acetonemagazine.org
Nuove ricette

3 ristoranti da conoscere a Jackson Square a San Francisco

3 ristoranti da conoscere a Jackson Square a San Francisco


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


La romantica Jackson Square di San Francisco si nasconde in bella vista. Confinante con il distretto finanziario, il trambusto italo-cinese di North Beach, lo shopping dell'Embarcadero e gli strip club di Broadway St., le strade strette di questo piccolo quartiere, i vicoli affascinanti e l'architettura storica tendono a essere trascurati, soprattutto dopo le 18:00. Ciò, tuttavia, sta cambiando. Ristoranti nuovi e rinnovati stanno animando il quartiere la sera con esperienze culinarie di destinazione.

Ed è ora.

Una volta parte del famigerato fine 19 . della cittàns Barbary Coast, dove i minatori scambiavano le loro pepite d'oro con bevande e altre distrazioni meno rinomate, l'area conserva molti degli edifici a tre piani in mattoni rossi e le facciate in ghisa all'italiana ornate del terremoto di San Francisco prima del 1906. Ma ora quegli edifici ospitano aziende di design boutique, negozi di antiquariato, tappeti pregiati e tessuti e rivenditori specializzati (tra cui Thomas E. Cara, che vende macchine per caffè espresso di fascia alta difficili da trovare). Una volta che quelle piccole imprese si sono chiuse per il giorno, l'atmosfera della zona passa da signorile a prevalentemente buia (salvo per le luci soffuse delle strade) e si trasforma in una delle zone non residenziali più tranquille della città.

Jackson Square ha acquisito un carattere completamente diverso dalla sua storia passata, come se avesse bilanciato il suo karma di quartiere. Questo ciclo potrebbe ora essere terminato, tuttavia, grazie all'aumento dell'attività di ristorazione. Jackson Square funge da isola di raffinatezza in stile europeo. Una piccola azione serale sotto forma di ristoranti eccitanti e di qualità non fa che aumentare il suo fascino e offre un'alternativa ai quartieri più affollati della mecca gastronomica della città.

Ecco tre ristoranti di Jackson Square che vale la pena conoscere.

Roka Akor
Roka Akor ha raccolto il coraggio di aprire in quella che era stata una posizione precedentemente "maledetta". Diversi ristoranti avevano cercato di farcela in questa strada un po' oscura appena fuori dall'affollata Columbus Ave. e avevano fallito. Roka Akor, d'altra parte, è arrivata con un nuovo concetto di design, alzando il pavimento e aprendo la cucina in modo che i commensali potessero vedere gli chef in azione alle loro griglie robata. Con un ambiente caldo ma moderno, il ristorante e il suo chef Roman Petry hanno lanciato un menu di cucina fantasiosa a base giapponese che riempie piacevolmente un vuoto nella scena culinaria della zona.

Iniziato a Londra, Roka Akor di Jackson Square è in realtà la quarta posizione del ristorante negli Stati Uniti Mentre la versione di San Francisco sembra conservare molte delle voci di menu più popolari di Chicago e Scottsdale, le offerte di questa posizione differiscono dalle altre, facendo appello ai gusti locali e utilizzando fornitori locali quando possibile. Per garantire la freschezza, il ristorante vola con pesce dal Giappone quattro volte a settimana. Molti dei piatti di manzo, teneri e dal sapore deciso, sono Wagyu. Nel frattempo, la presentazione del cibo è tra le più abili della città.

L'omakase, un'ampia selezione di piatti di lusso a prezzo fisso per $ 128, incarna il concetto centrale del ristorante: "Cerco di portare le persone in un viaggio culinario", ci ha detto lo chef Petry, nato in Europa. "Nel frattempo, la cucina robata aperta aumenta l'energia della stanza."

Il menu del bar di Roka Akor è altrettanto fantasioso quanto il suo cibo, con combinazioni stagionali come il Drunken Monk, con pere speziate invernali Shochu, Chartreuse verde, pera asiatica grigliata confusa, arancia e limone. O qualcosa di più grintoso come l'Isola della Disperazione con Botanist Gin, Elijah Craig, Grand Poppy Liqueur e Nocino Walnut Liqueur.

"Rimaniamo fedeli al concetto di base", ha aggiunto il bar manager Jason Hoffman, che presiede il bar lounge separato al piano di sotto. “Ma diamo anche un cenno alla nostra posizione e alla sua storia della Barbary Coast.” Segreto: l'happy hour di Roka Akor offre una finestra di due ore dal lunedì al venerdì dove puoi ottenere ottimi prezzi su alcune delle bevande più vendute, $ 3 di sconto su qualsiasi bicchiere di vino e piatti scontati dal menu normale. Con il ristorante a pochi passi dagli uffici del Financial District, il bar si riempie velocemente.

Mela cotogna
Entrando a Quince, i dintorni di sobria eleganza telegrafano il messaggio: "Sei appena entrato in un ristorante recentemente promosso a due stelle Michelin". Ciò che sorprende è il calore del personale, la loro disponibilità ad accogliere e il costo ragionevole del menu a prezzo fisso (almeno rispetto a molti degli altri due ristoranti stellati Michelin di San Francisco).

Quince è la Grand Dame di Jackson Square, ma senza l'ostentazione prevista. Ho visto venture capitalist vestiti in Brioni parlare delle ultime tendenze tecnologiche mentre cenavano con tortellini al tartufo nero e cote de boeuf con i fondatori di start up dei social media che trasportavano zaini. Tutti sono i benvenuti. Il cibo? sontuoso. Lo chef Michael Tusk (un ex-alunno di Chez Panisse e Oliveto) ha recentemente aggiunto tre distinti menu degustazione incentrati sugli ingredienti locali, tra cui un menu stagionale di cinque portate ($ 118 a persona), un "menu mele cotogne" di nove portate e un "menu giardino" di nove portate di piatti composti da verdure raccolte dall'orto sul tetto . I cocktail stagionali si basano anche su ingredienti di fornitori locali. La selezione di 850 vini del ristorante, incentrata sulle aziende vinicole del Nord Italia, francesi e californiane, presenta produttori artigianali più piccoli non disponibili altrove in città.

Quince incarna la qualità tranquilla di Jackson Square mentre attira le persone nell'area con i suoi ristoranti di prim'ordine e il suo ristorante rustico italiano derivato accanto, Cotogna, un vero e proprio hotspot.

Segreto: Il salotto di Quince. Offre il proprio menu, la stessa ottima carta dei cocktail e dei vini e lo stesso servizio attento. Non necessita di prenotazione ed è molto più facile da raggiungere rispetto a Cotogna, meno caro ma sempre pieno. L'unica volta che potevo entrare a Cotogna senza prenotazione era un sabato pomeriggio alle 14:30. E dovevo ancora sedermi al bar.

Tosca
Per decenni, questo luogo leggendario in Columbus Ave. non ha avuto una cucina. Aveva una storia decennale. Aveva sostenitori convinti. C'era una famosa stanza sul retro dove le celebrità bazzicavano (soprattutto Sean Penn). Aveva persino una rappresentazione teatrale su vasta scala basata sul suo illustre passato di istituzione di San Francisco. Quello che gli è mancato negli ultimi anni erano i clienti che potessero riempire regolarmente la casa. Le cose sono cambiate da quando i ristoratori di New York Ken Friedman e lo chef April Bloomfield (Il Maiale Maculato, Il Breslin) ha preso il sopravvento. Oltre a rivitalizzare l'ambiente - senza perdere l'atmosfera vintage di Tosca - hanno aggiunto una cucina e un menu di ispirazione italiana. Adesso potete accomodarvi in ​​uno dei divanetti semicircolari in pelle rossa in fondo alla sala e ordinare del buon cibo a prezzi decenti, come la polenta ai funghi e gli spedini di fegatini.

Segreto: Tieni presente che Tosca Cafe è ancora principalmente un bar. La parte anteriore della casa è piena quasi tutte le sere. Tuttavia, è possibile cenare al bar e gli stand sul retro sono dedicati per la maggior parte della serata ai commensali. Non si accettano prenotazioni.

Tecnicamente, Tosca Café si trova a North Beach, di fronte a una delle migliori librerie d'America, City Lights. Ma è letteralmente a mezzo isolato da Jackson Square e sta portando i commensali nell'area generale e reintroducendoli al suo fascino.


Muriels in Jackson Square

Non vedo l'ora di fare un viaggio a NO alla fine di questo mese. È un corso di architettura storica ma prevede cene e pranzi programmati per ogni giorno. Una cena è da Muriel. Non ho familiarità con questo.
Chiunque?

Farò Galatoires la sera prima perché ha molti ricordi sentimentali per me della mia infanzia e dei tempi al Mardi Gras quando era un po' più civile e meno una rissa.

Il nostro gruppo alloggia all'hotel Monteleone e organizza diversi pranzi e cene privati ​​nei cortili e nei cortili locali, il che dovrebbe essere buono in quanto l'istruttore è un "le bec fin".

Mi piacerebbe anche provare il bowling con lo Zydeco che balla nelle corsie. Se questo è stato pubblicato di recente qui, mi scuso. Lil Ms F

Chowhound consiglia

Esplorare


Jackson Square di Muriel

Ho deciso di succhiarmelo e tornare in questo posto, dopo molte brutte esperienze lì. ed ecco. è ancora terribile. Il cibo è insipido, il servizio mediocre e la gestione quasi inesistente. Ho cenato lì venerdì sera, su richiesta dei miei ospiti fuori città (e dopo molte proteste), finalmente ho accettato di andare con loro. Innanzitutto, ci sono voluti più di 15 minuti per far sedere solo 4 di noi, e poi una volta seduti. niente. Quando finalmente abbiamo ottenuto l'attenzione del nostro cameriere, ci sono voluti più di 10 minuti per prendere le bevande (credo che lavorino in team, il cameriere delle bevande non era niente di eccezionale ed era per lo più assente per l'intero pasto), poi altri 10 minuti per ottenere il nostro ordine preso (dal cameriere principale). Sul serio? Finalmente abbiamo il nostro cibo. il gumbo, eh, prendi o lascia e le crepes. ancora buono, ma niente di entusiasmante. INOLTRE uno dei miei commensali ha deciso di ordinare una bella bottiglia di vino, ma non c'era nessuno in casa che ci aiutasse a selezionare, o almeno così ci ha detto il nostro cameriere. Uno dei nostri ospiti ha ordinato le Escargots, ha detto che era "annegato" e totalmente insapore, l'altro aveva il carpaccio. e ha detto che era chiaramente un piatto che doveva essere curato da mani più esperte. Gli antipasti erano buoni, il tamburo del cucciolo era lo stesso di sempre e la braciola di maiale. bla. L'altra signora ha preso il piatto vegetariano, cosa che puoi vedere che hanno cercato di fare in modo impressionante. e lei ha detto che era deliziosa, e il suo appuntamento ha preso il filetto, che era troppo cotto e insapore. Il mio appuntamento e io abbiamo preso il Table d'Hote (perché è così economico. quando si renderanno conto che stanno letteralmente regalando cibo?), quindi era o budino di pane o crema catalana. entrambi andavano bene, niente di speciale. L'altra coppia aveva ordinato dall'"altra" metà del menu. un dessert era un po' di cioccolato, che si supponeva fosse una sorta di coppetta di fantasia. bene, ben messo insieme, niente che non abbiamo mai visto prima. La signora ordinò il sorbetto, che si era quasi sciolto una volta ricevuto. Nessuna sorpresa. Abbiamo pagato il conto e ce ne siamo andati. Nel complesso, proprio come mi aspettavo, è stato noioso e per nulla vicino a quello che offrono gli altri ristoranti della città. Sembrano riposarsi sul fatto che la loro posizione è perfetta e il loro balcone si affaccia sulla Piazza. si dimenticano quasi del cibo e del servizio. Ordino il Table d'Hote perché è tremendamente economico (onestamente, 3 portate per $ 30, dillo ai tuoi amici!). ma le persone che non lo fanno. devono essere terribilmente delusi! Mi sento come se non ci fosse più il sapore di "cucina raffinata" in questo posto, a parte le decorazioni (che sono polverose) e l'esterno e la posizione! Non riesco ancora a credere che le persone scelgano di cenare in questo stabilimento. Do la colpa alla direzione e alla proprietà. la gestione per i camerieri e la proprietà per il cibo. entrambi mancanti, ed entrambi disonorevoli per la città. Per favore, se avete una posizione così fantastica e un edificio così bello, per favore, per favore, rendetegli giustizia. In caso contrario, stai semplicemente soccombendo alle ondate di turisti e ubriachi infantili che decidono di fare un salto per un po' di cibo per soddisfare le loro voglie. Anche. ci è voluta un'eternità per ottenere il conto e il nostro cameriere (più vecchio, capelli scuri, leggermente magro) sembrava più indifferente dell'intero pasto. Inoltre, la padrona di casa (e non mi aspetto quasi nulla da loro) era più interessata alla sua rivista che a noi - quando siamo entrati e quando siamo usciti. Oh beh, immagino che non avrei dovuto aspettarmi di più.

So che ci sono molti altri locali che sono d'accordo con me. eppure, la gente ci va ancora! Faccio fatica a crederci. Quel ristorante, la sua posizione dovrebbe essere la casa di una cucina raffinata e di alto livello e un servizio perfetto e di alto livello. Triste, davvero, che questo posto sia ancora nel radar di così tante persone. Ho pensato che forse dovrei scrivere una recensione, dal momento che nessun altro sembra essere disgustato da questo posto come lo sono io. Sicuramente non tornerò mai più, e mi sento per le persone che acquistano nel loro discorso di "cucina creola contemporanea". Inoltre, chef Gus, potresti fare di meglio.


Il piano di riqualificazione della caserma dei pompieri a Jackson Square a San Francisco cresce in dimensioni e portata

1 di 4 Un uomo passa davanti alla caserma dei pompieri a 530 Sansome St. a San Francisco, California, lunedì 21 gennaio 2018. La città propone di costruire una caserma dei pompieri e alloggi a 530 Sansome Street e quindi utilizzare quel denaro da quella vendita per costruire alloggi a prezzi accessibili al 772 Pacific Avenue. James Tensuan Mostra di più Mostra di meno

2 di 4 Un pompiere pulisce davanti alla stazione di Sansome Street 530 a San Francisco, California, lunedì 21 gennaio 2018. La città propone di costruire una caserma dei pompieri e alloggiare in Sansome Street 530 e quindi utilizzare quei soldi da quella vendita per costruire alloggi a prezzi accessibili al 772 Pacific Avenue. James Tensuan Mostra di più Mostra di meno

3 di 4 La caserma dei pompieri al 530 di Sansome St. è stata vista a San Francisco, in California, lunedì 21 gennaio 2018. La città propone di costruire una caserma dei pompieri e alloggi in 530 Sansome Street e quindi utilizzare quei soldi da quella vendita per costruire alloggi a prezzi accessibili al 772 Pacific Avenue. James Tensuan Mostra di più Mostra di meno

4 di 4 La caserma dei pompieri a 530 Sansome St. è stata vista a San Francisco, in California, lunedì 21 gennaio 2018. La città propone di costruire una caserma dei pompieri e alloggi in 530 Sansome Street e quindi utilizzare quei soldi da quella vendita per costruire alloggi a prezzi accessibili al 772 Pacific Avenue. James Tensuan Mostra di più Mostra di meno

Il piano per uno sviluppo a uso misto a Jackson Square di San Francisco che includerebbe una nuova caserma dei pompieri da 25,5 milioni di dollari finanziata da privati ​​è appena diventato più grande.

Related California, lo sviluppatore selezionato per costruire una caserma dei pompieri al 530 di Sansome St., propone di unire quella proprietà con un appezzamento adiacente appena ad est al 425-439 di Washington St.

Preso insieme, lo sviluppo combinato includerebbe una nuova caserma dei pompieri, 35 condomini di lusso, un Equinox Hotel di 200 camere orientato al fitness e un club di atletica di 36.000 piedi quadrati.

Mentre i condomini, la palestra e l'hotel saranno di fascia alta, il progetto fornirà anche 12,1 milioni di dollari in tasse per aiutare a finanziare uno sviluppo abitativo a prezzi accessibili vicino a 772 Pacific Ave. a Chinatown.

John Updike, un ex direttore immobiliare della città che è consulente sul progetto, ha detto che pensa che i costi della caserma dei pompieri saranno più vicini a $ 24 milioni, il che significa che altri $ 1,5 milioni potrebbero essere incanalati negli alloggi, per un totale di $ 13,6 milioni.

Related era uno dei quattro sviluppatori che hanno fatto un'offerta per la proposta, ma la società è stata l'unica a garantire un'opzione per acquistare il lotto adiacente, dove un altro sviluppatore aveva sperato di costruire un hotel.

"È un buon affare", ha affermato il supervisore Aaron Peskin, che ha iniziato a lavorare per riqualificare la proprietà della caserma dei pompieri 15 anni fa durante questo primo incarico nel consiglio di amministrazione. "È molto creativo e, se tutto si avvererà, realizzerà un sogno che ho avuto per un decennio e mezzo."

Updike ha affermato che Related ha accettato di pagare il "costo totale di consegna" della caserma dei pompieri, "fino alle noci". L'analisi dei costi del progetto della caserma dei pompieri è stata estremamente prudente e dettagliata, ha affermato.

"Era solo a corto di annotare il numero di fili delle lenzuola sui letti della caserma dei pompieri", ha detto. &ldquoQuello che otteniamo è un bene pubblico sviluppato privatamente.&rdquo

La nuova caserma dei pompieri sostituirà una stazione del 1965 che è diventata antiquata, secondo il capo dei vigili del fuoco di San Francisco in arrivo Jeanine Nicholson, che ha affermato che il dipartimento "supporta questo progetto al 100%".

"Quella caserma dei pompieri deve essere sostituita, e questa è una grande opportunità per vedere che si concretizza", ha detto l'assistente vice capo dei vigili del fuoco Tony Rivera.

La proprietà è suddivisa in zone per 200 piedi, quindi non sarebbe richiesta alcuna variazione di altezza per il progetto.

Secondo Dan Adams, vicedirettore dell'Ufficio per l'edilizia abitativa e lo sviluppo comunitario del sindaco, lo sviluppo economico del 772 Pacific avrebbe ancora bisogno di altri 15-17 milioni di dollari.


Virare in Verjus

La conserva di sgombro portoghese e un bicchiere di vino naturale fanno un perfetto spuntino al Verjus.

Se dovessi aggiungere alla tua collezione Allbirds l'unico negozio di San Francisco del calzolaio alla moda, devi passare in seguito a Verjus.

Se stai dando un'occhiata agli eleganti orologi della vicina Shinola, devi seguirlo prendendo posto a Verjus.

Fondamentalmente, se ti trovi da qualche parte a Jackson Square di San Francisco — o anche più lontano a piedi —, devi dirigerti verso questo nuovo ed elegante wine bar di Lindsay e Michael Tusk degli acclamati ristoranti Quince e Cotogna.

Se conosci gli altri due stabilimenti di San Francisco della coppia, sai che non fanno nulla a metà. Verjus, che ha aperto a gennaio a pochi passi da Quince e Cotogna, riprende il concetto di wine bar e lo migliora in modo regale con una delle più grandi collezioni di vini naturali offerti nella Bay Area, insieme a un menu di classici bistrot europei -cibo tipo fatto in maniera impeccabile. Eppure l'atmosfera è rilassata come vorresti. C'è una raffinatezza nascosta in tutto ciò che rafforza l'esperienza senza mai renderla soffocante o pretenzioso.

Ho avuto la possibilità di vedere di persona, quando sono stato invitato come ospite dello stabilimento di recente.


I migliori ristoranti e bevande a Jackson Square, San Francisco

Verjus (528 Washington Street) fa tre per Michael e Lindsay Tusk che, negli ultimi anni, hanno definito la scena gastronomica di Jackson Square. Questo wine bar e bistrot in stile francese è progettato per soddisfare una vasta gamma di esigenze alimentari e di consumo, sia che tu sia dell'umore giusto per uno spuntino semplice e un bicchiere di vino o un pasto completo e una bottiglia rara. I vini sono tutti naturali e i bocconi sono di ispirazione europea: immergiti in una deliziosa burrata con fave o una classica frittata francese con formaggio Boursin. // Le zanne' Mela cotogna (470 Pacific Avenue.) ha conquistato una terza stella Michelin. In una recente ristrutturazione, sono stati aggiunti più calore e consistenza all'intima sala da pranzo da 62 posti, mentre il salone abbreviato rimane un luogo perfetto per festeggiare un'occasione speciale con champagne e caviale. // Un imponente mucchio di legno di mandorlo visibile dall'esterno suggerisce il drammatico focolare aperto che alimenta il bel ristorante fratello di Quince, Cotogna (490 Pacific Avenue.). Le carni rustiche allo spiedo completano la pasta fatta a mano morbida e un'ampia lista di vini. // L'ex chef di Sushi Ran Nori Kusakabe introduce stili di sushi meno conosciuti in pasti omakase da 7 e 10 portate presso Kusakabe (584 Washington St.). La serena sala da pranzo presenta legno caldo, mattoni a vista e un sommelier che suggerisce abbinamenti dall'ampia lista di sakè. // La prima casa dello chef Daniel Patterson, coi (373 Broadway), rimane il gold standard nel cibo con pinzette. // Per qualcosa di comodo come il tuo maglione di cashmere preferito, Kokkari Estiatorio (200 Jackson St.), famoso per i suoi interni caldi, le carni aromatiche e la moderna cucina greca, merita sempre una visita di ritorno. // Passa da 5A5 Steak Lounge (244 Jackson Street) per avere un pezzo di carne succoso. // La comunità basca di San Francisco lo saprà già. In Crogiolarsi (42 Columbus Avenue), è tutta una questione di luce solare, buone vibrazioni e deliziose tapas. // Originariamente situato a Laurel Heights, Nico (710 Montgomery St) è fiorente nella sua casa di Jackson Square. Il servizio è ancora impeccabile e il menu regionale/stagionale cambia ancora ogni sera, ma l'aggiunta di posti a sedere al bar lo rende un'ottima opportunità culinaria anche per i walk-in. // Come un classico film in bianco e nero, Bix (56 Gold St.) ti fa venire voglia di indossare un abito e di fare una pausa su un martini secco. Il locale nascosto, i baristi in giacca e il jazz dal vivo creano l'atmosfera per cocktail esperti e morsi raffinati come "cuscini" di patate conditi con crème fraîche e caviale. // Scendi nell'afoso covo sotterraneo di Roka Bar (801 Montgomery St.) per cocktail serviti su ghiaccio tagliato a mano e un menu completo di robata e sushi da Roka Akor al piano di sopra. Controlla il loro sito per eventi regolari tra cui una notte di ostriche e l'happy hour nei giorni feriali. // La batteria (717 Batteria St.), un famoso social club di fascia alta, non lesina sul design con interni ricchi di Ken Fulk, un'invidiabile collezione d'arte contemporanea e una splendida rielaborazione dello storico edificio del magazzino di FME Architecture + Design. In assenza di un abbonamento, puoi goderti il ​​suo divertente ristorante Old World o tre bar stilizzati come ospite di un membro. Oppure affitta una delle 15 lussuose camere d'albergo e diventa un membro onorario per la notte. // Se sei in zona in tempo per l'happy hour, dai un'occhiata Taverna Aventino (582 Washington St.) dove, se sei all'altezza della sfida, puoi concederti il ​​loro servizio di assenzio, mettendo in evidenza le interpretazioni della signora verde di tre diversi paesi. Assorbilo con una cucina rustica di ispirazione romana, tra cui una lasagna al forno d'autore.

Arte e antiquariato a Jackson Square a San Francisco

Sarebbe negligente non controllare almeno una galleria quando sei in zona. Jackson Square rimane un po' un luogo per le gallerie d'arte contemporanea, anche se Roth Martin si è allontanato dall'amata e ormai chiusa Hedge Gallery del quartiere per entrare nel mondo delle scarpe sostenibili. Il ben allocato Galleria giapponese (824 Montgomery St.) ospita le opere di Alessandro Twombly (figlio dell'artista Cy Twombly) e gli avvincenti dipinti a inchiostro dell'artista giapponese Yuichi Inoue. // Solo pochi passi più in basso è Simon Breitbard Belle Arti (843 Montgomery St.), una galleria privata e una società di consulenza artistica gestita da Stephanie Breitbard e da un team di altre quattro donne di talento. Scegli un paesaggio suggestivo di Markham Johnson o, se non sei sicuro di quale scegliere, affidati alla vasta esperienza del loro team di consulenza interno. // Chi è alla ricerca di qualcosa di un po' più storico troverà molto da cui ispirarsi Foster-Gwin Arte e antiquariato (38 Albergo Pl.). Passeggia tra le stanze dai soffitti alti fornite di una collezione splendidamente curata di antichità greco-romane affiancate all'arte moderna all'avanguardia. // Ospitato in un edificio bancario del 1854, Libri di architettura William Stout (804 Montgomery St.) è la mecca degli amanti del design, piena di titoli sia attuali che rari di architettura, arte e ogni disciplina di design sotto il sole. // Parte dell'attrattiva dell'ampia offerta d'arte e del negozio di articoli da regalo Fornitura per artisti e artigiani (555 Pacific Avenue.) è l'edificio decorato che occupa: un'ex discoteca della Barbary Coast con infissi elaborati ancora al loro posto. Non perdetevi il segmento del tunnel al piano di sotto che il personale sostiene fosse una volta parte di una rete più ampia utilizzata per, ehm, sgradevoli diversivi illeciti.


3 ristoranti da conoscere a Jackson Square a San Francisco - Ricette

La conserva di sgombro portoghese e un bicchiere di vino naturale sono un perfetto spuntino al Verjus.

Se dovessi aggiungere alla tua collezione Allbirds l'unico negozio di San Francisco del calzolaio alla moda, devi passare in seguito a Verjus.

Se stai dando un'occhiata agli eleganti orologi della vicina Shinola, devi seguirlo prendendo posto a Verjus.

Fondamentalmente, se ti trovi da qualche parte a Jackson Square di San Francisco — o anche più lontano a piedi —, devi dirigerti verso questo nuovo ed elegante wine bar di Lindsay e Michael Tusk degli acclamati ristoranti Quince e Cotogna.

Se conosci gli altri due stabilimenti di San Francisco della coppia, sai che non fanno nulla a metà. Verjus, che ha aperto a gennaio a pochi passi da Quince e Cotogna, riprende il concetto di wine bar e lo migliora in modo regale con una delle più grandi collezioni di vini naturali offerti nella Bay Area, insieme a un menu di classici bistrot europei -cibo tipo fatto in maniera impeccabile. Eppure l'atmosfera è rilassata come vorresti. C'è una raffinatezza nascosta in tutto ciò che rafforza l'esperienza senza mai renderla soffocante o pretenzioso.

Ho avuto la possibilità di vedere di persona, quando sono stato invitato come ospite dello stabilimento di recente.

Ospitato in uno storico edificio del 1850, lo splendido spazio è dotato di pavimenti intarsiati con piastrelle spagnole e un soffitto laccato bordeaux che è così riflettente che dà all'interno l'illusione di essere due volte più alto di quanto lo sia in realtà. In effetti, probabilmente ti serviranno alcuni istanti — specialmente di sera — per renderti conto che le finestre e le mensole superiori che sembrano essere sul bordo più alto delle pareti sono in realtà il riflesso speculare delle finestre e delle mensole sotto. Il trucco leggero conferisce all'intero spazio maggiore volume e ariosità.

Nota l'illusione dell'altezza del soffitto.

Area commerciale e conserva bar.

Panini focacce e pasticcini.

A differenza di Cotogna e Quince, Verjus non è un servizio completo. In effetti, i clienti devono solo raggiungere uno dei bar per effettuare un ordine di cibo e bevande. Ma una volta trovato un tavolo a cui sedersi a — o un bancone a cui stare in piedi a —, arriverà un cameriere per prendere ulteriori ordini. I vecchi distributori di tovaglioli sui banconi e sui tavoli tengono quelli di carta che puoi utilizzare da solo quando necessario.

Vino e pesce in scatola in vendita.

Lo spazio è diviso in due spazi comunicanti. Il primo, in cui si entra dalla porta principale, è l'area di vendita al dettaglio dove è possibile acquistare bottiglie di vino e pesce in scatola importato da portare a casa, insieme a gadget culinari che i Zanna hanno scoperto durante le loro gite in Europa.

Se ti interessa scegliere una bottiglia di vino dallo scaffale da gustare in loco, ti costerà solo $ 20 in più rispetto al prezzo della bottiglia.

In un angolo della cucina.

La cucina all'ora di cena.

La seconda stanza è dove troverai la cucina aperta, più altri tavoli e banconi su cui soffermarti. Il menu è spiegato su un divertente cartellone illuminato sopra la cucina.

Questo è il posto giusto per provare alcuni vini interessanti, curati da Matt Cirne, direttore del vino del ristorante e soci dirigenti. Sarò il primo a riconoscere che non sono un esperto di vini naturali — prodotti con uve raccolte a mano e fermentati naturalmente con lieviti indigeni — ma ho sicuramente scoperto che i vini che ho provato qui avevano un vero senso di vitalità a loro.

L'Hidalgo 30 Cuadrado 2016 dell'Andalusia ($ 12 per bicchiere) è stato particolarmente memorabile. È essenzialmente uno sherry non fortificato. Di colore profondamente dorato, ha un sapore incredibilmente nocciola-mandorla con un finale lungo meno il pungente gola alcolica.

Lo chef di cucina David Meyer, ex di The French Laundry a Yountville, e The Progress e In Situ, entrambi a San Francisco, supervisiona un menu che cambia ogni giorno, con la maggior parte degli articoli pensati per essere condivisi.

Dato che io e mio marito eravamo seduti al bar vicino alla cucina, non abbiamo potuto fare a meno di ordinare il pate en croute ($ 18), dal momento che il bellissimo pate rivestito di pasta era in mostra proprio di fronte a noi. Due fette, sempre così lunghe e sottili, vengono presentate su un tagliere nero insieme a fette di baguette. Se mai un piatto potesse riportarti a Parigi, è proprio questo. Il ripieno di maiale fatto con pistacchi era così liscio sotto quell'involucro di pasta sfoglia dorata.

Un piatto di acciughe imbevute di olio d'oliva ($ 8) è stato preparato per accatastare il pane insieme a una luccicante chiazza di salsa rossa e salsa verde.

Alici semplici e soddisfacenti.

Verjus offre un'ampia varietà di pesce in scatola premium dalla Spagna e dal Portogallo. Avevamo sgombro in scatola con spezie di Lisbona presentato nella sua lattina. Carnoso e ricco di olio come la palamita, lo sgombro non era affatto pesce ma aveva un sapore piuttosto lussuoso.

Verjus produce i propri salumi e salsicce. La salsiccia Manchego grassoccia e succosa ($ 14) è così chiamata perché quando la tagli, il formaggio Manchego fuso trasuda. È delizioso, servito con un coccio di senape della Borgogna e crauti.

Le lumache ($ 18) non entrano nei gusci di lumaca. Qui, le lumache imbevute di burro all'aglio sono ammucchiate sopra il pane grigliato che funge da spugna per assorbire tutto quel burro. Dai un morso al pane e il burro praticamente schizza fuori. È sorprendentemente buono, anche se super ricco. Se divori tu stesso l'intera lastra è uno spaccalegna.

Lumache con abbondante burro.

Setosa e sontuosa, l'ala da skate ($ 26) è rifinita con una salsa bordolese di vino rosso lussureggiante che aggiunge profondità e quasi carnosità a questo piatto di pesce.

Per dessert, c'è un sottile eclair al cioccolato impreziosito da foglie d'oro che è più raffinato di qualsiasi tipico panificio della vecchia scuola. È una bomba al cioccolato, come il tartufo incontra la pasticceria in un grande gesto.

Un fantasioso bignè al cioccolato.

Poi ci sono le ciambelle, del tipo che sognerai a lungo dopo averle inalate. Mangiare questi è come addentare l'aria fritta. Veramente. Ecco quanto sono incredibilmente eterei questi crudeli. Spolverati di zucchero alla cannella, arrivano caldi con ciotole di cioccolato e lemon curd Meyer. Le ciambelle sono molto buone da sole, ma il cioccolato lo rende ancora più decadente e la cagliata di limone aggiunge la giusta acidità fresca e brillante per ravvivare il palato.

Le ciambelle più sognanti.

Verjus è il tipo di posto in cui puoi fermarti per un bicchiere di vino e uno spuntino veloce da solo dopo una giornata in ufficio. O per una bottiglia di vino e ottimi piatti durante una piacevole riunione con gli amici. Non importa quale sia il tuo umore, funziona e basta.


Una giornata fuori a Jackson Square a San Francisco

Jackson Square a San Francisco ospita una notevole collezione di importanti studi di architettura, negozi di arredamento per la casa e boutique di moda, nonché alcuni dei ristoranti più pubblicizzati della Bay Area. Storicamente, questo è stato il primo distretto commerciale della città e un vivace lungomare. Il porto originale si trovava all'incirca lungo Montgomery e Jackson Street prima che la discarica estendesse il confine della città. A metà del 1800, l'area ospitava di tutto, dai grandi affari ai bar e ai bordelli, molto lontano dall'aria rilassata e di design della zona di oggi. Dalla più bella collezione di libri di architettura della città al meglio dei mobili danesi a una linea di abbigliamento di ispirazione scandinava per gli appassionati di moda, questa piccola tasca della città offre una pittoresca dose di vita urbana.

Cotogna, l'offerta più informale dell'adiacente ristorante Quince, offre agli escursionisti una comoda sosta per una cucina italiana rustica con incantevoli punti ristoro all'aperto. Il menu viene aggiornato giornalmente.

Specializzato in dipinti contemporanei, fotografia e scultura, il talentuoso team di consulenti d'arte offre servizi di curatela a domicilio, commissioning personalizzato e consegna e installazione gratuite.

Con oltre 70.000 titoli su argomenti come architettura, urbanistica, arredamento, interior design, architettura del paesaggio e altro, il negozio è da oltre 30 anni una risorsa fondamentale per tutto ciò che riguarda il design.

Ispirato al minimalismo scandinavo con un tocco di ribelle americano, questo marchio di abbigliamento con sede a Los Angeles offre capi classici del guardaroba e pezzi di investimento in pelle, cashmere e oro 14k che vorranno essere amati negli anni a venire.

I fanatici del design affollano questo marchio storico per il meglio dell'arredamento, dell'illuminazione e degli accessori per la casa contemporanei danesi. The brand collaborates with some of the biggest names in the industry, offering customers high-quality pieces that are heirloom-worthy.


Of Chinese Five-Spice Braised Beef Short Ribs and Tales of Courage and Empowerment

Short ribs laced with star anise and lemongrass from a pioneering Chinese woman.

For powerful reasons — both good and bad — we are in a defining time for women.

The new book, of which I received a review copy, is by food writer and photographer Deepi Ahluwalia, and Stef Ferrari, senior editor of Life & Thyme Magazine.

It shines a bright light on the enterprising, pioneering women in food who more often than never received the recognition they deserved. They include such icons as Lena Richard, an African-American women who grew an empire of restaurants, cookbooks and even had a television snow — all during the height of segregation in America and Clara Steele, who started a family dairy in Marin County that went on to produce the highest volume of cheese in California in the mid-1800s.

Interspersed throughout the book are 10 recipes from notable female culinarians.

I had never heard of Esther Eng (1914-1970), but because of this book I now know what a pivotal figure she was. An openly gay Chinese woman, Eng was a film director turned restaurateur who grew up in San Francisco before moving to New York. It was there that she opened Bo Bo’s, a Chinese restaurant where Chinese-American actors could find steady work and work on their English when they weren’t making movies. The food was so amazing that none other than Craig Claiborne praised it. In so doing, Eng managed to break through and rise to the top of two characteristically male-dominated industries.

Thinking about that achievement makes her “Chinese Five-Spice Braised Beef Short Ribs” all the more transportive.


Guarda il video: Le 3 Aree da conoscere per avere Successo in Agricoltura


Commenti:

  1. Senna

    Essere d'accordo

  2. Rakin

    Hai colto nel segno. In esso c'è anche qualcosa che penso, qual è la buona idea.

  3. Wendall

    Rilasciami da esso.

  4. JoJobar

    I congratulate you were visited simply excellent idea

  5. Marsilius

    È un peccato non poter parlare ora, sto correndo al lavoro. Sarò liberato - dirò sicuramente la mia opinione.



Scrivi un messaggio