acetonemagazine.org
Nuove ricette

East 12th Osteria: un ristorante italiano di lusso

East 12th Osteria: un ristorante italiano di lusso


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Dal cestino del pane ai dolci, all'East 12th Osteria tutto è fatto in casa

Da non perdere il cestino del pane fatto in casa.

Una cantina dagli anni '80, la scorsa primavera il team di marito e moglie Roberto e Giselle Deiaco ha trasformato l'angolo tra la 1st Avenue e la 12th St nell'elegante East 12th Osteria, un piccolo ristorante italiano che mette stile, gusto e sostenibilità tutti al primo posto stesso piatto.

Ex Executive Chef del Giorgio Armani Ristorante sulla 5th Avenue e Cipriani, lo chef Roberto Deiaco ha voluto celebrare la sua eredità del nord Italia in un ristorante tutto suo. Le luci in vetro soffiato, i pavimenti in legno rustico e i pannelli delle finestre che si aprono sulla strada conferiscono al ristorante un'atmosfera raffinata e si adattano perfettamente alla cucina di alto livello.

Dal cestino del pane ai primi piatti ai sorbetti, all'East 12th Osteria tutto è fatto in casa. I piatti sono impiattati con precisione, in modo da far risaltare ogni sapore fresco e completare gli altri ingredienti. I Tagliolini All Uovo e i tagliolini all'uovo su un letto di pesto di basilico e tartufo, cosparsi di ricotta salata ($ 17) si distinguono per le sue morbide tagliatelle fatte in casa, la salsa fresca dolce e il formaggio salato.

I piatti principali utilizzano frutti di mare direttamente dal Mar Mediterraneo o carne biodinamica. Le Guancine di Vitella, un piatto di guance di vitello brasate lentamente, spalmate di salsa gremolata di Pinot Bianco e in cima a una soffice polenta ($ 32) si scioglie in bocca con una deliziosa cordialità perfetta nelle giornate fredde.

Per una deliziosa esperienza culinaria nell'East Village, assicurati di dare un'occhiata all'East 12th Osteria.


Il nuovo ristorante italiano di lusso di Tampa, Babbaluci, sta assumendo

C'è un nuovo ristorante italiano di lusso in città, Tampa, e si chiama Babbaluci Cucina Italiana & Lounge. Questo ristorante al 3671 S. Westshore Blvd. sta "aprendo presto", secondo un invito alla gente di ospitalità che ha pubblicato il mese scorso.

"Stiamo cercando persone dinamiche e amichevoli per lavorare in tutte le posizioni del ristorante", si legge in un aggiornamento del 22 dicembre sulla pagina Facebook di Babbaluci. "I candidati devono essere affidabili e in grado di lavorare in un ambiente frenetico. L'esperienza culinaria è un vantaggio."

All'inizio di questa settimana, il ristorante, che si è trasferito nell'ex sede di un altro locale italiano, il Southside del CBD, era ancora alla ricerca di membri dello staff. Le posizioni disponibili includono host, server, baristi, cuochi di linea, lavapiatti e busser.

I candidati interessati sono invitati a presentare domanda online.

I babbaluci, per chi non lo sapesse, sono una specialità siciliana di lumache minuscole. La tradizione culinaria è anche citata nel logo del ristorante.


1. SALLY Filadelfia

Questa pizzeria con forno a legna e negozio di vini naturali è arrivata silenziosamente a dicembre nello spazio dell'ex Mama Palma, sfruttando il suo vecchio forno in mattoni. Il menu stretto e solo da asporto è incentrato su torte di pasta madre da 12 pollici come la "patata" (besciamella, mozzarella, olio all'aglio, erba cipollina e formaggio stagionato locale) e un contorno di polpette fatte con pollo arrosto di Griggstown Farm condita con funghi arrostiti salsa di panna. Cary Borish insieme a Mike e Lena Parsell sono dietro la prima Pizzeria Beddia (ora Pizza Shackamaxon), Martha, Philly Style Bagels e Zig Zag. Preordina per il ritiro.


Bar Pitti Freccia

Sempre affollato sin dalla sua apertura nel 1992, il Bar Pitti è meglio conosciuto per la sua area salotto all'aperto, che si riversa sul marciapiede lungo la Sixth Avenue. È un posto facile per individuare attori, modelle, rock star e socialite, ma anche il cibo è ottimo: vieni per una forte offerta di classici eseguiti davvero bene, con una delle migliori insalate capresi della città. È il posto perfetto per portare gli ospiti fuori città per un'esperienza del tipo "solo a New York", dove potranno vedere uno spaccato completo degli abitanti del centro cittadino e mangiare un ottimo pasto, per giunta.


I 20 ristoranti italiani essenziali a Chicago

Se c'è una cosa su cui la maggior parte delle persone sembra essere d'accordo, è che un abbondante piatto di pasta lo è sempre bella scelta. Forte della tradizione italiana, Chicago ospita alcuni dei migliori ristoranti di salsa rossa del paese. Dai classici senza tempo, come spaghetti e polpette e pollo alla Vesuvio, ai piatti contemporanei con ingredienti di lusso come il tartufo, c'è molta varietà. Molti luoghi hanno storie che abbracciano decenni, mentre altri sono relativamente nuovi. Ma l'unica cosa che hanno in comune: cucinare che renderebbe orgogliosa la nonna. Le nuove aggiunte alla lista includono l'elegante Gibsons Italia, Ciccio Mio di Hogsalt Hospitality e il caro Franco's Ristorante di South Side.

A partire dal 2 marzo, i ristoranti di Chicago possono servire i clienti al chiuso con una capacità massima del 50% per camera, o 50 persone, a seconda di quale sia il numero inferiore. Indipendentemente da ciò, lo stato richiede la prenotazione sia per i pasti interni che per quelli all'aperto. Tuttavia, questo non dovrebbe essere preso come un'approvazione per cenare, poiché ci sono ancora problemi di sicurezza. Per informazioni aggiornate sui casi di coronavirus nella tua zona, visita la città di Chicago's Cruscotto COVID-19. Gli studi indicano che c'è un rischio di esposizione inferiore quando si è all'aperto, ma il livello di rischio coinvolto con i pasti nel patio dipende dal fatto che i ristoranti seguano rigorose distanze sociali e altre linee guida di sicurezza.


10 cose che ho mangiato di te: Jackson Hole, Wyo.

L'aria fresca può stuzzicare l'appetito - e ce n'è in abbondanza a Jackson Hole, nel Wyo. Questa destinazione all'aria aperta è il posto migliore per chi cerca la natura a palate, poiché è annidata lungo la Teton Range. Sporgendosi direttamente dalla terra, senza le solite colline di fronte, la catena montuosa è una delle più belle del paese. Oltre ai panorami mozzafiato, i visitatori affollano queste maestose piste per lo sci di livello mondiale. Ma l'inverno non è l'unica stagione impegnativa. Insieme alle numerose attività all'aperto offerte tutto l'anno nei dintorni naturali che lo circondano, Jackson Hole attira anche i turisti con la sua miriade di opzioni per la ristorazione. L'atmosfera del Vecchio West della città smentisce la sua sofisticata scena culinaria, che presenta una vasta gamma di cucine informate da influenze sia locali che internazionali. Ecco dove saziare il tuo appetito in ogni stagione.

Situato alla base dell'Hotel Jackson del centro, Figs offre una cucina del Wyoming di ispirazione mediterranea, che si traduce in sapori costieri abbinati a ingredienti locali. Prendi la costata di bisonte, per esempio. Viene servito con orzo viola, fagiolini, pistacchio e peperoncino Urfa. Il piatto di mezze condivisibile è di gran lunga il piatto più popolare del ristorante. La pita fresca e soffice viene preparata su ordinazione e servita calda alla griglia con salse tradizionali. L'hummus è composto da ceci biologici e arricchito con un sacco di pepe e note speziate che ne tagliano la cremosità. Il baba ghanoush incorpora anche sapori forti: una base di melanzane affumicata e simile alla carne è evidenziata con cumino e sommacco. Il tabbouleh fresco segue la ricetta di famiglia del proprietario, incorporando una miscela di erbe biologiche, verdure, bulgur importato e olio extra vergine di oliva.


La Masseria: italiano autentico di alto livello a Palm Beach Gardens, FL, Manhattan, New York, New York e East Greenwich, RI, vincitore del New Golden Palate Award

Sono stato felice di provare, su consiglio di un "amico buongustaio" la nuova location di La Masseria, a Palm Beach Gardens, in Florida, su PGA Blvd. La Masseria si era già guadagnata una reputazione di qualità e autenticità sia a New York City, sia a Rhode Island, fuori Providence, due zone note per ottimi ristoranti, in particolare italiani.

La moderna ed elegante sala da pranzo di Palm Beach Gardens. C'è anche una bella area all'aperto coperta.

La Masseria è nota per l'ambiente lussuoso e l'attenzione ai dettagli, abbinati all'autentica cucina italiana.

In Puglia la masseria è il cuore di ogni grande azienda agricola. È l'edificio dove si conservano i prodotti e dove tutto, dagli attrezzi agli animali vivi, è ospitato. L'ispirazione per il ristorante La Masseria viene da questi antichi casali, dove i piatti classici utilizzavano gli ingredienti naturali più freschi raccolti dalla terra e dal mare. Matura con tutte le delizie che la natura ha da offrire, la fertile terra dell'Italia meridionale produce ottimi vini e olio d'oliva, le fattorie producono ricchi cereali e ortaggi biologici e i mari pullulano di pesci, crostacei e crostacei. Lo stile di cucina semplice e autentico di questa regione è parte integrante della cultura della masseria ed è la pietra angolare della nuova esperienza culinaria di New York, Rhode Island e Palm Beach Gardens.

I 3 Titolari del Ristorante La Masseria

Peppe Iuele, già comproprietario de La Locanda, è originario della famosa Isola di Capri. “Crescendo in Italia, ho capito che il cibo era un modo importante per unire le persone,”, dice. Peppe è stato naturalmente attratto dal settore della ristorazione e, sia come cameriere, capo chef, direttore generale o proprietario, il suo approccio ai clienti è rimasto lo stesso. “Voglio che si sentano a loro agio, come se stessero gustando un delizioso pasto a casa di buoni amici, e penso che abbiamo creato con successo quella sensazione qui a La Masseria.

Enzo Ruggiero conosce Peppe da quando erano bambini che crescevano a Capri. La passione di Enzo va oltre il cibo fino al vino. Nella sua infanzia suo nonno lo portava nei vigneti locali dove calpestavano l'uva per fare il vino di famiglia. Appassionato di abbinare il vino perfetto al piatto giusto. “Ho viaggiato in tutto il sud Italia per trovare vigneti che producessero una collezione di vini meno conosciuti, come la Falanghina dalla Campania”, dice Enzo. La lista dei vini di La Masseria è ampia e con l'esperienza di Enzo ci sarà sicuramente una favolosa scoperta per tutti.

Pino Coladonato, executive chef e comproprietario, ha conosciuto Peppe ed Enzo quando era chef a Sette Mezzo, dove ha lavorato per 14 anni. Cresciuto in una fattoria in Puglia, Pino ha iniziato a creare piatti con i pochi ingredienti, spesso limitati ai fagioli, a disposizione. Oggi fave, ceci e lenticchie sono ancora un elemento fondamentale in molti dei suoi antipasti. Per La Masseria ha ideato un superbo menu che utilizza una ricchezza di ingredienti tradizionali per evocare sapori e profumi della cultura contadina italiana. “Ricordo che il cibo della masseria era semplice, fresco e saporito – è tutto ciò che la terra o il mare ha da offrire in quel momento. Questo è quello che voglio offrire alle persone qui, i migliori piatti che rappresentano quella cucina autentica

L'arredamento
L'interior designer Libby Langdon ha creato un'atmosfera calda e invitante da pranzo che ricorda una vera masseria. “Volevamo un ambiente rustico e rilassato con un sacco di fascino del vecchio mondo,”, fa notare Libby, “usare un ampio mix di trame era importante anche per raggiungere il tema del ristorante.” Applique in ferro di grandi dimensioni, disegnate da Langdon e cancelli in ferro battuto su misura, punteggiano le pareti appena brunite. Esposizioni artistiche di antichi attrezzi agricoli sono mescolate con autentiche fotografie italiane. Libby e i proprietari hanno selezionato tutte le pietre che incorniciano i contenitori dei vini ad arco. Anche il lampadario di otto piedi sul retro del ristorante è stato progettato da Libby. L'apparecchio presenta tre antiche ruote di carro con un totale di 30 luci. Il design di Libby presenta un'eccezionale miscela di stile rurale italiano, nostalgia e fascino. La cornice perfetta per l'eccezionale cucina de La Masseria.

Nota: Tutte le foto c/o il ristorante.

La Masseria è stata insignita del Certificato di Eccellenza Palato d'Oro Fred Bollaci Enterprises!

Giardini di Palm Beach
5520 PGA Boulevard Ste 104
Giardini di Palm Beach, Florida 33418
561.660.8272

New York
235 West 48th Street
New York, NY 10036
212.582.2111

Rhode Island (vedi sito web di New York)
Via principale 223
East Greenwich, RI 02818
401.398.0693


5 nuovissimi piatti di Massimo Bottura

Chef Massimo Bottura e la squadra di Osteria Francescana a Modena, in Italia, hanno creato una serie di piatti iconici nel corso degli anni, come il dessert accidentale "Oops! Ho lasciato cadere la crostata al limone' o 'Cinque stagionature di Parmigiano Reggiano' di cui la gente parlerà e studierà ancora tra anni. È il motivo per cui il ristorante è stato nominato World's Best nel 2016.

Quindi siamo sempre entusiasti di sapere di nuovi piatti presso lo spot a tre stelle Michelin e ancora più entusiasti di condividere le loro notizie con te quando lo facciamo.

Con questo in mente, ecco cinque nuovissimi piatti del team dell'Osteria Francescana, che possono essere gustati come parte di un menu degustazione di 10 o 12 portate.

Come sempre, Bottura cerca ispirazione nei suoi più ampi interessi culturali, con un piatto di sogliola preparato in tre modi, prendendo spunto, esteticamente dall'opera, del pittore italiano modernista Alberto Burri. Anche la terra che lo ha generato non è mai lontana dalla sua mente, ad esempio con un commestibile paesaggio modenese di ciliegie, crumble al cioccolato e caffè e ricotta alle mandorle.

“I piatti si sviluppano in team, ma io sono l'ultimo a scegliere cosa servire e l'idea che c'è dietro”, dice Bottura. “Creare del buon cibo è troppo facile. Ottieni ottimi ingredienti… ma creare cultura attraverso il cibo è molto, molto difficile. Devi avere decenni di esperienza, devi viaggiare in tutto il mondo, assorbire molte culture diverse e sapere tutto, e dimenticare tutto. Perché una volta che sai tutto, puoi creare qualcosa di nuovo”.

Quei viaggi degli ultimi tempi hanno incluso l'espansione del suo Cibo per l'anima progetto di mensa per i poveri in più città, più recentemente Parigi, e l'apertura di un nuovo ristorante a Firenze con l'aiuto di Gucci.

Dai un'occhiata ai nuovi piatti, con le descrizioni, di seguito.


I primi 22 ristoranti italiani a L.A., in classifica

1. Bestia

Il locale dell'Arts District di Ori Menashe e Genevieve Gergis definisce lo standard per ciò che può significare cenare fuori a Los Angeles: cocktail preparati alla perfezione e una selezione condensata di ottimi vini meno conosciuti incontrano piatti non troppo esigenti che stupiscono in un ambiente fresco e casual ma non pure rilassato. I salumi della casa sono un motivo da visitare da soli, ma la cucina a vista regala preparazioni leggere (insalata della casa e crudo sono un equilibrio di sapori) a appaganti (tutto ciò che esce dal forno a legna e le ottime paste ). I punti salienti includono agnolotti ripieni di guancia di manzo brasato e spaghetti rustichella, salsa di pomodoro con burro o granchio.

2. Osteria Angelini

Angelini Osteria sta andando forte da quasi due decenni come una delle migliori istituzioni italiane. Cosa non amare in questo spazio senza fronzoli che ospita commensali dedicati alla cucina dello chef emiliano Gino Angelini? Gli elogi abbondano per il branzino in crosta di sale e arrostito intero, e le specialità settimanali come la porchetta del sabato solo ripiena di aglio ed erbe e finita nel forno a legna. Le paste hanno un seguito di culto qui e prova la firma lasagna verde &ldquoOmaggio Nonna Elvira,&rdquo che rende omaggio al Vecchio Mondo con ragù di manzo e vitello e strati di pasta fatti a mano, il tutto condito con spinaci appassiti.

3. Rossoblu

Pasta fatta a mano di seta, teneri scaglie di melanzane sotto pomodoro sugo, delicati gnocchi in brodo e bistecche stagionate e leccate alla fiamma sono solo alcune delle firme di Rossoblu, la splendida ode dello chef Steve Samson alla regione Emilia-Romagna d'Italia. I salumi fatti in casa si prestano perfettamente alla raccolta di amari in attesa dietro il bancone ed è sempre un inizio perfetto mentre l'ex chef Sotto si mette al lavoro sulla tua spalla di maiale brasata al latte, pollo al mattone e zucchine ripiene all'interno della cucina a vista. Lo spazio industriale-moderno è ridotto, tanto più che l'attenzione si sposterà sulla straordinaria cucina rossoblù.

4. Felix Trattoria

Evan Funke vive la sua vita da ristorante con alcune convinzioni chiave, e la più irriverente potrebbe essere "Fanculo la tua macchina per la pasta". Lo chef formato in Italia ha una tale riverenza per la tradizione che a Felix, la sua trattoria bungalow a Venezia, tutta la pasta è fatta da mano dietro la grande finestra in modo da poter ammirare il metodo mentre si cena. Ovviamente la pasta è l'unica attrazione qui, e come potrebbe essere? Il soffice sfincione (focaccia siciliana) ha il suo seguito cult, mentre gli antipasti come i fiori di zucca ripieni e fritti si possono trovare praticamente su ogni tavola. Nota: sono passati anni e avrai ancora bisogno di una prenotazione qui.

5. Osteria Mozza

La star della cucina raffinata di Nancy Silverton continua a riempire i tavoli nonostante una crescente collezione di nuovi ristoranti nella zona (inclusi alcuni dei suoi, proprio accanto). Probabilmente ha a che fare con il fatto che l'Osteria Mozza offre cibo italiano eccezionale e un'enciclopedica carta dei vini, per non parlare di una mozzarella bar che presenta più di una dozzina di piccoli piatti che mostrano le varietà artigianali, dalla burrata ripiena di crema alla bufala spugnosa. Carica gli antipasti da condividere e lasciati trasportare da portate di pasta raffinata fatta a mano e portate rustiche a base di carne.

6. La cucina della fabbrica

Al The Factory Kitchen la pasta è eccezionale, ma lo è anche tutto il resto. Matteo Ferdinandi e lo chef Angelo Auriana hanno costruito uno dei ristoranti italiani più consistenti e amati di Los Angeles che ospita piatti iconici e tradizionali a destra e a manca (la pasta fazzoletto al pesto di mandorle ligure, ad esempio, merita un proprio account Instagram). La focaccia di Recco è una delle più buone della città, idem la porchetta, e le specialità del giorno sono sempre&mdash sempre&mdash degno di un'occhiata.

7. Alimento

Il raffinato ristorante italiano di Zach Pollack propone versioni di piatti classici con tocchi unici grazie alla miscela creativa di tecniche e influenze dell'ex chef di Sotto. Paste delicate e piatti sostanziosi per il pranzo (come quel gigantesco, ormai iconico panino milanese al pollo) ti fanno aspettare una cosa e assaggiare qualcosa di completamente diverso, nel miglior modo immaginabile. Se c'è un piatto da venire qui in particolare per questo sono i tortellini in brodo, eseguiti perfettamente sotto l'occhio attento ai dettagli di Pollack.

8. chi SPACCA

La salumeria e steakhouse italiana di Nancy Silverton è unica nel suo genere in una città piena sia di steakhouse che di seducenti ristoranti italiani. È accogliente e semplice, serve insalate classiche e salumi fatti in casa, nonché costine strofinate con porcini, una gigantesca bisteca alla Fiorentina, costolette di agnello speziate, bistecche di 50 giorni e stagionate e altri piatti sostanziosi e carnosi degni di un re e tutti abilmente guidato dallo chef Ryan DeNicola. Fermati per un boccone o un vero pasto degno di una pazzia.

9. Pizzana

Aperto solo per ritiro e consegna.

Pizzana è ciò che accade quando la pizza napoletana incontra i prodotti californiani. Lo chef italiano (come in direttamente dall'Italia) Daniele Uditi guida magistralmente le cucine nelle sedi di Brentwood e WeHo di Pizzana, dove crea e lancia croste fatte con farina italiana biologica macinata a pietra, con il lievito madre dei suoi nonni portato dall'Italia . La mozzarella importata supera le torte, così come gli ingredienti locali raccolti e coltivati ​​consapevolmente. A pranzo, panini super impilati abbelliscono il menu insieme a piccoli piatti stagionali con ricette di famiglia. La pizza cacio e pepe condita con una ricca crema di parmigiano è un punto culminante, ma non possiamo mai negare la Corbarina, fatta con fiori di zucca, burrata e gremolata. La pizza è l'attrazione innegabile qui, ma anche le specialità del giorno e le verdure cotte a legna meritano sempre un ordine.


NS. LOUIS

La sala da pranzo di Casa Don Alfonso al Ritz-Carlton St. Louis. Credito: The Johnson Studio

Mario Iaccarino del due stelle Michelin Don Alfonso 1890 a Sorrento apre il suo primo ristorante negli Stati Uniti all'interno del Ritz-Carlton a St. Louis questa primavera. Lo chef porterà la sofisticata cucina della costiera sorrentina e mediterranea in quella che dovrebbe essere una delle aperture di ristoranti più intriganti all'inizio del 2021.

OK, Tony's non è nuovo, ma il favorito italiano di lunga data è stato chiuso dallo scorso anno e sta riaprendo in uno spazio completamente nuovo. Il ristorante, un appuntamento fisso in centro da decenni, sarà ora situato nel campus del gigante sanitario Centene nella vicina Clayton. Aspettati un menu di piatti italiani di alto livello come agnolotti con prosciutto, vitello alla milanese e molti frutti di mare e carne alla griglia.


Guarda il video: Italian Street Food: Hand Rolled Pasta Fettuccine Alfredo by Cheese Wheel, Camden Lock Market London