acetonemagazine.org
Nuove ricette

Come fare un russo bianco

Come fare un russo bianco



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


"Un altro caucasico, Gary!"

Bevi come The Dude.

Lo sappiamo: vuoi essere come Il ragazzo. Meno le marmotte, ma con l'abilità di bowling super brillante e l'atteggiamento laissez-faire che attira miracolosamente artisti del calibro di Julianne Moore. Sappiamo che hai un tappeto che tiene insieme la stanza. Sappiamo cosa vuoi cocktail — e non un cocktail qualsiasi — vuoi il White Russian, per essere precisi.

I russi bianchi sono parte integrante della storia di The Dude e Il grande Lebowski avrebbe perso molti momenti piacevoli (il più eccellente sputo di The Dude) e punti della trama (The Dude è stato drogato tramite il suo White Russian).

Certo, il russo bianco ha un storia leggendaria, ma non facciamo finta che ti interessi: basti dire che il background della bevanda riguarda la Guerra Fredda, ma il White Russian in realtà non lo fa grandine dalla Russia. Prima che ci fosse il russo bianco, c'era il russo nero. Solo vodka e Kahlua, senza aggiunta di panna, quella bevanda è molto più forte - perché è, sai, senza miscelatore - ed è accreditata a Gustave Tops, un barista dell'Hotel Metropole a Bruxelles. Un Dirty Russian, tra l'altro, è semplicemente un Black Russian con una spruzzata di Coca Cola.

Ma soprattutto, se vuoi ospitare un Grande Lebowski festa a tema, dovrai servire i russi bianchi. Ecco come.

Clicca qui per la ricetta russa bianca.


White Russian

Il White Russian è un cocktail decadente e sorprendentemente facile da preparare. Combinare vodka, Kahlúa e panna e servirlo con ghiaccio crea una deliziosa alternativa ai frappè per adulti.

Il White Russian è nato negli anni '60 quando qualcuno ha aggiunto un po' di crema al Black Russian, rendendolo bianco. Nessuna delle due bevande è di origine russa, ma il nome si riferisce alla vodka, uno spirito spesso associato alla Russia.

Sarebbe una bella storia dire che la stella di White Russian è cresciuta da quel momento in poi, ma non sarebbe vero. La verità è che White Russian ha sofferto un po' di una reputazione noiosa e antiquata fino a quando il film del 1998 "The Big Lebowski" è arrivato e ha dato nuova vita al cocktail con il personaggio di Jeff Bridges, The Dude, sorseggiandolo esclusivamente e costantemente. È uno dei migliori successi legati alle bevande della cultura popolare, proprio insieme all'impatto di Carrie Bradshaw sul Cosmo. Naturalmente, se vuoi ordinarlo come il Dude, aggiungi l'occasionale chiamata per un "caucasico". Il barista saprà cosa intendi.

Quando fai un White Russian in casa, scegli una vodka decente (una russa, se vuoi rimanere in tema) e una buona panna. La metà e la metà possono funzionare in un pizzico, ma il latte produrrà una bevanda sottile. Ricorda: stai puntando alla decadenza.


Come fare un russo bianco

Avrai bisogno di vodka, Kahlua e un paio di altri ingredienti.

Il Wonderrich prende:

Ciò che ora è al centro era una volta al margine. Nella storia delle idee, la mente indagatrice identificherà un costante do-si-do tra "nessun modo" e "ovviamente" tra cose che nessuno pensa e cose che tutti pensa. Un giorno l'idea di un unico dio che ha creato tutto e ha sacrificato il proprio figlio unigenito per salvare l'umanità dalla dannazione eterna ti trasformerà in una leonessa. Allora, bam! Cambia il paradigma e vieni bruciato vivo se sei non sulla punta del monoteismo. Oppure prendi quel Galileo. Hai reso l'idea. Non importa quale campo della conoscenza umana esamini, quale arte o scienza, trovi la stessa dinamica. L'arte di mescolare le bevande (o è la scienza della mixology?) non è diversa. Caso in questione, il russo bianco.

Riporta l'orologio indietro al 1930 o giù di lì e, se guardi bene, potresti semplicemente trovare un paio di piccoli sollevatori di tenebre a base di vodka, quindi uno spirito di novità poco conosciuto dalla terra di Rasputin e collettivi di costruttori di trattori . c'è il russo, che mescola il ripieno in egual proporzione con gin e crème de cacao. Se non ti piace (e, a dire il vero, non ci sono molte ragioni per cui dovresti), puoi avere un Barbara: due parti di vodka, una parte di crème de cacao, una parte di panna. Certo, quello è ancora più marginale. A quei tempi, la crema si trovava raramente nelle bevande al di fuori dei quartieri super femminili del Pousse Café (l'antologia di liquori multistrato è, ahimè, ancora con noi).

Nei successivi 30 anni, sono successe un sacco di cose in cui non vogliamo davvero entrare nel merito, e alcune che facciamo, tra cui il russo che ha perso il suo gin (molto di quello in giro) e il commercio del suo vecchio sciatto crème de cacao per il nuovo trendy Kahlúa. E la Barbara viene ribattezzata la orso russo (il fatto che qualcuno ritenesse che questa bevanda profondamente fritta avesse bisogno di essere rafforzata dal nome la dice lunga sull'evoluzione del bere americano del dopoguerra), e poi perdere l'"Orso" e fare anche lo shuffle di Kahlúa. Alla fine degli anni '50, insomma, ci sono due vodka-kahlúa russe in giro, con e senza panna. Questa fase finale è documentata nel 1961 Diners' Club Drink Book, che appunta un "nero" su quello senza crema, il che implica che ce n'è uno bianco là fuori da cui deve essere distinto.

In ogni caso, questo periodo di attenta evoluzione è stato tempo ben speso. Entro la fine del decennio successivo, il White Russian assunse il posto attuale: a cavallo del mondo del bere misto come il Colosso di Rodi, un piede ben piantato tra le persone che non bevono mai, l'altro tra coloro che lo fanno sempre. Leggeri e lussureggianti. Ora, questo non è un collegio elettorale così strano come potrebbe sembrare. Come suo cugino il Brandy Alessandro, il White Russian lubrifica così efficacemente la forte dose di alcol che contiene che scende dal portello senza alcuna resistenza. Va bene se non sei abituato alle cose - o troppo abituato (vedi Il Grande Lebowski, in cui forniscono la maggior parte della nutrizione quotidiana del Dude). E inoltre, fai i gargarismi con un martini ogni 20 minuti, e potresti anche sfoggiare una "D" scarlatta (per "Drunk"). Ma questi ingannatori dolci e cremosi sembrano così innocui che è difficile prenderli sul serio. Si chiama negazione.

  1. Agitare bene con ghiaccio tritato, quindi filtrare in un bicchiere Old-Fashioned ghiacciato (sembrerà meno malvagio che in un bicchiere da martini che è importante).
  2. Alcune persone lo costruiscono sugli scogli, facendo galleggiare la crema sopra. No.

Il Wonderrich prende:

Ciò che ora è al centro era una volta al margine. Nella storia delle idee, la mente indagatrice identificherà un costante do-si-do tra "nessun modo" e "ovviamente" tra cose che nessuno pensa e cose che tutti pensa. Un giorno l'idea di un unico dio che ha creato tutto e ha sacrificato il proprio figlio unigenito per salvare l'umanità dalla dannazione eterna ti trasformerà in una leonessa. Allora, bam! Cambia il paradigma e vieni bruciato vivo se sei non sulla punta del monoteismo. Oppure prendi quel Galileo. Hai reso l'idea. Non importa quale campo della conoscenza umana esamini, quale arte o scienza, trovi la stessa dinamica. L'arte di mescolare le bevande (o è la scienza della mixology?) non è diversa. Caso in questione, il russo bianco.

Porta l'orologio indietro al 1930 o giù di lì e, se guardi bene, potresti semplicemente trovare un paio di piccoli risollevatori di tenebre a base di vodka, quindi uno spirito di novità poco conosciuto dalla terra di Rasputin e collettivi di costruttori di trattori . c'è il russo, che mescola il ripieno in egual proporzione con gin e crème de cacao. Se non ti piace (e, a dire il vero, non ci sono molte ragioni per cui dovresti), puoi avere un Barbara: due parti di vodka, una parte di crème de cacao, una parte di panna. Certo, quello è ancora più marginale. A quei tempi, la crema si trovava raramente nelle bevande al di fuori dei quartieri super femminili del Pousse Café (l'antologia di liquori multistrato è, ahimè, ancora con noi).

Nel corso dei prossimi 30 anni, sono successe un sacco di cose in cui davvero non vogliamo entrare nel merito, e alcune che facciamo, tra cui il russo che ha perso il suo gin (molto di quello in giro) e il commercio del suo vecchio sciatto crème de cacao per il nuovo trendy Kahlúa. E la Barbara viene ribattezzata la orso russo (il fatto che qualcuno ritenesse che questa bevanda profondamente frivola avesse bisogno di essere rafforzata dal nome la dice lunga sull'evoluzione del bere americano del dopoguerra), e poi perdere l'"Orso" e fare anche lo shuffle di Kahlúa. Alla fine degli anni '50, insomma, ci sono due vodka-kahlúa russe in giro, con e senza panna. Questa fase finale è documentata nel 1961 Diners' Club Drink Book, che appunta un "nero" su quello senza crema, il che implica che ce n'è uno bianco là fuori da cui deve essere distinto.

In ogni caso, questo periodo di attenta evoluzione è stato tempo ben speso. Entro la fine del decennio successivo, il White Russian assunse il posto attuale: a cavallo del mondo del bere misto come il Colosso di Rodi, un piede ben piantato tra le persone che non bevono mai, l'altro tra coloro che lo fanno sempre. Leggeri e lussureggianti. Ora, questo non è un collegio elettorale così strano come potrebbe sembrare. Come suo cugino il Brandy Alessandro, il White Russian lubrifica così efficacemente la forte dose di alcol che contiene che scende dal portello senza alcuna resistenza. Va bene se non sei abituato alle cose - o troppo abituato (vedi Il Grande Lebowski, in cui forniscono la maggior parte della nutrizione quotidiana del Dude). E inoltre, fai i gargarismi con un martini ogni 20 minuti, e potresti anche sfoggiare una "D" scarlatta (per "Drunk"). Ma questi ingannatori dolci e cremosi sembrano così innocui che è difficile prenderli sul serio. Si chiama negazione.


Il russo bianco

Il White Russian è tra i cocktail di vodka migliori, più facili e più popolari che incontrerai. La controparte cremosa dell'altrettanto famoso Black Russian - vodka e liquore al caffè - la versione bianca è incredibilmente semplice da realizzare aggiungendo semplicemente panna a quella nera. Reso famoso dall'amato personaggio "Dude" nel film Big Lebowski, il drink è decollato alla fine degli anni '90 tra una nuova generazione di fan di questo cult.

L'aggiunta di questa semplice ricetta al tuo arsenale da barista ti darà una lezione due per uno, poiché l'acquisto di liquore al caffè e vodka ti darà una bevanda completa (nera) e l'aggiunta di panna sopra fornirà un secondo cocktail (bianco) . Il White Russian è una bevanda molto accessibile, così deliziosa che si può a malapena notare che contiene alcol, e questo ha solo alimentato la popolarità della bevanda. Ottieni la vodka accentata con il gusto del caffè in un cocktail delizioso e cremoso.

La nostra ricetta richiede solo una rapida mescolata, ma gioca un po' e metti alla prova le tue abilità di barista facendo galleggiare la crema sopra gli alcolici e il ghiaccio. Potrebbe richiedere un po' di pratica per ottenere uno strato pulito, ma è un ottimo drink. Servilo con una cannuccia e lascia che il bevitore mescoli gli ingredienti a suo piacimento. Goditi un White Russian, mescolato o stratificato, dopo cena, durante l'happy hour o ogni volta che stai cercando un drink veloce e delizioso.


Come fare un russo bianco

Questo articolo è stato co-autore di Kady Richardson. Kady Richardson è un mixologist nella Bay Area di San Francisco. Kady ha completato il programma completo di formazione per barman presso The Cocktail Camp a San Francisco ed è specializzato nella creazione di ricette per cocktail accessibili e casalinghe. Kady ha conseguito una laurea in studi americani e un master in sociologia presso la Stanford University.

Ci sono 14 riferimenti citati in questo articolo, che possono essere trovati in fondo alla pagina.

wikiHow contrassegna un articolo come approvato dal lettore una volta ricevuto un feedback positivo sufficiente. In questo caso, il 100% dei lettori che hanno votato ha trovato utile l'articolo, guadagnandosi il nostro status di lettore approvato.

Questo articolo è stato visualizzato 1.135.786 volte.

Se ami i cocktail cremosi che danno un pugno, prepara un White Russian. Versare Kahlua, vodka e panna in un bicchiere highball con ghiaccio. Servilo con gli strati distintivi o mescolalo in modo che l'intera bevanda sia cremosa. Puoi anche preparare una grande quantità di White Russian in anticipo o giocare con i sapori e utilizzare Baileys Irish Cream. Guarnisci il cocktail con una ciliegia al maraschino e goditi questo cocktail in stile dessert.


Vuoi altre idee per cocktail?

Se stai cercando più ispirazione per i cocktail, allora dovresti dare un'occhiata al nostro hub di ricette per cocktail. Qui troverai oltre 100 ricette di cocktail che puoi provare gratuitamente.

Articoli Correlati

Come fare un Harvey Wallbanger: una ricetta per cocktail facile e veloce

Come fare un Tom Collins: una ricetta per cocktail facile e veloce

Come fare un Woo Woo: una ricetta per cocktail facile e veloce

Come fare una fionda di Singapore: una ricetta per cocktail facile e veloce

Come fare un Alabama Slammer: una ricetta per cocktail facile e veloce

18 dei migliori cocktail facili e veloci con il comfort del sud

Come fare un cocktail di sesso sulla spiaggia: una ricetta facile e veloce

Come fare un succhiello: una ricetta per cocktail facile e veloce

Come fare un Bay Breeze: una ricetta per cocktail facile e veloce

© ThatCocktail 2021. Tutti i diritti riservati. ThatCocktail utilizza i link di affiliazione per guadagnare commissioni, ma ti assicuriamo che ciò non influisce sul prezzo che paghi per qualsiasi articolo e non trasmettiamo i tuoi dati a terze parti. Lo odiamo.


La storia del russo bianco

La storia del russo bianco, d'altra parte, sembra essere un po' meno semplice. C'è poco scritto sull'argomento, ma sembra che il Black Russian sia stato mescolato per la prima volta (in pubblico, comunque) nel 1949 a Bruxelles, in Belgio. Gustave Tops, un barista dell'Hotel Metropole, ha ideato la combinazione in onore di Perle Mesta, all'epoca ambasciatore degli Stati Uniti in Lussemburgo.

Sì, è un'origine piuttosto oscura e probabilmente non meriterà un film biografico in qualunque momento presto.

Quando arriva il 6 marzo, ti imbatterai sicuramente in alcuni devoti vestiti con accappatoi, capelli lunghi, occhiali da sole oversize e russi bianchi in mano.

Oltre a ciò, tuttavia, l'evoluzione della bevanda non è molto ben documentata. L'aggiunta di panna o succo a un cocktail a due ingredienti (tipicamente noto come duo) è stata una pratica abbastanza comune per un po' di tempo, quindi possiamo solo supporre che da qualche parte lungo la strada, sia esattamente quello che è successo al Black Russian. A quanto pare, la prima volta che il nome è apparso in stampa è stato in un numero del 1965 del Oakland Tribune, e si è bloccato.

Avanti veloce attraverso 33 anni di media popolarità, e arriviamo allo zenit del White Russian: Il grande Lebowski. Secondo quanto riferito, il protagonista del film, Jeff "The Dude" Lebowski, era basato in parte su un vero amico dei registi che amava la bevanda. E dal momento che li succhia a destra e a manca per tutto il film, si sta gradualmente cementando come un classico di culto che ha portato con sé un ritrovato apprezzamento per i russi bianchi.

In questi giorni, la parte "cult" di quel moniker è diventata davvero unica. Un'intera religione pseudo-ironica conosciuta come "Dudeism" è spuntata all'interno della base di fan, e il principale tra le sue vacanze estremamente rilassate è The Day of the Dude, celebrato il 6 marzo, il giorno Il grande Lebowski in anteprima. Ogni volta che arriva un appuntamento di buon auspicio, ti imbatterai sicuramente in alcuni devoti vestiti con accappatoi, capelli lunghi e occhiali da sole oversize, quasi sempre con un White Russian in mano.

Ma prima di poter partecipare alle celebrazioni, devi sapere come realizzarne uno che non faccia schifo.


White Russian

Caro Steve, come mai i miei sforzi per cercare di fare?
un bel russo bianco non finisce mai come nella foto. Non mi sembra mai di ottenere il bel colore nuvoloso
differenze, non importa quanto io stia attento. ho usato il dorso di un cucchiaio, un cucchiaio da bar e per qualche motivo il wodka
finisce sempre per galleggiare sopra mentre lo metto per primo.
dal momento che è la mia bevanda preferita mi piacerebbe farlo bene qualche volta …………………………

Steve il barista

Mi piace riempire il mio bicchiere con più ghiaccio possibile, quindi aggiungere la vodka & Kahlua… Il latte di solito si deposita abbastanza facilmente – Lo verso senza cucchiaio. Dai un'occhiata al mio nuovo vlog di cocktail per altre ricette! =)

Lascia un commento Cancella risposta

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.


White Russian

Un dolce, ricco e spumoso mix di GREY GOOSE®, liquore al caffè e panna fresca che funge da delizioso bicchierino da notte.

Copia il link per condividere questo cocktail

Non sono necessari strumenti speciali, ingredienti o lavori di preparazione.

Strumenti e tecniche standard, con alcuni ingredienti e preparazione avanzati.

Coinvolge strumenti specializzati, tecniche e ingredienti fatti in casa o esotici.

Ingredienti

Metodo

Suggerimento professionale

Dietro il bar | Ricetta Cocktail Russo Bianco

Riproduci video

L'anguria spremuta a freddo incontra il basilico e il lime per un seltz facile, ma elegante.

Non sono necessari strumenti speciali, ingredienti o lavori di preparazione.

Strumenti e tecniche standard, con alcuni ingredienti e preparazione avanzati.

Coinvolge strumenti specializzati, tecniche e ingredienti fatti in casa o esotici.

Pesca Bianca Rosmarino & Soda

Le delicate note di pesca incontrano la frizzante soda per un cocktail esuberante degno di un applauso.

Non sono necessari strumenti speciali, ingredienti o lavori di preparazione.

Strumenti e tecniche standard, con alcuni ingredienti e preparazione avanzati.

Coinvolge strumenti specializzati, tecniche e ingredienti fatti in casa o esotici.

Fragola Citronella & Soda

Il gusto della fragola dolce incontra la citronella e la soda per un cocktail elegante e senza sforzo.

Non sono necessari strumenti speciali, ingredienti o lavori di preparazione.

Strumenti e tecniche standard, con alcuni ingredienti e preparazione avanzati.

Coinvolge strumenti specializzati, tecniche e ingredienti fatti in casa o esotici.

Una versione agrumata del classico Margarita di Tommy.

Non sono necessari strumenti speciali, ingredienti o lavori di preparazione.

Strumenti e tecniche standard, con alcuni ingredienti e preparazione avanzati.

Coinvolge strumenti specializzati, tecniche e ingredienti fatti in casa o esotici.

Il cocktail Passionfruit Martini è una sorpresa dolce e scioccante per le tarda notte o un cocktail hour. Deliziosi aromi di vaniglia e frutto della passione si uniscono per una miscela memorabile.

Non sono necessari strumenti speciali, ingredienti o lavori di preparazione.

Strumenti e tecniche standard, con alcuni ingredienti e preparazione avanzati.

Coinvolge strumenti specializzati, tecniche e ingredienti fatti in casa o esotici.

Fragola Citronella & Soda

Il modo classico di cocktail

Scopri GREY GOOSE® Vodka

Sorseggia responsabilmente

©2020. GRAY GOOSE, GRAY GOOSE ESSENCE, I LORO ABITI COMMERCIALI, IL DISPOSITIVO OCCHE E VITTORIOSO VIVERE SONO MARCHI COMMERCIALI. IMPORTATO DA GREY GOOSE IMPORTING COMPANY, CORAL GABLES, FL. VODKA E VODK AROMATIZZATE – 40% ALC./VOL. VODKA AI SAPORI NATURALI - 30% ALC./VOL. DISTILLATO DA FRUMENTO FRANCESE.


Cocktail russo bianco

Il White Russian è un cocktail dolce che è classicamente fatto con vodka, liquore al caffè come Tia Maria o Kahlúa e panna. Probabilmente hai sentito parlare di questo cocktail se non ne hai avuto uno tu stesso.

È stato anche reso popolare nel film Il grande Lebowski, con il personaggio di Jeff Bridges, l'unità principale ‘the Dude’s’ è evitare il lavoro, il bowling e il bere russi bianchi. Questo cocktail è fondamentalmente un milkshake alcolico. Se vuoi trascorrere una notte vivendo il tuo Grande Lebowski, puoi dare un'occhiata all'Annual Lebowski Fest, qui. Dove di solito hanno un allestimento di stand White Russian.

Variazioni sui russi bianchi

Ci sono un certo numero di varianti differenti per il russi bianchi come il Black Russian, Dirty Bird, Roasted Toasted Almond, Colorado Bulldog e Sneaky Pete per citarne solo alcuni.

Il White Russian è una delle ricette di cocktail famose al mondo, la maggior parte delle persone che non si considerano appassionati di cocktail bevono questa bevanda a base di vodka. Questa è una bevanda che viene consumata da persone che lavorano nel settore della distribuzione di liquori ai membri della confraternita.

Il termine White Russian è stato coniato per la prima volta nel 1965 ed è una variazione di un'altra bevanda a base di vodka che divenne nota per la prima volta alla fine degli anni '40 e '8217 chiamata Black Russian.

Stai attento a bere russi bianchi tutta la notte, la panna e lo zucchero si accumuleranno per assicurarti una sbornia massiccia il giorno successivo.


Guarda il video: MICKEY MOUSE Clubhouse u0026 Friends Nesting dolls u0026 Stacking Cups