bacterial infections in the U.S., according to Medical News Today.

8. Raw asparagus

You may find a few shaved asparagus salad recipes floating around the internet. But, in reality, asparagus is a vegetable that really should be cooked. Some vegetables are just more beneficial for your health when eaten cooked, and asparagus falls in this category. Asparagus has more cancer-fighting antioxidants when cooked. Cooking also increases absorption of vital nutrients like vitamins A, B, C, E and K. You won’t get sick from eating raw asparagus, but cooking it will help break down the fiber, making it easier to digest.

9. Raw sprouts

Like any fresh produce that’s eaten raw or lightly cooked, sprouts carry a risk of foodborne illness, suggests Foodsafety.gov. While they’re certainly tasty on top of salad, use them with caution. When uncooked, they can harbor harmful bacteria such as salmonella, E. coli and listeria. Sprouts should only be purchased fresh. But young children, pregnant women, the elderly and anyone whose immune is compromised should avoid sprouts altogether.

So, what about those homegrown sprouts you ask? Well, when it comes to harmful bacteria, they’re not immune. Even if just a few harmful bacteria are present in or on the seed, the bacteria will multiply quickly during sprouting, even under the sanitary conditions of your home.


9 Foods You Should Never Eat This Way

For anyone consuming a standard American diet that’s heavy on processed meat, dairy and overcooked vegetables, adding the right raw foods can certainly boost your health. Unlike ultra -processed foods raw foods have a lot going for them, especially when it comes to preserving nutrients. Yet, there’s still some foods that are unsafe if eaten raw and others that are simply more nutritious when cooked. Here are nine foods you should avoid eating raw.

1. Raw cookie dough

If eating raw cookie dough is your favorite indulgence when baking, listen up! Tasting uncooked food made with flour could make you seriously ill, suggests a study published in The New England Journal of Medicine. Research, which led to a recall of more than ten million pounds of flour in 2016, found that a type of E. coli bacteria previously discovered in wet environments, like ground beef and lettuce, can also thrive in dry hosts like baking flour. A total of 56 cases of infection were identified in 24 states. And over a quarter of patients were hospitalized. One even went into kidney failure. All of the people, however, recovered.

2. Raw beans

Raw kidney beans are hard and bitter. So, it’s unlikely anyone would grab a handful to snack on. Nevertheless, it’s important to understand that there is a reason beans need to be cooked to a soft state. Beans contain proteins called phytohemagglutinin. When eaten raw or are inadequately cooked, kidney beans are toxic and can lead to food poisoning, reports the Independent. There are other beans that contain phytohemagglutinin, but red kidney beans have the highest concentration. So, just a handful of raw or undercooked kidney beans is enough to cause gastrointestinal issues like vomiting, nausea and diarrhea two to three hours after eating. In fact, the more you eat, the more intense your symptoms will be.

3. Raw potatoes

Once again, make sure you have cooked your potatoes through. Unlike pasta, al-dente potatoes can be dangerous. Raw potatoes are potentially toxic because of a compound called solanine. Even in small amounts, solanine is highly toxic, according to MedlinePlus. Potatoes with just a little green under the skin have a higher concentration of solanine. Moreover, potatoes that have started to sprout eyes also have a higher concentration of solanine. Potato poisoning may cause stomach pain, headache and even paralysis. Therefore, if you cut into a potato that’s green throughout, don’t eat it — even when cooked.

4. Raw olives

Raw olives, like potatoes, are something you don’t want to eat raw. While they won’t make you sick, unprocessed olives straight from the tree are very bitter. And green olives are by far the most bitter, thanks to a compound called oleuropein. The only way to remove the bitterness and make them edible is by curing them with either a lye or brine solution, according to Cook’s Info. Although some raw food enthusiasts may eat raw olives, no Mediterranean olive producer would ever consider eating raw olives.

5. Raw wild mushrooms

Raw wild mushrooms are rough on the stomach and tough to digest. Cooking them helps you avoid serving up gastrointestinal distress. Additionally, many are actually quite toxic and even potentially deadly when eaten raw. Cooking, on the other hand, breaks down the harmful compounds. That said, some wild mushrooms are deadly raw or cooked. So, unless you are 100 percent certain a wild mushroom is edible, don’t eat it!

Yes, you can eat raw steak tartar. No, you can’t eat raw pork. Sure, the danger associated with eating uncooked or undercooked pork has lessened over the years. Still, eating pork raw is not advised. A studypublished in Comprehensive Reviews looked at how Salmonella, Campylobacter, Trichinella spiralis, Toxoplasma gondii, Listeria monocytogenes and methicillin-resistant Staphylococcus aureus relates to the pork industry. Researchers found that, overall, pork does contribute to foodborne diseases. One parasite you definitely don’t want in your gut and intestines is tapeworm. A tapeworm can grow longer than 12 feet and live inside its host for years, suggests Medline Plus. It has many segments and each segment can produce eggs. So, pass on the raw or undercooked pork.

7. Raw chicken

Of course, just like pork, chicken should never be eaten raw or pink — no matter what some chefs advise. Between the processing plant and the supermarket, raw chicken picks up lots and lots of nasty bacteria. If digested it can cause chills, diarrhea and fever. In fact, salmonella poisoning, often linked to contaminated foods like poultry, affects about 1.4 million Americans each year. It’s also responsible for almost half the bacterial infections in the U.S., according to Medical News Today.

8. Raw asparagus

You may find a few shaved asparagus salad recipes floating around the internet. But, in reality, asparagus is a vegetable that really should be cooked. Some vegetables are just more beneficial for your health when eaten cooked, and asparagus falls in this category. Asparagus has more cancer-fighting antioxidants when cooked. Cooking also increases absorption of vital nutrients like vitamins A, B, C, E and K. You won’t get sick from eating raw asparagus, but cooking it will help break down the fiber, making it easier to digest.

9. Raw sprouts

Like any fresh produce that’s eaten raw or lightly cooked, sprouts carry a risk of foodborne illness, suggests Foodsafety.gov. While they’re certainly tasty on top of salad, use them with caution. When uncooked, they can harbor harmful bacteria such as salmonella, E. coli and listeria. Sprouts should only be purchased fresh. But young children, pregnant women, the elderly and anyone whose immune is compromised should avoid sprouts altogether.

So, what about those homegrown sprouts you ask? Well, when it comes to harmful bacteria, they’re not immune. Even if just a few harmful bacteria are present in or on the seed, the bacteria will multiply quickly during sprouting, even under the sanitary conditions of your home.


9 Foods You Should Never Eat This Way

For anyone consuming a standard American diet that’s heavy on processed meat, dairy and overcooked vegetables, adding the right raw foods can certainly boost your health. Unlike ultra -processed foods raw foods have a lot going for them, especially when it comes to preserving nutrients. Yet, there’s still some foods that are unsafe if eaten raw and others that are simply more nutritious when cooked. Here are nine foods you should avoid eating raw.

1. Raw cookie dough

If eating raw cookie dough is your favorite indulgence when baking, listen up! Tasting uncooked food made with flour could make you seriously ill, suggests a study published in The New England Journal of Medicine. Research, which led to a recall of more than ten million pounds of flour in 2016, found that a type of E. coli bacteria previously discovered in wet environments, like ground beef and lettuce, can also thrive in dry hosts like baking flour. A total of 56 cases of infection were identified in 24 states. And over a quarter of patients were hospitalized. One even went into kidney failure. All of the people, however, recovered.

2. Raw beans

Raw kidney beans are hard and bitter. So, it’s unlikely anyone would grab a handful to snack on. Nevertheless, it’s important to understand that there is a reason beans need to be cooked to a soft state. Beans contain proteins called phytohemagglutinin. When eaten raw or are inadequately cooked, kidney beans are toxic and can lead to food poisoning, reports the Independent. There are other beans that contain phytohemagglutinin, but red kidney beans have the highest concentration. So, just a handful of raw or undercooked kidney beans is enough to cause gastrointestinal issues like vomiting, nausea and diarrhea two to three hours after eating. In fact, the more you eat, the more intense your symptoms will be.

3. Raw potatoes

Once again, make sure you have cooked your potatoes through. Unlike pasta, al-dente potatoes can be dangerous. Raw potatoes are potentially toxic because of a compound called solanine. Even in small amounts, solanine is highly toxic, according to MedlinePlus. Potatoes with just a little green under the skin have a higher concentration of solanine. Moreover, potatoes that have started to sprout eyes also have a higher concentration of solanine. Potato poisoning may cause stomach pain, headache and even paralysis. Therefore, if you cut into a potato that’s green throughout, don’t eat it — even when cooked.

4. Raw olives

Raw olives, like potatoes, are something you don’t want to eat raw. While they won’t make you sick, unprocessed olives straight from the tree are very bitter. And green olives are by far the most bitter, thanks to a compound called oleuropein. The only way to remove the bitterness and make them edible is by curing them with either a lye or brine solution, according to Cook’s Info. Although some raw food enthusiasts may eat raw olives, no Mediterranean olive producer would ever consider eating raw olives.

5. Raw wild mushrooms

Raw wild mushrooms are rough on the stomach and tough to digest. Cooking them helps you avoid serving up gastrointestinal distress. Additionally, many are actually quite toxic and even potentially deadly when eaten raw. Cooking, on the other hand, breaks down the harmful compounds. That said, some wild mushrooms are deadly raw or cooked. So, unless you are 100 percent certain a wild mushroom is edible, don’t eat it!

Yes, you can eat raw steak tartar. No, you can’t eat raw pork. Sure, the danger associated with eating uncooked or undercooked pork has lessened over the years. Still, eating pork raw is not advised. A studypublished in Comprehensive Reviews looked at how Salmonella, Campylobacter, Trichinella spiralis, Toxoplasma gondii, Listeria monocytogenes and methicillin-resistant Staphylococcus aureus relates to the pork industry. Researchers found that, overall, pork does contribute to foodborne diseases. One parasite you definitely don’t want in your gut and intestines is tapeworm. A tapeworm can grow longer than 12 feet and live inside its host for years, suggests Medline Plus. It has many segments and each segment can produce eggs. So, pass on the raw or undercooked pork.

7. Raw chicken

Of course, just like pork, chicken should never be eaten raw or pink — no matter what some chefs advise. Between the processing plant and the supermarket, raw chicken picks up lots and lots of nasty bacteria. If digested it can cause chills, diarrhea and fever. In fact, salmonella poisoning, often linked to contaminated foods like poultry, affects about 1.4 million Americans each year. It’s also responsible for almost half the bacterial infections in the U.S., according to Medical News Today.

8. Raw asparagus

You may find a few shaved asparagus salad recipes floating around the internet. But, in reality, asparagus is a vegetable that really should be cooked. Some vegetables are just more beneficial for your health when eaten cooked, and asparagus falls in this category. Asparagus has more cancer-fighting antioxidants when cooked. Cooking also increases absorption of vital nutrients like vitamins A, B, C, E and K. You won’t get sick from eating raw asparagus, but cooking it will help break down the fiber, making it easier to digest.

9. Raw sprouts

Like any fresh produce that’s eaten raw or lightly cooked, sprouts carry a risk of foodborne illness, suggests Foodsafety.gov. While they’re certainly tasty on top of salad, use them with caution. When uncooked, they can harbor harmful bacteria such as salmonella, E. coli and listeria. Sprouts should only be purchased fresh. But young children, pregnant women, the elderly and anyone whose immune is compromised should avoid sprouts altogether.

So, what about those homegrown sprouts you ask? Well, when it comes to harmful bacteria, they’re not immune. Even if just a few harmful bacteria are present in or on the seed, the bacteria will multiply quickly during sprouting, even under the sanitary conditions of your home.


9 Foods You Should Never Eat This Way

For anyone consuming a standard American diet that’s heavy on processed meat, dairy and overcooked vegetables, adding the right raw foods can certainly boost your health. Unlike ultra -processed foods raw foods have a lot going for them, especially when it comes to preserving nutrients. Yet, there’s still some foods that are unsafe if eaten raw and others that are simply more nutritious when cooked. Here are nine foods you should avoid eating raw.

1. Raw cookie dough

If eating raw cookie dough is your favorite indulgence when baking, listen up! Tasting uncooked food made with flour could make you seriously ill, suggests a study published in The New England Journal of Medicine. Research, which led to a recall of more than ten million pounds of flour in 2016, found that a type of E. coli bacteria previously discovered in wet environments, like ground beef and lettuce, can also thrive in dry hosts like baking flour. A total of 56 cases of infection were identified in 24 states. And over a quarter of patients were hospitalized. One even went into kidney failure. All of the people, however, recovered.

2. Raw beans

Raw kidney beans are hard and bitter. So, it’s unlikely anyone would grab a handful to snack on. Nevertheless, it’s important to understand that there is a reason beans need to be cooked to a soft state. Beans contain proteins called phytohemagglutinin. When eaten raw or are inadequately cooked, kidney beans are toxic and can lead to food poisoning, reports the Independent. There are other beans that contain phytohemagglutinin, but red kidney beans have the highest concentration. So, just a handful of raw or undercooked kidney beans is enough to cause gastrointestinal issues like vomiting, nausea and diarrhea two to three hours after eating. In fact, the more you eat, the more intense your symptoms will be.

3. Raw potatoes

Once again, make sure you have cooked your potatoes through. Unlike pasta, al-dente potatoes can be dangerous. Raw potatoes are potentially toxic because of a compound called solanine. Even in small amounts, solanine is highly toxic, according to MedlinePlus. Potatoes with just a little green under the skin have a higher concentration of solanine. Moreover, potatoes that have started to sprout eyes also have a higher concentration of solanine. Potato poisoning may cause stomach pain, headache and even paralysis. Therefore, if you cut into a potato that’s green throughout, don’t eat it — even when cooked.

4. Raw olives

Raw olives, like potatoes, are something you don’t want to eat raw. While they won’t make you sick, unprocessed olives straight from the tree are very bitter. And green olives are by far the most bitter, thanks to a compound called oleuropein. The only way to remove the bitterness and make them edible is by curing them with either a lye or brine solution, according to Cook’s Info. Although some raw food enthusiasts may eat raw olives, no Mediterranean olive producer would ever consider eating raw olives.

5. Raw wild mushrooms

Raw wild mushrooms are rough on the stomach and tough to digest. Cooking them helps you avoid serving up gastrointestinal distress. Additionally, many are actually quite toxic and even potentially deadly when eaten raw. Cooking, on the other hand, breaks down the harmful compounds. That said, some wild mushrooms are deadly raw or cooked. So, unless you are 100 percent certain a wild mushroom is edible, don’t eat it!

Yes, you can eat raw steak tartar. No, you can’t eat raw pork. Sure, the danger associated with eating uncooked or undercooked pork has lessened over the years. Still, eating pork raw is not advised. A studypublished in Comprehensive Reviews looked at how Salmonella, Campylobacter, Trichinella spiralis, Toxoplasma gondii, Listeria monocytogenes and methicillin-resistant Staphylococcus aureus relates to the pork industry. Researchers found that, overall, pork does contribute to foodborne diseases. One parasite you definitely don’t want in your gut and intestines is tapeworm. A tapeworm can grow longer than 12 feet and live inside its host for years, suggests Medline Plus. It has many segments and each segment can produce eggs. So, pass on the raw or undercooked pork.

7. Raw chicken

Of course, just like pork, chicken should never be eaten raw or pink — no matter what some chefs advise. Between the processing plant and the supermarket, raw chicken picks up lots and lots of nasty bacteria. If digested it can cause chills, diarrhea and fever. In fact, salmonella poisoning, often linked to contaminated foods like poultry, affects about 1.4 million Americans each year. It’s also responsible for almost half the bacterial infections in the U.S., according to Medical News Today.

8. Raw asparagus

You may find a few shaved asparagus salad recipes floating around the internet. But, in reality, asparagus is a vegetable that really should be cooked. Some vegetables are just more beneficial for your health when eaten cooked, and asparagus falls in this category. Asparagus has more cancer-fighting antioxidants when cooked. Cooking also increases absorption of vital nutrients like vitamins A, B, C, E and K. You won’t get sick from eating raw asparagus, but cooking it will help break down the fiber, making it easier to digest.

9. Raw sprouts

Like any fresh produce that’s eaten raw or lightly cooked, sprouts carry a risk of foodborne illness, suggests Foodsafety.gov. While they’re certainly tasty on top of salad, use them with caution. When uncooked, they can harbor harmful bacteria such as salmonella, E. coli and listeria. Sprouts should only be purchased fresh. But young children, pregnant women, the elderly and anyone whose immune is compromised should avoid sprouts altogether.

So, what about those homegrown sprouts you ask? Well, when it comes to harmful bacteria, they’re not immune. Even if just a few harmful bacteria are present in or on the seed, the bacteria will multiply quickly during sprouting, even under the sanitary conditions of your home.


9 Foods You Should Never Eat This Way

For anyone consuming a standard American diet that’s heavy on processed meat, dairy and overcooked vegetables, adding the right raw foods can certainly boost your health. Unlike ultra -processed foods raw foods have a lot going for them, especially when it comes to preserving nutrients. Yet, there’s still some foods that are unsafe if eaten raw and others that are simply more nutritious when cooked. Here are nine foods you should avoid eating raw.

1. Raw cookie dough

If eating raw cookie dough is your favorite indulgence when baking, listen up! Tasting uncooked food made with flour could make you seriously ill, suggests a study published in The New England Journal of Medicine. Research, which led to a recall of more than ten million pounds of flour in 2016, found that a type of E. coli bacteria previously discovered in wet environments, like ground beef and lettuce, can also thrive in dry hosts like baking flour. A total of 56 cases of infection were identified in 24 states. And over a quarter of patients were hospitalized. One even went into kidney failure. All of the people, however, recovered.

2. Raw beans

Raw kidney beans are hard and bitter. So, it’s unlikely anyone would grab a handful to snack on. Nevertheless, it’s important to understand that there is a reason beans need to be cooked to a soft state. Beans contain proteins called phytohemagglutinin. When eaten raw or are inadequately cooked, kidney beans are toxic and can lead to food poisoning, reports the Independent. There are other beans that contain phytohemagglutinin, but red kidney beans have the highest concentration. So, just a handful of raw or undercooked kidney beans is enough to cause gastrointestinal issues like vomiting, nausea and diarrhea two to three hours after eating. In fact, the more you eat, the more intense your symptoms will be.

3. Raw potatoes

Once again, make sure you have cooked your potatoes through. Unlike pasta, al-dente potatoes can be dangerous. Raw potatoes are potentially toxic because of a compound called solanine. Even in small amounts, solanine is highly toxic, according to MedlinePlus. Potatoes with just a little green under the skin have a higher concentration of solanine. Moreover, potatoes that have started to sprout eyes also have a higher concentration of solanine. Potato poisoning may cause stomach pain, headache and even paralysis. Therefore, if you cut into a potato that’s green throughout, don’t eat it — even when cooked.

4. Raw olives

Raw olives, like potatoes, are something you don’t want to eat raw. While they won’t make you sick, unprocessed olives straight from the tree are very bitter. And green olives are by far the most bitter, thanks to a compound called oleuropein. The only way to remove the bitterness and make them edible is by curing them with either a lye or brine solution, according to Cook’s Info. Although some raw food enthusiasts may eat raw olives, no Mediterranean olive producer would ever consider eating raw olives.

5. Raw wild mushrooms

Raw wild mushrooms are rough on the stomach and tough to digest. Cooking them helps you avoid serving up gastrointestinal distress. Additionally, many are actually quite toxic and even potentially deadly when eaten raw. Cooking, on the other hand, breaks down the harmful compounds. That said, some wild mushrooms are deadly raw or cooked. So, unless you are 100 percent certain a wild mushroom is edible, don’t eat it!

Yes, you can eat raw steak tartar. No, you can’t eat raw pork. Sure, the danger associated with eating uncooked or undercooked pork has lessened over the years. Still, eating pork raw is not advised. A studypublished in Comprehensive Reviews looked at how Salmonella, Campylobacter, Trichinella spiralis, Toxoplasma gondii, Listeria monocytogenes and methicillin-resistant Staphylococcus aureus relates to the pork industry. Researchers found that, overall, pork does contribute to foodborne diseases. One parasite you definitely don’t want in your gut and intestines is tapeworm. A tapeworm can grow longer than 12 feet and live inside its host for years, suggests Medline Plus. It has many segments and each segment can produce eggs. So, pass on the raw or undercooked pork.

7. Raw chicken

Of course, just like pork, chicken should never be eaten raw or pink — no matter what some chefs advise. Between the processing plant and the supermarket, raw chicken picks up lots and lots of nasty bacteria. If digested it can cause chills, diarrhea and fever. In fact, salmonella poisoning, often linked to contaminated foods like poultry, affects about 1.4 million Americans each year. It’s also responsible for almost half the bacterial infections in the U.S., according to Medical News Today.

8. Raw asparagus

You may find a few shaved asparagus salad recipes floating around the internet. But, in reality, asparagus is a vegetable that really should be cooked. Some vegetables are just more beneficial for your health when eaten cooked, and asparagus falls in this category. Asparagus has more cancer-fighting antioxidants when cooked. Cooking also increases absorption of vital nutrients like vitamins A, B, C, E and K. You won’t get sick from eating raw asparagus, but cooking it will help break down the fiber, making it easier to digest.

9. Raw sprouts

Like any fresh produce that’s eaten raw or lightly cooked, sprouts carry a risk of foodborne illness, suggests Foodsafety.gov. While they’re certainly tasty on top of salad, use them with caution. When uncooked, they can harbor harmful bacteria such as salmonella, E. coli and listeria. Sprouts should only be purchased fresh. But young children, pregnant women, the elderly and anyone whose immune is compromised should avoid sprouts altogether.

So, what about those homegrown sprouts you ask? Well, when it comes to harmful bacteria, they’re not immune. Even if just a few harmful bacteria are present in or on the seed, the bacteria will multiply quickly during sprouting, even under the sanitary conditions of your home.