acetonemagazine.org
Nuove ricette

Corni con formaggio fuso, pecorino, cipollotti e aneto

Corni con formaggio fuso, pecorino, cipollotti e aneto



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Impastare un impasto di farina, lievito, zucchero, acqua, sale, quando l'impasto si stacca facilmente con le mani aggiungere l'olio tiepido e lasciare lievitare fino al raddoppio dell'impasto.

Nel frattempo lavate la cipolla e l'aneto e tritateli finemente.

Grattugiare la casa e mescolare con cipolle verdi tritate e aneto.

Stendere l'impasto e farcire i croissant con la composizione sopra.

Ne ho farcite alcune con triangoli di formaggio fuso.

Sbattete un uovo e ungete i croissant con un pennello e cospargeteli di cumino.

Fateli lievitare in padella per 10 minuti e metteteli in forno preriscaldato a una temperatura di 180 gradi.

Servire caldo.

Buon appetito !!!


Notizie sulla salute

Dieta nella colecistite: cibi consentiti e cibi proibiti
Alcune persone che hanno la colecistite cronica non sembrano avere problemi con nessun cibo, ma molte persone hanno sintomi su determinati alimenti e combinazioni di alimenti.

Per poter identificare quali tipi di alimenti sono i fattori scatenanti della colecistite, si consiglia di tenere un diario alimentare. Se ciò risulta difficoltoso, evitare gli alimenti più comunemente responsabili dell'insorgenza dei sintomi e che di seguito elenchiamo e che corrispondono a misure igienico-alimentari nelle malattie più diffuse, come la gastroduodenite biliare, in quanto le malattie sono intricate in una larga misura.

La dieta nella colecistite è individualizzata in base alla forma acuta o cronica.

Nella colecistite acuta, che viene trattata in ospedale, l'alimentazione orale verrà interrotta. Nelle prime 24-48 ore viene somministrata una dieta acqua-zucchero: limonata, tisane debolmente zuccherate, succhi di frutta diluiti, minestre di verdura limpide. Verranno forniti 2-3 litri di liquido somministrato ogni 2-3 ore, a seconda delle perdite. Dopo 48 ore aggiungere mucillagini di farina, passati di verdura preparati con latte scremato o yogurt, farina con latte scremato. Quando la fase acuta si attenua, aggiungere formaggio di mucca fresco, latte scremato e yogurt, pasta, pesce bianco leggero, bollito come un brodo, pollame bollito magro, soufflé di verdure o di farina, quindi tostare. Passare gradualmente al regime di risparmio dalla colecistite cronica.

Alimenti consigliati nella colecistite cronica
Farina (pane, focacce, stecco, biscotti e cereali integrali) a basso contenuto di grassi, senza semi né frutta secca, polenta morbida, frettolosa, riso, tagliatelle, spaghetti, maccheroni.

Latticini a basso contenuto di grassi, latte d'avena, semolino, pasta o riso, formaggio scremato - urda, ricotta, ricotta fresca, tofu

Pollame povero senza pelle (pollo, tacchino), manzo magro, filetto di maiale, pesce fresco o congelato, conserve in acqua, carne poco stagionata.

Uova alla coque (preferibilmente albume), a rete in acqua

Verdure fresche non fibrose, surgelate o conservate, verdure e ortaggi giovani (fagiolini, zucchine, spinaci, funghi, stevia, loboda, ecc.), patate al forno, bollite o passate.

Frutta appena matura, senza semi e bucce, congelata, conservata in composta o marmellate senza zucchero o preparata al forno.

Grassi - burro fresco in piccole quantità (massimo 10 grammi/giorno), oli vegetali con moderazione, salse a basso contenuto di grassi (preferibilmente a base di yogurt magro) e leggermente condite.

Zucchero in piccole quantità, torte fatte in casa con pasta secca o bollita (con marmellata, con ricotta, con frutta, albume, miele), budino di grano o riso poco zuccherato, miele, gelatine, marmellata senza semi, gelatina di frutta, meringhe, sorbetto.

Bevande: acqua minerale naturale, tè alla menta, camomilla, iperico, lime, zuppe di verdure, composte debolmente zuccherate.

Spezie poco piccanti e in piccole quantità, cibi poco piccanti, preferibilmente prezzemolo, aneto, larice, dragoncello, alloro, pochissimo timo in un trito al posto della paprika, pepe, peperoncino. Sale con moderazione, succo di limone piegato con acqua per insalate e zuppe acide.

Cibi proibiti nella colecistite cronica
Pane caldo e fresco, cereali con aggiunta di zuccheri e pasticceria ad alto contenuto di grassi (biscotti, croissant, crostate, pasta sfoglia, salatini, merendine, ecc.), polenta poco bollita.

Latticini ad alto contenuto di grassi, latte con cioccolato, panna acida, yogurt grasso, formaggi fermentati, salati o molto stagionati, formaggio fuso o cremoso, formaggi, salse di formaggio di ogni tipo.

Grasso di maiale, anatra, oca, pecora, selvaggina, carne macinata, carne macinata (speziata, polpette, piccole), affumicata, fritta, cotoletta, carne in scatola e pesce grasso, polpette, salsicce, salami, salsicce, salsicce di ogni genere, molto pesce piccante, lardo, pancetta, sego, jumari, cibi preparati con grasso bollente, sproloqui, maionese, salse grasse o molto piccanti, vellutate, zuppe grasse.

Uova fritte, sode, tuorlo d'uovo in grande quantità, maionese.

Verdure crude, fibrose, crude (indivie, ravanelli, barbabietole, cavoli, cavolfiori, broccoli, fagioli secchi, piselli, cetrioli, cipolle, aglio, rafano).

Frutti acerbi o acidi, con buccia e semi, noci, nocciole, semi, mandorle, ecc.

Dolci preparati con molto grasso, burro, tuorli, prodotti preparati con noci, nocciole, cioccolato, cacao, pasta lievitata, freschissimi

Qualsiasi bevanda molto fredda o molto calda, bevande acide e gassate, qualsiasi bevanda che contenga alcol.

Salse alla griglia, salsa al peperoncino, salse molto piccanti (aglio, peperoncino, rafano, pepe nero, senape, paprika), piatti molto piccanti.


Terapia dietetica nella malattia renale

I reni svolgono nell'organismo la funzione di escrezione delle sostanze tossiche e delle sostanze tossiche e dei rifiuti derivanti dai vari metabolismo.Sono composti da una moltitudine di unità strutturali nefroni., che raggiunge un'area molto ampia di 2 m , favorevole per la filtrazione del plasma e la formazione dell'urina - in 24 ore passa 300 volte attraverso i reni - e i tubi che rappresentano la continuazione dei glomeruli e della crescita, unendosi in Sempre più formeranno le vie urinarie - ureteri, uretra, vescica - attraverso le quali si è formata l'urina viene eliminato.

Distinguiamo diverse malattie renali bilaterali, in base al tipo di lesioni morfologiche:

nefropatia glomerulare-quando il glomerulo è malato

nefropatia tubulare - quando le lesioni predominano nel sistema tubulare del nefrone

nefropatia interstiziale - quando le lesioni si trovano nel tessuto interstiziale del nefrone (pielonefrite)

Dieta nella glomerulonefrite acuta

La glomerulonefrite può essere diffusa quando colpisce tutti i glomeruli, o nell'epidemia quando colpisce un numero minore di glomeruli. o manifestazioni immunologiche.

In generale, l'esordio della glomerulonefrite acuta diffusa si verifica 15-20 giorni dopo un'infezione faringea e può essere improvviso, caratterizzato da ipertermia, nausea, vomito, lombalgia, urine scure e piccole quantità.

Dopo un po ', compaiono i sintomi che caratterizzano la malattia:

oligouria (diminuzione della quantità di urina)

globuli rossi e albumina nelle urine

La malattia richiede un trattamento molto corretto, non appena diagnosticata, in quanto può evolvere in una forma cronica, con impossibilità di guarigione, pertanto è preferibile che il trattamento venga effettuato in ospedale.

Durante il trattamento, la dietetica occupa un posto molto importante durante questo periodo c'è un regime idrico, in cui il paziente consumerà:

Dopo 2 giorni, se l'evoluzione è favorevole, il paziente potrà consumare:

cibi ricchi di carboidrati

frutta-quando la diuresi è maggiore di 1000 ml/giorno

Questi alimenti vengono distribuiti durante la giornata come segue:

Al mattino -60-90g di riso bollito addolcito con zucchero e miele

un bicchiere di succo di frutta

13:00: -60-90g di riso bollito addolcito con zucchero e miele

1/2 bicchiere di succo di mela e arancia

1 mela senza buccia e semi

1 banana, arancia o una patata al forno

16:00: -una patata bollita o al forno

1 mela, pesca o prugna

1/2 bicchiere di succo di frutta

Cena: -60-90 g di albicocca, pompelmo, prugna, fico

1/2 bicchiere di succo di frutta

Prima di dormire: -1/2 bicchiere di succo di frutta

  • Questa dieta apporterà 2000 kcal, 20 g di proteine, 5 g di lipidi, 430-470 g di carboidrati, 150 mg di Na, 200 mg di Cl. Questa dieta è monotona e insapore e non dovrebbe essere prolungata per più di 5-7 giorni.

In questo periodo è stata consigliata la dieta a base solo di frutta, che ha il vantaggio dell'apporto proteico, ma è povera di Na. Questa non può essere consigliata se il paziente urina poco, perché è ricca di K, la sostanza che se non può essere escreto nelle urine, porta a intossicazione dell'organismo, a volte con gravi conseguenze per il paziente.

Non appena la diuresi diventa soddisfacente (oltre 1000 ml/giorno), la dieta sarà arricchita con passati di verdura fresca - quelli a basso contenuto di Na. Introdurre gradualmente cibi con un contenuto proteico più alto: latte scremato, formaggio di vacca, formaggio, urda Alla base ci saranno: pane non salato, tuorlo d'uovo, marmellata, besciamella, salsa al caramello.

carne bollita, fritta o al forno in pergamena, entro le proteine ​​consentite

farine sotto forma di budini con latte o noci e zucchero

verdure sotto forma di insalata, preparate con olio come puree, saltate con burro, budini

dolci: crostata di frutta, bignè, frittelle con marmellata, impasto senza sale

bevande: succhi di frutta, tisane

zuppe di verdure, farina, frutta

spezie condite consentite

Il sale sarà somministrato come segue:

nelle prime 24 ore il regime sarà completamente sciolto

dal 3° giorno verranno introdotti 300 mg di Na, gradualmente crescenti, a seconda delle condizioni cliniche del paziente, e solo su indicazione del medico.

Può raggiungere 3-4 g di sale/die I pasti verranno somministrati in 5-6 sezioni.

Dieta nella glomerulonefrite cronica

In alcuni casi, in cui la forma acuta è stata trattata in modo errato o è stata grave, può insorgere anche la forma cronica di questa condizione. Circa il 20% delle forme acute va a quelle croniche la causa che porterà alla cronicità di questa malattia.

Il momento decisivo in cui una glomerulonefrite acuta passa in quella cronica non è molto ben specificato separa le 2 forme di manifestazione di questa condizione.

In relazione all'evoluzione, sono note 2 forme cliniche di glomerulonefrite:

forma ipertensiva-in cui predomina l'ipertensione

forma nefrosica, in cui predomina la massiccia perdita di albumina attraverso le urine, contemporaneamente alla comparsa di grandi edemi

La glomerulonefrite cronica progredisce gradualmente verso l'insufficienza renale cronica, in cui i reni non sono in grado di svolgere la loro funzione di eliminazione delle scorie dal corpo.In questo modo, nel sangue si accumuleranno una serie di sostanze tossiche.un ruolo speciale, primo fra tutti l'urea, il cui accumulo nel corpo è chiamato uremia o azotemia.

Oltre a questa forma, la glomerulonefrite può anche evolvere in forme stazionarie, oppure possono essere curate.

Al fine di prevenire l'evoluzione della malattia verso l'insufficienza renale cronica, il paziente deve adottare una serie di misure quali:

mantenere un sufficiente riposo fisico giornaliero (3-4 ore/giorno)

si potrà lavorare solo se le funzioni renali lo permetteranno

evitare la folla dove è possibile l'infezione con agenti diversi

Nei pazienti con glomerulonefrite cronica, la dieta consisterà in:

formaggio di vacca, possibilmente desodato, se l'ipertensione è molto alta

grassi animali limitati: 10-15g/giorno

grassi vegetali: olio di girasole, semi di soia, aggiunte crude a frutta e verdura, insalata, 50-60 ml / giorno

pane bianco o intermedio, ma senza sale

farina in piccole quantità: semola, riso, farina d'avena, pasta, cotta senza sale

Na e verdure povere di cellulosa: carote, zucchine, fagiolini, lattuga, pomodori, peperoni, melanzane finemente grattugiate, bollite o cotte

frutta cruda, bollita, sotto forma di purea e composta

dolci preparati senza bicarbonato e senza sale, da pasta secca, cruda, con biscotti, formaggi, frutta, gelatine, marmellate, ecc.

bevande: latte intero, latte scremato, latte misto a caffè o tè d'orzo, latte montato, yogurt, rosa canina o altre tisane, succhi di frutta e verdura

La dieta sarà normocalorica, ricca di proteine, normo o iperglicemica, povera di grassi e sale.

Nei pazienti con glomerulonefrite cronica, ma che sviluppano sindrome nefrosica, la dieta sarà normocalorica, ricca di proteine, ricca di carboidrati, povera di grassi e sale.

Dolce urda, fresco di casa

Uova limitate, solo nei piatti

Frutta cruda come insalate, composte

Dolci di pasta senza sale

Dolci preparati con il bicarbonato

Dieta nella nefropatia interstiziale

Di seguito, presenteremo il regime nella pielonefrite cronica.

Nelle fasi iniziali la sindrome umorale è quella della nefrite con perdita di sale, per questo motivo la dieta senza sale è controindicata, essendo indicata una dieta con sale, alla quale se ne aggiunge una con molta K.

Nelle fasi successive verrà stabilita una dieta, che sarà composta da:

carne in una quantità massima di 100 g/giorno e solo 3-4 volte/settimana, essendo la carne dietetica e dietetica cotta

grassi come nella glomerulonefrite

pane bianco di un giorno, 100-200 g/giorno

verdure bollite o sotto forma di purea, patate, succhi di verdura

frutta cruda o bollita in composte

dolci: miele, gelatine di frutta

bevande: acque alcaline, latte scremato, passati di verdura colati-2-2,5 l/giorno

A questa dieta possono essere aggiunti 1-2 cucchiaini di bicarbonato di sodio al giorno.

Dieta nell'insufficienza renale

Se il paziente ha raggiunto lo stadio di insufficienza renale cronica, si assiste alla comparsa di disturbi del metabolismo idroelettrolitico, all'alterazione dello stato generale, all'accumulo nel sangue di prodotti tossici derivanti dalla catalisi proteica, prodotti non più eliminabili mediante rene malato (aumento dell'urea nel sangue).

La dieta del paziente può essere adottata a seconda delle sue condizioni, sarà ipercalorica (per evitare l'utilizzo dei propri tessuti al fine di ottenere le calorie necessarie, che aumenterebbero le scorie metaboliche, quindi l'urea), ipoproteica, perché le proteine ​​sono il substrato necessario per ottenere urea, iperglicidica e normolipidica.

Tra gli alimenti consentiti citiamo gli stessi alimenti che erano ammessi nelle altre malattie renali.

Presentiamo inoltre la classificazione degli alimenti in base al loro contenuto proteico. insalata

1. Alimenti con un contenuto inferiore al 3%

b) Frutta: -albicocche fresche e candite

Categoria B: Alimenti con un contenuto proteico compreso tra il 3-10%

-pane integrale -farina di castagne

-torta dolce -farina di castagne

-torte alla crema -segale

-tutti i cereali -fagioli bianchi

Categoria C: Alimenti con contenuto proteico tra il 10-15%

-formaggi di braciola di maiale

-prosciutto -cuocere carne d'oca -cozze

-petto di maiale salato -conchiglie

Categoria D: Alimenti con un contenuto proteico superiore al 15%

-farina di legumi secchi

-manzo, montone, cavallo, maiale, fegato, pesce, lumache, crostacei

-formaggio vaccino magro, Camembert, Roquefort, latte in polvere

Gli alimenti possono essere consumati a discrezione nelle diete ipoproteiche, essendo ipoproteiche, quelle citate nella categoria A.

Ecco alcuni esempi di diete ipoproteiche:

Dieta con 25 g di proteine

Dieta con 30 g di proteine

Dieta nei calcoli renali

Esistono diversi tipi di litiasi in relazione diretta con la componente chimica della pietra, quindi distinguiamo:

1. Dieta in calcoli urici

La litiasi urica può manifestarsi nel caso della gotta, ma può presentarsi ed evolversi autonomamente.È inoltre necessario dimostrare che l'iperuricemia può manifestarsi anche come complicanza di alcune malattie come le leucemie acute e croniche.

La litiasi urica ha la reputazione di essere la più benigna dei calcoli urinari, essendo ben tollerata, raramente emorragica, dolorosa o infetta.

I pazienti sono generalmente obesi o hanno un'ereditarietà pesante - gotta o litiasi in famiglia.

La litiasi urica è caratterizzata da un'eliminazione dei microcristalli di acido urico nelle urine e da un'acidità anormale delle urine, il pH urinario è vicino a 5.

Il trattamento farmacologico prevede l'alcalinizzazione delle urine.Se l'alcalinizzazione è troppo forte, c'è il pericolo di litiasi fosfatica.

L'alcalinizzazione si ottiene aggiungendo Na bicarbonato (5 g/giorno), o K citrato, nella stessa quantità, piperazina.

La dieta prevede, oltre all'aumento del pH urinario, l'esclusione degli alimenti che inducono la formazione di acidità urinaria.Questa dieta sarà un latto-frutto-vegetariano, costituita da latte e derivati, frutta tal quale, succhi di frutta e verdura ( con esclusi spinaci, funghi e legumi), pasta, pane, polenta. Saranno somministrate proteine ​​in quantità limitata dai seguenti alimenti: carne bovina, ovina, pesce, formaggi non salati, non fermentati. Saranno vietati visceri, carne in scatola, salse. di carne La carne verrà servita solo a pranzo, in quantità limitate.

I grassi verranno somministrati in quantità limitate, a seconda del peso del paziente.

Sono ammessi i dolci con creme di latte, farine di latte, crostate di frutta e formaggi.

Il sale verrà consumato in quantità, sono vietati alcool, caffè, lievito di birra.

Le persone obese riceveranno una dieta ipocalorica, con l'obiettivo di perdere peso.

La litiasi ossalica ha una larga quota tra i tipi di calcoli renali.La sua presenza (ossalato di calcio) richiede la ricerca di uno o più fattori: perdita di acqua, clima caldo, cibi ricchi di ossalati, aumento della quantità di Ca ecc. Disturbo biochimico che si verifica questa condizione è correlata a disturbi nel metabolismo del glicocol.

I pazienti riceveranno una dieta a basso contenuto di carboidrati, in modo che non si verifichi fermentazione ossalica.Il contenuto proteico della razza sarà alto, i cibi acidi prevengono leggermente la formazione di ossalati.

Aumentare la quantità di proteine ​​ha il vantaggio di fermare lo sviluppo delle fermentazioni intestinali.


EGG, non manca dalla tavola di PASQUA! Idee e RICETTE

Il più bello uova di Pasqua sono quelli decorati, un'usanza che i rumeni portarono al livello dell'arte, attraverso tecnica impeccabile, talento perfetto e simbolismo dei motivi. In passato i colori utilizzati si ricavavano dalle foglie, dai fiori, dalla corteccia o dai gambi delle piante. Per il rosso si usavano le barbabietole o il mallo di rosa, per i fiori di violino blu, per le foglie verdi di noce o corteccia di ontano e per le bucce di cipolla gialla.

Anche se l'abilità non è il tuo punto forte, puoi provare a "decorare" delle uova in casa. Prima di tutto, devi assicurarti che siano freschi, con una buccia spessa e senza rigonfiamenti. Lavateli con acqua tiepida, poi metteteci sopra qualche foglia di aneto o prezzemolo e legateli strettamente in un pezzo di calza di nylon. Fateli bollire a fuoco basso per 10 minuti, poi trasferiteli nella ciotola con la vernice. Alla fine togliete il calzino e lucidate le uova con un po' di strutto.

Oltre a quelli tradizionali uova dipinte, sono tante le ricette in cui l'uovo è l'ingrediente principale, buono solo per i pasti pasquali. Il ripieno di fegato d'ocaa sono un'opzione deliziosa che non richiede molti ingredienti o tempo di preparazione. Per 6 uova occorrono 100 g di fegato d'oca, un cucchiaino di burro fresco, un po' di sale e qualche foglia di lattuga. Lessare le uova sode, sbucciarle e tagliarle a metà per il lungo. Togliere i tuorli e mescolarli al fegato d'oca, quindi aggiungere il burro, il sale e un cucchiaino di Vegetare, che vi regalerà un gusto invitante e irresistibile. Con questa composizione, riempire le metà delle uova, che vengono poste su un piatto su uno strato di lattuga o maionese.

Se preferisci il formaggio te ne servono 150 g casa delle pecore, 1 formaggio fuso, sale, pepe, un po' di basilico e un cipollotto. Grattugiate il formaggio e mescolatelo ai tuorli schiacciati, quindi aggiungete il formaggio fuso, con il quale otterrete una pasta densa. Tritare finemente il cipollotto, unirlo al ripieno e condire con sale, pepe, basilico e un cucchiaino di Vegetare. Per uno spuntino ancora più leggero, puoi provare il ripieno di avocado con limone, sale e pepe. Tutto quello che dovete fare è sbucciare due avocado e mescolarli con il succo di limone in modo che non si ossidino, quindi aggiungere 2 tuorli, sale e pepe a piacere.

Se ne vuoi uno insalata per accompagnare bistecca al miele, quello con uova, funghi e yogurt è un'opzione deliziosa. Servono due uova sode, 200 g di yogurt, quattro funghi crudi, 50 g di telemea, un cipollotto, un cucchiaino di senape e un cucchiaino di Vegeta, creato per una cucina stimolante. Mescolare bene la senape e Vegetare nello yogurt, quindi aggiungere i funghi, il telemeau tagliato a dadini e le uova. Amalgamare tutti gli ingredienti e metterli in frigo per 30 minuti a raffreddare.

Un'altra opzione semplice e gustosa è insalata con uova e ravanelli, per il quale utilizzerete 4 uova sode, 200 g di pomodorini, 300 g di rucola, 5 ravanelli, 1 carota, 1 peperone, olio d'oliva e spezie. Tutto quello che dovete fare è bollire le uova, pulire e tagliare le verdure, quindi mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola e condire con sale, olio e un po' di Vegetare, che ti ispirerà a esplorare nuove combinazioni.


Ingredienti Ricoperti di briciole:

  • 2 bicchieri di farina (un bicchiere da 150 ml)
  • 3/4 dello stesso bicchiere di acqua fredda
  • 1 cucchiaino di olio
  • 1 cucchiaino di aceto
  • 1 pizzico di sale
  • olio per ungere la sfoglia

Cibo per patate:

  • 1 bel pezzo di prosciutto & #8211 prosciutto fatto in casa & #8211 che ho tenuto tutta la notte in acqua & #8211 rinunciare alla carne e aggiungere 3-4 cucchiai di olio alla lista degli ingredienti)
  • 5 grandi patate bianche, tagliate a fette
  • 4 cipolle medie tagliate a cubetti
  • 1 carota
  • 1 sfilata (pomodoro, rosso)
  • paprica
  • 1-2 foglie di alloro
  • sale pepe
  • prezzemolo verde tritato

Riempimento (che è facoltativo):

Paturata pronta su briciole & impasto #8211

Inizia con l'impasto. Impastare da tutti gli ingredienti di cui sopra un impasto liscio ed elastico (questo significa impastato, non uno scherzo! & # 8211 o, un'opzione molto più conveniente, impastare con una macchina per il pane o un robot). Dategli la forma di una palla, ungetela d'olio e avvolgetela con della pellicola. Refrigerare per 20-30 minuti.

Mangiare patate con carne (o senza)

Puliamo le verdure, le laviamo bene. Tagliamo le grosse patate pesce o le rondelle spesse, la carota a pezzi adatti. Tritare finemente la cipolla e scottarla brevemente, quindi sbucciarla e tagliarla a cubetti.

La ghiaia del Banat è motivo di orgoglio nella zona. Possiamo metterci quanto vogliamo, possiamo sostituirlo con salsicce affumicate o non mettere affatto carne. Se lo mettiamo, però, darà un gusto eccellente. Ho messo delle fette generose.

In una casseruola far rosolare da tutti i lati la carne affumicata tagliata a fette. Non ho aggiunto grasso (olio), perché ho lasciato uno strato di circa 1 cm sulla carne. di pancetta. Questo, sciogliendosi, lasciava abbastanza grasso nella padella.

Quando sarà leggermente rosolata, estraete la carne e tenetela al caldo. Nel grasso ottenuto (se serve aggiungere altro olio, nel mio caso avevo bisogno di carne abbastanza magra) mettete la cipolla e la carota. Mescolare di tanto in tanto, finché la cipolla non diventa vitrea. È ora di aggiungere la paprika. Rimettete la carne nella pentola e aggiungete le fette di patate.

Mescolate continuamente per circa 1-2 minuti, quindi aggiungete i pomodori pelati e tagliati a dadini, l'alloro, sale, pepe qb e acqua calda fino a coprire il tutto. Mettere a fuoco basso, piccolo, coperto.

Modellazione di coperte

Togliete l'impasto dal frigo, adagiatelo sul piano di lavoro ben infarinato e stendetelo con il mattarello, di circa 8 millimetri (circa). Cospargete l'impasto con olio e lasciate riposare per circa 5 minuti.

Trascorso il tempo di riposo, iniziamo e tiriamo i bordi dell'impasto da tutti i lati, mettiamo la mano sul fondo e lo stendiamo dal centro, l'idea è che dobbiamo ottenere una sfoglia uniforme e molto sottile. È bene avere un impasto il più sottile possibile per l'impasto croccante, soprattutto perché verrà cotto in un ambiente umido, con liquido e vapore, così le sfoglie diventeranno più spesse dopo la cottura.

Se si sceglie di fare una coperta sulle briciole a digiuno, rinunciare al ripieno e ungere bene la sfoglia su tutta la superficie, cospargere con una manciata di verdure (prezzemolo tritato, cipollotti) e arrotolare con l'aiuto della faccia. tavolo.

Per la versione con ripieno di formaggio, inoltre, cospargere di olio la sfoglia, adagiare il ripieno su un bordo della sfoglia, oppure cospargere il ripieno da un posto all'altro su tutta la sua superficie. Arrotolare quindi la torta, aiutandoci davanti al tavolo, con il ripieno all'interno.

Si trasforma in una forma a spirale.

Ora siamo pronti per aggiungere la crosta alle briciole (patate) nella pentola, per ottenere quello che abbiamo iniziato a fare, una crosta sulle briciole.

Cottura saltata in padella

Nella pentola, il cibo dovrebbe bollire lentamente.

Metti la bella coperta sopra il cibo. Se non c'è abbastanza liquido nella pentola quando metti la coperta, aggiungine altro.

Si mette tutto a fuoco basso, sotto il coperchio, per circa 30-40 minuti. È inutile parlare molto, mi dispiace che l'odore della coperta incrostata non possa raggiungerti attraverso il monitor.

Se hai un piatto di briciole, non ha bisogno di niente accanto, niente pita, niente insalata, è un cibo perfetto così com'è! Inoltre, come ti dicevo, mi ricorda il mio Baba, altri nonni scomparsi e un mondo migliore che, purtroppo, guardo piangendo cadere a pezzi.


Corni con formaggio fuso, ricotta, cipolle verdi e aneto - Ricette

Necessario:
200 g di pasta tricolore
80 g di mozzarella
50 g di formaggio fatto in casa
50 g di formaggio fuso
sale
olio di semi di girasole.

P r e p a r a r e:
Ho cucinato la pasta secondo le istruzioni sulla confezione. Li ho scolati, passati sotto un getto di acqua fredda e irrorati con un filo d'olio. Li ho spostati in un wok, per evitare il più possibile di far aderire i formaggi alle pareti del recipiente durante il riscaldamento. :))

Ho messo la pasta di mozzarella, il formaggio fatto in casa (avevo il formaggio di pecora) e l'ho messo a fuoco basso fino a quando i formaggi si sono sciolti. Prima di spegnere il fuoco, ho messo il formaggio fuso e ho mescolato ancora un po' in modo che si distribuisse uniformemente.


13. EPATITE E CIRROSI

ALIMENTI CONSENTITI NEL REGIME INDICATO NELL'EPATITE CRONICA E NELLA CIRROSI EPATICA

LATTICINI :latte dolce, latte montato, latte curvo con tè o latte con caffè d'orzo, yogurt, occasionalmente un po' di panna montata, ricotta fresca, urda, formaggio debolmente non salato e non fermentato, telemea salata e panna scremata.

FAINOASE:pane nero tagliato a fettine sottili e pane tostato o bianco di 1 giorno. Gray, riso, maccheroni, noodles, noodles - tutti ben cotti e lavati con acqua calda.

SALSE: preparazioni dietetiche, senza grassi, con estratti vegetali, succo di pomodoro, latte o un po' di panna acida.

VERDURE E VERDURE:zucca, carota, prezzemolo, sedano, fagiolini, piselli giovanissimi, lattuga, spinaci, patate lesse, pomodori, barbabietole, peperoni al forno o lessati, cavolo cappuccio crudo, raramente cavolfiore.

SUCCHI DI VERDURA: SUCCO DI BREUSS, succo di pomodoro, succo di barbabietola, succo di carota. Sono ammesse verdure in scatola che non contengano grassi, scolate dall'acqua in cui sono state conservate e lavate con acqua fredda.

INSALATE :carote grattugiate, barbabietole al forno o bollite, lattuga giovane, pomodori - saranno preparate con olio (nella quantità rigorosamente consentita), succo di limone o aceto diluito in piccole quantità. Per aromi e vitamine: aneto, dragoncello, larice, sedano, prezzemolo, timo.

UOVA: bollite morbide, uova in acqua, uova sbattute o zuppe greche, frittate dietetiche, in soufflé e budini.

GRASSO: viene aggiunto crudo quando il cibo è pronto. Burro in piccole quantità, in media fino a 50 g/giorno.

LA CARNE:pollo, pollo, vitello, manzo, maiale molto magro (meno spesso) o pecora, pesce magro, trota, luccio, pesce persico, carpa magra (non allevata ingrassata), fegato. La carne sarà preparata sotto forma di salamoia, in umido, macinata o alla griglia.

SUPERIORE: di verdure, verdure, carne, pesce. Alle zuppe si aggiungono diverse paste, tagliatelle, riso, semolino, uova strapazzate con farina, crostini di bagel fritti. Come zuppe e brodi, verranno calcolati nella quantità di liquidi prescritta dal medico, quindi in piccole quantità.

DOLCI :torte di albume fresche, schiume di albume con frutta, soufflé, biscotti di albume, farina di latte, sarlote, pasta secca preparata con ricotta o frutta dolce, budini di farina di albume, confetture, pellicine, confetture, gelatine di frutta, confetture, sciroppi di frutta . I dolci sono aromatizzati con limone, arancia, vaniglia.

FRUTTA: crudi o composte, succhi non fermentati consumati subito dopo la preparazione.

NESSUNA DIETA PU COMPENSARE LA TOSSICITÀ DI NICOTINA, ALCOOL E CAFFÈ.


Ricette simili:

Spinaci con agnello

Ricetta Spinaci con agnello, preparato con carote, sedano, cipolla e brodo

Petto di agnello ripieno

Petto di agnello ripieno di un misto di interiora di agnello, bagel ammollato nel latte, uova e cipolle, servito con purè di patate

Costoletta di agnello fritta con patate alla paglia

Costoletta di agnello passata nella farina, nelle uova sbattute e nel pangrattato e fritta, servita con purè di patate

Agnello con spinaci

Agnello affumicato con spinaci, cipolla e concentrato di pomodoro, servito con fettine di limone


Ingrediente:
500 g di manzo, 3 cipolle grandi, paprika dolce, 4 patate a cubetti, 3 carote a fette, 2 radici di prezzemolo a fette, 1 sedano, 1 foglia di alloro, cumino

Ingrediente:
50 g di burro, 500 g di funghi, 50 g di farina, 200 g di panna acida, 300 ml di verdura, sale, pepe, aneto verde.


Alimentazione dei bambini con gruppo sanguigno A

Gruppo A è specifico dei primi antenati umani che abbandonarono la vita nomade e diventarono agricoltori. Apparato digerente dei bambini con gruppo sanguigno A è sensibile, fa fatica a digerire proteine ​​e grassi animali, ma digerisce molto facilmente e bene verdure, pesce e frutti di mare, cereali, baccelli e frutta.

Cibi consigliati: carpa, sgombro, salmone, trota, formaggio e latte di soia, olio d'oliva, arachidi, semi di zucca, fagioli, lenticchie, farina d'avena o segale, riso, broccoli, cipolle, porri, spinaci, aglio, cavolo verde, mirtilli, ananas, albicocche, ciliegie, more, fichi.

Alimente neutre: carne de curcan si pui, pastrav, stiuca, ton, cas, urda, kefir, oua, smantana, castane, fistic, migdale, fasole, mazare, gris de grau, fulgi de porumb, avocado, andive, conopida, dovlecei, masline verzi, nap, ridichi, capsuni, curmale, kiwi, mere, pepene verde, nectarine, zahar.

Alimente de evitat: carne de porc, fazan, gasca, rata, vita, biban, creveti, somn, raci, branza de oi, unt, naut, fulgi de grau, paine integrala, paine nedospita, paste din grau, ardei gras, cartofi, rosii, vinete, banane, mango, portocale, capere, maioneza, muraturi.

Alimente care favorizeaza slabirea: ananasul, legumele, uleiurile vegetale, soia.

Alimente care favorizeaza ingrasarea: carnea, fasolea, produsele lactate, graul.


Video: Torta salata ai 4 formaggi S1 - P38