acetonemagazine.org
Nuove ricette

8 cose che non dovresti mai usare dopo la data di scadenza

8 cose che non dovresti mai usare dopo la data di scadenza


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Non rischiare malattie di origine alimentare mangiando questi alimenti dopo la loro data di scadenza

Assicurati di controllare la data di scadenza delle uova e non consumarle mai crude oltre tale data.

Ci siamo passati tutti: è ora di pulire il frigorifero e inevitabilmente c'è un contenitore con qualcosa che non vedevi l'ora di mangiare, ma è oltre la data di scadenza. Poi devi decidere cosa farne; ha un bell'aspetto e non ha un odore strano, ma è sicuro da mangiare? Ci sono alcuni alimenti che possono essere consumati in sicurezza oltre la data di scadenza, ma ce ne sono altri che rappresentano un rischio enorme.

Per determinare quali alimenti puoi e non puoi mangiare oltre la data di scadenza, devi prima capire la terminologia utilizzato sulle confezioni degli alimenti. La data di scadenza non deve essere confusa con le date "da consumarsi preferibilmente entro/da consumarsi preferibilmente entro" o con le date "da vendere entro". Le date "Vendita entro" e "da consumarsi preferibilmente entro" si riferiscono specificamente all'aspetto e al sapore di un alimento; gli alimenti consumati oltre queste date potrebbero non avere un aspetto o un sapore buoni come prima, ma dovrebbero comunque essere sicuri da mangiare. Tuttavia, le date di scadenza e di scadenza sono indicatori di sicurezza alimentare; consumare cibi oltre questa data può avere conseguenze negative, quindi dovresti mangiarli solo se sei sicuro che siano sicuri.

In generale, gli alimenti che vengono lavorati per una durata di conservazione prolungata, ad esempio prodotti in scatola, cibi surgelati, pasta secca, ecc., sono sicuri se consumati oltre la data di scadenza, supponendo che siano stati maneggiati e conservati correttamente. Gli alimenti più freschi e meno lavorati come uova, carne cruda, frutta fresca e verdure fresche hanno una durata di conservazione molto più breve e non dureranno oltre le date di scadenza: questi alimenti comportano maggiori rischi per la salute se consumati dopo la data di scadenza.

L'aspetto o l'odore di un determinato alimento può essere un buon indicatore della sua sicurezza, ma è meglio scartare alcuni alimenti quando superano la data di scadenza, indipendentemente dal loro aspetto o odore.


(Credito: Shutterstock)
Le verdure miste e le insalate miste in busta (indipendentemente da quante volte vengono lavate prima dell'acquisto) tendono a portare certe batteri associati a scarsa igiene perché vengono maneggiati così frequentemente. Anche le verdure miste assumono un aspetto scuro e viscido quando scadono; un segnale visivo che non sono più sicuri da consumare.


(Credito: Shutterstock)
Le bacche fresche spesso portano un parassita chiamato ciclospora. Lavare sempre accuratamente le bacche prima di consumarle e non usarle oltre la data di scadenza o una volta che iniziano a deteriorarsi, a seconda dell'evento che si verifica per primo.

Clicca qui per vedere più di 8 cose che non dovresti mai usare dopo la data di scadenza (presentazione)

Kristie Collado è l'editore di The Daily Meal's Cook. Seguila su Twitter @KColladoCook.

Questa storia è stata originariamente pubblicata il 21 luglio 2014.


14 cibi che puoi mangiare in sicurezza dopo la data di scadenza

Molti di noi possono diventare un po' schizzinosi quando si tratta di mangiare cibo oltre la data stampata, ma potrebbe sorprenderti che il cibo non diventi necessariamente pericoloso da mangiare una volta passata quella data. Le date di scadenza e di scadenza non sono imposte dalla FDA, sebbene alcuni stati le richiedano. Sono semplicemente lì come guida. Ma se li segui il 100% delle volte, potresti buttare via del cibo perfettamente buono.

Cose come l'app Food Keeper della FDA possono aiutarti a guidarti sui singoli alimenti, ma di seguito abbiamo elencato alcuni alimenti che generalmente puoi mangiare oltre le loro date di scadenza. Solo una nota, dovresti sempre usare anche il buon senso se un cibo ti sembra fuori, non mangiarlo. Inoltre, questo dipende dalla corretta manipolazione e sicurezza degli alimenti, quindi assicurati di conservare gli alimenti correttamente e a temperature adeguate.


Va bene usare i farmaci oltre la data di scadenza?

Mia moglie ed io abbiamo questa discussione (lei la chiama "discussione") più volte all'anno. Nel frigorifero scopro del cibo perfettamente buono di età incerta. Vuole buttarlo via - meglio prevenire che curare! Dico che se il colore sembra giusto, odora di cibo e ha un buon sapore, dovremmo mangiarlo. E con questo viene buttato fuori un altro piatto di pasta perfettamente buono (o era pollo?).

Abbiamo discussioni simili sui farmaci scaduti. Avevo sentito dire che i farmaci erano spesso sicuri ed efficaci ben oltre la data di scadenza, lei è pronta a buttarli via se sono anche vicini alla data sulla bottiglia.

Allora, chi ha ragione?

L'US Air Force ha iniziato uno studio nel 1985 (descritto qui) e successivamente lo ha esteso ad altri servizi militari nei primi anni '90. I militari avevano raccolto una scorta di farmaci del valore di oltre un miliardo di dollari che erano vicini o oltre la data di scadenza. Nessuno voleva buttare via farmaci costosi che potevano essere ancora sicuri ed efficaci. Quindi i farmaci sono stati ampiamente testati con la supervisione della Food and Drug Administration (FDA) statunitense.

Il verdetto? La maggior parte dei farmaci era ancora buona quasi 3 anni dopo la data di scadenza.

Allora, avevo ragione!

Beh, una specie di. Prima di ignorare le date di scadenza dei farmaci, ci sono alcuni avvertimenti da tenere a mente:

  • Questi test di stabilità dei farmaci sono stati effettuati a metà degli anni '80 e all'inizio degli anni '90. È probabile che anche i farmaci più recenti non siano stati testati (o del tutto).
  • Sono stati testati solo circa 100 farmaci. E molti erano farmaci usati raramente da persone che non sono nell'esercito, come gli antidoti per l'avvelenamento chimico e gli antibiotici per la malaria. Tuttavia, uno studio più recente con altri farmaci è giunto a conclusioni simili a una recente revisione di ricerche precedenti.
  • Alcuni farmaci fatto fallire il test di stabilità. Studi su antibiotici liquidi, aspirina, nitroglicerina e insulina, per esempio, hanno trovato segni di decadimento fisico. Quindi, per questi è probabilmente meglio non usarli oltre le date di scadenza del produttore. Anche la meflochina, un antibiotico per prevenire o curare la malaria, e le Epi-pens (iniezioni di adrenalina per gravi reazioni allergiche) hanno resistito male oltre le date di scadenza.
  • I dettagli contano. Potrebbe andare bene prendere un farmaco per l'allergia che è passato un mese dalla data di scadenza. Ma c'è qualche rischio nell'assumere un farmaco per il ritmo cardiaco che, se inefficace, potrebbe portare a un problema cardiaco instabile e pericoloso. E un farmaco che è passato un mese dalla data di scadenza può essere potente mentre uno che è passato 5 anni non lo è.
  • È probabile che i farmaci conservati in un luogo fresco e asciutto durino più a lungo rispetto a quelli conservati in un luogo caldo e umido.

Come abbiamo ottenuto queste date di scadenza comunque?

Dal 1979, la FDA ha richiesto ai produttori di farmaci di dare a ciascun farmaco prodotto una data di scadenza. E ci devono essere alcuni test per stabilire la durata.

Perché le date di scadenza non potrebbero estendersi ulteriormente nel futuro? Una visione cinica (e potrebbe essere giusta!) è che le aziende farmaceutiche stabiliscano date di scadenza per incoraggiarci a sostituire i nostri farmaci più vecchi (anche se sono ancora buoni). Più ne buttiamo, più dovremo acquistare per sostituirli.

I produttori di farmaci affermano che test approfonditi della stabilità dei farmaci per periodi di tempo prolungati sarebbero l'ideale, ma sono troppo costosi, soprattutto considerando che le persone possono conservare i farmaci in così tanti ambienti diversi (ad esempio, caldo, freddo, umido, secco, ecc.). Inoltre, i miglioramenti nella produzione di farmaci e i cambiamenti nelle informazioni sui farmaci nel tempo richiederebbero ripetuti test di "longevità" che sarebbero poco pratici. Meglio, dicono, scegliere un periodo di tempo più breve per il quale ci sia fiducia che un farmaco rimarrà stabile e si attenga a quello.

Questo potrebbe essere accettabile se non fosse per il farmacista che potrebbe ridurre la scadenza a un anno da quando viene scritta la prescrizione! Alcuni stati richiedono ai farmacisti di farlo. Questo deriva da una raccomandazione del 1985 della Farmacopea degli Stati Uniti, un gruppo senza fini di lucro che stabilisce gli standard per i produttori di farmaci.

La logica è che quando un farmaco viene estratto dal suo contenitore originale e messo in un contenitore di farmacia, l'umidità e l'aria possono degradare le pillole o le capsule. Inoltre, le condizioni di un paziente possono cambiare, possono diventare disponibili nuovi farmaci (in modo che il vecchio farmaco non sia più l'opzione migliore) o possono diventare disponibili nuove informazioni (come potenziali interazioni con altri farmaci). Quindi, limitare la prescrizione a un anno da quando è stata originariamente riempita aggiunge un ulteriore livello di sicurezza, richiedendo al medico di rivedere se continuare con il vecchio farmaco oltre un anno è ancora una buona idea.

Anche con le migliori intenzioni, questo standard conservativo rende ancora più probabile che enormi quantità di farmaci perfettamente buoni vengano gettati via ogni anno in questo paese.

La linea di fondo

La prossima volta che mia moglie inizierà a buttare via medicine scadute, le ricorderò che nello studio militare che ho menzionato sopra, i risparmi ammontavano a più di $ 260 milioni mantenendo i farmaci scaduti. Potremmo non risparmiare così tanto. E non abbiamo la FDA per testare e supervisionare le estensioni sulle date di scadenza dei nostri farmaci. Ma c'è una buona quantità di prove che i farmaci conservati correttamente, appaiono intatti e non sono una delle eccezioni sopra menzionate, possono essere presi in sicurezza.

Per molte condizioni comuni, come allergie, mal di testa o mal di schiena, sono disposto a correre il rischio di applicare la mia, modesta estensione alla data di scadenza.

Peccato che i misteriosi avanzi in frigo non abbiano una data di scadenza. Ma anche se lo facessero, sarei tentato di allungare anche quelli.

— Robert H. Shmerling, medico

Robert H. Shmerling, MD, è professore associato di medicina presso la Harvard Medical School e capo clinico di reumatologia presso il Beth Israel Deaconess Medical Center di Boston, dove insegna nell'Internal Medicine Residency Program. È anche il direttore del programma della Rheumatology Fellowship. Esercita la professione di reumatologo da oltre 25 anni.


FOODsniffer può davvero "annusare" se la carne è sicura da mangiare?

Uova: In questo caso, non noterai alcuna prova che le uova siano andate a male, ma Quinlan ha suggerito: "Se è una settimana dopo la data di scadenza, cuoci bene le uova".

La carne: Gli esperti della sanità hanno convenuto che la carne cruda potrebbe potenzialmente contenere agenti patogeni. Rimani vicino alla data di scadenza qui. Ma puoi sempre congelare la carne una volta raggiunta la data di scadenza, ha suggerito Quinlan.

Condimenti/Condimenti per insalata: Usa la tua discrezione personale su questo. Quinlan ha dichiarato: "Questo è un problema di qualità, non di sicurezza".

Insalata in busta: Quinlan ha detto che le insalate in busta "si deteriorano fisicamente prima che ti facciano ammalare", quindi saprai a colpo d'occhio se è commestibile.

C'è almeno un articolo regolamentato a livello federale con una data di scadenza che conta davvero:

Latte artificiale.

Poiché il sistema immunitario dei bambini è ancora in via di sviluppo, c'è un livello più alto di controllo per il cibo che ingeriscono. Se hai una formula che ha superato la data di scadenza, buttala via.

Ancora stressato per le date di scadenza? Non essere. Jeff Nelken, un allenatore di sicurezza alimentare e consulente per la prevenzione degli incidenti, ha affermato che "la maggior parte dei prodotti ha diverse barriere di sicurezza integrate per rallentare la crescita batterica. La fermentazione, che porta a sapori che hanno un odore o un sapore "spento", suona l'allarme che il cibo non è più fresco".

Mentre pulisci il frigorifero, ecco alcuni altri suggerimenti da tenere a mente:

Non considerare solo la data o il tipo di cibo, ma il frigorifero stesso. "La maggior parte delle persone non si rende conto che il proprio frigorifero dovrebbe essere di 40 gradi Fahrenheit e che gli alimenti conservati nella porta potrebbero essere di 5 gradi più caldi di così", ha detto Nelken. Ha suggerito di tenere un termometro in frigo.

Phipps ha aggiunto che dovresti “considerare anche per quanto tempo i prodotti deperibili sono stati esposti alla costante apertura e chiusura della porta del frigorifero. Aprire e chiudere la porta aiuta i batteri a crescere”.

Ecco la linea di fondo sulle date di scadenza: in caso di dubbio, fidati del tuo istinto. E il tuo naso.


Cosa dovresti sapere sulle date di scadenza del supplemento

Se ti ritrovi a fissare la data di scadenza di un integratore che è passata, potresti essere tentato di buttarlo via. Tuttavia, solo poche circostanze ne giustificano l'eliminazione.

Stampate sulla confezione di un materiale di consumo, le date di scadenza possono o meno essere un indicatore importante per valutare la sicurezza del consumo. Le date di scadenza sono necessarie per determinare quando è sicuro acquistare, cucinare e consumare cibi deperibili come il pollame, tuttavia, potrebbero non essere così importanti per valutare il valore di un integratore a base di erbe. Prima di gettare i tuoi nutraceutici nella spazzatura, assicurati di riconoscere il significato e la validità dietro quella data di scadenza.

È relativamente facile identificare gli alimenti in un negozio di alimentari che potrebbero guastarsi se non consumati subito. La maggior parte dei farmaci non si deteriora esattamente, ma potrebbe diventare meno efficace se i principi attivi si degradano. Pertanto, le linee diventano sfocate quando si valuta l'efficacia e la sicurezza di un farmaco o integratore ‘scaduto’.

Date di scadenza del farmaco

Approvata nel 1979, la legge degli Stati Uniti impone ai produttori di farmaci di apporre una data di scadenza sui loro prodotti. Questa è la data in cui il produttore può ancora garantire la piena potenza e sicurezza del farmaco. La maggior parte di ciò che si sa sulle date di scadenza dei farmaci proviene da uno studio richiesto dai militari condotto dalla Food and Drug Administration (FDA).

  • Con una grande e costosa scorta di droga, l'esercito ha affrontato il lancio e la sostituzione dei suoi farmaci ogni pochi anni.
  • Lo studio ha rilevato che il 90% di oltre 100 farmaci (sia da prescrizione che da banco) era sicuro ed efficace 15 anni dopo la data di scadenza.
  • Pertanto, la data di scadenza non indica necessariamente quando un farmaco non è più efficace o è diventato pericoloso.

Secondo una pubblicazione dell'Università di Harvard, i farmaci scaduti sono generalmente sicuri da prendere, anche quelli scaduti anni fa. Le eccezioni includono:

  • Tetraciclina
  • Nitroglicerina
  • Insulina
  • Epinefrina (come in un Epi-Pen)
  • Antibiotici liquidi
  • Vaccini
  • biologici
  • Prodotti del sangue
  • inalatori

Escludendo i farmaci sopra elencati, posizionare un farmaco in un luogo fresco e asciutto, come un frigorifero, aiuterà un farmaco a rimanere potente per molti anni. Tuttavia, i produttori non forniranno raccomandazioni sulla stabilità dei farmaci oltre la data di scadenza originale per motivi legali e di responsabilità. Inoltre, una volta aperto il contenitore originale, la data di scadenza originale (o la speranza di superarla) non è più affidabile.

Date di scadenza del supplemento

Sebbene sia obbligatorio per i farmaci da banco e da prescrizione, la FDA non richiede che gli integratori abbiano date di scadenza. Indipendentemente da ciò, molti produttori di qualità elencano volontariamente le date di scadenza per esprimere un lasso di tempo in cui un prodotto è garantito per mantenere il suo più alto livello di potenza.

La maggior parte degli integratori continua a mantenere il proprio valore nutritivo anni oltre la data di scadenza, soprattutto se conservata in modo appropriato. Tuttavia, la durata di conservazione di ciascun integratore varia a seconda dell'efficacia del prodotto, della qualità delle materie prime e dell'esposizione a luce, umidità e temperature calde. È normale che un prodotto a base di erbe si degradi lentamente con l'età, ma la maggior parte degli esperti stima che l'efficacia inizi a diminuire circa due anni dopo la data di scadenza. Naturalmente, questa longevità estesa presuppone quanto segue:

  • La confezione non è stata aperta.
  • La confezione è stata conservata in un luogo fresco e buio.

Inoltre, i seguenti integratori si degradano più facilmente e perdono potenza più rapidamente:

  • vitamina B – La vitamina B deve essere consumata entro la data di scadenza.
  • Enzimi – Gli enzimi si indeboliscono lentamente con l'età, rimanendo potenti per circa un anno oltre la data di scadenza.
  • Aminoacidi – Gli integratori di aminoacidi si indeboliscono lentamente con l'età, rimanendo potenti per circa uno o due anni dopo la data di scadenza. – Gli integratori di olio di pesce altamente deperibili dovrebbero essere privi di metalli pesanti e pesticidi e prodotti, conservati e imbottigliati correttamente per prevenire l'irrancidimento. La maggior parte degli integratori di olio di pesce deve essere refrigerata e probabilmente si guasterà circa tre mesi dopo la data di scadenza. – Poiché gli integratori probiotici contengono organismi vivi, sono generalmente refrigerati. La maggior parte degli integratori probiotici perde potenza circa tre mesi dopo la data di scadenza.
  • Integratori liquidi – Gli integratori liquidi si indeboliscono lentamente con l'età, perdendo la loro efficacia circa un anno dopo la data di scadenza.

A meno che non rientri in una delle categorie sopra elencate, l'assunzione di un integratore scaduto di recente può essere altrettanto prezioso di prenderne uno appena prodotto. Quando si decide se utilizzare o smaltire un integratore scaduto, è importante rendersi conto che non è pericoloso (come potrebbe esserlo l'utilizzo di un'Epi-Pen scaduta per prevenire lo shock anafilattico). Sebbene un integratore a base di erbe che ha superato i due anni dalla sua scadenza sia probabilmente meno potente, uno che è solo un paio di mesi oltre la data stampata sulla confezione (purché non sia aperto e sia stato correttamente conservato) dovrebbe essere altrettanto buono come nuovo.


Hai un bambino in casa? Io faccio. E lascia che te lo dica, la cosa peggiore al mondo è una tazza bevuta che è rotolata accidentalmente sotto il divano giorni prima. Anche la più attenta delle mamme ha già avuto questo successo. Il risultato? Non carino. In generale, se ben refrigerato (cioè su uno scaffale e non sulla porta) il latte è buono e pochi giorni oltre la data di scadenza. Ma è un prodotto con cui non vuoi davvero correre rischi. Il latte scaduto forma batteri che possono portare a una serie di problemi di stomaco e intossicazione alimentare. Se sei passato un giorno dalla data e le cose iniziano a puzzare, fidati del tuo istinto. Letteralmente.

Sebbene faccia un ottimo lavoro nel nutrire il tuo bambino, la formula per bambini è una specie di dolore da affrontare. Oltre alla spesa, deve anche essere adeguatamente conservato. Ciò significa che il coperchio deve sempre essere sigillato e la data di scadenza deve sempre essere rispettata. E dopo essere stato aperto, è una bomba a orologeria su quanto tempo puoi usarlo. Ricorda, il sistema immunitario del tuo bambino non è così forte e in realtà non può dirti che qualcosa ha un sapore strano. Ma oh wow, se potessero.


Shutterstock

Ciò include elementi come farina bianca, bicarbonato di sodio, sale, lievito e zucchero. "Poiché non c'è umidità negli ingredienti secchi, sono meno suscettibili alla crescita batterica in generale", afferma Hutchings. "Il sale in particolare non va mai veramente male perché non ha i mezzi per sostenere la crescita batterica ed è spesso usato come conservante poiché è davvero efficace nel prevenire tale crescita. Non mangiare ingredienti secchi che hanno un odore o segni innaturali di un'infestazione da parassiti".


Puoi ancora mangiare cibo dopo la sua data di scadenza se tieni a mente questi fattori

Ci siamo passati tutti: hai grandi intenzioni di cucinare ogni pasto da zero quando vai a fare la spesa. e poi un giorno guardi nel tuo frigo e hai alcune cose che da allora hanno superato la loro data di scadenza. Anche se non vuoi ammalarti, il cibo ti sembra perfettamente a posto. quindi va bene mangiare cibo oltre la data di scadenza? Beh, dipende da alcuni fattori.

E 'davvero oltre la data di scadenza?

La prima cosa che vuoi determinare è se la data sulla confezione è effettivamente la data di scadenza. Anche se il cibo ha superato la data sulla confezione, potrebbe essere ancora perfettamente buono e anche fresco, a seconda di cosa significa l'etichetta.

Data di scadenza, ad esempio, si riferisce a una data da indicare ai rivenditori entro la quale il prodotto dovrebbe essere disponibile sugli scaffali. Se sono passati solo pochi giorni, è più che probabile che sia sicuro da mangiare.

Allo stesso modo, se è a data di scadenza, ed è passata quella data, potrebbe non essere più super fresco, ma è ancora sicuro da mangiare per un po', a seconda del tipo di cibo che è.

Quanti giorni dopo la data di scadenza è?

Diciamo che la data è un data di scadenza o la sua Usare entro la data, e quel tempo è passato. Ciò potrebbe non significare che sia pericoloso mangiare. Se è passato solo un giorno o giù di lì e non ha segni di deterioramento, probabilmente puoi presumere che sia a posto. Basta mangiarlo velocemente.

In caso di dubbio, ci sono molte risorse online, come questa dell'USDA, che possono darti linee guida generali per quanto tempo alcuni alimenti potrebbero essere buoni dopo la loro data di scadenza se conservati correttamente. Usa il tuo miglior giudizio e, ancora una volta, non lasciarlo andare troppo a lungo e non mangiare cibo che sembra scaduto.

Che tipo di cibo è?

Ne abbiamo parlato leggermente sopra, ma il tipo di cibo di cui stiamo parlando qui può fare una grande differenza. Una scatola di cracker che è un po' oltre la data di scadenza è generalmente più sicura da mangiare della carne cruda oltre la data di scadenza. Che sia nel congelatore, nel frigorifero o sullo scaffale può essere importante, lo stesso vale per l'apertura o meno. Anche in questo caso, le risorse online possono essere d'aiuto, così come la conoscenza della sicurezza alimentare su quanto a lungo queste cose possono essere generalmente conservate.

Dagli un'occhiata.

Mentre in alcuni casi il cibo può essere rovinato senza alcun segno visibile, la maggior parte ti farà sapere forte e chiaro quando è andato a male. L'USDA consiglia di cercare segni di deterioramento per vedere se un alimento non è più sicuro da mangiare dopo la data di scadenza. Se il tuo latte sta cagliando o la tua carne ha un aspetto viscido, è una buona indicazione che dovresti buttarlo. Se ti sembra e ha ancora un buon profumo, probabilmente sei al sicuro, soprattutto entro pochi giorni dalla data indicata.

Lo spreco alimentare è un problema, ma non fare nulla che possa farti ammalare.

In generale, le date di scadenza sembrano spaventare le persone più del necessario. Non è sempre un momento magico quando l'orologio batte la mezzanotte e il cibo diventa velenoso. Lo spreco alimentare è un problema enorme negli Stati Uniti e ogni giorno le persone buttano via cibo perfettamente sicuro da consumare.

Detto questo, anche la sicurezza alimentare è estremamente importante e non dovresti rischiare di ammalarti di verdure rancide perché sei preoccupato di essere uno spreco. Esprimi il tuo miglior giudizio con le risorse fornite e, in futuro, fai del tuo meglio per pianificare la spesa in base a ciò che sarai effettivamente in grado di utilizzare in tempo.


4 farmaci liquidi

I farmaci in forma liquida (soluzioni, sospensioni) non sono stabili quanto le forme di dosaggio solide (compresse, polvere, capsule).

I farmaci preparati mediante aggiunta di un solvente prima della dispensazione o somministrazione (come sospensioni di antibiotici per uso orale o farmaci liofilizzati in fiale per uso parenterale) tendono ad essere relativamente instabili allo stato liquido. Le sospensioni sono particolarmente suscettibili al congelamento.

Con i farmaci oftalmici, il fattore limitante potrebbe non essere la stabilità del farmaco, ma la capacità continua del conservante di inibire la crescita microbica.

I farmaci iniettabili che sono diventati torbidi o scoloriti o mostrano segni di precipitazione non devono essere utilizzati.


9) Burro di Arachidi

Un barattolo di burro di arachidi aperto durerà circa tre mesi nella dispensa, mentre uno chiuso sarà commestibile per circa nove mesi. Se conservato in frigorifero, un barattolo aperto dovrebbe essere buono per circa sei mesi. Il burro di arachidi scaduto probabilmente non ti farà ammalare, ma probabilmente avrà un sapore disgustoso.

Fonte di Pixabay: Pixabay



Commenti:

  1. Birch

    Hai inventato una risposta così incomparabile?

  2. Masar

    Bravo, penso che questa sia un'ottima idea.

  3. Taugore

    Ben fatto, la tua idea sarà utile

  4. Naji

    Lo stamperò... sul muro nel punto più evidente!!!

  5. Wafid

    Ho trovato la risposta alla tua domanda su Google.com

  6. Gajin

    Tui hai torto. Inviami un'e -mail a PM, discuteremo.

  7. Corann

    In esso c'è qualcosa. Lo saprò, molte grazie per le informazioni.



Scrivi un messaggio