acetonemagazine.org
Nuove ricette

Gateau di patate

Gateau di patate


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Ricetta Gateau di patate di del 11-10-2007 [Aggiornata il 29-08-2018]

Il gateau di patate è uno sformato di patate, un piatto tipico della cucina partenopea, un piatto unico molto delicato ma al tempo stesso molto particolare.; qui da noi viene chiamato comunemente gattò di patate che è una storpiatura del lemma francese gateau (torta). A casa mia il gattò di patate è un'abitudine del venerdì sera, e si fa senza prosciutto né insaccati; sembra assurdo, ma nel gateau secondo me il cotto o il salame non ci sta per niente bene! Certo è una questione di gusti, ma a me piace così, morbido (infatti aggiungo un po' di latte) e solo con tanta mozzarella o scamorza e parmigiano. Questa che vi lascio è la ricetta di mia mamma a cui potete aggiungere se vi piacciono, degli insaccati, io però ve li sconsiglio :P

Procedimento

Come fare il gateau di patate

Cuocere le patate in abbondante acqua salata per 40 minuti circa.

Appena le patate saranno cotte, ancora calde, spellarle e passarle nello schiacciapatate in un’ampia ciotola. Aggiungere la noce di burro e una grattugiata di noce moscata.

Aggiungere poi le uova, il parmigiano, il sale ed il pepe.

Iniziare ad amalgamare il composto.
Aggiungere il latte un po' per volta, verificando la consistenza (l'impasto deve essere bello sodo), e la mozzarella tagliata a quadrotti (chi gradisce può aggiungere anche dei tocchetti di prosciutto cotto, io invece ho aggiunto un po' di scamorza affumicata) e amalgamare tutto il composto.

Imburrare una pirofila da forno, cospargerla con un leggero strato di pangrattato e soffiare via le eccedenze.
Stendere il composto cercando di livellarlo il più possibile.
Spolverare il gateau di patate con il pangrattato, un po' di parmigiano grattugiato e con dei riccioli di burro.

Infornare il gateau di patate a 180°C e cuocete per 40 minuti.

Lasciar raffreddare il gattò di patate e servire appena tiepido.


Gateau di patate

Pelate, passate allo schiacciapatate le patate lessate, raccogliendole in una ciotola.
Amalgamatevi i tuorli, il grana, sale, pepe, una grattatina di noce moscata e la mozzarella a dadini, ottenendo un purè piuttosto compatto. Imburrate uno stampo a cerniera (ø cm 22), copritene il fondo con un disco di carta da forno, imburrate anch’esso, spolverizzate quindi abbondantemente lo stampo di pane grattugiato e, infine, pressatevi metà del purè aggiungete le fettine di salame, la scamorza a dadini, coprite con il resto del purè e livellate bene, rigando la superficie del gattò con la forchetta.
Infornate a 180 °C per 40′ sformate il gattò e servitelo dopo averlo lasciato riposare per circa 10′.

Il segreto dello chef: il gateau di patate, così come timballi e lasagne, per essere perfetti devono rimanere filanti e morbidi al centro e ben dorati in superficie. Uno degli accorgimenti più utili in questo caso è quello di mantenere il vano cottura umido. Basta una tazza di acqua sul fondo del forno.


Il gateau di patate è una torta rustica a base di patate, tipica della regione Campania. È solito essere servito come prima portata, e in molti casi, rappresenta un piatto unico e completo.

Gli ingredienti possono variare in base ai gusti personali: nella nostra versione abbiamo utilizzato patate, uova, prosciutto cotto, mozzarella, pangrattato e parmigiano, ma ne esistono diverse varianti che prevedono come ripieno diversi tipi di formaggi e insaccati.

Prepararlo è facilissimo: lessiamo e schiacciamo le patate, vi aggiungiamo le uova e. seguite i nostri passaggi!
La ricetta è stata preparata in collaborazione con Electrolux.

Cosa ci serve per la ricetta:

Gateau di patate senza glutine

Gateau di patate senza uova

Gateau di patate con il Bimby


Gattò o gateau di patate

1) Lessate 1,5 kg di patate medie in acqua bollente salata. Nel frattempo, sgusciate 3 uova, separando i tuorli dagli albumi e affettate 200 g di mozzarella e 100 g di provola affumicata. Scolate le patate e sbucciatele, poi passatele allo schiacciapatate, raccogliendo la purea in una ciotola.

2) Unite alle patate lesse 80 g di burro, 100 g di parmigiano reggiano e 50 g di pecorino romano grattugiato incorporate i 3 tuorli, amalgamate bene il tutto e poi unite i 3 albumi e 100 g di prosciutto cotto tagliato a striscioline salate e pepate il composto. Aggiungete 2 cucchiai di prezzemolo tritato e mescolate per amalgamare bene tutti gli ingredienti.

3) Imburrate una pirofila e cospargetene l'interno con abbondante pangrattato. Versate sul fondo metà del composto di patate ai formaggi e livellatelo in uno strato uniforme copritelo con la mozzarella e la provola a fette e terminate con il composto di patate rimasto. Livellate la superficie dello sformato e cospargetela con altro pangrattato e burro a fiocchetti.

4) Cuocete il gattò o gateau di patate in forno già caldo a 200° C per 45 minuti. Lasciatelo riposare 15 minuti fuori dal forno prima di servire, é ottimo anche a temperatura ambiente.

Il gattò o gateau di patate è il più classico degli sformati: un piatto unico o un secondo ricco che piace a tutti, adulti e bambini. Questa che vi abbiamo presentato è una ricetta base con prosciutto e formaggio, se volete provare nuove varianti sfiziose cliccate qui oppure provate la tartiflette.


Pagamento garantito ogni mese a partire da 50 Euro (la soglia di pagamento più bassa in Italia). Abbiamo deciso di tenere bassa questa quota in modo che tu possa ricevere subito il pagamento e verificare la nostra puntualità. Inoltre potrai verificare in ogni momento dal tuo pannello di controllo i Ricavi generati dall'impression del nostro banner

Per andare incontro a tutti i nostri publisher disponiamo di un centro assistenza in grado di rispondere in maniera celere a qualsiasi quesito di natura tecnica o amministrativa.


Gateau di patate, anzi, gattò di patate

di Alessandro Pirollo Redazione

Il gateau di patate, meglio conosciuto a Napoli come gattò di patate (o addirittura gatò), è una leccornia dalla storia antica. Scopriamo com'è nato e come prepararlo

Il gateau di patate, o meglio, il gattò di patate napoletano, si può definire una vera e propria torta salata dal cuore filante e una crosta croccante gratinata. Può fare da piatto unico, ma anche da contorno o aperitivo: in ogni caso, vi farà leccare i baffi. Ma qual è la sua storia e come si prepara il getaeu di patate?

Facciamo un salto nel 1700 e proviamo la ricetta del gateau di patate tradizionale.

Da gateau a gattò: la storia del gattò di patate

La sua prima apparizione sulla scena partenopea risale al 1768, quando la regina Maria Carolina d’Asburgo, moglie di Ferdinando I di Borbone, chiamò i cuochi francesi nel Regno di Napoli per poter godere delle loro prelibatezze. I cosiddetti monsieurs, cuochi professionisti della Francia, vennero soprannominati monzù. Allo stesso modo, i napoletani presero il gateau (che in francese significa proprio torta) e lo trasformarono in gattò: lo sformato di patate francese che in origine racchiudeva un cuore filante di groviera, venne farcito invece con fior di latte e salame napoletano o prosciutto cotto (o tutti e due insieme).

Gateau di patate: ricetta del gattò di patate napoletano

Come si fa il gateau di patate? Ecco a voi una ricetta del gattò, proprio come si fa a Napoli, e alcune varianti di preparazione.

Ingredienti

1 kg patate
300 g mozzarella
150 g salame napoletano
50 g Parmigiano Reggiano grattugiato
2 uova
burro
latte
pane grattugiato
sale
pepe

Procedimento

Per preparare il gateau di patate, per prima cosa lessate le patate in acqua bollente con tutta la buccia, in questo modo non assorbiranno troppa acqua. Inoltre, una volta pronte, sarà facilissimo pelarle.
Passate le patate lessate e pelate allo schiacciapatate e raccoglietele in una ciotola.

Aggiungete qualche cucchiaio di latte per rendere l’impasto più cremoso e unite le uova, il parmigiano, il sale, il pepe. Iniziate ad amalgamate tutti gli ingredienti, aggiungete il salame e la mozzarella tagliati a dadini e continuate a mescolare fino ad ottenere un composto compatto.

Imburrate uno stampo da forno e spolverizzatelo abbondantemente di pangrattato. Versate il composto nello stampo, livellatelo e cospargete la superficie con altro pane grattugiato, parmigiano e qualche fiocco di burro.

Infornate a 180 °C in forno preriscaldato per circa 30 minuti, finché si sarà ben gratinato. Sfornate il gateau e servitelo ancora caldo!

Gateau di patate: consigli

Il gattò di patate gode di molte ricette diverse che si tramandano in ogni famiglia: potete modificare la ricetta del gateau di patate a seconda del vostro gusto e farcirlo con qualsiasi salume o formaggio abbiate in frigorifero. In Campania vanno sicuramente per la maggiore la soppressata napoletana, la scamorza e la provola affumicata, per un sapore più deciso.

Quali patate usare per fare il gattò di patate perfetto? Il consiglio è di usare patate vecchie a pasta gialla per ridurre al minimo la presenza di amido. Se le patate risultano troppo farinose, potete aggiungere al composto altro latte, ma c’è anche chi lo arricchisce con abbondante burro.

Fra le “teorie” sul perfetto gattò di patate, c’è anche quella che riguarda l’assemblaggio. Alcuni mescolano insieme tutti gli ingredienti, distribuendo formaggi e salumi in modo omogeneo. Altri invece preferiscono procedere a strati: metà dell’impasto viene versata sul fondo della teglia e ben livellata, poi si crea uno strato centrale con la mozzarella, il salame o il prosciutto cotto (e a volte, anche le uova sode), infine si ultima il gateau con l’ultimo strato di patate. Il ripieno si troverà quindi solo al cento.


Come fare il Gateau di patate

prima di tutto, pesate le patate con tutta la buccia, (cercate di scegliere patate che hanno più o meno la stessa dimensione, cuoceranno in maniera uniforme).

Sciacquatele e ponetele in una pentola capiente piena d’acqua. Lasciate bollire con coperchio per circa 30 minuti, il tempo che si ammorbidiscano sotto i rebbi di una forchetta.

Scolate le patate quando sono belle morbide e schiacciatele con l’aiuto di uno schiacciapatate. Inseritele con tutta la buccia, quest’ultima resterà attaccata al fondo e voi ricaverete solo la purea. Abbiate cura di raccogliere la purea in una ciotola capiente.

Quando avrete schiacciato tutte le patate, girate e lasciate intiepidire qualche minuto.

e subito dopo il grana, il latte, il sale e il pepe. Amalgamate con l’aiuto di un cucchiaio di legno.

Girate bene fino ad ottenere un composto vellutato e privo di grumi:

Aggiungete al composto di patate, la provola (o la scamorza) tagliata a dadini e il prosciutto cotto:

Girate il composto con l’aiuto del cucchiaio di legno in modo che il ripieno di provola e prosciutto si amalgami perfettamente al composto.

Imburrate una teglia apribile e spolveratela bene con il pan grattato.

Aggiungete nello stampo l’impasto del vostro Gateau di patate e appiattite la superficie con l’aiuto di un cucchiaio. Fate quest’operazione delicatamente, in modo che il pan grattato dello stampo non scivoli via.

Quando avrete dato al vostro rustico, una superficie liscia, cospargete con del pangrattato e aggiungete dei fiocchetti di burro:

Cottura perfetta del Gateau di patate con la crosticina croccante

Cuocete il vostro Gateau di patate a 180° in forno ben caldo, per circa 50 minuti, nella parte media. A metà cottura, aggiungete altri pezzetti di burro in superficie per favorire la formazione della crosticina croccante. Gli ultimi 10 minuti, azionate il grill, in modo che la superficie diventi dorata.

Sfornate il vostro Gateau di patate e lasciatelo intiepidire.

E’ importante che se volete tagliare una fetta integra il Gattò si appena tiepido e non bollente! Dunque lasciate raffreddare almeno 1 ora in teglia.

Al momento di servire basterà aprire il cerchio e sollevare con un coltello a lama lunga il fondo e trasferire il vostro Gateau di patate su un piatto da portata

Per decorare il Gateau di patate, ho aggiunto qualche rametto di rosmarino fresco, che hanno dato un profumo speciale…. se non le avete non preoccupatevi, il Gateau perfetto anche al naturale

Conservare il Gateau di patate

In frigo, anche crudo pronto da infornare per circa 2 giorni. Oppure cotto. Scaldatelo in forno o al microonde, sarà come appena sformato! Se volete potete anche congelarlo.


Le ricette della Prova del Cuoco ed É sempre mezzogiorno

Cuocete il cotechino in acqua bollente per il tempo necessario. Una volta terminata la cottura, tagliate a fette il cotechino di uno spessore di circa 1 cm.

Nel frattempo, fate soffriggere lo scalogno dopo averlo tritato in una padella con un filo d’olio, timo e rosmarino tritati. Mettete in una ciotola le patate che avrete, in precedenza, lessato e schiacciato..

Aggiungete il pecorino ed il parmigiano grattugiati, l’uovo intero ed il formaggio casera tagliato a cubetti. Mescolate il tutto per bene, quindi unite il soffritto di scalogno ed aggiustate di sale e pepe.

Prendete quindi una pirofila, ungetela con olio e spolverate con il pangrattato, formate un primo strato di patate con metà del composto.

Metteteci sopra le fette di cotechino ed, infine, coprite il tutto con le patate rimaste. Finite con fiocchi di burro ed una spolverata di pangrattato. Cuocete in forno preriscaldato e statico a 180° per 25 minuti.

Se volete vedere il video della ricetta Gateau di patate con cotechino di Anna Moroni proposta all'interno della nuova trasmissione di cucina Ricette all'Italiana in onda su Rete 4, qui di seguito trovate il link per la visione.


Ricette e Consigli

Anche se il nome suggerirebbe l'origine francese (che letteralmente vuol dire dolce, torta), in realtà anche il gateau di patate è italianissimo, napoletano per la precisione. Questa squisita pietanza può essere consumata come piatto unico, proprio per l'abbondanza e la ricchezza degli ingredienti. Il consiglio che vi do è quello di utilizzare le patate vecchie per due motivi: contengono pochissimo amido e una percentuale minore di umidità, quindi si prestano meglio per questa preparazione. Per 6 persone:

1 k di patate
3 uova
100 g di prosciutto cotto
100 g di parmigiano grattugiato
100 g di scamorza affumicata
100 g di mozzarella
pangrattato, olio, sale, pepe nero, noce moscata, burro

Lessate le patate e nel frattempo fate a cubetti i formaggi e il prosciutto cotto. Schiacciate le patate e in una terrina unite tutti gli ingredienti aggiustando con poco sale, un pizzico di pepe nero e una spolverata di noce moscata. Mescolate bene il tutto. Prendete una pirofila da forno, ungetela d'olio, compresi i bordi e cospargete di pangrattato in modo da formare una "pellicola" tutto intorno alla teglia. Versate il composto, livellatelo ben bene e ricoprite con dell'altro pangrattato. Tocco magico: decorate la superficie con dei fiocchetti di burro, ciò vi permetterà di ottenere una golosissima crosticina croccante. Infornate a 200° per 30 minuti e servite il gateau di patate ben caldo.

6 commenti:

Complimenti Ilaria per le belle e scorrevoli pagine del tuo blog. Le trovo ben illustrate e molto chiare nelle spiegazioni. Ciao.

Grazie mille, Vincenzo, sei molto gentile. Allora cercherò di continuare così, faccio il possibile per poter offrire il meglio, anche se esiste sempre un margine di miglioramento. Ho tante idee per il futuro, continua a seguirmi e vedrai. Buona giornata a te :-)))

Guarda cara Ilaria , vada pazza per le patate e poi questo gateau sembra delizioso ed invitanrte.
Cercavo di iscrivermi ai tuoi followers , ma ho visto non li hai.
Vorresti iscriverti al mio blog http://rockmusicspace.blogspot.it/?
Non perderei mai così anche le tue meravigliose ricette..
Grazie e un bacio!

Grazie Nella, il tuo blog è davvero interessante, complimenti! Con tutti questi cambiamenti in google sta diventando un dilemma risolvere i problemi, e io non riesco ad inserire il pulsante dei followers. Ci riproverò nei prossimi giorni e ti terrò aggiornata.
Grazie e un bacione


Lavate le patate, mettetele a bollire in una casseruola con abbondante acqua per circa 40 minuti. Fino a quando le patate non risulteranno tenere, fate la prova, infilzandole con una forchetta.

Spellate le patate ancora calde e schiacciatele con lo schiaccia-patate.

Alla purea che avrete ottenuto dalle patate, unite il sale, il pepe,la noce moscata grattugiata e il burro a pezzetti. Aggiungete anche il formaggio grattugiato e le uova. Mescolate bene gli ingredienti.

Ungete una teglia con dell’olio e cospargetela con del pangrattato. In alternativa, usate la carta forno per foderare la vostra teglia.

Versate metà del composto della teglia e livellatelo con il dorso di un cucchiaio bagnato.

Condite con il prosciutto a cubetti o il salume che preferite e il formaggio a pezzetti. Ricoprite con il resto della purea delle patate e livellate per bene lo strato con l’aiuto di un cucchiaio bagnato.

Ricoprite la superficie del gateau di patate con del pangrattato. Aggiungete un filo d’olio oppure, se preferite dei fiocchetti di burro e infornate a 180 C per 40 minuti circa.

A fine cottura, la superficie del vostro gateau, dovrà risultare dorata.

Sfornate il vostro gateau di patate ricetta siciliana, e lasciatelo intiepidire per almeno 10 minuti prima di servirlo.

Potrete servirlo accompagnato da un contorno di verdure, io ad esempio ho scelto dei pisellini. Buon Appetito, Barbara

Se preferite, potete farcire il vostro gateau solo con prosciutto e la mozzarella a pezzi .

Il Gateau va gustato tiepido, potete prepararlo in anticipo .

Pubblicato da Fantasia in Cucina

La mia passione per la cucina e il buon cibo è nata grazie al mio lavoro e ai miei viaggi. Ho iniziato sin da piccola a raccogliere le ricette di tutto ciò che mi piaceva mangiare e ad appuntarlo su una agenda. Con il passare degli anni è cresciuta in me la passione per la cucina e la tradizione enogastronomica del territorio ibleo. Il mio vuole essere un blog che non è un semplice sito di ricette, ma anche un viaggio della memoria, della cultura di un popolo, quello degli abitanti dei Monti Iblei, in Sicilia, luogo d’incontro tra le province di Ragusa, Siracusa e Catania. Dietro ogni ricetta c'è una storia, talvolta di una famiglia, di un incontro o di un viaggio. Il mio intento è quello di svelare, conservare e di tramandare attraverso le mie ricette l’anima, i saperi, le tradizioni, le passioni e la storia di un popolo. Cucino, fotografo mangio e posto. Mi piace anche consigliare ai miei amici oltre alle ricette sfiziose anche dove mangiare nei locali caratteristici dove andare a mangiare in Sicilia. Se vi va seguitemi, siete i benvenuti. Barbara Mostra altri articoli

Mostra Commenti Nascondi Commenti

Lascia un commento Annulla risposta

Devi essere connesso per inviare un commento.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Video: GERBANG GHAIB KERAJAAN JIN


Commenti:

  1. Rupert

    Mi dispiace, non mi si avvicina assolutamente. Chi altro, cosa può suggerire?

  2. Tripper

    Credo che tu abbia torto. Posso dimostrarlo. Scrivimi in PM, parliamo.

  3. Aeary

    Hai assolutamente ragione. In questo qualcosa mi piace questa idea, sono completamente d'accordo con te.

  4. Goltill

    Mi congratulo, è semplicemente magnifico pensiero



Scrivi un messaggio