acetonemagazine.org
Nuove ricette

Il vino più costoso del mondo è stato incoronato

Il vino più costoso del mondo è stato incoronato


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Gli esperti di vino affermano che il vino più costoso del mondo è il Richebourg Grand Cru . del 1985

Se avessi $ 15.000 da spendere, li spenderesti per una bottiglia di vino?

Il vino più costoso del mondo è stato ufficialmente incoronato da esperti di vino, che hanno setacciato Internet per trovare la bottiglia più costosa. Il vincitore del prestigioso riconoscimento fermentato è il Richebourg Grand Cru Borgogna del 1985, che costa € 14.254 (circa $ 15.000 USD). Il vino è stato creato da Henri Jayer, uno dei viticoltori più acclamati al mondo, morto nel 2006.

La classifica, pubblicata dal sito web del Regno Unito Ricerca di vini, nasce da un catalogo di quasi 7 milioni di vini e 55.000 enoteche in tutto il mondo. I vini della Borgogna erano una delle regioni più importanti nella lista dei primi 50, con sei dei primi 10 vini provenienti dalla regione. Quasi tutti i viticoltori della lista erano francesi, con quattro dalla Germania e uno dalla California.

"Come si dice in questo settore, tutte le strade portano in Borgogna", Jeff Zacharia, presidente di Zachy's Fine Wine, ha detto a Decanter.com. "Il fatto è che alcuni di questi vini sono prodotti in quantità così minute, i prezzi rifletteranno quella rarità".


7 vini più antichi del mondo

Quando si tratta di vino, la regola generale è che più vecchia è l'annata, migliore è il sapore del vino. Tuttavia, questo è un malinteso diffuso e l'età di un vino non è sempre un indicatore che il vino sarà effettivamente buono. Questo elenco mette in evidenza alcune delle bottiglie di vino più antiche esistenti, la maggior parte delle quali non più bevibili. Molti dei vini di questa lista non hanno solo poche centinaia di anni, ma sono anche alcune delle bottiglie più costose mai vendute all'asta.

7. Chateau Lafite Rothschild

Data: 1787
Paese d'origine: Francia
Valore: $156,450

fonte foto: fluxmag.com

La bottiglia di Chateau Lafite Rothschild 1787 che è stata messa all'asta da Christie's di Londra nel 1985, è ufficialmente la bottiglia di vino più costosa mai venduta a $ 156.450. Il motivo del prezzo elevato del vino è che, nonostante non avesse etichetta, la bottiglia era incisa con le iniziali "Th.J", suggerendo che il vino fosse appartenuto a Thomas Jefferson.

Michael Broadbent, il capo del dipartimento vini di Christie al momento dell'asta, si è consultato con gli esperti di vetro della casa d'aste, che hanno confermato che la bottiglia e l'incisione risalgono al XVIII secolo. Inoltre, l'autenticità del vino può essere supportata dalla storia poiché Jefferson ha servito come ministro americano in Francia tra il 1785 e il 1789. Jefferson era anche noto per essere un intenditore di vino e secondo quanto riferito ha portato con sé in America circa $ 120.000 di vino nella valuta di oggi dalla Francia.

6. Chateau Margaux

Data: 1787
Paese d'origine: Francia
Valore: $225,000

fonte foto: thedrinksbusiness.com

Questa particolare bottiglia di Chateau Margaux 1787 è nota per essere la bottiglia di vino più costosa che non sia mai stata effettivamente venduta. Nel 1989, il commerciante di vini William Sokolin ha valutato il vino a $ 500.000 perché si credeva fosse appartenuto a Thomas Jefferson, ma non c'erano acquirenti interessati a quel prezzo.

Durante una festa in onore dei proprietari del vino che Sokolin stava cercando di vendere, la bottiglia di Chateau Margaux 1787 cadde a terra e si ruppe completamente. Fortunatamente, Sokolin ha assicurato il vino per $ 225.000, che alla fine è stato pagato dalla compagnia di assicurazioni.

5. Massandra Sherry de la Frontera

Data: 1775
Paese d'origine: Repubblica di Crimea
Valore: $43,500

fonte foto: Wikimedia Commons

Nel 2001, una bottiglia del Massandra Sherry de la Frontera 1775 è stata venduta all'asta di Sotheby's per 43.500 dollari a Londra, diventando così la bottiglia di Sherry più costosa al mondo. Il vino è stato prodotto dalla Cantina Massandra, situata nella Repubblica di Crimea, che ospita una vasta collezione di pregiati vini russi ed europei.

Nel 1922, dopo la rivoluzione russa, la cantina fu nazionalizzata e le sue cantine divennero un'istituzione protetta. Nel 2015, il presidente russo, Vladamir Putin, e l'ex primo ministro italiano, Silvio Berlusconi, avrebbero bevuto da una bottiglia di Jeres de la Frontera del valore di $ 90.000.

4. Rüdesheimer Apostelwein

Data: 1727
Paese d'origine: Germania
Valore: $200,000

fonte foto: www.finestandrarest.com

L'Apostelwein 1727 proviene dalla famosa cantina dei 12 Apostoli nel Bremer Ratskeller situato a Brema, in Germania. Il vino proviene da 12 botti di vino nelle annate del 1683, 1717 e 1727, che si sono ridotte di numero a causa dell'evaporazione – quando era rimasta solo una botte, il vino è stato imbottigliato negli anni '60.

La bottiglia più costosa dell'Apostelwein 1727, valutata 200.000 dollari, appartiene all'hotel Graycliff di Nassau ed è uno dei vini più rari al mondo. Il vino è presumibilmente ancora bevibile a causa del suo alto contenuto di zucchero.

3. Tokaji delle cantine reali sassoni

Data: c.1650 – 1690
Paese d'origine: Sassone, Germania
Valore: N / A

fonte foto: finestandrarest.com

Questa bottiglia di Tokaji, datata tra il 1650 e il 1690, fu venduta per una cifra non rivelata in un'asta del 1927 che si tenne nella capitale sassone Dresda. Durante l'asta sono state vendute 62 bottiglie di Tokaji della Cantina Reale di Augusto II. Si ritiene che questo vino sia la più antica bottiglia Tokaji intatta ed è stato certificato come autentico dalla Fondazione della Casa di Wettin, che amministrava il patrimonio dell'ex monarchia sassone.

2. Barile di vino di Strasburgo

Data: 1472
Paese d'origine: Francia
Valore: N / A

fonte foto: Wikimedia Commons

La cantina sotto l'ospedale cittadino di Strasburgo (Cave Historique des Hospices de Strasbourg) in Francia ospita il vino conservato in botte più antico del mondo. La botte è marcata con la data del 1472 e il vino all'interno è ancora bevibile. Il vino è stato degustato solo tre volte nella sua storia: una volta nel 1576 per celebrare l'alleanza tra Strasburgo e Zurigo una seconda volta nel 1716 dopo l'incendio dell'ospedale e infine nel 1944 quando Strasburgo fu liberata dal generale Leclerc durante la seconda guerra mondiale.

Il vino è stato recentemente trasferito in una nuova botte nel 2014 dopo che la sua botte originale ha iniziato a perdere. Una nuova botte a forma di uovo fatta a mano è stata realizzata per il vino da due dei più rispettati bottai francesi Xavier Gouraud e Jean-Marie Blanchard.

1. Bottiglia di vino di Spira (Römerwein)

Data: 325 dC – 350 dC
Paese d'origine: Germania
Valore: N / A

fonte foto: Wikipedia

Si ritiene che la bottiglia di vino di Speyer sia la bottiglia di vino più antica del mondo ed è datata intorno al 325 d.C. - 350 d.C. La bottiglia fu dissotterrata nel 1867 e una delle 16 trovate in un sarcofago nella tomba di un nobile romano e di sua moglie - la bottiglia era l'unica ancora intatta. Il liquido, che non è più alcol, molto probabilmente è sopravvissuto così a lungo perché la bottiglia è stata sigillata con ceralacca e nella bottiglia è stato versato olio d'oliva per preservare il vino.

Dalla sua scoperta, gli esperti hanno discusso sull'opportunità o meno di aprire e analizzare il vino. Per ora, la bottiglia rimane chiusa come parte della collezione del Museo storico del Palatinato nella città tedesca di Spira.


7 vini più antichi del mondo

Quando si tratta di vino, la regola generale è che più vecchia è l'annata, migliore è il sapore del vino. Tuttavia, questo è un malinteso diffuso e l'età di un vino non è sempre un indicatore che il vino sarà effettivamente buono. Questo elenco mette in evidenza alcune delle bottiglie di vino più antiche esistenti, la maggior parte delle quali non più bevibili. Molti dei vini di questa lista non hanno solo poche centinaia di anni, ma sono anche alcune delle bottiglie più costose mai vendute all'asta.

7. Chateau Lafite Rothschild

Data: 1787
Paese d'origine: Francia
Valore: $156,450

fonte foto: fluxmag.com

La bottiglia di Chateau Lafite Rothschild 1787 che è stata messa all'asta da Christie's di Londra nel 1985, è ufficialmente la bottiglia di vino più costosa mai venduta a $ 156.450. Il motivo del prezzo elevato del vino è che, nonostante non avesse etichetta, la bottiglia era incisa con le iniziali "Th.J", suggerendo che il vino fosse appartenuto a Thomas Jefferson.

Michael Broadbent, il capo del dipartimento vini di Christie al momento dell'asta, si è consultato con gli esperti di vetro della casa d'aste, che hanno confermato che la bottiglia e l'incisione risalgono al XVIII secolo. Inoltre, l'autenticità del vino può essere supportata dalla storia poiché Jefferson ha servito come ministro americano in Francia tra il 1785 e il 1789. Jefferson era anche noto per essere un intenditore di vino e secondo quanto riferito ha portato con sé in America circa $ 120.000 di vino nella valuta di oggi dalla Francia.

6. Chateau Margaux

Data: 1787
Paese d'origine: Francia
Valore: $225,000

fonte foto: thedrinksbusiness.com

Questa particolare bottiglia di Chateau Margaux 1787 è nota per essere la bottiglia di vino più costosa che non sia mai stata effettivamente venduta. Nel 1989, il commerciante di vini William Sokolin ha valutato il vino a $ 500.000 perché si credeva fosse appartenuto a Thomas Jefferson, ma non c'erano acquirenti interessati a quel prezzo.

Durante una festa in onore dei proprietari del vino che Sokolin stava cercando di vendere, la bottiglia di Chateau Margaux 1787 cadde a terra e si ruppe completamente. Fortunatamente, Sokolin ha assicurato il vino per $ 225.000, che alla fine è stato pagato dalla compagnia di assicurazioni.

5. Massandra Sherry de la Frontera

Data: 1775
Paese d'origine: Repubblica di Crimea
Valore: $43,500

fonte foto: Wikimedia Commons

Nel 2001, una bottiglia del Massandra Sherry de la Frontera 1775 è stata venduta all'asta di Sotheby's per 43.500 dollari a Londra, diventando così la bottiglia di Sherry più costosa al mondo. Il vino è stato prodotto dalla Cantina Massandra, situata nella Repubblica di Crimea, che ospita una vasta collezione di pregiati vini russi ed europei.

Nel 1922, dopo la rivoluzione russa, la cantina fu nazionalizzata e le sue cantine divennero un'istituzione protetta. Nel 2015, il presidente russo, Vladamir Putin, e l'ex primo ministro italiano, Silvio Berlusconi, avrebbero bevuto da una bottiglia di Jeres de la Frontera del valore di $ 90.000.

4. Rüdesheimer Apostelwein

Data: 1727
Paese d'origine: Germania
Valore: $200,000

fonte foto: www.finestandrarest.com

L'Apostelwein 1727 proviene dalla famosa cantina dei 12 Apostoli nel Bremer Ratskeller situato a Brema, in Germania. Il vino proviene da 12 botti di vino delle annate 1683, 1717 e 1727, che si sono ridotte di numero a causa dell'evaporazione – quando era rimasta solo una botte, il vino è stato imbottigliato negli anni '60.

La bottiglia più costosa dell'Apostelwein 1727, valutata 200.000 dollari, appartiene all'hotel Graycliff di Nassau ed è uno dei vini più rari al mondo. Il vino è presumibilmente ancora bevibile a causa del suo alto contenuto di zucchero.

3. Tokaji delle cantine reali sassoni

Data: c.1650 – 1690
Paese d'origine: Sassone, Germania
Valore: N / A

fonte foto: finestandrarest.com

Questa bottiglia di Tokaji, datata tra il 1650 e il 1690, è stata venduta per una cifra non rivelata in un'asta del 1927 che si è svolta nella capitale sassone Dresda. Durante l'asta sono state vendute 62 bottiglie di Tokaji dalla Cantina Reale di Augusto II. Si ritiene che questo vino sia la più antica bottiglia Tokaji intatta ed è stato certificato come autentico dalla Fondazione della Casa di Wettin, che amministrava il patrimonio dell'ex monarchia sassone.

2. Barile di vino di Strasburgo

Data: 1472
Paese d'origine: Francia
Valore: N / A

fonte foto: Wikimedia Commons

La cantina sotto l'ospedale cittadino di Strasburgo (Cave Historique des Hospices de Strasbourg) in Francia ospita il vino conservato in botte più antico del mondo. La botte è marcata con una data del 1472 e il vino all'interno è ancora bevibile. Il vino è stato degustato solo tre volte nella sua storia: una volta nel 1576 per celebrare l'alleanza tra Strasburgo e Zurigo una seconda volta nel 1716 dopo l'incendio dell'ospedale e infine nel 1944 quando Strasburgo fu liberata dal generale Leclerc durante la seconda guerra mondiale.

Il vino è stato recentemente trasferito in una nuova botte nel 2014 dopo che la sua botte originale ha iniziato a perdere. Una nuova botte a forma di uovo fatta a mano è stata realizzata per il vino da due dei più rispettati bottai francesi Xavier Gouraud e Jean-Marie Blanchard.

1. Bottiglia di vino di Spira (Römerwein)

Data: 325 dC – 350 dC
Paese d'origine: Germania
Valore: N / A

fonte foto: Wikipedia

Si ritiene che la bottiglia di vino di Speyer sia la bottiglia di vino più antica del mondo ed è datata intorno al 325 d.C. - 350 d.C. La bottiglia fu dissotterrata nel 1867 e una delle 16 trovate in un sarcofago nella tomba di un nobile romano e di sua moglie - la bottiglia era l'unica ancora intatta. Il liquido, che non è più alcol, molto probabilmente è sopravvissuto così a lungo perché la bottiglia è stata sigillata con ceralacca e nella bottiglia è stato versato olio d'oliva per preservare il vino.

Dalla sua scoperta, gli esperti hanno discusso sull'opportunità o meno di aprire e analizzare il vino. Per ora, la bottiglia rimane chiusa come parte della collezione del Museo storico del Palatinato nella città tedesca di Spira.


7 vini più antichi del mondo

Quando si tratta di vino, la regola generale è che più vecchia è l'annata, migliore dovrebbe essere il sapore del vino. Tuttavia, questo è un malinteso diffuso e l'età di un vino non è sempre un indicatore che il vino sarà effettivamente buono. Questo elenco mette in evidenza alcune delle bottiglie di vino più antiche esistenti, la maggior parte delle quali non più bevibili. Molti dei vini di questa lista non hanno solo poche centinaia di anni, ma sono anche alcune delle bottiglie più costose mai vendute all'asta.

7. Chateau Lafite Rothschild

Data: 1787
Paese d'origine: Francia
Valore: $156,450

fonte foto: fluxmag.com

La bottiglia di Chateau Lafite Rothschild 1787 che è stata messa all'asta da Christie's di Londra nel 1985, è ufficialmente la bottiglia di vino più costosa mai venduta a $ 156.450. Il motivo del prezzo elevato del vino è che, nonostante non avesse etichetta, la bottiglia era incisa con le iniziali "Th.J", suggerendo che il vino fosse appartenuto a Thomas Jefferson.

Michael Broadbent, il capo del dipartimento vini di Christie al momento dell'asta, si è consultato con gli esperti di vetro della casa d'aste, che hanno confermato che la bottiglia e l'incisione risalgono al XVIII secolo. Inoltre, l'autenticità del vino può essere supportata dalla storia poiché Jefferson ha servito come ministro americano in Francia tra il 1785 e il 1789. Jefferson era anche noto per essere un intenditore di vino e secondo quanto riferito ha portato con sé in America circa $ 120.000 di vino nella valuta di oggi dalla Francia.

6. Chateau Margaux

Data: 1787
Paese d'origine: Francia
Valore: $225,000

fonte foto: thedrinksbusiness.com

Questa particolare bottiglia di Chateau Margaux 1787 è nota per essere la bottiglia di vino più costosa che non sia mai stata effettivamente venduta. Nel 1989, il commerciante di vini William Sokolin ha valutato il vino a $ 500.000 perché si credeva fosse appartenuto a Thomas Jefferson, ma non c'erano acquirenti interessati a quel prezzo.

Durante una festa in onore dei proprietari del vino che Sokolin stava cercando di vendere, la bottiglia di Chateau Margaux 1787 cadde a terra e si ruppe completamente. Fortunatamente, Sokolin ha assicurato il vino per $ 225.000, che alla fine è stato pagato dalla compagnia di assicurazioni.

5. Massandra Sherry de la Frontera

Data: 1775
Paese d'origine: Repubblica di Crimea
Valore: $43,500

fonte foto: Wikimedia Commons

Nel 2001, una bottiglia del Massandra Sherry de la Frontera 1775 è stata venduta all'asta di Sotheby's per 43.500 dollari a Londra, diventando così la bottiglia di Sherry più costosa al mondo. Il vino è stato prodotto dalla Cantina Massandra, situata nella Repubblica di Crimea, che ospita una vasta collezione di pregiati vini russi ed europei.

Nel 1922, dopo la rivoluzione russa, la cantina fu nazionalizzata e le sue cantine divennero un'istituzione protetta. Nel 2015, il presidente russo, Vladamir Putin, e l'ex primo ministro italiano, Silvio Berlusconi, avrebbero bevuto da una bottiglia di Jeres de la Frontera del valore di $ 90.000.

4. Rüdesheimer Apostelwein

Data: 1727
Paese d'origine: Germania
Valore: $200,000

fonte foto: www.finestandrarest.com

L'Apostelwein 1727 proviene dalla famosa cantina dei 12 Apostoli nel Bremer Ratskeller situato a Brema, in Germania. Il vino proviene da 12 botti di vino delle annate 1683, 1717 e 1727, che si sono ridotte di numero a causa dell'evaporazione – quando era rimasta solo una botte, il vino è stato imbottigliato negli anni '60.

La bottiglia più costosa dell'Apostelwein 1727, valutata 200.000 dollari, appartiene all'hotel Graycliff di Nassau ed è uno dei vini più rari al mondo. Il vino è presumibilmente ancora bevibile a causa del suo alto contenuto di zucchero.

3. Tokaji delle cantine reali sassoni

Data: c.1650 – 1690
Paese d'origine: Sassone, Germania
Valore: N / A

fonte foto: finestandrarest.com

Questa bottiglia di Tokaji, datata tra il 1650 e il 1690, fu venduta per una cifra non rivelata in un'asta del 1927 che si tenne nella capitale sassone Dresda. Durante l'asta sono state vendute 62 bottiglie di Tokaji della Cantina Reale di Augusto II. Si ritiene che questo vino sia la più antica bottiglia Tokaji intatta ed è stato certificato come autentico dalla Fondazione della Casa di Wettin, che amministrava il patrimonio dell'ex monarchia sassone.

2. Barile di vino di Strasburgo

Data: 1472
Paese d'origine: Francia
Valore: N / A

fonte foto: Wikimedia Commons

La cantina sotto l'ospedale cittadino di Strasburgo (Cave Historique des Hospices de Strasbourg) in Francia ospita il vino conservato in botte più antico del mondo. La botte è marcata con la data del 1472 e il vino all'interno è ancora bevibile. Il vino è stato degustato solo tre volte nella sua storia: una volta nel 1576 per celebrare l'alleanza tra Strasburgo e Zurigo una seconda volta nel 1716 dopo l'incendio dell'ospedale e infine nel 1944 quando Strasburgo fu liberata dal generale Leclerc durante la seconda guerra mondiale.

Il vino è stato recentemente trasferito in una nuova botte nel 2014 dopo che la sua botte originale ha iniziato a perdere. Una nuova botte a forma di uovo fatta a mano è stata realizzata per il vino da due dei più rispettati bottai francesi Xavier Gouraud e Jean-Marie Blanchard.

1. Bottiglia di vino di Spira (Römerwein)

Data: 325 dC – 350 dC
Paese d'origine: Germania
Valore: N / A

fonte foto: Wikipedia

Si ritiene che la bottiglia di vino di Speyer sia la bottiglia di vino più antica del mondo ed è datata intorno al 325 d.C. - 350 d.C. La bottiglia fu dissotterrata nel 1867 e una delle 16 trovate in un sarcofago nella tomba di un nobile romano e di sua moglie - la bottiglia era l'unica ancora intatta. Il liquido, che non è più alcol, molto probabilmente è sopravvissuto così a lungo perché la bottiglia è stata sigillata con ceralacca e nella bottiglia è stato versato olio d'oliva per preservare il vino.

Dalla sua scoperta, gli esperti hanno discusso sull'opportunità o meno di aprire e analizzare il vino. Per ora, la bottiglia rimane chiusa come parte della collezione del Museo storico del Palatinato nella città tedesca di Spira.


7 vini più antichi del mondo

Quando si tratta di vino, la regola generale è che più vecchia è l'annata, migliore dovrebbe essere il sapore del vino. Tuttavia, questo è un malinteso diffuso e l'età di un vino non è sempre un indicatore che il vino sarà effettivamente buono. Questo elenco mette in evidenza alcune delle bottiglie di vino più antiche esistenti, la maggior parte delle quali non più bevibili. Molti dei vini di questa lista non hanno solo poche centinaia di anni, ma sono anche alcune delle bottiglie più costose mai vendute all'asta.

7. Chateau Lafite Rothschild

Data: 1787
Paese d'origine: Francia
Valore: $156,450

fonte foto: fluxmag.com

La bottiglia di Chateau Lafite Rothschild 1787 che è stata messa all'asta da Christie's di Londra nel 1985, è ufficialmente la bottiglia di vino più costosa mai venduta a $ 156.450. Il motivo del prezzo elevato del vino è che, nonostante non avesse etichetta, la bottiglia era incisa con le iniziali "Th.J", suggerendo che il vino fosse appartenuto a Thomas Jefferson.

Michael Broadbent, il capo del dipartimento vini di Christie al momento dell'asta, si è consultato con gli esperti di vetro della casa d'aste, che hanno confermato che la bottiglia e l'incisione risalgono al XVIII secolo. Inoltre, l'autenticità del vino può essere supportata dalla storia poiché Jefferson ha servito come ministro americano in Francia tra il 1785 e il 1789. Jefferson era anche noto per essere un intenditore di vino e secondo quanto riferito ha portato con sé in America circa $ 120.000 di vino nella valuta di oggi dalla Francia.

6. Chateau Margaux

Data: 1787
Paese d'origine: Francia
Valore: $225,000

fonte foto: thedrinksbusiness.com

Questa particolare bottiglia di Chateau Margaux 1787 è nota per essere la bottiglia di vino più costosa che non sia mai stata effettivamente venduta. Nel 1989, il commerciante di vini William Sokolin ha valutato il vino a $ 500.000 perché si credeva fosse appartenuto a Thomas Jefferson, ma non c'erano acquirenti interessati a quel prezzo.

Durante una festa in onore dei proprietari del vino che Sokolin stava cercando di vendere, la bottiglia di Chateau Margaux 1787 cadde a terra e si ruppe completamente. Fortunatamente, Sokolin ha assicurato il vino per $ 225.000, che alla fine è stato pagato dalla compagnia di assicurazioni.

5. Massandra Sherry de la Frontera

Data: 1775
Paese d'origine: Repubblica di Crimea
Valore: $43,500

fonte foto: Wikimedia Commons

Nel 2001, una bottiglia del Massandra Sherry de la Frontera 1775 è stata venduta all'asta di Sotheby's per 43.500 dollari a Londra, diventando così la bottiglia di Sherry più costosa al mondo. Il vino è stato prodotto dalla Cantina Massandra, situata nella Repubblica di Crimea, che ospita una vasta collezione di pregiati vini russi ed europei.

Nel 1922, dopo la rivoluzione russa, la cantina fu nazionalizzata e le sue cantine divennero un'istituzione protetta. Nel 2015, il presidente russo, Vladamir Putin, e l'ex primo ministro italiano, Silvio Berlusconi, avrebbero bevuto da una bottiglia di Jeres de la Frontera del valore di $ 90.000.

4. Rüdesheimer Apostelwein

Data: 1727
Paese d'origine: Germania
Valore: $200,000

fonte foto: www.finestandrarest.com

L'Apostelwein 1727 proviene dalla famosa cantina dei 12 Apostoli nel Bremer Ratskeller situato a Brema, in Germania. Il vino proviene da 12 botti di vino nelle annate del 1683, 1717 e 1727, che si sono ridotte di numero a causa dell'evaporazione – quando era rimasta solo una botte, il vino è stato imbottigliato negli anni '60.

La bottiglia più costosa dell'Apostelwein 1727, valutata 200.000 dollari, appartiene all'hotel Graycliff di Nassau ed è uno dei vini più rari al mondo. Il vino è presumibilmente ancora bevibile a causa del suo alto contenuto di zucchero.

3. Tokaji delle cantine reali sassoni

Data: c.1650 – 1690
Paese d'origine: Sassone, Germania
Valore: N / A

fonte foto: finestandrarest.com

Questa bottiglia di Tokaji, datata tra il 1650 e il 1690, fu venduta per una cifra non rivelata in un'asta del 1927 che si tenne nella capitale sassone Dresda. Durante l'asta sono state vendute 62 bottiglie di Tokaji dalla Cantina Reale di Augusto II. Si ritiene che questo vino sia la più antica bottiglia Tokaji intatta ed è stato certificato come autentico dalla Fondazione della Casa di Wettin, che amministrava il patrimonio dell'ex monarchia sassone.

2. Barile di vino di Strasburgo

Data: 1472
Paese d'origine: Francia
Valore: N / A

fonte foto: Wikimedia Commons

La cantina sotto l'ospedale cittadino di Strasburgo (Cave Historique des Hospices de Strasbourg) in Francia ospita il vino conservato in botte più antico del mondo. La botte è marcata con una data del 1472 e il vino all'interno è ancora bevibile. Il vino è stato degustato solo tre volte nella sua storia: una volta nel 1576 per celebrare l'alleanza tra Strasburgo e Zurigo una seconda volta nel 1716 dopo l'incendio dell'ospedale e infine nel 1944 quando Strasburgo fu liberata dal generale Leclerc durante la seconda guerra mondiale.

Il vino è stato recentemente trasferito in una nuova botte nel 2014 dopo che la sua botte originale ha iniziato a perdere. Una nuova botte a forma di uovo fatta a mano è stata realizzata per il vino da due dei più rispettati bottai francesi Xavier Gouraud e Jean-Marie Blanchard.

1. Bottiglia di vino di Spira (Römerwein)

Data: 325 dC – 350 dC
Paese d'origine: Germania
Valore: N / A

fonte foto: Wikipedia

Si ritiene che la bottiglia di vino di Speyer sia la bottiglia di vino più antica del mondo ed è datata intorno al 325 d.C. - 350 d.C. La bottiglia fu dissotterrata nel 1867 e una delle 16 trovate in un sarcofago nella tomba di un nobile romano e di sua moglie - la bottiglia era l'unica ancora intatta. Il liquido, che non è più alcol, molto probabilmente è sopravvissuto così a lungo perché la bottiglia è stata sigillata con ceralacca e nella bottiglia è stato versato olio d'oliva per preservare il vino.

Dalla sua scoperta, gli esperti hanno discusso sull'opportunità o meno di aprire e analizzare il vino. Per ora, la bottiglia rimane chiusa come parte della collezione del Museo storico del Palatinato nella città tedesca di Spira.


7 vini più antichi del mondo

Quando si tratta di vino, la regola generale è che più vecchia è l'annata, migliore è il sapore del vino. Tuttavia, questo è un malinteso diffuso e l'età di un vino non è sempre un indicatore che il vino sarà effettivamente buono. Questo elenco mette in evidenza alcune delle bottiglie di vino più antiche esistenti, la maggior parte delle quali non più bevibili. Molti dei vini di questa lista non hanno solo poche centinaia di anni, ma sono anche alcune delle bottiglie più costose mai vendute all'asta.

7. Chateau Lafite Rothschild

Data: 1787
Paese d'origine: Francia
Valore: $156,450

fonte foto: fluxmag.com

La bottiglia di Chateau Lafite Rothschild 1787 che è stata messa all'asta da Christie's di Londra nel 1985, è ufficialmente la bottiglia di vino più costosa mai venduta a $ 156.450. Il motivo del prezzo elevato del vino è che, nonostante non avesse etichetta, la bottiglia era incisa con le iniziali "Th.J", suggerendo che il vino fosse appartenuto a Thomas Jefferson.

Michael Broadbent, il capo del dipartimento vini di Christie al momento dell'asta, si è consultato con gli esperti di vetro della casa d'aste, che hanno confermato che la bottiglia e l'incisione risalgono al XVIII secolo. Inoltre, l'autenticità del vino può essere supportata dalla storia poiché Jefferson ha servito come ministro americano in Francia tra il 1785 e il 1789. Jefferson era anche noto per essere un intenditore di vino e secondo quanto riferito ha portato con sé in America circa $ 120.000 di vino nella valuta di oggi dalla Francia.

6. Chateau Margaux

Data: 1787
Paese d'origine: Francia
Valore: $225,000

fonte foto: thedrinksbusiness.com

Questa particolare bottiglia di Chateau Margaux 1787 è nota per essere la bottiglia di vino più costosa che non sia mai stata effettivamente venduta. Nel 1989, il commerciante di vini William Sokolin ha valutato il vino a $ 500.000 perché si credeva fosse appartenuto a Thomas Jefferson, ma non c'erano acquirenti interessati a quel prezzo.

Durante una festa in onore dei proprietari del vino che Sokolin stava cercando di vendere, la bottiglia di Chateau Margaux 1787 cadde a terra e si ruppe completamente. Fortunatamente, Sokolin ha assicurato il vino per $ 225.000, che alla fine è stato pagato dalla compagnia di assicurazioni.

5. Massandra Sherry de la Frontera

Data: 1775
Paese d'origine: Repubblica di Crimea
Valore: $43,500

fonte foto: Wikimedia Commons

Nel 2001, una bottiglia del Massandra Sherry de la Frontera 1775 è stata venduta all'asta di Sotheby's per 43.500 dollari a Londra, diventando così la bottiglia di Sherry più costosa al mondo. Il vino è stato prodotto dalla Cantina Massandra, situata nella Repubblica di Crimea, che ospita una vasta collezione di pregiati vini russi ed europei.

Nel 1922, dopo la rivoluzione russa, la cantina fu nazionalizzata e le sue cantine divennero un'istituzione protetta. Nel 2015, il presidente russo, Vladamir Putin, e l'ex primo ministro italiano, Silvio Berlusconi, avrebbero bevuto da una bottiglia di Jeres de la Frontera del valore di $ 90.000.

4. Rüdesheimer Apostelwein

Data: 1727
Paese d'origine: Germania
Valore: $200,000

fonte foto: www.finestandrarest.com

L'Apostelwein 1727 proviene dalla famosa cantina dei 12 Apostoli nel Bremer Ratskeller situato a Brema, in Germania. Il vino proviene da 12 botti di vino delle annate 1683, 1717 e 1727, che si sono ridotte di numero a causa dell'evaporazione – quando era rimasta solo una botte, il vino è stato imbottigliato negli anni '60.

La bottiglia più costosa dell'Apostelwein 1727, valutata 200.000 dollari, appartiene all'hotel Graycliff di Nassau ed è uno dei vini più rari al mondo. Il vino è presumibilmente ancora bevibile a causa del suo alto contenuto di zucchero.

3. Tokaji delle cantine reali sassoni

Data: c.1650 – 1690
Paese d'origine: Sassone, Germania
Valore: N / A

fonte foto: finestandrarest.com

Questa bottiglia di Tokaji, datata tra il 1650 e il 1690, fu venduta per una cifra non rivelata in un'asta del 1927 che si tenne nella capitale sassone Dresda. Durante l'asta sono state vendute 62 bottiglie di Tokaji della Cantina Reale di Augusto II. Si ritiene che questo vino sia la più antica bottiglia Tokaji intatta ed è stato certificato come autentico dalla Fondazione della Casa di Wettin, che amministrava il patrimonio dell'ex monarchia sassone.

2. Barile di vino di Strasburgo

Data: 1472
Paese d'origine: Francia
Valore: N / A

fonte foto: Wikimedia Commons

La cantina sotto l'ospedale cittadino di Strasburgo (Cave Historique des Hospices de Strasbourg) in Francia ospita il vino conservato in botte più antico del mondo. La botte è marcata con una data del 1472 e il vino all'interno è ancora bevibile. Il vino è stato degustato solo tre volte nella sua storia: una volta nel 1576 per celebrare l'alleanza tra Strasburgo e Zurigo una seconda volta nel 1716 dopo l'incendio dell'ospedale e infine nel 1944 quando Strasburgo fu liberata dal generale Leclerc durante la seconda guerra mondiale.

Il vino è stato recentemente trasferito in una nuova botte nel 2014 dopo che la sua botte originale ha iniziato a perdere. Una nuova botte a forma di uovo fatta a mano è stata realizzata per il vino da due dei più rispettati bottai francesi Xavier Gouraud e Jean-Marie Blanchard.

1. Bottiglia di vino di Spira (Römerwein)

Data: 325 dC – 350 dC
Paese d'origine: Germania
Valore: N / A

fonte foto: Wikipedia

Si ritiene che la bottiglia di vino di Speyer sia la bottiglia di vino più antica del mondo ed è datata intorno al 325 d.C. - 350 d.C. La bottiglia fu dissotterrata nel 1867 e una delle 16 trovate in un sarcofago nella tomba di un nobile romano e di sua moglie - la bottiglia era l'unica ancora intatta. Il liquido, che non è più alcol, molto probabilmente è sopravvissuto così a lungo perché la bottiglia è stata sigillata con ceralacca e nella bottiglia è stato versato olio d'oliva per preservare il vino.

Dalla sua scoperta, gli esperti hanno discusso sull'opportunità o meno di aprire e analizzare il vino. Per ora, la bottiglia rimane chiusa come parte della collezione del Museo storico del Palatinato nella città tedesca di Spira.


7 vini più antichi del mondo

Quando si tratta di vino, la regola generale è che più vecchia è l'annata, migliore è il sapore del vino. Tuttavia, questo è un malinteso diffuso e l'età di un vino non è sempre un indicatore che il vino sarà effettivamente buono. Questo elenco mette in evidenza alcune delle bottiglie di vino più antiche esistenti, la maggior parte delle quali non più bevibili. Molti dei vini in questa lista non hanno solo poche centinaia di anni, ma sono anche alcune delle bottiglie più costose mai vendute all'asta.

7. Chateau Lafite Rothschild

Data: 1787
Paese d'origine: Francia
Valore: $156,450

fonte foto: fluxmag.com

The bottle of Chateau Lafite Rothschild 1787 that was auctioned at Christie’s of London in 1985, is officially the most expensive bottle of wine ever sold at $156,450. The reason for the wine’s high price tag is that despite having no label, the bottle was etched with the initials “Th.J”, suggesting that the wine had belonged to Thomas Jefferson.

Michael Broadbent, the head of Christie’s wine department at the time of the auction, consulted with the auction house’s glass experts, who confirmed that the bottle and the engraving dated back to the 18th century. Also, the wine’s authenticity can be backed up by history as Jefferson served as America’s Minister to France between 1785 – 1789. Jefferson was also known to be a wine connoisseur and reportedly brought back with him to America about $120,000 worth of wine in today’s currency from France.

6. Chateau Margaux

Data: 1787
Country of Origin: Francia
Value: $225,000

photo source: thedrinksbusiness.com

This particular bottle of Chateau Margaux 1787 is known for being the most expensive bottle of wine that was never actually sold. In 1989, wine merchant William Sokolin valued the wine at $500,000 because it was believed to have once belonged to Thomas Jefferson, but there were no interested buyers at that price.

During a party honoring the owners of the wine that Sokolin was trying to sell, the bottle of Chateau Margaux 1787 fell to the ground and was completely broken. Fortunately, Sokolin had the wine insured for $225,000 which was eventually paid out by the insurance company.

5. Massandra Sherry de la Frontera

Data: 1775
Country of Origin: Repubblica di Crimea
Value: $43,500

photo source: Wikimedia Commons

In 2001, a bottle of the Massandra Sherry de la Frontera 1775 was sold at a Sotheby’s auction for $43,500 in London, making it the most expensive bottle of Sherry in the world. The wine was produced by the Massandra Winery, located in the Republic of Crimea, which is home to an extensive collection of valuable Russian and European wines.

In 1922, after the Russian Revolution, the winery was nationalized and its cellars became a protected institution. In 2015, Russian President, Vladamir Putin, and former Italian Prime Minister, Silvio Berlusconi, allegedly drank from a bottle of Jeres de la Frontera worth $90,000.

4. Rüdesheimer Apostelwein

Data: 1727
Country of Origin: Germania
Value: $200,000

photo source: www.finestandrarest.com

The Apostelwein 1727 comes from the famous 12 Apostles’ cellar in the Bremer Ratskeller located in Bremen, Germany. The wine comes from 12 barrels of wines in vintages of 1683, 1717, and 1727, which were reduced in number due to evaporation – when there was only one barrel left, the wine was bottled in the 1960s.

The most expensive bottle of the Apostelwein 1727, valued at $200,000, belongs to the Graycliff hotel in Nassau and is one of the most rare wines in the world. The wine is supposedly still drinkable due to its high sugar content.

3. Tokaji from the Royal Saxon Cellars

Data: c.1650 – 1690
Country of Origin: Saxon, Germany
Value: N / A

photo source: finestandrarest.com

This bottle of Tokaji, dated between 1650 – 1690, was sold for an undisclosed amount in a 1927 auction that took place in the Saxon capital Dresden. During the auction, 62 bottles of Tokaji from the Royal cellar of Augustus II were sold. This wine is believed to be the oldest intact Tokaji bottle and was certified as authentic by the Foundation of the House of Wettin, which administrated the heritage of the former Saxon monarchy.

2. Strasbourg Wine Barrel

Data: 1472
Country of Origin: Francia
Value: N / A

photo source: Wikimedia Commons

The wine cellar under the Strasbourg city hospital (Cave Historique des Hospices de Strasbourg) in France is home to the oldest barrel-stored wine in the world. The barrel is marked with a date of 1472 and the wine inside is still drinkable. The wine has been tasted only three times in its history: once in 1576 to celebrate the alliance between Strasbourg and Zurich a second time in 1716 after the hospital burned down and finally in 1944 when Strasbourg was liberated by General Leclerc during World War II.

The wine was most recently transferred to a new barrel in 2014 after its original barrel started leaking. A new handmade egg-shaped barrel was made for the wine by two of France’s most-respected coopers Xavier Gouraud and Jean-Marie Blanchard.

1. Speyer Wine Bottle (Römerwein)

Data: 325 AD – 350 AD
Country of Origin: Germania
Value: N / A

photo source: Wikipedia

The Speyer wine bottle is believed to be the oldest bottle of wine in the world and is dated to around 325 AD – 350 AD. The bottle was unearthed in 1867 and one of 16 found in a sarcophagus in the grave of a Roman nobleman and his wife – the bottle was the only one still intact. The liquid, which is no longer alcohol, has most likely survived this long because the bottle was sealed with wax and olive oil was poured into the bottle to preserve the wine.

Since its discovery, experts have debated on whether or not the wine should be opened and analyzed. For now, the bottle remains unopened as part of the Pfalz Historical Museum collection in the German City of Speyer.


7 Oldest Wines in the World

When it comes to wine, the rule of thumb is the older the vintage, the better the wine is supposed to taste. However, this is a widespread misconception and a wine’s age is not always an indicator that the wine will actually be good. This list highlights some of the oldest bottles of wine in existence, most of which are no longer drinkable. Several of the wines on this list are not only a few hundred years old, but are also some of the most expensive bottles to ever be sold at auction.

7. Chateau Lafite Rothschild

Data: 1787
Country of Origin: Francia
Value: $156,450

photo source: fluxmag.com

The bottle of Chateau Lafite Rothschild 1787 that was auctioned at Christie’s of London in 1985, is officially the most expensive bottle of wine ever sold at $156,450. The reason for the wine’s high price tag is that despite having no label, the bottle was etched with the initials “Th.J”, suggesting that the wine had belonged to Thomas Jefferson.

Michael Broadbent, the head of Christie’s wine department at the time of the auction, consulted with the auction house’s glass experts, who confirmed that the bottle and the engraving dated back to the 18th century. Also, the wine’s authenticity can be backed up by history as Jefferson served as America’s Minister to France between 1785 – 1789. Jefferson was also known to be a wine connoisseur and reportedly brought back with him to America about $120,000 worth of wine in today’s currency from France.

6. Chateau Margaux

Data: 1787
Country of Origin: Francia
Value: $225,000

photo source: thedrinksbusiness.com

This particular bottle of Chateau Margaux 1787 is known for being the most expensive bottle of wine that was never actually sold. In 1989, wine merchant William Sokolin valued the wine at $500,000 because it was believed to have once belonged to Thomas Jefferson, but there were no interested buyers at that price.

During a party honoring the owners of the wine that Sokolin was trying to sell, the bottle of Chateau Margaux 1787 fell to the ground and was completely broken. Fortunately, Sokolin had the wine insured for $225,000 which was eventually paid out by the insurance company.

5. Massandra Sherry de la Frontera

Data: 1775
Country of Origin: Repubblica di Crimea
Value: $43,500

photo source: Wikimedia Commons

In 2001, a bottle of the Massandra Sherry de la Frontera 1775 was sold at a Sotheby’s auction for $43,500 in London, making it the most expensive bottle of Sherry in the world. The wine was produced by the Massandra Winery, located in the Republic of Crimea, which is home to an extensive collection of valuable Russian and European wines.

In 1922, after the Russian Revolution, the winery was nationalized and its cellars became a protected institution. In 2015, Russian President, Vladamir Putin, and former Italian Prime Minister, Silvio Berlusconi, allegedly drank from a bottle of Jeres de la Frontera worth $90,000.

4. Rüdesheimer Apostelwein

Data: 1727
Country of Origin: Germania
Value: $200,000

photo source: www.finestandrarest.com

The Apostelwein 1727 comes from the famous 12 Apostles’ cellar in the Bremer Ratskeller located in Bremen, Germany. The wine comes from 12 barrels of wines in vintages of 1683, 1717, and 1727, which were reduced in number due to evaporation – when there was only one barrel left, the wine was bottled in the 1960s.

The most expensive bottle of the Apostelwein 1727, valued at $200,000, belongs to the Graycliff hotel in Nassau and is one of the most rare wines in the world. The wine is supposedly still drinkable due to its high sugar content.

3. Tokaji from the Royal Saxon Cellars

Data: c.1650 – 1690
Country of Origin: Saxon, Germany
Value: N / A

photo source: finestandrarest.com

This bottle of Tokaji, dated between 1650 – 1690, was sold for an undisclosed amount in a 1927 auction that took place in the Saxon capital Dresden. During the auction, 62 bottles of Tokaji from the Royal cellar of Augustus II were sold. This wine is believed to be the oldest intact Tokaji bottle and was certified as authentic by the Foundation of the House of Wettin, which administrated the heritage of the former Saxon monarchy.

2. Strasbourg Wine Barrel

Data: 1472
Country of Origin: Francia
Value: N / A

photo source: Wikimedia Commons

The wine cellar under the Strasbourg city hospital (Cave Historique des Hospices de Strasbourg) in France is home to the oldest barrel-stored wine in the world. The barrel is marked with a date of 1472 and the wine inside is still drinkable. The wine has been tasted only three times in its history: once in 1576 to celebrate the alliance between Strasbourg and Zurich a second time in 1716 after the hospital burned down and finally in 1944 when Strasbourg was liberated by General Leclerc during World War II.

The wine was most recently transferred to a new barrel in 2014 after its original barrel started leaking. A new handmade egg-shaped barrel was made for the wine by two of France’s most-respected coopers Xavier Gouraud and Jean-Marie Blanchard.

1. Speyer Wine Bottle (Römerwein)

Data: 325 AD – 350 AD
Country of Origin: Germania
Value: N / A

photo source: Wikipedia

The Speyer wine bottle is believed to be the oldest bottle of wine in the world and is dated to around 325 AD – 350 AD. The bottle was unearthed in 1867 and one of 16 found in a sarcophagus in the grave of a Roman nobleman and his wife – the bottle was the only one still intact. The liquid, which is no longer alcohol, has most likely survived this long because the bottle was sealed with wax and olive oil was poured into the bottle to preserve the wine.

Since its discovery, experts have debated on whether or not the wine should be opened and analyzed. For now, the bottle remains unopened as part of the Pfalz Historical Museum collection in the German City of Speyer.


7 Oldest Wines in the World

When it comes to wine, the rule of thumb is the older the vintage, the better the wine is supposed to taste. However, this is a widespread misconception and a wine’s age is not always an indicator that the wine will actually be good. This list highlights some of the oldest bottles of wine in existence, most of which are no longer drinkable. Several of the wines on this list are not only a few hundred years old, but are also some of the most expensive bottles to ever be sold at auction.

7. Chateau Lafite Rothschild

Data: 1787
Country of Origin: Francia
Value: $156,450

photo source: fluxmag.com

The bottle of Chateau Lafite Rothschild 1787 that was auctioned at Christie’s of London in 1985, is officially the most expensive bottle of wine ever sold at $156,450. The reason for the wine’s high price tag is that despite having no label, the bottle was etched with the initials “Th.J”, suggesting that the wine had belonged to Thomas Jefferson.

Michael Broadbent, the head of Christie’s wine department at the time of the auction, consulted with the auction house’s glass experts, who confirmed that the bottle and the engraving dated back to the 18th century. Also, the wine’s authenticity can be backed up by history as Jefferson served as America’s Minister to France between 1785 – 1789. Jefferson was also known to be a wine connoisseur and reportedly brought back with him to America about $120,000 worth of wine in today’s currency from France.

6. Chateau Margaux

Data: 1787
Country of Origin: Francia
Value: $225,000

photo source: thedrinksbusiness.com

This particular bottle of Chateau Margaux 1787 is known for being the most expensive bottle of wine that was never actually sold. In 1989, wine merchant William Sokolin valued the wine at $500,000 because it was believed to have once belonged to Thomas Jefferson, but there were no interested buyers at that price.

During a party honoring the owners of the wine that Sokolin was trying to sell, the bottle of Chateau Margaux 1787 fell to the ground and was completely broken. Fortunately, Sokolin had the wine insured for $225,000 which was eventually paid out by the insurance company.

5. Massandra Sherry de la Frontera

Data: 1775
Country of Origin: Repubblica di Crimea
Value: $43,500

photo source: Wikimedia Commons

In 2001, a bottle of the Massandra Sherry de la Frontera 1775 was sold at a Sotheby’s auction for $43,500 in London, making it the most expensive bottle of Sherry in the world. The wine was produced by the Massandra Winery, located in the Republic of Crimea, which is home to an extensive collection of valuable Russian and European wines.

In 1922, after the Russian Revolution, the winery was nationalized and its cellars became a protected institution. In 2015, Russian President, Vladamir Putin, and former Italian Prime Minister, Silvio Berlusconi, allegedly drank from a bottle of Jeres de la Frontera worth $90,000.

4. Rüdesheimer Apostelwein

Data: 1727
Country of Origin: Germania
Value: $200,000

photo source: www.finestandrarest.com

The Apostelwein 1727 comes from the famous 12 Apostles’ cellar in the Bremer Ratskeller located in Bremen, Germany. The wine comes from 12 barrels of wines in vintages of 1683, 1717, and 1727, which were reduced in number due to evaporation – when there was only one barrel left, the wine was bottled in the 1960s.

The most expensive bottle of the Apostelwein 1727, valued at $200,000, belongs to the Graycliff hotel in Nassau and is one of the most rare wines in the world. The wine is supposedly still drinkable due to its high sugar content.

3. Tokaji from the Royal Saxon Cellars

Data: c.1650 – 1690
Country of Origin: Saxon, Germany
Value: N / A

photo source: finestandrarest.com

This bottle of Tokaji, dated between 1650 – 1690, was sold for an undisclosed amount in a 1927 auction that took place in the Saxon capital Dresden. During the auction, 62 bottles of Tokaji from the Royal cellar of Augustus II were sold. This wine is believed to be the oldest intact Tokaji bottle and was certified as authentic by the Foundation of the House of Wettin, which administrated the heritage of the former Saxon monarchy.

2. Strasbourg Wine Barrel

Data: 1472
Country of Origin: Francia
Value: N / A

photo source: Wikimedia Commons

The wine cellar under the Strasbourg city hospital (Cave Historique des Hospices de Strasbourg) in France is home to the oldest barrel-stored wine in the world. The barrel is marked with a date of 1472 and the wine inside is still drinkable. The wine has been tasted only three times in its history: once in 1576 to celebrate the alliance between Strasbourg and Zurich a second time in 1716 after the hospital burned down and finally in 1944 when Strasbourg was liberated by General Leclerc during World War II.

The wine was most recently transferred to a new barrel in 2014 after its original barrel started leaking. A new handmade egg-shaped barrel was made for the wine by two of France’s most-respected coopers Xavier Gouraud and Jean-Marie Blanchard.

1. Speyer Wine Bottle (Römerwein)

Data: 325 AD – 350 AD
Country of Origin: Germania
Value: N / A

photo source: Wikipedia

The Speyer wine bottle is believed to be the oldest bottle of wine in the world and is dated to around 325 AD – 350 AD. The bottle was unearthed in 1867 and one of 16 found in a sarcophagus in the grave of a Roman nobleman and his wife – the bottle was the only one still intact. The liquid, which is no longer alcohol, has most likely survived this long because the bottle was sealed with wax and olive oil was poured into the bottle to preserve the wine.

Since its discovery, experts have debated on whether or not the wine should be opened and analyzed. For now, the bottle remains unopened as part of the Pfalz Historical Museum collection in the German City of Speyer.


7 Oldest Wines in the World

When it comes to wine, the rule of thumb is the older the vintage, the better the wine is supposed to taste. However, this is a widespread misconception and a wine’s age is not always an indicator that the wine will actually be good. This list highlights some of the oldest bottles of wine in existence, most of which are no longer drinkable. Several of the wines on this list are not only a few hundred years old, but are also some of the most expensive bottles to ever be sold at auction.

7. Chateau Lafite Rothschild

Data: 1787
Country of Origin: Francia
Value: $156,450

photo source: fluxmag.com

The bottle of Chateau Lafite Rothschild 1787 that was auctioned at Christie’s of London in 1985, is officially the most expensive bottle of wine ever sold at $156,450. The reason for the wine’s high price tag is that despite having no label, the bottle was etched with the initials “Th.J”, suggesting that the wine had belonged to Thomas Jefferson.

Michael Broadbent, the head of Christie’s wine department at the time of the auction, consulted with the auction house’s glass experts, who confirmed that the bottle and the engraving dated back to the 18th century. Also, the wine’s authenticity can be backed up by history as Jefferson served as America’s Minister to France between 1785 – 1789. Jefferson was also known to be a wine connoisseur and reportedly brought back with him to America about $120,000 worth of wine in today’s currency from France.

6. Chateau Margaux

Data: 1787
Country of Origin: Francia
Value: $225,000

photo source: thedrinksbusiness.com

This particular bottle of Chateau Margaux 1787 is known for being the most expensive bottle of wine that was never actually sold. In 1989, wine merchant William Sokolin valued the wine at $500,000 because it was believed to have once belonged to Thomas Jefferson, but there were no interested buyers at that price.

During a party honoring the owners of the wine that Sokolin was trying to sell, the bottle of Chateau Margaux 1787 fell to the ground and was completely broken. Fortunately, Sokolin had the wine insured for $225,000 which was eventually paid out by the insurance company.

5. Massandra Sherry de la Frontera

Data: 1775
Country of Origin: Repubblica di Crimea
Value: $43,500

photo source: Wikimedia Commons

In 2001, a bottle of the Massandra Sherry de la Frontera 1775 was sold at a Sotheby’s auction for $43,500 in London, making it the most expensive bottle of Sherry in the world. The wine was produced by the Massandra Winery, located in the Republic of Crimea, which is home to an extensive collection of valuable Russian and European wines.

In 1922, after the Russian Revolution, the winery was nationalized and its cellars became a protected institution. In 2015, Russian President, Vladamir Putin, and former Italian Prime Minister, Silvio Berlusconi, allegedly drank from a bottle of Jeres de la Frontera worth $90,000.

4. Rüdesheimer Apostelwein

Data: 1727
Country of Origin: Germania
Value: $200,000

photo source: www.finestandrarest.com

The Apostelwein 1727 comes from the famous 12 Apostles’ cellar in the Bremer Ratskeller located in Bremen, Germany. The wine comes from 12 barrels of wines in vintages of 1683, 1717, and 1727, which were reduced in number due to evaporation – when there was only one barrel left, the wine was bottled in the 1960s.

The most expensive bottle of the Apostelwein 1727, valued at $200,000, belongs to the Graycliff hotel in Nassau and is one of the most rare wines in the world. The wine is supposedly still drinkable due to its high sugar content.

3. Tokaji from the Royal Saxon Cellars

Data: c.1650 – 1690
Country of Origin: Saxon, Germany
Value: N / A

photo source: finestandrarest.com

This bottle of Tokaji, dated between 1650 – 1690, was sold for an undisclosed amount in a 1927 auction that took place in the Saxon capital Dresden. During the auction, 62 bottles of Tokaji from the Royal cellar of Augustus II were sold. This wine is believed to be the oldest intact Tokaji bottle and was certified as authentic by the Foundation of the House of Wettin, which administrated the heritage of the former Saxon monarchy.

2. Strasbourg Wine Barrel

Data: 1472
Country of Origin: Francia
Value: N / A

photo source: Wikimedia Commons

The wine cellar under the Strasbourg city hospital (Cave Historique des Hospices de Strasbourg) in France is home to the oldest barrel-stored wine in the world. The barrel is marked with a date of 1472 and the wine inside is still drinkable. The wine has been tasted only three times in its history: once in 1576 to celebrate the alliance between Strasbourg and Zurich a second time in 1716 after the hospital burned down and finally in 1944 when Strasbourg was liberated by General Leclerc during World War II.

The wine was most recently transferred to a new barrel in 2014 after its original barrel started leaking. A new handmade egg-shaped barrel was made for the wine by two of France’s most-respected coopers Xavier Gouraud and Jean-Marie Blanchard.

1. Speyer Wine Bottle (Römerwein)

Data: 325 AD – 350 AD
Country of Origin: Germania
Value: N / A

photo source: Wikipedia

The Speyer wine bottle is believed to be the oldest bottle of wine in the world and is dated to around 325 AD – 350 AD. The bottle was unearthed in 1867 and one of 16 found in a sarcophagus in the grave of a Roman nobleman and his wife – the bottle was the only one still intact. The liquid, which is no longer alcohol, has most likely survived this long because the bottle was sealed with wax and olive oil was poured into the bottle to preserve the wine.

Since its discovery, experts have debated on whether or not the wine should be opened and analyzed. For now, the bottle remains unopened as part of the Pfalz Historical Museum collection in the German City of Speyer.


7 Oldest Wines in the World

When it comes to wine, the rule of thumb is the older the vintage, the better the wine is supposed to taste. However, this is a widespread misconception and a wine’s age is not always an indicator that the wine will actually be good. This list highlights some of the oldest bottles of wine in existence, most of which are no longer drinkable. Several of the wines on this list are not only a few hundred years old, but are also some of the most expensive bottles to ever be sold at auction.

7. Chateau Lafite Rothschild

Data: 1787
Country of Origin: Francia
Value: $156,450

photo source: fluxmag.com

The bottle of Chateau Lafite Rothschild 1787 that was auctioned at Christie’s of London in 1985, is officially the most expensive bottle of wine ever sold at $156,450. The reason for the wine’s high price tag is that despite having no label, the bottle was etched with the initials “Th.J”, suggesting that the wine had belonged to Thomas Jefferson.

Michael Broadbent, the head of Christie’s wine department at the time of the auction, consulted with the auction house’s glass experts, who confirmed that the bottle and the engraving dated back to the 18th century. Also, the wine’s authenticity can be backed up by history as Jefferson served as America’s Minister to France between 1785 – 1789. Jefferson was also known to be a wine connoisseur and reportedly brought back with him to America about $120,000 worth of wine in today’s currency from France.

6. Chateau Margaux

Data: 1787
Country of Origin: Francia
Value: $225,000

photo source: thedrinksbusiness.com

This particular bottle of Chateau Margaux 1787 is known for being the most expensive bottle of wine that was never actually sold. In 1989, wine merchant William Sokolin valued the wine at $500,000 because it was believed to have once belonged to Thomas Jefferson, but there were no interested buyers at that price.

During a party honoring the owners of the wine that Sokolin was trying to sell, the bottle of Chateau Margaux 1787 fell to the ground and was completely broken. Fortunately, Sokolin had the wine insured for $225,000 which was eventually paid out by the insurance company.

5. Massandra Sherry de la Frontera

Data: 1775
Country of Origin: Repubblica di Crimea
Value: $43,500

photo source: Wikimedia Commons

In 2001, a bottle of the Massandra Sherry de la Frontera 1775 was sold at a Sotheby’s auction for $43,500 in London, making it the most expensive bottle of Sherry in the world. The wine was produced by the Massandra Winery, located in the Republic of Crimea, which is home to an extensive collection of valuable Russian and European wines.

In 1922, after the Russian Revolution, the winery was nationalized and its cellars became a protected institution. In 2015, Russian President, Vladamir Putin, and former Italian Prime Minister, Silvio Berlusconi, allegedly drank from a bottle of Jeres de la Frontera worth $90,000.

4. Rüdesheimer Apostelwein

Data: 1727
Country of Origin: Germania
Value: $200,000

photo source: www.finestandrarest.com

The Apostelwein 1727 comes from the famous 12 Apostles’ cellar in the Bremer Ratskeller located in Bremen, Germany. The wine comes from 12 barrels of wines in vintages of 1683, 1717, and 1727, which were reduced in number due to evaporation – when there was only one barrel left, the wine was bottled in the 1960s.

The most expensive bottle of the Apostelwein 1727, valued at $200,000, belongs to the Graycliff hotel in Nassau and is one of the most rare wines in the world. The wine is supposedly still drinkable due to its high sugar content.

3. Tokaji from the Royal Saxon Cellars

Data: c.1650 – 1690
Country of Origin: Saxon, Germany
Value: N / A

photo source: finestandrarest.com

This bottle of Tokaji, dated between 1650 – 1690, was sold for an undisclosed amount in a 1927 auction that took place in the Saxon capital Dresden. During the auction, 62 bottles of Tokaji from the Royal cellar of Augustus II were sold. This wine is believed to be the oldest intact Tokaji bottle and was certified as authentic by the Foundation of the House of Wettin, which administrated the heritage of the former Saxon monarchy.

2. Strasbourg Wine Barrel

Data: 1472
Country of Origin: Francia
Value: N / A

photo source: Wikimedia Commons

The wine cellar under the Strasbourg city hospital (Cave Historique des Hospices de Strasbourg) in France is home to the oldest barrel-stored wine in the world. The barrel is marked with a date of 1472 and the wine inside is still drinkable. The wine has been tasted only three times in its history: once in 1576 to celebrate the alliance between Strasbourg and Zurich a second time in 1716 after the hospital burned down and finally in 1944 when Strasbourg was liberated by General Leclerc during World War II.

The wine was most recently transferred to a new barrel in 2014 after its original barrel started leaking. A new handmade egg-shaped barrel was made for the wine by two of France’s most-respected coopers Xavier Gouraud and Jean-Marie Blanchard.

1. Speyer Wine Bottle (Römerwein)

Data: 325 AD – 350 AD
Country of Origin: Germania
Value: N / A

photo source: Wikipedia

The Speyer wine bottle is believed to be the oldest bottle of wine in the world and is dated to around 325 AD – 350 AD. The bottle was unearthed in 1867 and one of 16 found in a sarcophagus in the grave of a Roman nobleman and his wife – the bottle was the only one still intact. The liquid, which is no longer alcohol, has most likely survived this long because the bottle was sealed with wax and olive oil was poured into the bottle to preserve the wine.

Since its discovery, experts have debated on whether or not the wine should be opened and analyzed. For now, the bottle remains unopened as part of the Pfalz Historical Museum collection in the German City of Speyer.



Commenti:

  1. Vudoramar

    È cancellato (ha una sezione confusa)

  2. Fautilar

    L'autore, perché un blog così eccellente non è ancora sulla prima riga nella parte superiore dei blog Yandex? Forse dovresti finalmente fare qualcosa di utile?

  3. Zulkijar

    È ovvio secondo me. Ti consiglio di trovare la risposta alla tua domanda su google.com

  4. Archaimbaud

    È un peccato, che ora non posso esprimere: non c'è tempo libero. Ma tornerò - scriverò necessariamente che penso su questa domanda.

  5. Videl

    In esso qualcosa è.Thanks for the help in this question, the easier, the better...

  6. Gannon

    Scusa, non in una sezione .....



Scrivi un messaggio