acetonemagazine.org
Nuove ricette

Compagnia australiana dona cibo non consumato alla compagnia aerea

Compagnia australiana dona cibo non consumato alla compagnia aerea


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


OzHarvest Brisbane sta lavorando per risolvere il problema dello spreco alimentare donando cibo aereo inutilizzato agli australiani affamati

Wikimedia Commons / Pat Guiney / CC BY 2.0

Ecco, la più irrispettosa di tutte le forme di cibo.

Agli occhi del pubblico, l'immagine del cibo delle compagnie aeree è stata scadente per un po'; qualcosa che i comici ci scherzano sopra da anni. Tuttavia, un ente di beneficenza australiano è uscito per cambiarlo.

OzHarvest Brisbane è un ente di beneficenza che porta spuntini non aperti e pasti di prima classe agli australiani affamati. L'azienda poi riutilizza quel cibo, donandolo a più di 200 enti di beneficenza nella zona. Dalla sua fondazione nel 2004, OzHarvest ha recuperato circa 400-900 libbre di cibo ogni giorno.

OzHarvest presenta un modello per aspiranti enti di beneficenza in tutto il mondo. Il problema dello spreco alimentare negli Stati Uniti è sconcertante: buttiamo via il 50 percento di tutto il cibo prodotto ogni anno. Gli americani sprecano $ 160 miliardi in cibo ogni anno, mentre 48 milioni di americani sono insicuri dal cibo, secondo Feeding America.

Questo enorme problema non può essere risolto da un paio di organizzazioni da sole. Alcuni gruppi hanno iniziato ad affrontare il problema in modi creativi e utili, come la gente donare cibo extra dalla Convenzione Nazionale Democratica agli affamati Filadelfiani.

Tuttavia, ci vorranno milioni di americani per risparmiare cibo in modi semplici per migliorare la situazione dello spreco alimentare. L'Environmental Protection Agency raccomanda alcuni semplici modi per ridurre gli sprechi: pianificare prima di fare la spesa, conservare e congelare correttamente gli alimenti (in modo che non vadano a male) e utilizzare gli avanzi.


Stop & Shop converte il cibo non commestibile in energia

Grazie a tecnologia all'avanguardia, 95 tonnellate di rifiuti alimentari che non possono essere venduti o donati vengono convertiti in energia da Stop & Shop, a Nuova Inghilterraa base di catena alimentare. I rifiuti vengono raccolti giornalmente da tutti i punti Stop & Shop che non sono sulle isole, e poi trattati in una nuova struttura verde utilizzando un metodo chiamato digestione anaerobica.

Stop & Shop ha lavorato su questa struttura per sei o sette anni, il che aiuta l'azienda a raggiungere il suo obiettivo di non discaricare entro il 2020. La struttura salva questo cibo dalla discarica e, al momento, Stop & Shop ha raggiunto 88 per cento di tale obiettivo.

Inoltre, lo sforzo di Stop & Shop corre parallelo a a Connecticut obiettivo di ridurre il suo contributo di rifiuti solidi alle discariche entro il 2024. Una chiave per questo obiettivo è il riciclaggio di sostanze organiche attraverso impianti di compostaggio e digestori anaerobici come il nuovo impianto di Stop & Shop.

La struttura, aperta il 15 aprile, genera 1,14 megawatt ogni giorno, circa il 40% dell'energia richiesta dal centro di distribuzione della porta accanto. Sono in corso piani per la costruzione di ulteriori strutture nel Connecticut.

Il portavoce di Stop & Shop Phil Tracey ha affermato che la struttura è stata sicuramente un "investimento significativo" per l'azienda. È stato, tuttavia, un investimento nell'ambiente, ha aggiunto, e "importante per raggiungere il nostro obiettivo [di essere senza discariche]".


Stop & Shop converte il cibo non commestibile in energia

Grazie a tecnologia all'avanguardia, 95 tonnellate di rifiuti alimentari che non possono essere venduti o donati vengono convertiti in energia da Stop & Shop, a Nuova Inghilterraa base di catena alimentare. I rifiuti vengono raccolti giornalmente da tutti i punti Stop & Shop che non sono sulle isole, e poi trattati in una nuova struttura verde utilizzando un metodo chiamato digestione anaerobica.

Stop & Shop ha lavorato su questa struttura per sei o sette anni, il che aiuta l'azienda a raggiungere il suo obiettivo di non discaricare entro il 2020. La struttura salva questo cibo dalla discarica e, al momento, Stop & Shop ha raggiunto 88 per cento di tale obiettivo.

Inoltre, lo sforzo di Stop & Shop corre parallelo a a Connecticut obiettivo di ridurre il suo contributo di rifiuti solidi alle discariche entro il 2024. Una chiave per questo obiettivo è il riciclaggio di sostanze organiche attraverso impianti di compostaggio e digestori anaerobici come il nuovo impianto di Stop & Shop.

L'impianto, aperto il 15 aprile, genera 1,14 megawatt al giorno, circa il 40% dell'energia richiesta dal centro di distribuzione della porta accanto. Sono in corso piani per la costruzione di ulteriori strutture nel Connecticut.

Il portavoce di Stop & Shop Phil Tracey ha affermato che la struttura è stata sicuramente un "investimento significativo" per l'azienda. È stato, tuttavia, un investimento nell'ambiente, ha aggiunto, e "importante per raggiungere il nostro obiettivo [di essere senza discariche]".


Stop & Shop converte il cibo non commestibile in energia

Grazie a tecnologia all'avanguardia, 95 tonnellate di rifiuti alimentari che non possono essere venduti o donati vengono convertiti in energia da Stop & Shop, a Nuova Inghilterraa base di catena alimentare. I rifiuti vengono raccolti giornalmente da tutti i punti Stop & Shop che non sono sulle isole, e poi trattati in una nuova struttura verde utilizzando un metodo chiamato digestione anaerobica.

Stop & Shop ha lavorato su questa struttura per sei o sette anni, il che aiuta l'azienda a raggiungere il suo obiettivo di non discaricare entro il 2020. La struttura salva questo cibo dalla discarica e, al momento, Stop & Shop ha raggiunto 88 per cento di tale obiettivo.

Inoltre, lo sforzo di Stop & Shop corre parallelo a a Connecticut obiettivo di ridurre il suo contributo di rifiuti solidi alle discariche entro il 2024. Una chiave per questo obiettivo è il riciclaggio di sostanze organiche attraverso impianti di compostaggio e digestori anaerobici come il nuovo impianto di Stop & Shop.

L'impianto, aperto il 15 aprile, genera 1,14 megawatt al giorno, circa il 40% dell'energia richiesta dal centro di distribuzione della porta accanto. Sono in corso piani per la costruzione di ulteriori strutture nel Connecticut.

Il portavoce di Stop & Shop Phil Tracey ha affermato che la struttura è stata sicuramente un "investimento significativo" per l'azienda. È stato, tuttavia, un investimento nell'ambiente, ha aggiunto, e "importante per raggiungere il nostro obiettivo [di essere senza discariche]".


Stop & Shop converte il cibo non commestibile in energia

Grazie a tecnologia all'avanguardia, 95 tonnellate di rifiuti alimentari che non possono essere venduti o donati vengono convertiti in energia da Stop & Shop, a Nuova Inghilterraa base di catena alimentare. I rifiuti vengono raccolti giornalmente da tutti i punti Stop & Shop che non sono sulle isole, e poi trattati in una nuova struttura verde utilizzando un metodo chiamato digestione anaerobica.

Stop & Shop ha lavorato su questa struttura per sei o sette anni, il che aiuta l'azienda a raggiungere il suo obiettivo di non discaricare entro il 2020. La struttura salva questo cibo dalla discarica e, al momento, Stop & Shop ha raggiunto 88 per cento di tale obiettivo.

Inoltre, lo sforzo di Stop & Shop corre parallelo a a Connecticut obiettivo di ridurre il suo contributo di rifiuti solidi alle discariche entro il 2024. Una chiave per questo obiettivo è il riciclaggio di sostanze organiche attraverso impianti di compostaggio e digestori anaerobici come il nuovo impianto di Stop & Shop.

L'impianto, aperto il 15 aprile, genera 1,14 megawatt al giorno, circa il 40% dell'energia richiesta dal centro di distribuzione della porta accanto. Sono in corso piani per la costruzione di ulteriori strutture nel Connecticut.

Il portavoce di Stop & Shop Phil Tracey ha affermato che la struttura è stata sicuramente un "investimento significativo" per l'azienda. È stato, tuttavia, un investimento nell'ambiente, ha aggiunto, e "importante per raggiungere il nostro obiettivo [di essere senza discariche]".


Stop & Shop converte il cibo non commestibile in energia

Grazie a tecnologia all'avanguardia, 95 tonnellate di rifiuti alimentari che non possono essere venduti o donati vengono convertiti in energia da Stop & Shop, a Nuova Inghilterraa base di catena alimentare. I rifiuti vengono raccolti giornalmente da tutti i punti Stop & Shop che non sono sulle isole, e poi trattati in una nuova struttura verde utilizzando un metodo chiamato digestione anaerobica.

Stop & Shop ha lavorato su questa struttura per sei o sette anni, il che aiuta l'azienda a raggiungere il suo obiettivo di non discaricare entro il 2020. La struttura salva questo cibo dalla discarica e, al momento, Stop & Shop ha raggiunto 88 per cento di tale obiettivo.

Inoltre, lo sforzo di Stop & Shop corre parallelo a a Connecticut obiettivo di ridurre il suo contributo di rifiuti solidi alle discariche entro il 2024. Una chiave per questo obiettivo è il riciclaggio di sostanze organiche attraverso impianti di compostaggio e digestori anaerobici come il nuovo impianto di Stop & Shop.

La struttura, aperta il 15 aprile, genera 1,14 megawatt ogni giorno, circa il 40% dell'energia richiesta dal centro di distribuzione della porta accanto. Sono in corso piani per la costruzione di ulteriori strutture nel Connecticut.

Il portavoce di Stop & Shop Phil Tracey ha affermato che la struttura è stata sicuramente un "investimento significativo" per l'azienda. È stato, tuttavia, un investimento nell'ambiente, ha aggiunto, e "importante per raggiungere il nostro obiettivo [di essere senza discariche]".


Stop & Shop converte il cibo non commestibile in energia

Grazie a tecnologia all'avanguardia, 95 tonnellate di rifiuti alimentari che non possono essere venduti o donati vengono convertiti in energia da Stop & Shop, a Nuova Inghilterraa base di catena alimentare. I rifiuti vengono raccolti giornalmente da tutti i punti Stop & Shop che non sono sulle isole, e poi trattati in una nuova struttura verde utilizzando un metodo chiamato digestione anaerobica.

Stop & Shop ha lavorato su questa struttura per sei o sette anni, il che aiuta l'azienda a raggiungere il suo obiettivo di non discaricare entro il 2020. La struttura salva questo cibo dalla discarica e, al momento, Stop & Shop ha raggiunto 88 per cento di tale obiettivo.

Inoltre, lo sforzo di Stop & Shop corre parallelo a a Connecticut obiettivo di ridurre il suo contributo di rifiuti solidi alle discariche entro il 2024. Una chiave per questo obiettivo è il riciclaggio di sostanze organiche attraverso impianti di compostaggio e digestori anaerobici come il nuovo impianto di Stop & Shop.

La struttura, aperta il 15 aprile, genera 1,14 megawatt ogni giorno, circa il 40% dell'energia richiesta dal centro di distribuzione della porta accanto. Sono in corso piani per la costruzione di ulteriori strutture nel Connecticut.

Il portavoce di Stop & Shop Phil Tracey ha affermato che la struttura è stata sicuramente un "investimento significativo" per l'azienda. È stato, tuttavia, un investimento nell'ambiente, ha aggiunto, e "importante per raggiungere il nostro obiettivo [di essere senza discariche]".


Stop & Shop converte il cibo non commestibile in energia

Grazie a tecnologia all'avanguardia, 95 tonnellate di rifiuti alimentari che non possono essere venduti o donati vengono convertiti in energia da Stop & Shop, a Nuova Inghilterraa base di catena alimentare. I rifiuti vengono raccolti giornalmente da tutti i punti Stop & Shop che non sono sulle isole, e poi trattati in una nuova struttura verde utilizzando un metodo chiamato digestione anaerobica.

Stop & Shop ha lavorato su questa struttura per sei o sette anni, il che aiuta l'azienda a raggiungere il suo obiettivo di non discaricare entro il 2020. La struttura salva questo cibo dalla discarica e, al momento, Stop & Shop ha raggiunto 88 per cento di tale obiettivo.

Inoltre, lo sforzo di Stop & Shop corre parallelo a a Connecticut obiettivo di ridurre il suo contributo di rifiuti solidi alle discariche entro il 2024. Una chiave per questo obiettivo è il riciclaggio di sostanze organiche attraverso impianti di compostaggio e digestori anaerobici come il nuovo impianto di Stop & Shop.

L'impianto, aperto il 15 aprile, genera 1,14 megawatt al giorno, circa il 40% dell'energia richiesta dal centro di distribuzione della porta accanto. Sono in corso piani per la costruzione di ulteriori strutture nel Connecticut.

Il portavoce di Stop & Shop Phil Tracey ha affermato che la struttura è stata sicuramente un "investimento significativo" per l'azienda. È stato, tuttavia, un investimento nell'ambiente, ha aggiunto, e "importante per raggiungere il nostro obiettivo [di essere senza discariche]".


Stop & Shop converte il cibo non commestibile in energia

Grazie a tecnologia all'avanguardia, 95 tonnellate di rifiuti alimentari che non possono essere venduti o donati vengono convertiti in energia da Stop & Shop, a Nuova Inghilterraa base di catena alimentare. I rifiuti vengono raccolti giornalmente da tutti i punti Stop & Shop che non sono sulle isole, e poi trattati in una nuova struttura verde utilizzando un metodo chiamato digestione anaerobica.

Stop & Shop ha lavorato su questa struttura per sei o sette anni, il che aiuta l'azienda a raggiungere il suo obiettivo di non discaricare entro il 2020. La struttura salva questo cibo dalla discarica e, al momento, Stop & Shop ha raggiunto 88 per cento di tale obiettivo.

Inoltre, lo sforzo di Stop & Shop corre parallelo a a Connecticut obiettivo di ridurre il suo contributo di rifiuti solidi alle discariche entro il 2024. Una chiave per questo obiettivo è il riciclaggio di sostanze organiche attraverso impianti di compostaggio e digestori anaerobici come il nuovo impianto di Stop & Shop.

La struttura, aperta il 15 aprile, genera 1,14 megawatt ogni giorno, circa il 40% dell'energia richiesta dal centro di distribuzione della porta accanto. Sono in corso piani per la costruzione di ulteriori strutture nel Connecticut.

Il portavoce di Stop & Shop Phil Tracey ha affermato che la struttura è stata sicuramente un "investimento significativo" per l'azienda. È stato, tuttavia, un investimento nell'ambiente, ha aggiunto, e "importante per raggiungere il nostro obiettivo [di essere senza discariche]".


Stop & Shop converte il cibo non commestibile in energia

Grazie a tecnologia all'avanguardia, 95 tonnellate di rifiuti alimentari che non possono essere venduti o donati vengono convertiti in energia da Stop & Shop, a Nuova Inghilterraa base di catena alimentare. I rifiuti vengono raccolti giornalmente da tutti i punti Stop & Shop che non sono sulle isole, e poi trattati in una nuova struttura verde utilizzando un metodo chiamato digestione anaerobica.

Stop & Shop ha lavorato su questa struttura per sei o sette anni, il che aiuta l'azienda a raggiungere il suo obiettivo di non discaricare entro il 2020. La struttura salva questo cibo dalla discarica e, al momento, Stop & Shop ha raggiunto 88 per cento di tale obiettivo.

Inoltre, lo sforzo di Stop & Shop corre parallelo a a Connecticut obiettivo di ridurre il suo contributo di rifiuti solidi alle discariche entro il 2024. Una chiave per questo obiettivo è il riciclaggio di sostanze organiche attraverso impianti di compostaggio e digestori anaerobici come il nuovo impianto di Stop & Shop.

La struttura, aperta il 15 aprile, genera 1,14 megawatt ogni giorno, circa il 40% dell'energia richiesta dal centro di distribuzione della porta accanto. Sono in corso piani per la costruzione di ulteriori strutture nel Connecticut.

Il portavoce di Stop & Shop Phil Tracey ha affermato che la struttura è stata sicuramente un "investimento significativo" per l'azienda. È stato, tuttavia, un investimento nell'ambiente, ha aggiunto, e "importante per raggiungere il nostro obiettivo [di essere senza discariche]".


Stop & Shop converte il cibo non commestibile in energia

Grazie a tecnologia all'avanguardia, 95 tonnellate di rifiuti alimentari che non possono essere venduti o donati vengono convertiti in energia da Stop & Shop, a Nuova Inghilterraa base di catena alimentare. I rifiuti vengono raccolti giornalmente da tutti i punti Stop & Shop che non sono sulle isole, e poi trattati in una nuova struttura verde utilizzando un metodo chiamato digestione anaerobica.

Stop & Shop ha lavorato su questa struttura per sei o sette anni, il che aiuta l'azienda a raggiungere il suo obiettivo di non discaricare entro il 2020. La struttura salva questo cibo dalla discarica e, al momento, Stop & Shop ha raggiunto 88 per cento di tale obiettivo.

Inoltre, lo sforzo di Stop & Shop corre parallelo a a Connecticut obiettivo di ridurre il suo contributo di rifiuti solidi alle discariche entro il 2024. Una chiave per questo obiettivo è il riciclaggio di sostanze organiche attraverso impianti di compostaggio e digestori anaerobici come il nuovo impianto di Stop & Shop.

La struttura, aperta il 15 aprile, genera 1,14 megawatt ogni giorno, circa il 40% dell'energia richiesta dal centro di distribuzione della porta accanto. Sono in corso piani per la costruzione di ulteriori strutture nel Connecticut.

Il portavoce di Stop & Shop Phil Tracey ha affermato che la struttura è stata sicuramente un "investimento significativo" per l'azienda. È stato, tuttavia, un investimento nell'ambiente, ha aggiunto, e "importante per raggiungere il nostro obiettivo [di essere senza discariche]".


Guarda il video: Pemberangkatan Tak Jelas, Penumpang Citilink Marah


Commenti:

  1. Westbroc

    Soldati compagni, la canzone deve essere gridata in modo che i muscoli sul culo tremi. Dormi più velocemente: hai bisogno di un cuscino. Meglio fare e rimpiangere piuttosto che rimpiangere di non averlo fatto. Non ti amavo tanto quanto tesi! ..

  2. Fenrigrel

    Sarei malato di quelli nella culla.

  3. Gad

    Come mai?

  4. Aahan

    Confermo. Sono d'accordo con tutto il sopravvento. Possiamo parlare di questo argomento. Qui, o nel pomeriggio.



Scrivi un messaggio