acetonemagazine.org
Nuove ricette

Il ROKC di New York City alza l'asticella dei drink innovativi

Il ROKC di New York City alza l'asticella dei drink innovativi



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Upper Manhattan ottiene il nuovo ramen e cocktail den della città

Il cocktail Pomodoro-Vongola al R.O.K.C. viene servito in una conchiglia.

Riscaldati questo autunno con ramen e cocktail eccezionali al R.O.K.C. di Hamilton Heights, acronimo di ramen, ostriche, cucina e cocktail. Sebbene sia stato aperto solo di recente, il suo innovativo menu di cocktail sta già creando un bel brusio.

Il proprietario e direttore delle bevande Shigefumi Kabashima, un veterano di Angel's Share nell'East Village, ha creato un menu di cocktail che sono più che deliziosi: questi cocktail sono opere d'arte teatrali la cui presentazione è impressionante quanto il loro gusto.

Ad esempio, il tè tailandese, addizionato di cachaça e assenzio e addolcito con latte condensato, viene servito con un uovo in un nido d'uccello riempito con un bicchierino in più del cocktail. Poi c'è l'impressionante Pomodoro/Vongola con mezcal, pomodoro, vongole veraci e wasabi, servito in una conchiglia appollaiata su una montagna di ghiaccio in una scatola di legno.

Il Lychee con vodka allo zenzero, lime e succo di litchi della casa è leggero e rinfrescante e presentato in una lampadina seduta in una tazza di metallo con una foglia di ananas come guarnizione. Un'altra opzione di spettacolo è il cetriolo con tequila piccante, cetriolo, lime e peperone, che in realtà arriva in un peperone congelato.

Come si suol dire, dove c'è fumo c'è fuoco e la lista delle bevande non è diversa. Il cocktail Smoke bourbon viene servito sotto una grande cupola di vetro riempita di fumo per insaporire la bevanda, e il Pineapple, un cocktail vaniglia-rum-ananas, viene dato alle fiamme.

Anche se i cocktail non sono da perdere, fortunatamente il cibo è altrettanto ben considerato. Scegli tra tre ciotole calde di ramen: la ciotola di pesce con olio all'aglio e polvere di bonito; un ramen a base di pollo e pesce; e il ramen di brodo di pollo con brodo di pollo e miso, chashu di pollo, mais, baby bok choy, scalogno, peperoncino e pepe nero.

Inoltre, ci sono sei ostriche fresche e vongole per iniziare, oltre a panini al vapore di maiale o gamberetti. Il maiale era eccezionale. Come lato, prendi una ciotola di edamame: sono cosparsi di un sale yuzu che crea una deliziosa combinazione di sapori.

Per ulteriori notizie sui ristoranti e sui viaggi di New York City, fai clic qui.


Abbiamo chiesto a 14 baristi: qual è il miglior cocktail primaverile?

Con l'arrivo della primavera, le cose iniziano ad agitarsi: la brillante fioritura di tulipani e narcisi l'atmosfera festosa dei mercati contadini, l'esposizione della pelle nuda agli elementi. Un tipo specifico di progresso può essere avvertito con il ritorno del clima più caldo. Eleva lo spirito, risvegliando una fiduciosa speranza che iberna tutto l'inverno.

La primavera accoglie anche una serie di bevande rinfrescanti affidabili che esprimono la vivacità della stagione. Hanno un gusto più leggero e brillante e sfruttano al meglio gli ingredienti freschi, cercando di catturare e celebrare i sapori del momento. (La primavera ha la sua giusta dose di giornate fredde, tuttavia, e quindi alcune creazioni saranno più robuste e calde, incorporando componenti prevalenti nei cocktail invernali.)

Per assicurarci di assorbire in modo appropriato durante la stagione, ci siamo rivolti agli esperti e abbiamo chiesto a 14 baristi in tutto il paese di mettere in luce i loro drink stagionali preferiti che dicono "La primavera è qui!"

Tutto ciò che puoi ordinare online per rifornire il tuo bar di casa per il lungo raggio

Dalle versioni fantasiose dello spritz ai classici cocktail tiki come il Mai Tai, ecco cosa hanno scelto gli esperti. Bevi!

I migliori cocktail primaverili consigliati dai baristi:

  • Fiero Spritz
  • Mai Tai
  • Bambù
  • Coppa di Pimm
  • Bastardo sofferente
  • Ginocchia d'ape
  • Roccia, sale e unghie
  • Tom Collins
  • Il collo del cavallo
  • Mango Collins
  • La sangria di Esteban
  • Passe-partout
  • St-Germain Spritz
  • Siesta

Continua a leggere per i dettagli su tutte le bevande consigliate!

“Il mio drink primaverile preferito al momento è sicuramente lo spritz. Adoro essere in grado di sorseggiare molte di queste bevande rinfrescanti e a basso contenuto alcolico mentre il tempo si riscalda e possiamo finalmente passare un po' di tempo fuori. Questo cocktail è così dinamico che puoi prepararlo con molti ingredienti diversi. Il classico spritz Aperol è un'opzione meravigliosa, ma mi piace anche essere creativo, sostituendolo in diversi aperitivi e spumanti. Il mio attuale frantoio da giardino preferito è Martini & Rossi Fiero con una spruzzata di succo di arancia rossa e un po' di Mionetto Prosecco. L'aggiunta all'elenco dei vantaggi di questa bevanda è che è facile da montare nel bicchiere. Porta gli ingredienti fuori in tavola e mescola a tuo piacimento: non c'è bisogno di tornare dentro per fare un altro giro! —Miranda Breedlove, Direttore nazionale dei bar, Hyatt Lifestyle, Chicago

“Quando arriva la primavera ogni anno, mi ritrovo estremamente desideroso di allontanarmi dal freddo e dall'oscurità dell'inverno. Cerco un cocktail che, nella mia mente, sembri far ripartire il caldo e mi aiuti a navigare verso la primavera con un occhio ai programmi per l'estate. Un Mai Tai ben fatto è uno dei cocktail più trasportanti che conosca. Quando ne assaggio uno per la prima volta ogni anno, so che sto andando verso giornate più soleggiate. Le complessità di quel rum sour forte, rinfrescante e ricco di noci (probabilmente masticando anche del buon ghiaccio di ghiaia) incarnano la primavera in un bicchiere per me. Probabilmente è il mio modo preferito per seguire il mio primo taglio del prato dell'anno.“ —Mattias Hagglund, proprietario e barista, The Jasper, Richmond, Va.

“Uno dei miei cocktail primaverili preferiti è il Bamboo. È stato creato nel 1890 da un barista di nome Louis Eppinger. Era un tedesco che lavorava al Royal Hotel in Giappone. È una combinazione molto semplice di vermouth e sherry, insieme a amari. Le opportunità di variazione sono quasi infinite a causa dei diversi stili e tipi di sherry e vermouth che si possono utilizzare. Uno sherry nocciolato oloroso o amontillado funziona per me nei mesi più freddi. Ma con il caldo, preferisco uno sherry più secco come un fino o un manzanilla. La salinità tonificante che dà l'interruttore rende un cocktail molto fresco che ha ancora grande profondità e sfumature. L'altra metà del cocktail è vermouth. Io uso il Dolin dry ma lo integro anche con un po' di vermouth blanc. La dolcezza che questo aggiunge è sottile ma efficace. Completa il drink e lo fa sentire più pieno. Dà un po' di tensione drammatica. Il primo Bamboo che ho provato è stato realizzato per me dalla fantastica Abigail Gullo al Beagle, un meraviglioso bar che si trovava nell'East Village. È stato subito colpito! Mi piacerebbe metterli in lotti nelle belle giornate e passeggiare nel nostro vecchio quartiere — Red Hook a Brooklyn — con mia moglie e i miei amici, sorseggiandoli dalle tazze di caffè. —Evan Bulchoz, proprietario, Brix & Rye, Greenport, N.Y.

“Una delle mie bevande preferite ogni volta che il clima diventa più caldo è una Pimm's Cup. Sono un fan degli spiriti amari e terrosi, e le note erbacee di Pimm's creano un cocktail rinfrescante e delizioso a basso contenuto di alcol. Sono cresciuto appena fuori New Orleans e prima di trasferirmi a Portland, ho vissuto in città per 16 anni. Una delle mete preferite per gli aperitivi è sempre stata la Casa di Napoleone. Infatti il ​​mio matrimonio si è tenuto al Museo della Farmacia proprio accanto alla Casa Napoleone. Abbiamo avuto persone che sono accorse per portarci le Pimm's Cup durante il ricevimento, quindi hanno sicuramente un posto speciale nel mio cuore! —Sierra Kirk-Luebke, comproprietario, Cliff's PDX, Portland, Ore.

“La primavera in Mississippi è breve e improvvisa, quindi è come accendere un interruttore della luce da spento a acceso, ma poi in qualche modo l'interruttore si rompe sulla posizione di accensione e poi arriva l'umidità e il calore intensi, altrimenti noti come estate. Dato che è così breve, tratto la primavera quasi come una vacanza, quindi questo significa pantaloncini, sandali, camicie hawaiane e bevande tiki. Molte bevande tiki. Il mio punto di riferimento è facile che ha le sue radici allo Shepheard Hotel al Cairo, nel lontano periodo della seconda guerra mondiale. The Suffering Bastard, creato da Joe Scialom, richiede brandy e gin, ma in genere ho più bourbon in giro, quindi la ricetta che uso è: 1 oncia di bourbon, 1 oncia di gin, 1/2 oncia di succo di lime, 1/4 di oncia semplice sciroppo, 4 gocce di bitter Angostura, e poi condito con un bel ginger ale, come quello di Boylan. Per fare: Agitare tutto tranne il ginger ale in uno shaker con ghiaccio. Quindi filtrare in un bicchiere Collins, aggiungere ghiaccio, guarnire con ginger ale e guarnire con un rametto di menta.“ —Derek Baker, Barista, Snackbar, Oxford, Miss.

“Un classico Bee's Knees è il progetto perfetto per un cocktail primaverile. Lo sciroppo di miele è un ottimo sfondo per pedalare con ingredienti stagionali (miele infuso di fragole e rabarbaro, chiunque?), e sostituire lo spirito di base, il gin, con rum o whisky è un modo piuttosto semplice per ravvivarlo. Ora, nelle fredde giornate primaverili, non c'è niente come una tequila reposado (adoro Teremana per questo) con ibisco, miele e limone, le note di vaniglia e caramello sono abbastanza piacevoli, ma l'ibisco e gli agrumi suggeriscono i giorni più caldi a venire. Infine, quando arrivi uno di quei caldi giorni prendisole, un gin dalla forza marina nella versione classica è il modo perfetto per festeggiare la stagione! —Resa Mueller, barista, ricerca e sviluppo, Philadelphia

“Come amante di tutto ciò che è vegetale, mescolato e alcolico, il nuovo Martini primaverile di Stuart Jensen di Brass Tacks, il mio bar preferito a Denver, mi ha davvero lasciato senza fiato. È come un Martini 50/50 amplificato con sherry manzanilla, vino alle erbe e liquore di sedano rapa. Non ne ho mai abbastanza. Si chiama Rock, Salt & Nails e presenta: 1 1/2 oncia di Botanist Gin, 3/4 oncia di sherry Manzanilla e Absentroux, 1/2 oncia di liquore di radice di sedano Apologue, un pizzico di soluzione salina e due gocce di Strongwater amari floreali. Mescolare tutti gli ingredienti con ghiaccio e filtrare in una coppetta Martini. Guarnire con un twist di limone.” —Alex Jump, capo barman, Death & Co., Denver

“Tom Collins! È il cocktail preferito del mio partner e io sono dipendente dall'acqua frizzante, quindi abbiamo quasi sempre gin e soda in giro. Li preferisce così com'è, ma a volte aggiungo un pizzico di angostura bitter o assenzio al mio per rendere le cose un po' piccanti. O se mi sento pigro, anche il gin e la soda con una spruzzata di agrumi fanno bene il trucco. È un modello che consente di armeggiare facilmente, a seconda del tuo umore. La primavera e il gin vanno di pari passo per quanto mi riguarda. Ecco come prepariamo Tom Collins’ al bar: 2 once di gin - preferibilmente London Dry ma anche Old Tom è fantastico - e 3/4 once di succo di limone e sciroppo semplice. Aggiungere gli ingredienti in uno shaker con ghiaccio e agitare brevemente ma con decisione. Filtrare due volte in un bicchiere Collins freddo e aggiungere 2 once di soda. Riempi di ghiaccio. Guarnire con un twist di ciliegia e arancia.” —Carlo Caroscio, Bar Manager, Backbar, Somerville, Mass.

“The Horse’s Neck è una cosa bella per la sua semplicità, ma come tutte le cose semplici è facile rovinare se gli ingredienti non sono selezionati con saggezza e la bevanda è eseguita con noncuranza. Nato alla fine del XIX secolo e spesso dimenticato, questo drink è essenzialmente un Highball di base il cui nome si riferisce alla lunga striscia riccia di scorza di limone che si attorciglia tra ghiaccio e bicchiere. In teoria, richiede semplicemente bourbon o brandy e ginger ale con bitter, il che senza dubbio è un cocktail primaverile rinfrescante. Ma impiegare alcune di quelle cure di cui sopra con alcune modifiche può renderlo ancora più appropriato per la stagione. Vale a dire, dividere la sua base con parti uguali di brandy e bourbon per dare più complessità, sostituendo una birra allo zenzero speziata per la birra allo zenzero spesso troppo dolce per renderla sia un ottimo rinfrescante per i giorni più caldi sia un sorso più confortante durante la stagione più fredda volte." —Guiseppe Santochirico, capo barman, Halftone Spirits, Brooklyn

“Tendo a desiderare qualsiasi cosa scintillante durante la primavera. Pertanto, la bevanda mista che mi ritrovo a godermi di più in questa stagione è un classico Tom Collins fatto con Absolut Mango Vodka al posto del gin. Puoi anche sostituire facilmente la vodka al mango con qualsiasi altro gusto che preferisci. Questa bevanda mi è stata presentata da uno dei miei rispettati mentori, Andrew Willett, che mi ha insegnato a mantenere una mente aperta e mi ha aiutato a capire che esiste un posto per la vodka aromatizzata. La mia ricetta preferita è: 2 once di Absolut Mango Vodka, un'oncia di succo di limone e 3/4 di oncia di sciroppo semplice. Shakerare con ghiaccio, filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio e guarnire con circa 2 once di soda. —Harry Chin, capo barista, MW Restaurant, Honolulu

“Il mio battente da giardino primaverile preferito si chiama Sangria di Esteban. È ispirato da un artista di enorme talento di nome Esteban Ramon Perez, che sta per esplodere per il suo lavoro con il mezzo dei tessuti. Una rinfrescante sangria rosé provenzale a base di tequila bianca, liquore pamplemousse e succo di pompelmo rosa appena spremuto. La sangria è un pugno, quindi uso un oleo-saccharum di pompelmo rosa come arma segreta in modo che gli agrumi scoppino davvero. Gli strati di sapore rinfrescante scorrono senza sforzo come le onde di tessuto o pelle nei suoi pezzi. Artisticamente parlando, i due mezzi sono intrecciati poiché c'è più profondità nei prodotti finali di quanto sembri.” —Roger Gross, Bar Curator, Sherkaan, New Haven, Connecticut.

Se sei un appassionato di cocktail e negli ultimi 10 anni hai passato un po' di tempo dentro e fuori dai bei locali di Detroit, allora probabilmente avrai sentito parlare o ti sarà piaciuto uno Skeleton Key. Direi che questo cocktail è un classico moderno, ma regionale specifico per Detroit. È stato creato dal barista locale Brian Vollmer tra il 2008 e il 2010 mentre lavorava al Roast, una steakhouse di Michael Symon nel centro della città. Sono stato assunto in un bar nell'autunno del 2011 e ho immediatamente preso confidenza con questa bevanda che avrei continuato a fare migliaia di questi durante il mio mandato lì. Le mie specifiche sono diverse dall'originale, che include bourbon, birra allo zenzero Fever Tree, liquore ai fiori di sambuco, succo di limone e bitter Angostura. Invece della birra allo zenzero, mi affido allo sciroppo di zenzero e al Topo Chico. E io uso una porzione leggermente più piccola di liquore ai fiori di sambuco. Aggiungere 1 1/2 once di bourbon, 1/2 oncia sia di sciroppo di zenzero che di liquore ai fiori di sambuco e 3/4 oncia di succo di limone in uno shaker con alcuni cubetti di ghiaccio e agitare bene. Filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio, aggiungere il Topo Chico e completare con il bitter. Senza dubbio, la Skeleton Key è una bevanda che racconta la storia della transizione. Abbraccia i sapori invernali come cannella, chiodi di garofano e zenzero - e, naturalmente, whisky - e li ravviva con ingredienti primaverili come succo di limone e liquore floreale. L'aspetto e l'aroma iniziali della bevanda catturano le vestigia di un inverno sbiadito, ma il sapore accende il palato con una nota fresca, floreale, frizzante e rinfrescante, dando vita alla bevanda e completando il passaggio delle stagioni. Attinge anche dalle fondamenta di un Kentucky Mule, che è un cocktail che mi piace sempre durante l'inizio della primavera.” —Drew Pompa, Direttore delle bevande, Takoi, Detroit

“Chiamami basic, ma adoro un buon spritz all'ombra, con quella fresca brezza primaverile che colpisce ad ogni sorso. Un bel liquore, spumante e soda è così semplice ma così decadente e rinfrescante. L'Aperol spritz è quello famoso, e io preferisco uno spritz Campari. Ma uno spritz St-Germain ha attirato la mia attenzione negli ultimi due anni. Quella combinazione di fiori di sambuco e spumante è la dolcezza della terra che tutti meritiamo. Avrò volentieri le budella (vedi cosa ho fatto lì?) dopo averne schiacciati tre o quattro. —Teddy Martinez, barista, Mezcalero LBC, Long Beach, California.

“È la stagione della siesta per me non appena il tempo si riscalda. Il classico moderno di Katie Stipe di Flatiron Lounge è deliziosamente luminoso e adoro il tocco di amaro. Per il mio servizio personale, adoro metterlo su ghiaccio tritato e aggiungere un pizzico di sale. Costruirò 1/2 oncia di lime, succo di pompelmo, sciroppo semplice e Campari e 1 1/2 once di tequila bianca (credo che l'originale sia alto e abbia 2 once di tequila). Dare un veloce shake con del ghiaccio tritato, servire in un bicchiere rock pieno di ghiaccio tritato e guarnire con una fetta di pompelmo.” —Meaghan Dorman, Bar Director, Raines Law Room e Dear Irving, New York


Abbiamo chiesto a 14 baristi: qual è il miglior cocktail primaverile?

Con l'arrivo della primavera, le cose iniziano ad agitarsi: la brillante fioritura di tulipani e narcisi l'atmosfera festosa dei mercati contadini, l'esposizione della pelle nuda agli elementi. Un certo tipo di progresso può essere avvertito con il ritorno del clima più caldo. Eleva lo spirito, risvegliando una fiduciosa speranza che iberna tutto l'inverno.

La primavera accoglie anche una serie di bevande rinfrescanti affidabili che esprimono la vivacità della stagione. Hanno un gusto più leggero e brillante e sfruttano al meglio gli ingredienti freschi, cercando di catturare e celebrare i sapori del momento. (La primavera ha la sua giusta dose di giornate fredde, tuttavia, e quindi alcune creazioni saranno più robuste e calde, incorporando componenti prevalenti nei cocktail invernali.)

Per assicurarci di assorbire in modo appropriato durante la stagione, ci siamo rivolti agli esperti e abbiamo chiesto a 14 baristi in tutto il paese di mettere in luce i loro drink stagionali preferiti che dicono "La primavera è qui!"

Tutto ciò che puoi ordinare online per rifornire il tuo bar di casa per il lungo raggio

Dalle versioni fantasiose dello spritz ai classici cocktail tiki come il Mai Tai, ecco cosa hanno scelto gli esperti. Bevi!

I migliori cocktail primaverili consigliati dai baristi:

  • Fiero Spritz
  • Mai Tai
  • Bambù
  • Coppa di Pimm
  • Bastardo sofferente
  • Ginocchia d'ape
  • Roccia, sale e unghie
  • Tom Collins
  • Il collo del cavallo
  • Mango Collins
  • La sangria di Esteban
  • Passe-partout
  • St-Germain Spritz
  • Siesta

Continua a leggere per i dettagli su tutte le bevande consigliate!

“Il mio attuale drink primaverile preferito è sicuramente lo spritz. Adoro essere in grado di sorseggiare molte di queste bevande rinfrescanti e a basso contenuto alcolico mentre il tempo si riscalda e possiamo finalmente passare un po' di tempo fuori. Questo cocktail è così dinamico che puoi prepararlo con molti ingredienti diversi.Il classico spritz Aperol è un'opzione meravigliosa, ma mi piace anche essere creativo, sostituendolo in diversi aperitivi e spumanti. Il mio attuale frantoio da giardino preferito è Martini & Rossi Fiero con una spruzzata di succo di arancia rossa e un po' di Mionetto Prosecco. L'aggiunta all'elenco dei vantaggi di questa bevanda è che è facile da montare nel bicchiere. Porta gli ingredienti fuori in tavola e mescola a tuo piacimento: non c'è bisogno di tornare dentro per fare un altro giro! —Miranda Breedlove, Direttore nazionale dei bar, Hyatt Lifestyle, Chicago

“Quando arriva la primavera ogni anno, mi ritrovo estremamente desideroso di allontanarmi dal freddo e dall'oscurità dell'inverno. Cerco un cocktail che, nella mia mente, sembri far ripartire il caldo e mi aiuti a navigare verso la primavera con un occhio ai programmi per l'estate. Un Mai Tai ben fatto è uno dei cocktail più trasportanti che conosca. Quando ne assaggio uno per la prima volta ogni anno, so che sto andando verso giornate più soleggiate. Le complessità di quel rum sour forte, rinfrescante e ricco di noci (probabilmente masticando anche del buon ghiaccio di ghiaia) incarnano la primavera in un bicchiere per me. Probabilmente è il mio modo preferito per seguire il mio primo taglio del prato dell'anno.“ —Mattias Hagglund, proprietario e barista, The Jasper, Richmond, Va.

“Uno dei miei cocktail primaverili preferiti è il Bamboo. È stato creato nel 1890 da un barista di nome Louis Eppinger. Era un tedesco che lavorava al Royal Hotel in Giappone. È una combinazione molto semplice di vermouth e sherry, insieme a amari. Le opportunità di variazione sono quasi infinite a causa dei diversi stili e tipi di sherry e vermouth che si possono utilizzare. Uno sherry nocciolato oloroso o amontillado funziona per me nei mesi più freddi. Ma con il caldo, preferisco uno sherry più secco come un fino o un manzanilla. La salinità tonificante che dà l'interruttore rende un cocktail molto fresco che ha ancora grande profondità e sfumature. L'altra metà del cocktail è vermouth. Io uso il Dolin dry ma lo integro anche con un po' di vermouth blanc. La dolcezza che questo aggiunge è sottile ma efficace. Completa il drink e lo fa sentire più pieno. Dà un po' di tensione drammatica. Il primo Bamboo che ho provato è stato realizzato per me dalla fantastica Abigail Gullo al Beagle, un meraviglioso bar che si trovava nell'East Village. È stato subito colpito! Mi piacerebbe metterli in lotti nelle belle giornate e passeggiare nel nostro vecchio quartiere — Red Hook a Brooklyn — con mia moglie e i miei amici, sorseggiandoli dalle tazze di caffè. —Evan Bulchoz, proprietario, Brix & Rye, Greenport, N.Y.

“Una delle mie bevande preferite ogni volta che il clima diventa più caldo è una Pimm's Cup. Sono un fan degli spiriti amari e terrosi, e le note erbacee di Pimm's creano un cocktail rinfrescante e delizioso a basso contenuto di alcol. Sono cresciuto appena fuori New Orleans e prima di trasferirmi a Portland, ho vissuto in città per 16 anni. Una delle mete preferite per gli aperitivi è sempre stata la Casa di Napoleone. Infatti il ​​mio matrimonio si è tenuto al Museo della Farmacia proprio accanto alla Casa Napoleone. Abbiamo avuto persone che sono accorse per portarci le Pimm's Cup durante il ricevimento, quindi hanno sicuramente un posto speciale nel mio cuore! —Sierra Kirk-Luebke, comproprietario, Cliff's PDX, Portland, Ore.

“La primavera in Mississippi è breve e improvvisa, quindi è come accendere un interruttore della luce da spento a acceso, ma poi in qualche modo l'interruttore si rompe sulla posizione di accensione e poi arriva l'umidità e il calore intensi, altrimenti noti come estate. Dato che è così breve, tratto la primavera quasi come una vacanza, quindi questo significa pantaloncini, sandali, camicie hawaiane e bevande tiki. Molte bevande tiki. Il mio punto di riferimento è facile che ha le sue radici allo Shepheard Hotel al Cairo, nel lontano periodo della seconda guerra mondiale. The Suffering Bastard, creato da Joe Scialom, richiede brandy e gin, ma in genere ho più bourbon in giro, quindi la ricetta che uso è: 1 oncia di bourbon, 1 oncia di gin, 1/2 oncia di succo di lime, 1/4 di oncia semplice sciroppo, 4 gocce di bitter Angostura, e poi condito con un bel ginger ale, come quello di Boylan. Per fare: Agitare tutto tranne il ginger ale in uno shaker con ghiaccio. Quindi filtrare in un bicchiere Collins, aggiungere ghiaccio, guarnire con ginger ale e guarnire con un rametto di menta.“ —Derek Baker, Barista, Snackbar, Oxford, Miss.

“Un classico Bee's Knees è il progetto perfetto per un cocktail primaverile. Lo sciroppo di miele è un ottimo sfondo per pedalare con ingredienti stagionali (miele infuso di fragole e rabarbaro, chiunque?), e sostituire lo spirito di base, il gin, con rum o whisky è un modo piuttosto semplice per ravvivarlo. Ora, nelle fredde giornate primaverili, non c'è niente come una tequila reposado (adoro Teremana per questo) con ibisco, miele e limone, le note di vaniglia e caramello sono abbastanza piacevoli, ma l'ibisco e gli agrumi suggeriscono i giorni più caldi a venire. Infine, quando arrivi uno di quei caldi giorni prendisole, un gin dalla forza marina nella versione classica è il modo perfetto per festeggiare la stagione! —Resa Mueller, barista, ricerca e sviluppo, Philadelphia

“Come amante di tutto ciò che è vegetale, mescolato e alcolico, il nuovo Martini primaverile di Stuart Jensen di Brass Tacks, il mio bar preferito a Denver, mi ha davvero lasciato senza fiato. È come un Martini 50/50 amplificato con sherry manzanilla, vino alle erbe e liquore di sedano rapa. Non ne ho mai abbastanza. Si chiama Rock, Salt & Nails e presenta: 1 1/2 oncia di Botanist Gin, 3/4 oncia di sherry Manzanilla e Absentroux, 1/2 oncia di liquore di radice di sedano Apologue, un pizzico di soluzione salina e due gocce di Strongwater amari floreali. Mescolare tutti gli ingredienti con ghiaccio e filtrare in una coppetta Martini. Guarnire con un twist di limone.” —Alex Jump, capo barman, Death & Co., Denver

“Tom Collins! È il cocktail preferito del mio partner e io sono dipendente dall'acqua frizzante, quindi abbiamo quasi sempre gin e soda in giro. Li preferisce così com'è, ma a volte aggiungo un pizzico di angostura bitter o assenzio al mio per rendere le cose un po' piccanti. O se mi sento pigro, anche il gin e la soda con una spruzzata di agrumi fanno bene il trucco. È un modello che consente di armeggiare facilmente, a seconda del tuo umore. La primavera e il gin vanno di pari passo per quanto mi riguarda. Ecco come prepariamo Tom Collins’ al bar: 2 once di gin - preferibilmente London Dry ma anche Old Tom è fantastico - e 3/4 once di succo di limone e sciroppo semplice. Aggiungere gli ingredienti in uno shaker con ghiaccio e agitare brevemente ma con decisione. Filtrare due volte in un bicchiere Collins freddo e aggiungere 2 once di soda. Riempi di ghiaccio. Guarnire con un twist di ciliegia e arancia.” —Carlo Caroscio, Bar Manager, Backbar, Somerville, Mass.

“The Horse’s Neck è una cosa bella per la sua semplicità, ma come tutte le cose semplici è facile rovinare se gli ingredienti non sono selezionati con saggezza e la bevanda è eseguita con noncuranza. Nato alla fine del XIX secolo e spesso dimenticato, questo drink è essenzialmente un Highball di base il cui nome si riferisce alla lunga striscia riccia di scorza di limone che si attorciglia tra ghiaccio e bicchiere. In teoria, richiede semplicemente bourbon o brandy e ginger ale con bitter, il che senza dubbio è un cocktail primaverile rinfrescante. Ma impiegare alcune di quelle cure di cui sopra con alcune modifiche può renderlo ancora più appropriato per la stagione. Vale a dire, dividere la sua base con parti uguali di brandy e bourbon per dare più complessità, sostituendo una birra allo zenzero speziata per la birra allo zenzero spesso troppo dolce per renderla sia un ottimo rinfrescante per i giorni più caldi sia un sorso più confortante durante la stagione più fredda volte." —Guiseppe Santochirico, capo barman, Halftone Spirits, Brooklyn

“Tendo a desiderare qualsiasi cosa scintillante durante la primavera. Pertanto, la bevanda mista che mi ritrovo a godermi di più in questa stagione è un classico Tom Collins fatto con Absolut Mango Vodka al posto del gin. Puoi anche sostituire facilmente la vodka al mango con qualsiasi altro gusto che preferisci. Questa bevanda mi è stata presentata da uno dei miei rispettati mentori, Andrew Willett, che mi ha insegnato a mantenere una mente aperta e mi ha aiutato a capire che esiste un posto per la vodka aromatizzata. La mia ricetta preferita è: 2 once di Absolut Mango Vodka, un'oncia di succo di limone e 3/4 di oncia di sciroppo semplice. Shakerare con ghiaccio, filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio e guarnire con circa 2 once di soda. —Harry Chin, capo barista, MW Restaurant, Honolulu

“Il mio battente da giardino primaverile preferito si chiama Sangria di Esteban. È ispirato da un artista di enorme talento di nome Esteban Ramon Perez, che sta per esplodere per il suo lavoro con il mezzo dei tessuti. Una rinfrescante sangria rosé provenzale a base di tequila bianca, liquore pamplemousse e succo di pompelmo rosa appena spremuto. La sangria è un pugno, quindi uso un oleo-saccharum di pompelmo rosa come arma segreta in modo che gli agrumi scoppino davvero. Gli strati di sapore rinfrescante scorrono senza sforzo come le onde di tessuto o pelle nei suoi pezzi. Artisticamente parlando, i due mezzi sono intrecciati poiché c'è più profondità nei prodotti finali di quanto sembri.” —Roger Gross, Bar Curator, Sherkaan, New Haven, Connecticut.

Se sei un appassionato di cocktail e negli ultimi 10 anni hai passato un po' di tempo dentro e fuori dai bei locali di Detroit, allora probabilmente avrai sentito parlare o ti sarà piaciuto uno Skeleton Key. Direi che questo cocktail è un classico moderno, ma regionale specifico per Detroit. È stato creato dal barista locale Brian Vollmer tra il 2008 e il 2010 mentre lavorava al Roast, una steakhouse di Michael Symon nel centro della città. Sono stato assunto in un bar nell'autunno del 2011 e ho immediatamente preso confidenza con questa bevanda che avrei continuato a fare migliaia di questi durante il mio mandato lì. Le mie specifiche sono diverse dall'originale, che include bourbon, birra allo zenzero Fever Tree, liquore ai fiori di sambuco, succo di limone e bitter Angostura. Invece della birra allo zenzero, mi affido allo sciroppo di zenzero e al Topo Chico. E io uso una porzione leggermente più piccola di liquore ai fiori di sambuco. Aggiungere 1 1/2 once di bourbon, 1/2 oncia sia di sciroppo di zenzero che di liquore ai fiori di sambuco e 3/4 oncia di succo di limone in uno shaker con alcuni cubetti di ghiaccio e agitare bene. Filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio, aggiungere il Topo Chico e completare con il bitter. Senza dubbio, la Skeleton Key è una bevanda che racconta la storia della transizione. Abbraccia i sapori invernali come cannella, chiodi di garofano e zenzero - e, naturalmente, whisky - e li ravviva con ingredienti primaverili come succo di limone e liquore floreale. L'aspetto e l'aroma iniziali della bevanda catturano le vestigia di un inverno sbiadito, ma il sapore accende il palato con una nota fresca, floreale, frizzante e rinfrescante, dando vita alla bevanda e completando il passaggio delle stagioni. Attinge anche dalle fondamenta di un Kentucky Mule, che è un cocktail che mi piace sempre durante l'inizio della primavera.” —Drew Pompa, Direttore delle bevande, Takoi, Detroit

“Chiamami basic, ma adoro un buon spritz all'ombra, con quella fresca brezza primaverile che colpisce ad ogni sorso. Un bel liquore, spumante e soda è così semplice ma così decadente e rinfrescante. L'Aperol spritz è quello famoso, e io preferisco uno spritz Campari. Ma uno spritz St-Germain ha attirato la mia attenzione negli ultimi due anni. Quella combinazione di fiori di sambuco e spumante è la dolcezza della terra che tutti meritiamo. Avrò volentieri le budella (vedi cosa ho fatto lì?) dopo averne schiacciati tre o quattro. —Teddy Martinez, barista, Mezcalero LBC, Long Beach, California.

“È la stagione della siesta per me non appena il tempo si riscalda. Il classico moderno di Katie Stipe di Flatiron Lounge è deliziosamente luminoso e adoro il tocco di amaro. Per il mio servizio personale, adoro metterlo su ghiaccio tritato e aggiungere un pizzico di sale. Costruirò 1/2 oncia di lime, succo di pompelmo, sciroppo semplice e Campari e 1 1/2 once di tequila bianca (credo che l'originale sia alto e abbia 2 once di tequila). Dare un veloce shake con del ghiaccio tritato, servire in un bicchiere rock pieno di ghiaccio tritato e guarnire con una fetta di pompelmo.” —Meaghan Dorman, Bar Director, Raines Law Room e Dear Irving, New York


Abbiamo chiesto a 14 baristi: qual è il miglior cocktail primaverile?

Con l'arrivo della primavera, le cose iniziano ad agitarsi: la brillante fioritura di tulipani e narcisi l'atmosfera festosa dei mercati contadini, l'esposizione della pelle nuda agli elementi. Un certo tipo di progresso può essere avvertito con il ritorno del clima più caldo. Eleva lo spirito, risvegliando una fiduciosa speranza che iberna tutto l'inverno.

La primavera accoglie anche una serie di bevande rinfrescanti affidabili che esprimono la vivacità della stagione. Hanno un gusto più leggero e brillante e sfruttano al meglio gli ingredienti freschi, cercando di catturare e celebrare i sapori del momento. (La primavera ha la sua giusta dose di giornate fredde, tuttavia, e quindi alcune creazioni saranno più robuste e calde, incorporando componenti prevalenti nei cocktail invernali.)

Per assicurarci di assorbire in modo appropriato durante la stagione, ci siamo rivolti agli esperti e abbiamo chiesto a 14 baristi in tutto il paese di mettere in luce i loro drink stagionali preferiti che dicono "La primavera è qui!"

Tutto ciò che puoi ordinare online per rifornire il tuo bar di casa per il lungo raggio

Dalle versioni fantasiose dello spritz ai classici cocktail tiki come il Mai Tai, ecco cosa hanno scelto gli esperti. Bevi!

I migliori cocktail primaverili consigliati dai baristi:

  • Fiero Spritz
  • Mai Tai
  • Bambù
  • Coppa di Pimm
  • Bastardo sofferente
  • Ginocchia d'ape
  • Roccia, sale e unghie
  • Tom Collins
  • Il collo del cavallo
  • Mango Collins
  • La sangria di Esteban
  • Passe-partout
  • St-Germain Spritz
  • Siesta

Continua a leggere per i dettagli su tutte le bevande consigliate!

“Il mio attuale drink primaverile preferito è sicuramente lo spritz. Adoro essere in grado di sorseggiare molte di queste bevande rinfrescanti e a basso contenuto alcolico mentre il tempo si riscalda e possiamo finalmente passare un po' di tempo fuori. Questo cocktail è così dinamico che puoi prepararlo con molti ingredienti diversi. Il classico spritz Aperol è un'opzione meravigliosa, ma mi piace anche essere creativo, sostituendolo in diversi aperitivi e spumanti. Il mio attuale frantoio da giardino preferito è Martini & Rossi Fiero con una spruzzata di succo di arancia rossa e un po' di Mionetto Prosecco. L'aggiunta all'elenco dei vantaggi di questa bevanda è che è facile da montare nel bicchiere. Porta gli ingredienti fuori in tavola e mescola a tuo piacimento: non c'è bisogno di tornare dentro per fare un altro giro! —Miranda Breedlove, Direttore nazionale dei bar, Hyatt Lifestyle, Chicago

“Quando arriva la primavera ogni anno, mi ritrovo estremamente desideroso di allontanarmi dal freddo e dall'oscurità dell'inverno. Cerco un cocktail che, nella mia mente, sembri far ripartire il caldo e mi aiuti a navigare verso la primavera con un occhio ai programmi per l'estate. Un Mai Tai ben fatto è uno dei cocktail più trasportanti che conosca. Quando ne assaggio uno per la prima volta ogni anno, so che sto andando verso giornate più soleggiate. Le complessità di quel rum sour forte, rinfrescante e ricco di noci (probabilmente masticando anche del buon ghiaccio di ghiaia) incarnano la primavera in un bicchiere per me. Probabilmente è il mio modo preferito per seguire il mio primo taglio del prato dell'anno.“ —Mattias Hagglund, proprietario e barista, The Jasper, Richmond, Va.

“Uno dei miei cocktail primaverili preferiti è il Bamboo. È stato creato nel 1890 da un barista di nome Louis Eppinger. Era un tedesco che lavorava al Royal Hotel in Giappone. È una combinazione molto semplice di vermouth e sherry, insieme a amari. Le opportunità di variazione sono quasi infinite a causa dei diversi stili e tipi di sherry e vermouth che si possono utilizzare. Uno sherry nocciolato oloroso o amontillado funziona per me nei mesi più freddi. Ma con il caldo, preferisco uno sherry più secco come un fino o un manzanilla. La salinità tonificante che dà l'interruttore rende un cocktail molto fresco che ha ancora grande profondità e sfumature. L'altra metà del cocktail è vermouth. Io uso il Dolin dry ma lo integro anche con un po' di vermouth blanc. La dolcezza che questo aggiunge è sottile ma efficace. Completa il drink e lo fa sentire più pieno. Dà un po' di tensione drammatica. Il primo Bamboo che ho provato è stato realizzato per me dalla fantastica Abigail Gullo al Beagle, un meraviglioso bar che si trovava nell'East Village. È stato subito colpito! Mi piacerebbe metterli in lotti nelle belle giornate e passeggiare nel nostro vecchio quartiere — Red Hook a Brooklyn — con mia moglie e i miei amici, sorseggiandoli dalle tazze di caffè. —Evan Bulchoz, proprietario, Brix & Rye, Greenport, N.Y.

“Una delle mie bevande preferite ogni volta che il clima diventa più caldo è una Pimm's Cup. Sono un fan degli spiriti amari e terrosi, e le note erbacee di Pimm's creano un cocktail rinfrescante e delizioso a basso contenuto di alcol. Sono cresciuto appena fuori New Orleans e prima di trasferirmi a Portland, ho vissuto in città per 16 anni. Una delle mete preferite per gli aperitivi è sempre stata la Casa di Napoleone. Infatti il ​​mio matrimonio si è tenuto al Museo della Farmacia proprio accanto alla Casa Napoleone. Abbiamo avuto persone che sono accorse per portarci le Pimm's Cup durante il ricevimento, quindi hanno sicuramente un posto speciale nel mio cuore! —Sierra Kirk-Luebke, comproprietario, Cliff's PDX, Portland, Ore.

“La primavera in Mississippi è breve e improvvisa, quindi è come accendere un interruttore della luce da spento a acceso, ma poi in qualche modo l'interruttore si rompe sulla posizione di accensione e poi arriva l'umidità e il calore intensi, altrimenti noti come estate. Dato che è così breve, tratto la primavera quasi come una vacanza, quindi questo significa pantaloncini, sandali, camicie hawaiane e bevande tiki. Molte bevande tiki. Il mio punto di riferimento è facile che ha le sue radici allo Shepheard Hotel al Cairo, nel lontano periodo della seconda guerra mondiale. The Suffering Bastard, creato da Joe Scialom, richiede brandy e gin, ma in genere ho più bourbon in giro, quindi la ricetta che uso è: 1 oncia di bourbon, 1 oncia di gin, 1/2 oncia di succo di lime, 1/4 di oncia semplice sciroppo, 4 gocce di bitter Angostura, e poi condito con un bel ginger ale, come quello di Boylan. Per fare: Agitare tutto tranne il ginger ale in uno shaker con ghiaccio. Quindi filtrare in un bicchiere Collins, aggiungere ghiaccio, guarnire con ginger ale e guarnire con un rametto di menta.“ —Derek Baker, Barista, Snackbar, Oxford, Miss.

“Un classico Bee's Knees è il progetto perfetto per un cocktail primaverile.Lo sciroppo di miele è un ottimo sfondo per pedalare con ingredienti stagionali (miele infuso di fragole e rabarbaro, chiunque?), e sostituire lo spirito di base, il gin, con rum o whisky è un modo piuttosto semplice per ravvivarlo. Ora, nelle fredde giornate primaverili, non c'è niente come una tequila reposado (adoro Teremana per questo) con ibisco, miele e limone, le note di vaniglia e caramello sono abbastanza piacevoli, ma l'ibisco e gli agrumi suggeriscono i giorni più caldi a venire. Infine, quando arrivi uno di quei caldi giorni prendisole, un gin dalla forza marina nella versione classica è il modo perfetto per festeggiare la stagione! —Resa Mueller, barista, ricerca e sviluppo, Philadelphia

“Come amante di tutto ciò che è vegetale, mescolato e alcolico, il nuovo Martini primaverile di Stuart Jensen di Brass Tacks, il mio bar preferito a Denver, mi ha davvero lasciato senza fiato. È come un Martini 50/50 amplificato con sherry manzanilla, vino alle erbe e liquore di sedano rapa. Non ne ho mai abbastanza. Si chiama Rock, Salt & Nails e presenta: 1 1/2 oncia di Botanist Gin, 3/4 oncia di sherry Manzanilla e Absentroux, 1/2 oncia di liquore di radice di sedano Apologue, un pizzico di soluzione salina e due gocce di Strongwater amari floreali. Mescolare tutti gli ingredienti con ghiaccio e filtrare in una coppetta Martini. Guarnire con un twist di limone.” —Alex Jump, capo barman, Death & Co., Denver

“Tom Collins! È il cocktail preferito del mio partner e io sono dipendente dall'acqua frizzante, quindi abbiamo quasi sempre gin e soda in giro. Li preferisce così com'è, ma a volte aggiungo un pizzico di angostura bitter o assenzio al mio per rendere le cose un po' piccanti. O se mi sento pigro, anche il gin e la soda con una spruzzata di agrumi fanno bene il trucco. È un modello che consente di armeggiare facilmente, a seconda del tuo umore. La primavera e il gin vanno di pari passo per quanto mi riguarda. Ecco come prepariamo Tom Collins’ al bar: 2 once di gin - preferibilmente London Dry ma anche Old Tom è fantastico - e 3/4 once di succo di limone e sciroppo semplice. Aggiungere gli ingredienti in uno shaker con ghiaccio e agitare brevemente ma con decisione. Filtrare due volte in un bicchiere Collins freddo e aggiungere 2 once di soda. Riempi di ghiaccio. Guarnire con un twist di ciliegia e arancia.” —Carlo Caroscio, Bar Manager, Backbar, Somerville, Mass.

“The Horse’s Neck è una cosa bella per la sua semplicità, ma come tutte le cose semplici è facile rovinare se gli ingredienti non sono selezionati con saggezza e la bevanda è eseguita con noncuranza. Nato alla fine del XIX secolo e spesso dimenticato, questo drink è essenzialmente un Highball di base il cui nome si riferisce alla lunga striscia riccia di scorza di limone che si attorciglia tra ghiaccio e bicchiere. In teoria, richiede semplicemente bourbon o brandy e ginger ale con bitter, il che senza dubbio è un cocktail primaverile rinfrescante. Ma impiegare alcune di quelle cure di cui sopra con alcune modifiche può renderlo ancora più appropriato per la stagione. Vale a dire, dividere la sua base con parti uguali di brandy e bourbon per dare più complessità, sostituendo una birra allo zenzero speziata per la birra allo zenzero spesso troppo dolce per renderla sia un ottimo rinfrescante per i giorni più caldi sia un sorso più confortante durante la stagione più fredda volte." —Guiseppe Santochirico, capo barman, Halftone Spirits, Brooklyn

“Tendo a desiderare qualsiasi cosa scintillante durante la primavera. Pertanto, la bevanda mista che mi ritrovo a godermi di più in questa stagione è un classico Tom Collins fatto con Absolut Mango Vodka al posto del gin. Puoi anche sostituire facilmente la vodka al mango con qualsiasi altro gusto che preferisci. Questa bevanda mi è stata presentata da uno dei miei rispettati mentori, Andrew Willett, che mi ha insegnato a mantenere una mente aperta e mi ha aiutato a capire che esiste un posto per la vodka aromatizzata. La mia ricetta preferita è: 2 once di Absolut Mango Vodka, un'oncia di succo di limone e 3/4 di oncia di sciroppo semplice. Shakerare con ghiaccio, filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio e guarnire con circa 2 once di soda. —Harry Chin, capo barista, MW Restaurant, Honolulu

“Il mio battente da giardino primaverile preferito si chiama Sangria di Esteban. È ispirato da un artista di enorme talento di nome Esteban Ramon Perez, che sta per esplodere per il suo lavoro con il mezzo dei tessuti. Una rinfrescante sangria rosé provenzale a base di tequila bianca, liquore pamplemousse e succo di pompelmo rosa appena spremuto. La sangria è un pugno, quindi uso un oleo-saccharum di pompelmo rosa come arma segreta in modo che gli agrumi scoppino davvero. Gli strati di sapore rinfrescante scorrono senza sforzo come le onde di tessuto o pelle nei suoi pezzi. Artisticamente parlando, i due mezzi sono intrecciati poiché c'è più profondità nei prodotti finali di quanto sembri.” —Roger Gross, Bar Curator, Sherkaan, New Haven, Connecticut.

Se sei un appassionato di cocktail e negli ultimi 10 anni hai passato un po' di tempo dentro e fuori dai bei locali di Detroit, allora probabilmente avrai sentito parlare o ti sarà piaciuto uno Skeleton Key. Direi che questo cocktail è un classico moderno, ma regionale specifico per Detroit. È stato creato dal barista locale Brian Vollmer tra il 2008 e il 2010 mentre lavorava al Roast, una steakhouse di Michael Symon nel centro della città. Sono stato assunto in un bar nell'autunno del 2011 e ho immediatamente preso confidenza con questa bevanda che avrei continuato a fare migliaia di questi durante il mio mandato lì. Le mie specifiche sono diverse dall'originale, che include bourbon, birra allo zenzero Fever Tree, liquore ai fiori di sambuco, succo di limone e bitter Angostura. Invece della birra allo zenzero, mi affido allo sciroppo di zenzero e al Topo Chico. E io uso una porzione leggermente più piccola di liquore ai fiori di sambuco. Aggiungere 1 1/2 once di bourbon, 1/2 oncia sia di sciroppo di zenzero che di liquore ai fiori di sambuco e 3/4 oncia di succo di limone in uno shaker con alcuni cubetti di ghiaccio e agitare bene. Filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio, aggiungere il Topo Chico e completare con il bitter. Senza dubbio, la Skeleton Key è una bevanda che racconta la storia della transizione. Abbraccia i sapori invernali come cannella, chiodi di garofano e zenzero - e, naturalmente, whisky - e li ravviva con ingredienti primaverili come succo di limone e liquore floreale. L'aspetto e l'aroma iniziali della bevanda catturano le vestigia di un inverno sbiadito, ma il sapore accende il palato con una nota fresca, floreale, frizzante e rinfrescante, dando vita alla bevanda e completando il passaggio delle stagioni. Attinge anche dalle fondamenta di un Kentucky Mule, che è un cocktail che mi piace sempre durante l'inizio della primavera.” —Drew Pompa, Direttore delle bevande, Takoi, Detroit

“Chiamami basic, ma adoro un buon spritz all'ombra, con quella fresca brezza primaverile che colpisce ad ogni sorso. Un bel liquore, spumante e soda è così semplice ma così decadente e rinfrescante. L'Aperol spritz è quello famoso, e io preferisco uno spritz Campari. Ma uno spritz St-Germain ha attirato la mia attenzione negli ultimi due anni. Quella combinazione di fiori di sambuco e spumante è la dolcezza della terra che tutti meritiamo. Avrò volentieri le budella (vedi cosa ho fatto lì?) dopo averne schiacciati tre o quattro. —Teddy Martinez, barista, Mezcalero LBC, Long Beach, California.

“È la stagione della siesta per me non appena il tempo si riscalda. Il classico moderno di Katie Stipe di Flatiron Lounge è deliziosamente luminoso e adoro il tocco di amaro. Per il mio servizio personale, adoro metterlo su ghiaccio tritato e aggiungere un pizzico di sale. Costruirò 1/2 oncia di lime, succo di pompelmo, sciroppo semplice e Campari e 1 1/2 once di tequila bianca (credo che l'originale sia alto e abbia 2 once di tequila). Dare un veloce shake con del ghiaccio tritato, servire in un bicchiere rock pieno di ghiaccio tritato e guarnire con una fetta di pompelmo.” —Meaghan Dorman, Bar Director, Raines Law Room e Dear Irving, New York


Abbiamo chiesto a 14 baristi: qual è il miglior cocktail primaverile?

Con l'arrivo della primavera, le cose iniziano ad agitarsi: la brillante fioritura di tulipani e narcisi l'atmosfera festosa dei mercati contadini, l'esposizione della pelle nuda agli elementi. Un certo tipo di progresso può essere avvertito con il ritorno del clima più caldo. Eleva lo spirito, risvegliando una fiduciosa speranza che iberna tutto l'inverno.

La primavera accoglie anche una serie di bevande rinfrescanti affidabili che esprimono la vivacità della stagione. Hanno un gusto più leggero e brillante e sfruttano al meglio gli ingredienti freschi, cercando di catturare e celebrare i sapori del momento. (La primavera ha la sua giusta dose di giornate fredde, tuttavia, e quindi alcune creazioni saranno più robuste e calde, incorporando componenti prevalenti nei cocktail invernali.)

Per assicurarci di assorbire in modo appropriato durante la stagione, ci siamo rivolti agli esperti e abbiamo chiesto a 14 baristi in tutto il paese di mettere in luce i loro drink stagionali preferiti che dicono "La primavera è qui!"

Tutto ciò che puoi ordinare online per rifornire il tuo bar di casa per il lungo raggio

Dalle versioni fantasiose dello spritz ai classici cocktail tiki come il Mai Tai, ecco cosa hanno scelto gli esperti. Bevi!

I migliori cocktail primaverili consigliati dai baristi:

  • Fiero Spritz
  • Mai Tai
  • Bambù
  • Coppa di Pimm
  • Bastardo sofferente
  • Ginocchia d'ape
  • Roccia, sale e unghie
  • Tom Collins
  • Il collo del cavallo
  • Mango Collins
  • La sangria di Esteban
  • Passe-partout
  • St-Germain Spritz
  • Siesta

Continua a leggere per i dettagli su tutte le bevande consigliate!

“Il mio attuale drink primaverile preferito è sicuramente lo spritz. Adoro essere in grado di sorseggiare molte di queste bevande rinfrescanti e a basso contenuto alcolico mentre il tempo si riscalda e possiamo finalmente passare un po' di tempo fuori. Questo cocktail è così dinamico che puoi prepararlo con molti ingredienti diversi. Il classico spritz Aperol è un'opzione meravigliosa, ma mi piace anche essere creativo, sostituendolo in diversi aperitivi e spumanti. Il mio attuale frantoio da giardino preferito è Martini & Rossi Fiero con una spruzzata di succo di arancia rossa e un po' di Mionetto Prosecco. L'aggiunta all'elenco dei vantaggi di questa bevanda è che è facile da montare nel bicchiere. Porta gli ingredienti fuori in tavola e mescola a tuo piacimento: non c'è bisogno di tornare dentro per fare un altro giro! —Miranda Breedlove, Direttore nazionale dei bar, Hyatt Lifestyle, Chicago

“Quando arriva la primavera ogni anno, mi ritrovo estremamente desideroso di allontanarmi dal freddo e dall'oscurità dell'inverno. Cerco un cocktail che, nella mia mente, sembri far ripartire il caldo e mi aiuti a navigare verso la primavera con un occhio ai programmi per l'estate. Un Mai Tai ben fatto è uno dei cocktail più trasportanti che conosca. Quando ne assaggio uno per la prima volta ogni anno, so che sto andando verso giornate più soleggiate. Le complessità di quel rum sour forte, rinfrescante e ricco di noci (probabilmente masticando anche del buon ghiaccio di ghiaia) incarnano la primavera in un bicchiere per me. Probabilmente è il mio modo preferito per seguire il mio primo taglio del prato dell'anno.“ —Mattias Hagglund, proprietario e barista, The Jasper, Richmond, Va.

“Uno dei miei cocktail primaverili preferiti è il Bamboo. È stato creato nel 1890 da un barista di nome Louis Eppinger. Era un tedesco che lavorava al Royal Hotel in Giappone. È una combinazione molto semplice di vermouth e sherry, insieme a amari. Le opportunità di variazione sono quasi infinite a causa dei diversi stili e tipi di sherry e vermouth che si possono utilizzare. Uno sherry nocciolato oloroso o amontillado funziona per me nei mesi più freddi. Ma con il caldo, preferisco uno sherry più secco come un fino o un manzanilla. La salinità tonificante che dà l'interruttore rende un cocktail molto fresco che ha ancora grande profondità e sfumature. L'altra metà del cocktail è vermouth. Io uso il Dolin dry ma lo integro anche con un po' di vermouth blanc. La dolcezza che questo aggiunge è sottile ma efficace. Completa il drink e lo fa sentire più pieno. Dà un po' di tensione drammatica. Il primo Bamboo che ho provato è stato realizzato per me dalla fantastica Abigail Gullo al Beagle, un meraviglioso bar che si trovava nell'East Village. È stato subito colpito! Mi piacerebbe metterli in lotti nelle belle giornate e passeggiare nel nostro vecchio quartiere — Red Hook a Brooklyn — con mia moglie e i miei amici, sorseggiandoli dalle tazze di caffè. —Evan Bulchoz, proprietario, Brix & Rye, Greenport, N.Y.

“Una delle mie bevande preferite ogni volta che il clima diventa più caldo è una Pimm's Cup. Sono un fan degli spiriti amari e terrosi, e le note erbacee di Pimm's creano un cocktail rinfrescante e delizioso a basso contenuto di alcol. Sono cresciuto appena fuori New Orleans e prima di trasferirmi a Portland, ho vissuto in città per 16 anni. Una delle mete preferite per gli aperitivi è sempre stata la Casa di Napoleone. Infatti il ​​mio matrimonio si è tenuto al Museo della Farmacia proprio accanto alla Casa Napoleone. Abbiamo avuto persone che sono accorse per portarci le Pimm's Cup durante il ricevimento, quindi hanno sicuramente un posto speciale nel mio cuore! —Sierra Kirk-Luebke, comproprietario, Cliff's PDX, Portland, Ore.

“La primavera in Mississippi è breve e improvvisa, quindi è come accendere un interruttore della luce da spento a acceso, ma poi in qualche modo l'interruttore si rompe sulla posizione di accensione e poi arriva l'umidità e il calore intensi, altrimenti noti come estate. Dato che è così breve, tratto la primavera quasi come una vacanza, quindi questo significa pantaloncini, sandali, camicie hawaiane e bevande tiki. Molte bevande tiki. Il mio punto di riferimento è facile che ha le sue radici allo Shepheard Hotel al Cairo, nel lontano periodo della seconda guerra mondiale. The Suffering Bastard, creato da Joe Scialom, richiede brandy e gin, ma in genere ho più bourbon in giro, quindi la ricetta che uso è: 1 oncia di bourbon, 1 oncia di gin, 1/2 oncia di succo di lime, 1/4 di oncia semplice sciroppo, 4 gocce di bitter Angostura, e poi condito con un bel ginger ale, come quello di Boylan. Per fare: Agitare tutto tranne il ginger ale in uno shaker con ghiaccio. Quindi filtrare in un bicchiere Collins, aggiungere ghiaccio, guarnire con ginger ale e guarnire con un rametto di menta.“ —Derek Baker, Barista, Snackbar, Oxford, Miss.

“Un classico Bee's Knees è il progetto perfetto per un cocktail primaverile. Lo sciroppo di miele è un ottimo sfondo per pedalare con ingredienti stagionali (miele infuso di fragole e rabarbaro, chiunque?), e sostituire lo spirito di base, il gin, con rum o whisky è un modo piuttosto semplice per ravvivarlo. Ora, nelle fredde giornate primaverili, non c'è niente come una tequila reposado (adoro Teremana per questo) con ibisco, miele e limone, le note di vaniglia e caramello sono abbastanza piacevoli, ma l'ibisco e gli agrumi suggeriscono i giorni più caldi a venire. Infine, quando arrivi uno di quei caldi giorni prendisole, un gin dalla forza marina nella versione classica è il modo perfetto per festeggiare la stagione! —Resa Mueller, barista, ricerca e sviluppo, Philadelphia

“Come amante di tutto ciò che è vegetale, mescolato e alcolico, il nuovo Martini primaverile di Stuart Jensen di Brass Tacks, il mio bar preferito a Denver, mi ha davvero lasciato senza fiato. È come un Martini 50/50 amplificato con sherry manzanilla, vino alle erbe e liquore di sedano rapa. Non ne ho mai abbastanza. Si chiama Rock, Salt & Nails e presenta: 1 1/2 oncia di Botanist Gin, 3/4 oncia di sherry Manzanilla e Absentroux, 1/2 oncia di liquore di radice di sedano Apologue, un pizzico di soluzione salina e due gocce di Strongwater amari floreali. Mescolare tutti gli ingredienti con ghiaccio e filtrare in una coppetta Martini. Guarnire con un twist di limone.” —Alex Jump, capo barman, Death & Co., Denver

“Tom Collins! È il cocktail preferito del mio partner e io sono dipendente dall'acqua frizzante, quindi abbiamo quasi sempre gin e soda in giro. Li preferisce così com'è, ma a volte aggiungo un pizzico di angostura bitter o assenzio al mio per rendere le cose un po' piccanti. O se mi sento pigro, anche il gin e la soda con una spruzzata di agrumi fanno bene il trucco. È un modello che consente di armeggiare facilmente, a seconda del tuo umore. La primavera e il gin vanno di pari passo per quanto mi riguarda. Ecco come prepariamo Tom Collins’ al bar: 2 once di gin - preferibilmente London Dry ma anche Old Tom è fantastico - e 3/4 once di succo di limone e sciroppo semplice. Aggiungere gli ingredienti in uno shaker con ghiaccio e agitare brevemente ma con decisione. Filtrare due volte in un bicchiere Collins freddo e aggiungere 2 once di soda. Riempi di ghiaccio. Guarnire con un twist di ciliegia e arancia.” —Carlo Caroscio, Bar Manager, Backbar, Somerville, Mass.

“The Horse’s Neck è una cosa bella per la sua semplicità, ma come tutte le cose semplici è facile rovinare se gli ingredienti non sono selezionati con saggezza e la bevanda è eseguita con noncuranza. Nato alla fine del XIX secolo e spesso dimenticato, questo drink è essenzialmente un Highball di base il cui nome si riferisce alla lunga striscia riccia di scorza di limone che si attorciglia tra ghiaccio e bicchiere. In teoria, richiede semplicemente bourbon o brandy e ginger ale con bitter, il che senza dubbio è un cocktail primaverile rinfrescante. Ma impiegare alcune di quelle cure di cui sopra con alcune modifiche può renderlo ancora più appropriato per la stagione. Vale a dire, dividere la sua base con parti uguali di brandy e bourbon per dare più complessità, sostituendo una birra allo zenzero speziata per la birra allo zenzero spesso troppo dolce per renderla sia un ottimo rinfrescante per i giorni più caldi sia un sorso più confortante durante la stagione più fredda volte." —Guiseppe Santochirico, capo barman, Halftone Spirits, Brooklyn

“Tendo a desiderare qualsiasi cosa scintillante durante la primavera. Pertanto, la bevanda mista che mi ritrovo a godermi di più in questa stagione è un classico Tom Collins fatto con Absolut Mango Vodka al posto del gin. Puoi anche sostituire facilmente la vodka al mango con qualsiasi altro gusto che preferisci. Questa bevanda mi è stata presentata da uno dei miei rispettati mentori, Andrew Willett, che mi ha insegnato a mantenere una mente aperta e mi ha aiutato a capire che esiste un posto per la vodka aromatizzata. La mia ricetta preferita è: 2 once di Absolut Mango Vodka, un'oncia di succo di limone e 3/4 di oncia di sciroppo semplice. Shakerare con ghiaccio, filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio e guarnire con circa 2 once di soda. —Harry Chin, capo barista, MW Restaurant, Honolulu

“Il mio battente da giardino primaverile preferito si chiama Sangria di Esteban. È ispirato da un artista di enorme talento di nome Esteban Ramon Perez, che sta per esplodere per il suo lavoro con il mezzo dei tessuti. Una rinfrescante sangria rosé provenzale a base di tequila bianca, liquore pamplemousse e succo di pompelmo rosa appena spremuto. La sangria è un pugno, quindi uso un oleo-saccharum di pompelmo rosa come arma segreta in modo che gli agrumi scoppino davvero.Gli strati di sapore rinfrescante scorrono senza sforzo come le onde di tessuto o pelle nei suoi pezzi. Artisticamente parlando, i due mezzi sono intrecciati poiché c'è più profondità nei prodotti finali di quanto sembri.” —Roger Gross, Bar Curator, Sherkaan, New Haven, Connecticut.

Se sei un appassionato di cocktail e negli ultimi 10 anni hai passato un po' di tempo dentro e fuori dai bei locali di Detroit, allora probabilmente avrai sentito parlare o ti sarà piaciuto uno Skeleton Key. Direi che questo cocktail è un classico moderno, ma regionale specifico per Detroit. È stato creato dal barista locale Brian Vollmer tra il 2008 e il 2010 mentre lavorava al Roast, una steakhouse di Michael Symon nel centro della città. Sono stato assunto in un bar nell'autunno del 2011 e ho immediatamente preso confidenza con questa bevanda che avrei continuato a fare migliaia di questi durante il mio mandato lì. Le mie specifiche sono diverse dall'originale, che include bourbon, birra allo zenzero Fever Tree, liquore ai fiori di sambuco, succo di limone e bitter Angostura. Invece della birra allo zenzero, mi affido allo sciroppo di zenzero e al Topo Chico. E io uso una porzione leggermente più piccola di liquore ai fiori di sambuco. Aggiungere 1 1/2 once di bourbon, 1/2 oncia sia di sciroppo di zenzero che di liquore ai fiori di sambuco e 3/4 oncia di succo di limone in uno shaker con alcuni cubetti di ghiaccio e agitare bene. Filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio, aggiungere il Topo Chico e completare con il bitter. Senza dubbio, la Skeleton Key è una bevanda che racconta la storia della transizione. Abbraccia i sapori invernali come cannella, chiodi di garofano e zenzero - e, naturalmente, whisky - e li ravviva con ingredienti primaverili come succo di limone e liquore floreale. L'aspetto e l'aroma iniziali della bevanda catturano le vestigia di un inverno sbiadito, ma il sapore accende il palato con una nota fresca, floreale, frizzante e rinfrescante, dando vita alla bevanda e completando il passaggio delle stagioni. Attinge anche dalle fondamenta di un Kentucky Mule, che è un cocktail che mi piace sempre durante l'inizio della primavera.” —Drew Pompa, Direttore delle bevande, Takoi, Detroit

“Chiamami basic, ma adoro un buon spritz all'ombra, con quella fresca brezza primaverile che colpisce ad ogni sorso. Un bel liquore, spumante e soda è così semplice ma così decadente e rinfrescante. L'Aperol spritz è quello famoso, e io preferisco uno spritz Campari. Ma uno spritz St-Germain ha attirato la mia attenzione negli ultimi due anni. Quella combinazione di fiori di sambuco e spumante è la dolcezza della terra che tutti meritiamo. Avrò volentieri le budella (vedi cosa ho fatto lì?) dopo averne schiacciati tre o quattro. —Teddy Martinez, barista, Mezcalero LBC, Long Beach, California.

“È la stagione della siesta per me non appena il tempo si riscalda. Il classico moderno di Katie Stipe di Flatiron Lounge è deliziosamente luminoso e adoro il tocco di amaro. Per il mio servizio personale, adoro metterlo su ghiaccio tritato e aggiungere un pizzico di sale. Costruirò 1/2 oncia di lime, succo di pompelmo, sciroppo semplice e Campari e 1 1/2 once di tequila bianca (credo che l'originale sia alto e abbia 2 once di tequila). Dare un veloce shake con del ghiaccio tritato, servire in un bicchiere rock pieno di ghiaccio tritato e guarnire con una fetta di pompelmo.” —Meaghan Dorman, Bar Director, Raines Law Room e Dear Irving, New York


Abbiamo chiesto a 14 baristi: qual è il miglior cocktail primaverile?

Con l'arrivo della primavera, le cose iniziano ad agitarsi: la brillante fioritura di tulipani e narcisi l'atmosfera festosa dei mercati contadini, l'esposizione della pelle nuda agli elementi. Un certo tipo di progresso può essere avvertito con il ritorno del clima più caldo. Eleva lo spirito, risvegliando una fiduciosa speranza che iberna tutto l'inverno.

La primavera accoglie anche una serie di bevande rinfrescanti affidabili che esprimono la vivacità della stagione. Hanno un gusto più leggero e brillante e sfruttano al meglio gli ingredienti freschi, cercando di catturare e celebrare i sapori del momento. (La primavera ha la sua giusta dose di giornate fredde, tuttavia, e quindi alcune creazioni saranno più robuste e calde, incorporando componenti prevalenti nei cocktail invernali.)

Per assicurarci di assorbire in modo appropriato durante la stagione, ci siamo rivolti agli esperti e abbiamo chiesto a 14 baristi in tutto il paese di mettere in luce i loro drink stagionali preferiti che dicono "La primavera è qui!"

Tutto ciò che puoi ordinare online per rifornire il tuo bar di casa per il lungo raggio

Dalle versioni fantasiose dello spritz ai classici cocktail tiki come il Mai Tai, ecco cosa hanno scelto gli esperti. Bevi!

I migliori cocktail primaverili consigliati dai baristi:

  • Fiero Spritz
  • Mai Tai
  • Bambù
  • Coppa di Pimm
  • Bastardo sofferente
  • Ginocchia d'ape
  • Roccia, sale e unghie
  • Tom Collins
  • Il collo del cavallo
  • Mango Collins
  • La sangria di Esteban
  • Passe-partout
  • St-Germain Spritz
  • Siesta

Continua a leggere per i dettagli su tutte le bevande consigliate!

“Il mio attuale drink primaverile preferito è sicuramente lo spritz. Adoro essere in grado di sorseggiare molte di queste bevande rinfrescanti e a basso contenuto alcolico mentre il tempo si riscalda e possiamo finalmente passare un po' di tempo fuori. Questo cocktail è così dinamico che puoi prepararlo con molti ingredienti diversi. Il classico spritz Aperol è un'opzione meravigliosa, ma mi piace anche essere creativo, sostituendolo in diversi aperitivi e spumanti. Il mio attuale frantoio da giardino preferito è Martini & Rossi Fiero con una spruzzata di succo di arancia rossa e un po' di Mionetto Prosecco. L'aggiunta all'elenco dei vantaggi di questa bevanda è che è facile da montare nel bicchiere. Porta gli ingredienti fuori in tavola e mescola a tuo piacimento: non c'è bisogno di tornare dentro per fare un altro giro! —Miranda Breedlove, Direttore nazionale dei bar, Hyatt Lifestyle, Chicago

“Quando arriva la primavera ogni anno, mi ritrovo estremamente desideroso di allontanarmi dal freddo e dall'oscurità dell'inverno. Cerco un cocktail che, nella mia mente, sembri far ripartire il caldo e mi aiuti a navigare verso la primavera con un occhio ai programmi per l'estate. Un Mai Tai ben fatto è uno dei cocktail più trasportanti che conosca. Quando ne assaggio uno per la prima volta ogni anno, so che sto andando verso giornate più soleggiate. Le complessità di quel rum sour forte, rinfrescante e ricco di noci (probabilmente masticando anche del buon ghiaccio di ghiaia) incarnano la primavera in un bicchiere per me. Probabilmente è il mio modo preferito per seguire il mio primo taglio del prato dell'anno.“ —Mattias Hagglund, proprietario e barista, The Jasper, Richmond, Va.

“Uno dei miei cocktail primaverili preferiti è il Bamboo. È stato creato nel 1890 da un barista di nome Louis Eppinger. Era un tedesco che lavorava al Royal Hotel in Giappone. È una combinazione molto semplice di vermouth e sherry, insieme a amari. Le opportunità di variazione sono quasi infinite a causa dei diversi stili e tipi di sherry e vermouth che si possono utilizzare. Uno sherry nocciolato oloroso o amontillado funziona per me nei mesi più freddi. Ma con il caldo, preferisco uno sherry più secco come un fino o un manzanilla. La salinità tonificante che dà l'interruttore rende un cocktail molto fresco che ha ancora grande profondità e sfumature. L'altra metà del cocktail è vermouth. Io uso il Dolin dry ma lo integro anche con un po' di vermouth blanc. La dolcezza che questo aggiunge è sottile ma efficace. Completa il drink e lo fa sentire più pieno. Dà un po' di tensione drammatica. Il primo Bamboo che ho provato è stato realizzato per me dalla fantastica Abigail Gullo al Beagle, un meraviglioso bar che si trovava nell'East Village. È stato subito colpito! Mi piacerebbe metterli in lotti nelle belle giornate e passeggiare nel nostro vecchio quartiere — Red Hook a Brooklyn — con mia moglie e i miei amici, sorseggiandoli dalle tazze di caffè. —Evan Bulchoz, proprietario, Brix & Rye, Greenport, N.Y.

“Una delle mie bevande preferite ogni volta che il clima diventa più caldo è una Pimm's Cup. Sono un fan degli spiriti amari e terrosi, e le note erbacee di Pimm's creano un cocktail rinfrescante e delizioso a basso contenuto di alcol. Sono cresciuto appena fuori New Orleans e prima di trasferirmi a Portland, ho vissuto in città per 16 anni. Una delle mete preferite per gli aperitivi è sempre stata la Casa di Napoleone. Infatti il ​​mio matrimonio si è tenuto al Museo della Farmacia proprio accanto alla Casa Napoleone. Abbiamo avuto persone che sono accorse per portarci le Pimm's Cup durante il ricevimento, quindi hanno sicuramente un posto speciale nel mio cuore! —Sierra Kirk-Luebke, comproprietario, Cliff's PDX, Portland, Ore.

“La primavera in Mississippi è breve e improvvisa, quindi è come accendere un interruttore della luce da spento a acceso, ma poi in qualche modo l'interruttore si rompe sulla posizione di accensione e poi arriva l'umidità e il calore intensi, altrimenti noti come estate. Dato che è così breve, tratto la primavera quasi come una vacanza, quindi questo significa pantaloncini, sandali, camicie hawaiane e bevande tiki. Molte bevande tiki. Il mio punto di riferimento è facile che ha le sue radici allo Shepheard Hotel al Cairo, nel lontano periodo della seconda guerra mondiale. The Suffering Bastard, creato da Joe Scialom, richiede brandy e gin, ma in genere ho più bourbon in giro, quindi la ricetta che uso è: 1 oncia di bourbon, 1 oncia di gin, 1/2 oncia di succo di lime, 1/4 di oncia semplice sciroppo, 4 gocce di bitter Angostura, e poi condito con un bel ginger ale, come quello di Boylan. Per fare: Agitare tutto tranne il ginger ale in uno shaker con ghiaccio. Quindi filtrare in un bicchiere Collins, aggiungere ghiaccio, guarnire con ginger ale e guarnire con un rametto di menta.“ —Derek Baker, Barista, Snackbar, Oxford, Miss.

“Un classico Bee's Knees è il progetto perfetto per un cocktail primaverile. Lo sciroppo di miele è un ottimo sfondo per pedalare con ingredienti stagionali (miele infuso di fragole e rabarbaro, chiunque?), e sostituire lo spirito di base, il gin, con rum o whisky è un modo piuttosto semplice per ravvivarlo. Ora, nelle fredde giornate primaverili, non c'è niente come una tequila reposado (adoro Teremana per questo) con ibisco, miele e limone, le note di vaniglia e caramello sono abbastanza piacevoli, ma l'ibisco e gli agrumi suggeriscono i giorni più caldi a venire. Infine, quando arrivi uno di quei caldi giorni prendisole, un gin dalla forza marina nella versione classica è il modo perfetto per festeggiare la stagione! —Resa Mueller, barista, ricerca e sviluppo, Philadelphia

“Come amante di tutto ciò che è vegetale, mescolato e alcolico, il nuovo Martini primaverile di Stuart Jensen di Brass Tacks, il mio bar preferito a Denver, mi ha davvero lasciato senza fiato. È come un Martini 50/50 amplificato con sherry manzanilla, vino alle erbe e liquore di sedano rapa. Non ne ho mai abbastanza. Si chiama Rock, Salt & Nails e presenta: 1 1/2 oncia di Botanist Gin, 3/4 oncia di sherry Manzanilla e Absentroux, 1/2 oncia di liquore di radice di sedano Apologue, un pizzico di soluzione salina e due gocce di Strongwater amari floreali. Mescolare tutti gli ingredienti con ghiaccio e filtrare in una coppetta Martini. Guarnire con un twist di limone.” —Alex Jump, capo barman, Death & Co., Denver

“Tom Collins! È il cocktail preferito del mio partner e io sono dipendente dall'acqua frizzante, quindi abbiamo quasi sempre gin e soda in giro. Li preferisce così com'è, ma a volte aggiungo un pizzico di angostura bitter o assenzio al mio per rendere le cose un po' piccanti. O se mi sento pigro, anche il gin e la soda con una spruzzata di agrumi fanno bene il trucco. È un modello che consente di armeggiare facilmente, a seconda del tuo umore. La primavera e il gin vanno di pari passo per quanto mi riguarda. Ecco come prepariamo Tom Collins’ al bar: 2 once di gin - preferibilmente London Dry ma anche Old Tom è fantastico - e 3/4 once di succo di limone e sciroppo semplice. Aggiungere gli ingredienti in uno shaker con ghiaccio e agitare brevemente ma con decisione. Filtrare due volte in un bicchiere Collins freddo e aggiungere 2 once di soda. Riempi di ghiaccio. Guarnire con un twist di ciliegia e arancia.” —Carlo Caroscio, Bar Manager, Backbar, Somerville, Mass.

“The Horse’s Neck è una cosa bella per la sua semplicità, ma come tutte le cose semplici è facile rovinare se gli ingredienti non sono selezionati con saggezza e la bevanda è eseguita con noncuranza. Nato alla fine del XIX secolo e spesso dimenticato, questo drink è essenzialmente un Highball di base il cui nome si riferisce alla lunga striscia riccia di scorza di limone che si attorciglia tra ghiaccio e bicchiere. In teoria, richiede semplicemente bourbon o brandy e ginger ale con bitter, il che senza dubbio è un cocktail primaverile rinfrescante. Ma impiegare alcune di quelle cure di cui sopra con alcune modifiche può renderlo ancora più appropriato per la stagione. Vale a dire, dividere la sua base con parti uguali di brandy e bourbon per dare più complessità, sostituendo una birra allo zenzero speziata per la birra allo zenzero spesso troppo dolce per renderla sia un ottimo rinfrescante per i giorni più caldi sia un sorso più confortante durante la stagione più fredda volte." —Guiseppe Santochirico, capo barman, Halftone Spirits, Brooklyn

“Tendo a desiderare qualsiasi cosa scintillante durante la primavera. Pertanto, la bevanda mista che mi ritrovo a godermi di più in questa stagione è un classico Tom Collins fatto con Absolut Mango Vodka al posto del gin. Puoi anche sostituire facilmente la vodka al mango con qualsiasi altro gusto che preferisci. Questa bevanda mi è stata presentata da uno dei miei rispettati mentori, Andrew Willett, che mi ha insegnato a mantenere una mente aperta e mi ha aiutato a capire che esiste un posto per la vodka aromatizzata. La mia ricetta preferita è: 2 once di Absolut Mango Vodka, un'oncia di succo di limone e 3/4 di oncia di sciroppo semplice. Shakerare con ghiaccio, filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio e guarnire con circa 2 once di soda. —Harry Chin, capo barista, MW Restaurant, Honolulu

“Il mio battente da giardino primaverile preferito si chiama Sangria di Esteban. È ispirato da un artista di enorme talento di nome Esteban Ramon Perez, che sta per esplodere per il suo lavoro con il mezzo dei tessuti. Una rinfrescante sangria rosé provenzale a base di tequila bianca, liquore pamplemousse e succo di pompelmo rosa appena spremuto. La sangria è un pugno, quindi uso un oleo-saccharum di pompelmo rosa come arma segreta in modo che gli agrumi scoppino davvero. Gli strati di sapore rinfrescante scorrono senza sforzo come le onde di tessuto o pelle nei suoi pezzi. Artisticamente parlando, i due mezzi sono intrecciati poiché c'è più profondità nei prodotti finali di quanto sembri.” —Roger Gross, Bar Curator, Sherkaan, New Haven, Connecticut.

Se sei un appassionato di cocktail e negli ultimi 10 anni hai passato un po' di tempo dentro e fuori dai bei locali di Detroit, allora probabilmente avrai sentito parlare o ti sarà piaciuto uno Skeleton Key. Direi che questo cocktail è un classico moderno, ma regionale specifico per Detroit. È stato creato dal barista locale Brian Vollmer tra il 2008 e il 2010 mentre lavorava al Roast, una steakhouse di Michael Symon nel centro della città. Sono stato assunto in un bar nell'autunno del 2011 e ho immediatamente preso confidenza con questa bevanda che avrei continuato a fare migliaia di questi durante il mio mandato lì. Le mie specifiche sono diverse dall'originale, che include bourbon, birra allo zenzero Fever Tree, liquore ai fiori di sambuco, succo di limone e bitter Angostura. Invece della birra allo zenzero, mi affido allo sciroppo di zenzero e al Topo Chico. E io uso una porzione leggermente più piccola di liquore ai fiori di sambuco. Aggiungere 1 1/2 once di bourbon, 1/2 oncia sia di sciroppo di zenzero che di liquore ai fiori di sambuco e 3/4 oncia di succo di limone in uno shaker con alcuni cubetti di ghiaccio e agitare bene. Filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio, aggiungere il Topo Chico e completare con il bitter. Senza dubbio, la Skeleton Key è una bevanda che racconta la storia della transizione. Abbraccia i sapori invernali come cannella, chiodi di garofano e zenzero - e, naturalmente, whisky - e li ravviva con ingredienti primaverili come succo di limone e liquore floreale. L'aspetto e l'aroma iniziali della bevanda catturano le vestigia di un inverno sbiadito, ma il sapore accende il palato con una nota fresca, floreale, frizzante e rinfrescante, dando vita alla bevanda e completando il passaggio delle stagioni. Attinge anche dalle fondamenta di un Kentucky Mule, che è un cocktail che mi piace sempre durante l'inizio della primavera.” —Drew Pompa, Direttore delle bevande, Takoi, Detroit

“Chiamami basic, ma adoro un buon spritz all'ombra, con quella fresca brezza primaverile che colpisce ad ogni sorso. Un bel liquore, spumante e soda è così semplice ma così decadente e rinfrescante. L'Aperol spritz è quello famoso, e io preferisco uno spritz Campari. Ma uno spritz St-Germain ha attirato la mia attenzione negli ultimi due anni. Quella combinazione di fiori di sambuco e spumante è la dolcezza della terra che tutti meritiamo. Avrò volentieri le budella (vedi cosa ho fatto lì?) dopo averne schiacciati tre o quattro. —Teddy Martinez, barista, Mezcalero LBC, Long Beach, California.

“È la stagione della siesta per me non appena il tempo si riscalda. Il classico moderno di Katie Stipe di Flatiron Lounge è deliziosamente luminoso e adoro il tocco di amaro. Per il mio servizio personale, adoro metterlo su ghiaccio tritato e aggiungere un pizzico di sale. Costruirò 1/2 oncia di lime, succo di pompelmo, sciroppo semplice e Campari e 1 1/2 once di tequila bianca (credo che l'originale sia alto e abbia 2 once di tequila). Dare un veloce shake con del ghiaccio tritato, servire in un bicchiere rock pieno di ghiaccio tritato e guarnire con una fetta di pompelmo.” —Meaghan Dorman, Bar Director, Raines Law Room e Dear Irving, New York


Abbiamo chiesto a 14 baristi: qual è il miglior cocktail primaverile?

Con l'arrivo della primavera, le cose iniziano ad agitarsi: la brillante fioritura di tulipani e narcisi l'atmosfera festosa dei mercati contadini, l'esposizione della pelle nuda agli elementi. Un certo tipo di progresso può essere avvertito con il ritorno del clima più caldo. Eleva lo spirito, risvegliando una fiduciosa speranza che iberna tutto l'inverno.

La primavera accoglie anche una serie di bevande rinfrescanti affidabili che esprimono la vivacità della stagione. Hanno un gusto più leggero e brillante e sfruttano al meglio gli ingredienti freschi, cercando di catturare e celebrare i sapori del momento. (La primavera ha la sua giusta dose di giornate fredde, tuttavia, e quindi alcune creazioni saranno più robuste e calde, incorporando componenti prevalenti nei cocktail invernali.)

Per assicurarci di assorbire in modo appropriato durante la stagione, ci siamo rivolti agli esperti e abbiamo chiesto a 14 baristi in tutto il paese di mettere in luce i loro drink stagionali preferiti che dicono "La primavera è qui!"

Tutto ciò che puoi ordinare online per rifornire il tuo bar di casa per il lungo raggio

Dalle versioni fantasiose dello spritz ai classici cocktail tiki come il Mai Tai, ecco cosa hanno scelto gli esperti. Bevi!

I migliori cocktail primaverili consigliati dai baristi:

  • Fiero Spritz
  • Mai Tai
  • Bambù
  • Coppa di Pimm
  • Bastardo sofferente
  • Ginocchia d'ape
  • Roccia, sale e unghie
  • Tom Collins
  • Il collo del cavallo
  • Mango Collins
  • La sangria di Esteban
  • Passe-partout
  • St-Germain Spritz
  • Siesta

Continua a leggere per i dettagli su tutte le bevande consigliate!

“Il mio attuale drink primaverile preferito è sicuramente lo spritz. Adoro essere in grado di sorseggiare molte di queste bevande rinfrescanti e a basso contenuto alcolico mentre il tempo si riscalda e possiamo finalmente passare un po' di tempo fuori. Questo cocktail è così dinamico che puoi prepararlo con molti ingredienti diversi. Il classico spritz Aperol è un'opzione meravigliosa, ma mi piace anche essere creativo, sostituendolo in diversi aperitivi e spumanti. Il mio attuale frantoio da giardino preferito è Martini & Rossi Fiero con una spruzzata di succo di arancia rossa e un po' di Mionetto Prosecco. L'aggiunta all'elenco dei vantaggi di questa bevanda è che è facile da montare nel bicchiere. Porta gli ingredienti fuori in tavola e mescola a tuo piacimento: non c'è bisogno di tornare dentro per fare un altro giro! —Miranda Breedlove, Direttore nazionale dei bar, Hyatt Lifestyle, Chicago

“Quando arriva la primavera ogni anno, mi ritrovo estremamente desideroso di allontanarmi dal freddo e dall'oscurità dell'inverno. Cerco un cocktail che, nella mia mente, sembri far ripartire il caldo e mi aiuti a navigare verso la primavera con un occhio ai programmi per l'estate. Un Mai Tai ben fatto è uno dei cocktail più trasportanti che conosca. Quando ne assaggio uno per la prima volta ogni anno, so che sto andando verso giornate più soleggiate. Le complessità di quel rum sour forte, rinfrescante e ricco di noci (probabilmente masticando anche del buon ghiaccio di ghiaia) incarnano la primavera in un bicchiere per me. Probabilmente è il mio modo preferito per seguire il mio primo taglio del prato dell'anno.“ —Mattias Hagglund, proprietario e barista, The Jasper, Richmond, Va.

“Uno dei miei cocktail primaverili preferiti è il Bamboo. È stato creato nel 1890 da un barista di nome Louis Eppinger. Era un tedesco che lavorava al Royal Hotel in Giappone. È una combinazione molto semplice di vermouth e sherry, insieme a amari. Le opportunità di variazione sono quasi infinite a causa dei diversi stili e tipi di sherry e vermouth che si possono utilizzare. Uno sherry nocciolato oloroso o amontillado funziona per me nei mesi più freddi. Ma con il caldo, preferisco uno sherry più secco come un fino o un manzanilla. La salinità tonificante che dà l'interruttore rende un cocktail molto fresco che ha ancora grande profondità e sfumature. L'altra metà del cocktail è vermouth. Io uso il Dolin dry ma lo integro anche con un po' di vermouth blanc. La dolcezza che questo aggiunge è sottile ma efficace. Completa il drink e lo fa sentire più pieno. Dà un po' di tensione drammatica. Il primo Bamboo che ho provato è stato realizzato per me dalla fantastica Abigail Gullo al Beagle, un meraviglioso bar che si trovava nell'East Village. È stato subito colpito! Mi piacerebbe metterli in lotti nelle belle giornate e passeggiare nel nostro vecchio quartiere — Red Hook a Brooklyn — con mia moglie e i miei amici, sorseggiandoli dalle tazze di caffè. —Evan Bulchoz, proprietario, Brix & Rye, Greenport, N.Y.

“Una delle mie bevande preferite ogni volta che il clima diventa più caldo è una Pimm's Cup. Sono un fan degli spiriti amari e terrosi, e le note erbacee di Pimm's creano un cocktail rinfrescante e delizioso a basso contenuto di alcol. Sono cresciuto appena fuori New Orleans e prima di trasferirmi a Portland, ho vissuto in città per 16 anni. Una delle mete preferite per gli aperitivi è sempre stata la Casa di Napoleone. Infatti il ​​mio matrimonio si è tenuto al Museo della Farmacia proprio accanto alla Casa Napoleone. Abbiamo avuto persone che sono accorse per portarci le Pimm's Cup durante il ricevimento, quindi hanno sicuramente un posto speciale nel mio cuore! —Sierra Kirk-Luebke, comproprietario, Cliff's PDX, Portland, Ore.

“La primavera in Mississippi è breve e improvvisa, quindi è come accendere un interruttore della luce da spento a acceso, ma poi in qualche modo l'interruttore si rompe sulla posizione di accensione e poi arriva l'umidità e il calore intensi, altrimenti noti come estate. Dato che è così breve, tratto la primavera quasi come una vacanza, quindi questo significa pantaloncini, sandali, camicie hawaiane e bevande tiki. Molte bevande tiki. Il mio punto di riferimento è facile che ha le sue radici allo Shepheard Hotel al Cairo, nel lontano periodo della seconda guerra mondiale. The Suffering Bastard, creato da Joe Scialom, richiede brandy e gin, ma in genere ho più bourbon in giro, quindi la ricetta che uso è: 1 oncia di bourbon, 1 oncia di gin, 1/2 oncia di succo di lime, 1/4 di oncia semplice sciroppo, 4 gocce di bitter Angostura, e poi condito con un bel ginger ale, come quello di Boylan. Per fare: Agitare tutto tranne il ginger ale in uno shaker con ghiaccio. Quindi filtrare in un bicchiere Collins, aggiungere ghiaccio, guarnire con ginger ale e guarnire con un rametto di menta.“ —Derek Baker, Barista, Snackbar, Oxford, Miss.

“Un classico Bee's Knees è il progetto perfetto per un cocktail primaverile. Lo sciroppo di miele è un ottimo sfondo per pedalare con ingredienti stagionali (miele infuso di fragole e rabarbaro, chiunque?), e sostituire lo spirito di base, il gin, con rum o whisky è un modo piuttosto semplice per ravvivarlo. Ora, nelle fredde giornate primaverili, non c'è niente come una tequila reposado (adoro Teremana per questo) con ibisco, miele e limone, le note di vaniglia e caramello sono abbastanza piacevoli, ma l'ibisco e gli agrumi suggeriscono i giorni più caldi a venire. Infine, quando arrivi uno di quei caldi giorni prendisole, un gin dalla forza marina nella versione classica è il modo perfetto per festeggiare la stagione! —Resa Mueller, barista, ricerca e sviluppo, Philadelphia

“Come amante di tutto ciò che è vegetale, mescolato e alcolico, il nuovo Martini primaverile di Stuart Jensen di Brass Tacks, il mio bar preferito a Denver, mi ha davvero lasciato senza fiato. È come un Martini 50/50 amplificato con sherry manzanilla, vino alle erbe e liquore di sedano rapa. Non ne ho mai abbastanza. Si chiama Rock, Salt & Nails e presenta: 1 1/2 oncia di Botanist Gin, 3/4 oncia di sherry Manzanilla e Absentroux, 1/2 oncia di liquore di radice di sedano Apologue, un pizzico di soluzione salina e due gocce di Strongwater amari floreali. Mescolare tutti gli ingredienti con ghiaccio e filtrare in una coppetta Martini. Guarnire con un twist di limone.” —Alex Jump, capo barman, Death & Co., Denver

“Tom Collins! È il cocktail preferito del mio partner e io sono dipendente dall'acqua frizzante, quindi abbiamo quasi sempre gin e soda in giro. Li preferisce così com'è, ma a volte aggiungo un pizzico di angostura bitter o assenzio al mio per rendere le cose un po' piccanti. O se mi sento pigro, anche il gin e la soda con una spruzzata di agrumi fanno bene il trucco. È un modello che consente di armeggiare facilmente, a seconda del tuo umore. La primavera e il gin vanno di pari passo per quanto mi riguarda. Ecco come prepariamo Tom Collins’ al bar: 2 once di gin - preferibilmente London Dry ma anche Old Tom è fantastico - e 3/4 once di succo di limone e sciroppo semplice. Aggiungere gli ingredienti in uno shaker con ghiaccio e agitare brevemente ma con decisione. Filtrare due volte in un bicchiere Collins freddo e aggiungere 2 once di soda. Riempi di ghiaccio. Guarnire con un twist di ciliegia e arancia.” —Carlo Caroscio, Bar Manager, Backbar, Somerville, Mass.

“The Horse’s Neck è una cosa bella per la sua semplicità, ma come tutte le cose semplici è facile rovinare se gli ingredienti non sono selezionati con saggezza e la bevanda è eseguita con noncuranza. Nato alla fine del XIX secolo e spesso dimenticato, questo drink è essenzialmente un Highball di base il cui nome si riferisce alla lunga striscia riccia di scorza di limone che si attorciglia tra ghiaccio e bicchiere. In teoria, richiede semplicemente bourbon o brandy e ginger ale con bitter, il che senza dubbio è un cocktail primaverile rinfrescante. Ma impiegare alcune di quelle cure di cui sopra con alcune modifiche può renderlo ancora più appropriato per la stagione. Vale a dire, dividere la sua base con parti uguali di brandy e bourbon per dare più complessità, sostituendo una birra allo zenzero speziata per la birra allo zenzero spesso troppo dolce per renderla sia un ottimo rinfrescante per i giorni più caldi sia un sorso più confortante durante la stagione più fredda volte." —Guiseppe Santochirico, capo barman, Halftone Spirits, Brooklyn

“Tendo a desiderare qualsiasi cosa scintillante durante la primavera. Pertanto, la bevanda mista che mi ritrovo a godermi di più in questa stagione è un classico Tom Collins fatto con Absolut Mango Vodka al posto del gin. Puoi anche sostituire facilmente la vodka al mango con qualsiasi altro gusto che preferisci. Questa bevanda mi è stata presentata da uno dei miei rispettati mentori, Andrew Willett, che mi ha insegnato a mantenere una mente aperta e mi ha aiutato a capire che esiste un posto per la vodka aromatizzata. La mia ricetta preferita è: 2 once di Absolut Mango Vodka, un'oncia di succo di limone e 3/4 di oncia di sciroppo semplice. Shakerare con ghiaccio, filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio e guarnire con circa 2 once di soda. —Harry Chin, capo barista, MW Restaurant, Honolulu

“Il mio battente da giardino primaverile preferito si chiama Sangria di Esteban. È ispirato da un artista di enorme talento di nome Esteban Ramon Perez, che sta per esplodere per il suo lavoro con il mezzo dei tessuti. Una rinfrescante sangria rosé provenzale a base di tequila bianca, liquore pamplemousse e succo di pompelmo rosa appena spremuto. La sangria è un pugno, quindi uso un oleo-saccharum di pompelmo rosa come arma segreta in modo che gli agrumi scoppino davvero. Gli strati di sapore rinfrescante scorrono senza sforzo come le onde di tessuto o pelle nei suoi pezzi. Artisticamente parlando, i due mezzi sono intrecciati poiché c'è più profondità nei prodotti finali di quanto sembri.” —Roger Gross, Bar Curator, Sherkaan, New Haven, Connecticut.

Se sei un appassionato di cocktail e negli ultimi 10 anni hai passato un po' di tempo dentro e fuori dai bei locali di Detroit, allora probabilmente avrai sentito parlare o ti sarà piaciuto uno Skeleton Key. Direi che questo cocktail è un classico moderno, ma regionale specifico per Detroit. È stato creato dal barista locale Brian Vollmer tra il 2008 e il 2010 mentre lavorava al Roast, una steakhouse di Michael Symon nel centro della città. Sono stato assunto in un bar nell'autunno del 2011 e ho immediatamente preso confidenza con questa bevanda che avrei continuato a fare migliaia di questi durante il mio mandato lì. Le mie specifiche sono diverse dall'originale, che include bourbon, birra allo zenzero Fever Tree, liquore ai fiori di sambuco, succo di limone e bitter Angostura. Invece della birra allo zenzero, mi affido allo sciroppo di zenzero e al Topo Chico. E io uso una porzione leggermente più piccola di liquore ai fiori di sambuco. Aggiungere 1 1/2 once di bourbon, 1/2 oncia sia di sciroppo di zenzero che di liquore ai fiori di sambuco e 3/4 oncia di succo di limone in uno shaker con alcuni cubetti di ghiaccio e agitare bene. Filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio, aggiungere il Topo Chico e completare con il bitter. Senza dubbio, la Skeleton Key è una bevanda che racconta la storia della transizione. Abbraccia i sapori invernali come cannella, chiodi di garofano e zenzero - e, naturalmente, whisky - e li ravviva con ingredienti primaverili come succo di limone e liquore floreale. L'aspetto e l'aroma iniziali della bevanda catturano le vestigia di un inverno sbiadito, ma il sapore accende il palato con una nota fresca, floreale, frizzante e rinfrescante, dando vita alla bevanda e completando il passaggio delle stagioni. Attinge anche dalle fondamenta di un Kentucky Mule, che è un cocktail che mi piace sempre durante l'inizio della primavera.” —Drew Pompa, Direttore delle bevande, Takoi, Detroit

“Chiamami basic, ma adoro un buon spritz all'ombra, con quella fresca brezza primaverile che colpisce ad ogni sorso. Un bel liquore, spumante e soda è così semplice ma così decadente e rinfrescante. L'Aperol spritz è quello famoso, e io preferisco uno spritz Campari. Ma uno spritz St-Germain ha attirato la mia attenzione negli ultimi due anni. Quella combinazione di fiori di sambuco e spumante è la dolcezza della terra che tutti meritiamo. Avrò volentieri le budella (vedi cosa ho fatto lì?) dopo averne schiacciati tre o quattro. —Teddy Martinez, barista, Mezcalero LBC, Long Beach, California.

“È la stagione della siesta per me non appena il tempo si riscalda. Il classico moderno di Katie Stipe di Flatiron Lounge è deliziosamente luminoso e adoro il tocco di amaro. Per il mio servizio personale, adoro metterlo su ghiaccio tritato e aggiungere un pizzico di sale. Costruirò 1/2 oncia di lime, succo di pompelmo, sciroppo semplice e Campari e 1 1/2 once di tequila bianca (credo che l'originale sia alto e abbia 2 once di tequila). Dare un veloce shake con del ghiaccio tritato, servire in un bicchiere rock pieno di ghiaccio tritato e guarnire con una fetta di pompelmo.” —Meaghan Dorman, Bar Director, Raines Law Room e Dear Irving, New York


Abbiamo chiesto a 14 baristi: qual è il miglior cocktail primaverile?

Con l'arrivo della primavera, le cose iniziano ad agitarsi: la brillante fioritura di tulipani e narcisi l'atmosfera festosa dei mercati contadini, l'esposizione della pelle nuda agli elementi. Un certo tipo di progresso può essere avvertito con il ritorno del clima più caldo. Eleva lo spirito, risvegliando una fiduciosa speranza che iberna tutto l'inverno.

La primavera accoglie anche una serie di bevande rinfrescanti affidabili che esprimono la vivacità della stagione. Hanno un gusto più leggero e brillante e sfruttano al meglio gli ingredienti freschi, cercando di catturare e celebrare i sapori del momento. (La primavera ha la sua giusta dose di giornate fredde, tuttavia, e quindi alcune creazioni saranno più robuste e calde, incorporando componenti prevalenti nei cocktail invernali.)

Per assicurarci di assorbire in modo appropriato durante la stagione, ci siamo rivolti agli esperti e abbiamo chiesto a 14 baristi in tutto il paese di mettere in luce i loro drink stagionali preferiti che dicono "La primavera è qui!"

Tutto ciò che puoi ordinare online per rifornire il tuo bar di casa per il lungo raggio

Dalle versioni fantasiose dello spritz ai classici cocktail tiki come il Mai Tai, ecco cosa hanno scelto gli esperti. Bevi!

I migliori cocktail primaverili consigliati dai baristi:

  • Fiero Spritz
  • Mai Tai
  • Bambù
  • Coppa di Pimm
  • Bastardo sofferente
  • Ginocchia d'ape
  • Roccia, sale e unghie
  • Tom Collins
  • Il collo del cavallo
  • Mango Collins
  • La sangria di Esteban
  • Passe-partout
  • St-Germain Spritz
  • Siesta

Continua a leggere per i dettagli su tutte le bevande consigliate!

“Il mio attuale drink primaverile preferito è sicuramente lo spritz. Adoro essere in grado di sorseggiare molte di queste bevande rinfrescanti e a basso contenuto alcolico mentre il tempo si riscalda e possiamo finalmente passare un po' di tempo fuori. Questo cocktail è così dinamico che puoi prepararlo con molti ingredienti diversi. Il classico spritz Aperol è un'opzione meravigliosa, ma mi piace anche essere creativo, sostituendolo in diversi aperitivi e spumanti. Il mio attuale frantoio da giardino preferito è Martini & Rossi Fiero con una spruzzata di succo di arancia rossa e un po' di Mionetto Prosecco. L'aggiunta all'elenco dei vantaggi di questa bevanda è che è facile da montare nel bicchiere. Porta gli ingredienti fuori in tavola e mescola a tuo piacimento: non c'è bisogno di tornare dentro per fare un altro giro! —Miranda Breedlove, Direttore nazionale dei bar, Hyatt Lifestyle, Chicago

“Quando arriva la primavera ogni anno, mi ritrovo estremamente desideroso di allontanarmi dal freddo e dall'oscurità dell'inverno. Cerco un cocktail che, nella mia mente, sembri far ripartire il caldo e mi aiuti a navigare verso la primavera con un occhio ai programmi per l'estate. Un Mai Tai ben fatto è uno dei cocktail più trasportanti che conosca. Quando ne assaggio uno per la prima volta ogni anno, so che sto andando verso giornate più soleggiate. Le complessità di quel rum sour forte, rinfrescante e ricco di noci (probabilmente masticando anche del buon ghiaccio di ghiaia) incarnano la primavera in un bicchiere per me. Probabilmente è il mio modo preferito per seguire il mio primo taglio del prato dell'anno.“ —Mattias Hagglund, proprietario e barista, The Jasper, Richmond, Va.

“Uno dei miei cocktail primaverili preferiti è il Bamboo. È stato creato nel 1890 da un barista di nome Louis Eppinger. Era un tedesco che lavorava al Royal Hotel in Giappone. È una combinazione molto semplice di vermouth e sherry, insieme a amari. Le opportunità di variazione sono quasi infinite a causa dei diversi stili e tipi di sherry e vermouth che si possono utilizzare. Uno sherry nocciolato oloroso o amontillado funziona per me nei mesi più freddi. Ma con il caldo, preferisco uno sherry più secco come un fino o un manzanilla. La salinità tonificante che dà l'interruttore rende un cocktail molto fresco che ha ancora grande profondità e sfumature. L'altra metà del cocktail è vermouth. Io uso il Dolin dry ma lo integro anche con un po' di vermouth blanc. La dolcezza che questo aggiunge è sottile ma efficace. Completa il drink e lo fa sentire più pieno. Dà un po' di tensione drammatica. Il primo Bamboo che ho provato è stato realizzato per me dalla fantastica Abigail Gullo al Beagle, un meraviglioso bar che si trovava nell'East Village. È stato subito colpito! Mi piacerebbe metterli in lotti nelle belle giornate e passeggiare nel nostro vecchio quartiere — Red Hook a Brooklyn — con mia moglie e i miei amici, sorseggiandoli dalle tazze di caffè. —Evan Bulchoz, proprietario, Brix & Rye, Greenport, N.Y.

“Una delle mie bevande preferite ogni volta che il clima diventa più caldo è una Pimm's Cup. Sono un fan degli spiriti amari e terrosi, e le note erbacee di Pimm's creano un cocktail rinfrescante e delizioso a basso contenuto di alcol. Sono cresciuto appena fuori New Orleans e prima di trasferirmi a Portland, ho vissuto in città per 16 anni. Una delle mete preferite per gli aperitivi è sempre stata la Casa di Napoleone. Infatti il ​​mio matrimonio si è tenuto al Museo della Farmacia proprio accanto alla Casa Napoleone. Abbiamo avuto persone che sono accorse per portarci le Pimm's Cup durante il ricevimento, quindi hanno sicuramente un posto speciale nel mio cuore! —Sierra Kirk-Luebke, comproprietario, Cliff's PDX, Portland, Ore.

“La primavera in Mississippi è breve e improvvisa, quindi è come accendere un interruttore della luce da spento a acceso, ma poi in qualche modo l'interruttore si rompe sulla posizione di accensione e poi arriva l'umidità e il calore intensi, altrimenti noti come estate. Dato che è così breve, tratto la primavera quasi come una vacanza, quindi questo significa pantaloncini, sandali, camicie hawaiane e bevande tiki. Molte bevande tiki.Il mio punto di riferimento è facile che ha le sue radici allo Shepheard Hotel al Cairo, nel lontano periodo della seconda guerra mondiale. The Suffering Bastard, creato da Joe Scialom, richiede brandy e gin, ma in genere ho più bourbon in giro, quindi la ricetta che uso è: 1 oncia di bourbon, 1 oncia di gin, 1/2 oncia di succo di lime, 1/4 di oncia semplice sciroppo, 4 gocce di bitter Angostura, e poi condito con un bel ginger ale, come quello di Boylan. Per fare: Agitare tutto tranne il ginger ale in uno shaker con ghiaccio. Quindi filtrare in un bicchiere Collins, aggiungere ghiaccio, guarnire con ginger ale e guarnire con un rametto di menta.“ —Derek Baker, Barista, Snackbar, Oxford, Miss.

“Un classico Bee's Knees è il progetto perfetto per un cocktail primaverile. Lo sciroppo di miele è un ottimo sfondo per pedalare con ingredienti stagionali (miele infuso di fragole e rabarbaro, chiunque?), e sostituire lo spirito di base, il gin, con rum o whisky è un modo piuttosto semplice per ravvivarlo. Ora, nelle fredde giornate primaverili, non c'è niente come una tequila reposado (adoro Teremana per questo) con ibisco, miele e limone, le note di vaniglia e caramello sono abbastanza piacevoli, ma l'ibisco e gli agrumi suggeriscono i giorni più caldi a venire. Infine, quando arrivi uno di quei caldi giorni prendisole, un gin dalla forza marina nella versione classica è il modo perfetto per festeggiare la stagione! —Resa Mueller, barista, ricerca e sviluppo, Philadelphia

“Come amante di tutto ciò che è vegetale, mescolato e alcolico, il nuovo Martini primaverile di Stuart Jensen di Brass Tacks, il mio bar preferito a Denver, mi ha davvero lasciato senza fiato. È come un Martini 50/50 amplificato con sherry manzanilla, vino alle erbe e liquore di sedano rapa. Non ne ho mai abbastanza. Si chiama Rock, Salt & Nails e presenta: 1 1/2 oncia di Botanist Gin, 3/4 oncia di sherry Manzanilla e Absentroux, 1/2 oncia di liquore di radice di sedano Apologue, un pizzico di soluzione salina e due gocce di Strongwater amari floreali. Mescolare tutti gli ingredienti con ghiaccio e filtrare in una coppetta Martini. Guarnire con un twist di limone.” —Alex Jump, capo barman, Death & Co., Denver

“Tom Collins! È il cocktail preferito del mio partner e io sono dipendente dall'acqua frizzante, quindi abbiamo quasi sempre gin e soda in giro. Li preferisce così com'è, ma a volte aggiungo un pizzico di angostura bitter o assenzio al mio per rendere le cose un po' piccanti. O se mi sento pigro, anche il gin e la soda con una spruzzata di agrumi fanno bene il trucco. È un modello che consente di armeggiare facilmente, a seconda del tuo umore. La primavera e il gin vanno di pari passo per quanto mi riguarda. Ecco come prepariamo Tom Collins’ al bar: 2 once di gin - preferibilmente London Dry ma anche Old Tom è fantastico - e 3/4 once di succo di limone e sciroppo semplice. Aggiungere gli ingredienti in uno shaker con ghiaccio e agitare brevemente ma con decisione. Filtrare due volte in un bicchiere Collins freddo e aggiungere 2 once di soda. Riempi di ghiaccio. Guarnire con un twist di ciliegia e arancia.” —Carlo Caroscio, Bar Manager, Backbar, Somerville, Mass.

“The Horse’s Neck è una cosa bella per la sua semplicità, ma come tutte le cose semplici è facile rovinare se gli ingredienti non sono selezionati con saggezza e la bevanda è eseguita con noncuranza. Nato alla fine del XIX secolo e spesso dimenticato, questo drink è essenzialmente un Highball di base il cui nome si riferisce alla lunga striscia riccia di scorza di limone che si attorciglia tra ghiaccio e bicchiere. In teoria, richiede semplicemente bourbon o brandy e ginger ale con bitter, il che senza dubbio è un cocktail primaverile rinfrescante. Ma impiegare alcune di quelle cure di cui sopra con alcune modifiche può renderlo ancora più appropriato per la stagione. Vale a dire, dividere la sua base con parti uguali di brandy e bourbon per dare più complessità, sostituendo una birra allo zenzero speziata per la birra allo zenzero spesso troppo dolce per renderla sia un ottimo rinfrescante per i giorni più caldi sia un sorso più confortante durante la stagione più fredda volte." —Guiseppe Santochirico, capo barman, Halftone Spirits, Brooklyn

“Tendo a desiderare qualsiasi cosa scintillante durante la primavera. Pertanto, la bevanda mista che mi ritrovo a godermi di più in questa stagione è un classico Tom Collins fatto con Absolut Mango Vodka al posto del gin. Puoi anche sostituire facilmente la vodka al mango con qualsiasi altro gusto che preferisci. Questa bevanda mi è stata presentata da uno dei miei rispettati mentori, Andrew Willett, che mi ha insegnato a mantenere una mente aperta e mi ha aiutato a capire che esiste un posto per la vodka aromatizzata. La mia ricetta preferita è: 2 once di Absolut Mango Vodka, un'oncia di succo di limone e 3/4 di oncia di sciroppo semplice. Shakerare con ghiaccio, filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio e guarnire con circa 2 once di soda. —Harry Chin, capo barista, MW Restaurant, Honolulu

“Il mio battente da giardino primaverile preferito si chiama Sangria di Esteban. È ispirato da un artista di enorme talento di nome Esteban Ramon Perez, che sta per esplodere per il suo lavoro con il mezzo dei tessuti. Una rinfrescante sangria rosé provenzale a base di tequila bianca, liquore pamplemousse e succo di pompelmo rosa appena spremuto. La sangria è un pugno, quindi uso un oleo-saccharum di pompelmo rosa come arma segreta in modo che gli agrumi scoppino davvero. Gli strati di sapore rinfrescante scorrono senza sforzo come le onde di tessuto o pelle nei suoi pezzi. Artisticamente parlando, i due mezzi sono intrecciati poiché c'è più profondità nei prodotti finali di quanto sembri.” —Roger Gross, Bar Curator, Sherkaan, New Haven, Connecticut.

Se sei un appassionato di cocktail e negli ultimi 10 anni hai passato un po' di tempo dentro e fuori dai bei locali di Detroit, allora probabilmente avrai sentito parlare o ti sarà piaciuto uno Skeleton Key. Direi che questo cocktail è un classico moderno, ma regionale specifico per Detroit. È stato creato dal barista locale Brian Vollmer tra il 2008 e il 2010 mentre lavorava al Roast, una steakhouse di Michael Symon nel centro della città. Sono stato assunto in un bar nell'autunno del 2011 e ho immediatamente preso confidenza con questa bevanda che avrei continuato a fare migliaia di questi durante il mio mandato lì. Le mie specifiche sono diverse dall'originale, che include bourbon, birra allo zenzero Fever Tree, liquore ai fiori di sambuco, succo di limone e bitter Angostura. Invece della birra allo zenzero, mi affido allo sciroppo di zenzero e al Topo Chico. E io uso una porzione leggermente più piccola di liquore ai fiori di sambuco. Aggiungere 1 1/2 once di bourbon, 1/2 oncia sia di sciroppo di zenzero che di liquore ai fiori di sambuco e 3/4 oncia di succo di limone in uno shaker con alcuni cubetti di ghiaccio e agitare bene. Filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio, aggiungere il Topo Chico e completare con il bitter. Senza dubbio, la Skeleton Key è una bevanda che racconta la storia della transizione. Abbraccia i sapori invernali come cannella, chiodi di garofano e zenzero - e, naturalmente, whisky - e li ravviva con ingredienti primaverili come succo di limone e liquore floreale. L'aspetto e l'aroma iniziali della bevanda catturano le vestigia di un inverno sbiadito, ma il sapore accende il palato con una nota fresca, floreale, frizzante e rinfrescante, dando vita alla bevanda e completando il passaggio delle stagioni. Attinge anche dalle fondamenta di un Kentucky Mule, che è un cocktail che mi piace sempre durante l'inizio della primavera.” —Drew Pompa, Direttore delle bevande, Takoi, Detroit

“Chiamami basic, ma adoro un buon spritz all'ombra, con quella fresca brezza primaverile che colpisce ad ogni sorso. Un bel liquore, spumante e soda è così semplice ma così decadente e rinfrescante. L'Aperol spritz è quello famoso, e io preferisco uno spritz Campari. Ma uno spritz St-Germain ha attirato la mia attenzione negli ultimi due anni. Quella combinazione di fiori di sambuco e spumante è la dolcezza della terra che tutti meritiamo. Avrò volentieri le budella (vedi cosa ho fatto lì?) dopo averne schiacciati tre o quattro. —Teddy Martinez, barista, Mezcalero LBC, Long Beach, California.

“È la stagione della siesta per me non appena il tempo si riscalda. Il classico moderno di Katie Stipe di Flatiron Lounge è deliziosamente luminoso e adoro il tocco di amaro. Per il mio servizio personale, adoro metterlo su ghiaccio tritato e aggiungere un pizzico di sale. Costruirò 1/2 oncia di lime, succo di pompelmo, sciroppo semplice e Campari e 1 1/2 once di tequila bianca (credo che l'originale sia alto e abbia 2 once di tequila). Dare un veloce shake con del ghiaccio tritato, servire in un bicchiere rock pieno di ghiaccio tritato e guarnire con una fetta di pompelmo.” —Meaghan Dorman, Bar Director, Raines Law Room e Dear Irving, New York


Abbiamo chiesto a 14 baristi: qual è il miglior cocktail primaverile?

Con l'arrivo della primavera, le cose iniziano ad agitarsi: la brillante fioritura di tulipani e narcisi l'atmosfera festosa dei mercati contadini, l'esposizione della pelle nuda agli elementi. Un certo tipo di progresso può essere avvertito con il ritorno del clima più caldo. Eleva lo spirito, risvegliando una fiduciosa speranza che iberna tutto l'inverno.

La primavera accoglie anche una serie di bevande rinfrescanti affidabili che esprimono la vivacità della stagione. Hanno un gusto più leggero e brillante e sfruttano al meglio gli ingredienti freschi, cercando di catturare e celebrare i sapori del momento. (La primavera ha la sua giusta dose di giornate fredde, tuttavia, e quindi alcune creazioni saranno più robuste e calde, incorporando componenti prevalenti nei cocktail invernali.)

Per assicurarci di assorbire in modo appropriato durante la stagione, ci siamo rivolti agli esperti e abbiamo chiesto a 14 baristi in tutto il paese di mettere in luce i loro drink stagionali preferiti che dicono "La primavera è qui!"

Tutto ciò che puoi ordinare online per rifornire il tuo bar di casa per il lungo raggio

Dalle versioni fantasiose dello spritz ai classici cocktail tiki come il Mai Tai, ecco cosa hanno scelto gli esperti. Bevi!

I migliori cocktail primaverili consigliati dai baristi:

  • Fiero Spritz
  • Mai Tai
  • Bambù
  • Coppa di Pimm
  • Bastardo sofferente
  • Ginocchia d'ape
  • Roccia, sale e unghie
  • Tom Collins
  • Il collo del cavallo
  • Mango Collins
  • La sangria di Esteban
  • Passe-partout
  • St-Germain Spritz
  • Siesta

Continua a leggere per i dettagli su tutte le bevande consigliate!

“Il mio attuale drink primaverile preferito è sicuramente lo spritz. Adoro essere in grado di sorseggiare molte di queste bevande rinfrescanti e a basso contenuto alcolico mentre il tempo si riscalda e possiamo finalmente passare un po' di tempo fuori. Questo cocktail è così dinamico che puoi prepararlo con molti ingredienti diversi. Il classico spritz Aperol è un'opzione meravigliosa, ma mi piace anche essere creativo, sostituendolo in diversi aperitivi e spumanti. Il mio attuale frantoio da giardino preferito è Martini & Rossi Fiero con una spruzzata di succo di arancia rossa e un po' di Mionetto Prosecco. L'aggiunta all'elenco dei vantaggi di questa bevanda è che è facile da montare nel bicchiere. Porta gli ingredienti fuori in tavola e mescola a tuo piacimento: non c'è bisogno di tornare dentro per fare un altro giro! —Miranda Breedlove, Direttore nazionale dei bar, Hyatt Lifestyle, Chicago

“Quando arriva la primavera ogni anno, mi ritrovo estremamente desideroso di allontanarmi dal freddo e dall'oscurità dell'inverno. Cerco un cocktail che, nella mia mente, sembri far ripartire il caldo e mi aiuti a navigare verso la primavera con un occhio ai programmi per l'estate. Un Mai Tai ben fatto è uno dei cocktail più trasportanti che conosca. Quando ne assaggio uno per la prima volta ogni anno, so che sto andando verso giornate più soleggiate. Le complessità di quel rum sour forte, rinfrescante e ricco di noci (probabilmente masticando anche del buon ghiaccio di ghiaia) incarnano la primavera in un bicchiere per me. Probabilmente è il mio modo preferito per seguire il mio primo taglio del prato dell'anno.“ —Mattias Hagglund, proprietario e barista, The Jasper, Richmond, Va.

“Uno dei miei cocktail primaverili preferiti è il Bamboo. È stato creato nel 1890 da un barista di nome Louis Eppinger. Era un tedesco che lavorava al Royal Hotel in Giappone. È una combinazione molto semplice di vermouth e sherry, insieme a amari. Le opportunità di variazione sono quasi infinite a causa dei diversi stili e tipi di sherry e vermouth che si possono utilizzare. Uno sherry nocciolato oloroso o amontillado funziona per me nei mesi più freddi. Ma con il caldo, preferisco uno sherry più secco come un fino o un manzanilla. La salinità tonificante che dà l'interruttore rende un cocktail molto fresco che ha ancora grande profondità e sfumature. L'altra metà del cocktail è vermouth. Io uso il Dolin dry ma lo integro anche con un po' di vermouth blanc. La dolcezza che questo aggiunge è sottile ma efficace. Completa il drink e lo fa sentire più pieno. Dà un po' di tensione drammatica. Il primo Bamboo che ho provato è stato realizzato per me dalla fantastica Abigail Gullo al Beagle, un meraviglioso bar che si trovava nell'East Village. È stato subito colpito! Mi piacerebbe metterli in lotti nelle belle giornate e passeggiare nel nostro vecchio quartiere — Red Hook a Brooklyn — con mia moglie e i miei amici, sorseggiandoli dalle tazze di caffè. —Evan Bulchoz, proprietario, Brix & Rye, Greenport, N.Y.

“Una delle mie bevande preferite ogni volta che il clima diventa più caldo è una Pimm's Cup. Sono un fan degli spiriti amari e terrosi, e le note erbacee di Pimm's creano un cocktail rinfrescante e delizioso a basso contenuto di alcol. Sono cresciuto appena fuori New Orleans e prima di trasferirmi a Portland, ho vissuto in città per 16 anni. Una delle mete preferite per gli aperitivi è sempre stata la Casa di Napoleone. Infatti il ​​mio matrimonio si è tenuto al Museo della Farmacia proprio accanto alla Casa Napoleone. Abbiamo avuto persone che sono accorse per portarci le Pimm's Cup durante il ricevimento, quindi hanno sicuramente un posto speciale nel mio cuore! —Sierra Kirk-Luebke, comproprietario, Cliff's PDX, Portland, Ore.

“La primavera in Mississippi è breve e improvvisa, quindi è come accendere un interruttore della luce da spento a acceso, ma poi in qualche modo l'interruttore si rompe sulla posizione di accensione e poi arriva l'umidità e il calore intensi, altrimenti noti come estate. Dato che è così breve, tratto la primavera quasi come una vacanza, quindi questo significa pantaloncini, sandali, camicie hawaiane e bevande tiki. Molte bevande tiki. Il mio punto di riferimento è facile che ha le sue radici allo Shepheard Hotel al Cairo, nel lontano periodo della seconda guerra mondiale. The Suffering Bastard, creato da Joe Scialom, richiede brandy e gin, ma in genere ho più bourbon in giro, quindi la ricetta che uso è: 1 oncia di bourbon, 1 oncia di gin, 1/2 oncia di succo di lime, 1/4 di oncia semplice sciroppo, 4 gocce di bitter Angostura, e poi condito con un bel ginger ale, come quello di Boylan. Per fare: Agitare tutto tranne il ginger ale in uno shaker con ghiaccio. Quindi filtrare in un bicchiere Collins, aggiungere ghiaccio, guarnire con ginger ale e guarnire con un rametto di menta.“ —Derek Baker, Barista, Snackbar, Oxford, Miss.

“Un classico Bee's Knees è il progetto perfetto per un cocktail primaverile. Lo sciroppo di miele è un ottimo sfondo per pedalare con ingredienti stagionali (miele infuso di fragole e rabarbaro, chiunque?), e sostituire lo spirito di base, il gin, con rum o whisky è un modo piuttosto semplice per ravvivarlo. Ora, nelle fredde giornate primaverili, non c'è niente come una tequila reposado (adoro Teremana per questo) con ibisco, miele e limone, le note di vaniglia e caramello sono abbastanza piacevoli, ma l'ibisco e gli agrumi suggeriscono i giorni più caldi a venire. Infine, quando arrivi uno di quei caldi giorni prendisole, un gin dalla forza marina nella versione classica è il modo perfetto per festeggiare la stagione! —Resa Mueller, barista, ricerca e sviluppo, Philadelphia

“Come amante di tutto ciò che è vegetale, mescolato e alcolico, il nuovo Martini primaverile di Stuart Jensen di Brass Tacks, il mio bar preferito a Denver, mi ha davvero lasciato senza fiato. È come un Martini 50/50 amplificato con sherry manzanilla, vino alle erbe e liquore di sedano rapa. Non ne ho mai abbastanza. Si chiama Rock, Salt & Nails e presenta: 1 1/2 oncia di Botanist Gin, 3/4 oncia di sherry Manzanilla e Absentroux, 1/2 oncia di liquore di radice di sedano Apologue, un pizzico di soluzione salina e due gocce di Strongwater amari floreali. Mescolare tutti gli ingredienti con ghiaccio e filtrare in una coppetta Martini. Guarnire con un twist di limone.” —Alex Jump, capo barman, Death & Co., Denver

“Tom Collins! È il cocktail preferito del mio partner e io sono dipendente dall'acqua frizzante, quindi abbiamo quasi sempre gin e soda in giro. Li preferisce così com'è, ma a volte aggiungo un pizzico di angostura bitter o assenzio al mio per rendere le cose un po' piccanti. O se mi sento pigro, anche il gin e la soda con una spruzzata di agrumi fanno bene il trucco. È un modello che consente di armeggiare facilmente, a seconda del tuo umore. La primavera e il gin vanno di pari passo per quanto mi riguarda. Ecco come prepariamo Tom Collins’ al bar: 2 once di gin - preferibilmente London Dry ma anche Old Tom è fantastico - e 3/4 once di succo di limone e sciroppo semplice. Aggiungere gli ingredienti in uno shaker con ghiaccio e agitare brevemente ma con decisione. Filtrare due volte in un bicchiere Collins freddo e aggiungere 2 once di soda. Riempi di ghiaccio. Guarnire con un twist di ciliegia e arancia.” —Carlo Caroscio, Bar Manager, Backbar, Somerville, Mass.

“The Horse’s Neck è una cosa bella per la sua semplicità, ma come tutte le cose semplici è facile rovinare se gli ingredienti non sono selezionati con saggezza e la bevanda è eseguita con noncuranza. Nato alla fine del XIX secolo e spesso dimenticato, questo drink è essenzialmente un Highball di base il cui nome si riferisce alla lunga striscia riccia di scorza di limone che si attorciglia tra ghiaccio e bicchiere. In teoria, richiede semplicemente bourbon o brandy e ginger ale con bitter, il che senza dubbio è un cocktail primaverile rinfrescante. Ma impiegare alcune di quelle cure di cui sopra con alcune modifiche può renderlo ancora più appropriato per la stagione. Vale a dire, dividere la sua base con parti uguali di brandy e bourbon per dare più complessità, sostituendo una birra allo zenzero speziata per la birra allo zenzero spesso troppo dolce per renderla sia un ottimo rinfrescante per i giorni più caldi sia un sorso più confortante durante la stagione più fredda volte." —Guiseppe Santochirico, capo barman, Halftone Spirits, Brooklyn

“Tendo a desiderare qualsiasi cosa scintillante durante la primavera. Pertanto, la bevanda mista che mi ritrovo a godermi di più in questa stagione è un classico Tom Collins fatto con Absolut Mango Vodka al posto del gin. Puoi anche sostituire facilmente la vodka al mango con qualsiasi altro gusto che preferisci. Questa bevanda mi è stata presentata da uno dei miei rispettati mentori, Andrew Willett, che mi ha insegnato a mantenere una mente aperta e mi ha aiutato a capire che esiste un posto per la vodka aromatizzata.La mia ricetta preferita è: 2 once di Absolut Mango Vodka, un'oncia di succo di limone e 3/4 di oncia di sciroppo semplice. Shakerare con ghiaccio, filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio e guarnire con circa 2 once di soda. —Harry Chin, capo barista, MW Restaurant, Honolulu

“Il mio battente da giardino primaverile preferito si chiama Sangria di Esteban. È ispirato da un artista di enorme talento di nome Esteban Ramon Perez, che sta per esplodere per il suo lavoro con il mezzo dei tessuti. Una rinfrescante sangria rosé provenzale a base di tequila bianca, liquore pamplemousse e succo di pompelmo rosa appena spremuto. La sangria è un pugno, quindi uso un oleo-saccharum di pompelmo rosa come arma segreta in modo che gli agrumi scoppino davvero. Gli strati di sapore rinfrescante scorrono senza sforzo come le onde di tessuto o pelle nei suoi pezzi. Artisticamente parlando, i due mezzi sono intrecciati poiché c'è più profondità nei prodotti finali di quanto sembri.” —Roger Gross, Bar Curator, Sherkaan, New Haven, Connecticut.

Se sei un appassionato di cocktail e negli ultimi 10 anni hai passato un po' di tempo dentro e fuori dai bei locali di Detroit, allora probabilmente avrai sentito parlare o ti sarà piaciuto uno Skeleton Key. Direi che questo cocktail è un classico moderno, ma regionale specifico per Detroit. È stato creato dal barista locale Brian Vollmer tra il 2008 e il 2010 mentre lavorava al Roast, una steakhouse di Michael Symon nel centro della città. Sono stato assunto in un bar nell'autunno del 2011 e ho immediatamente preso confidenza con questa bevanda che avrei continuato a fare migliaia di questi durante il mio mandato lì. Le mie specifiche sono diverse dall'originale, che include bourbon, birra allo zenzero Fever Tree, liquore ai fiori di sambuco, succo di limone e bitter Angostura. Invece della birra allo zenzero, mi affido allo sciroppo di zenzero e al Topo Chico. E io uso una porzione leggermente più piccola di liquore ai fiori di sambuco. Aggiungere 1 1/2 once di bourbon, 1/2 oncia sia di sciroppo di zenzero che di liquore ai fiori di sambuco e 3/4 oncia di succo di limone in uno shaker con alcuni cubetti di ghiaccio e agitare bene. Filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio, aggiungere il Topo Chico e completare con il bitter. Senza dubbio, la Skeleton Key è una bevanda che racconta la storia della transizione. Abbraccia i sapori invernali come cannella, chiodi di garofano e zenzero - e, naturalmente, whisky - e li ravviva con ingredienti primaverili come succo di limone e liquore floreale. L'aspetto e l'aroma iniziali della bevanda catturano le vestigia di un inverno sbiadito, ma il sapore accende il palato con una nota fresca, floreale, frizzante e rinfrescante, dando vita alla bevanda e completando il passaggio delle stagioni. Attinge anche dalle fondamenta di un Kentucky Mule, che è un cocktail che mi piace sempre durante l'inizio della primavera.” —Drew Pompa, Direttore delle bevande, Takoi, Detroit

“Chiamami basic, ma adoro un buon spritz all'ombra, con quella fresca brezza primaverile che colpisce ad ogni sorso. Un bel liquore, spumante e soda è così semplice ma così decadente e rinfrescante. L'Aperol spritz è quello famoso, e io preferisco uno spritz Campari. Ma uno spritz St-Germain ha attirato la mia attenzione negli ultimi due anni. Quella combinazione di fiori di sambuco e spumante è la dolcezza della terra che tutti meritiamo. Avrò volentieri le budella (vedi cosa ho fatto lì?) dopo averne schiacciati tre o quattro. —Teddy Martinez, barista, Mezcalero LBC, Long Beach, California.

“È la stagione della siesta per me non appena il tempo si riscalda. Il classico moderno di Katie Stipe di Flatiron Lounge è deliziosamente luminoso e adoro il tocco di amaro. Per il mio servizio personale, adoro metterlo su ghiaccio tritato e aggiungere un pizzico di sale. Costruirò 1/2 oncia di lime, succo di pompelmo, sciroppo semplice e Campari e 1 1/2 once di tequila bianca (credo che l'originale sia alto e abbia 2 once di tequila). Dare un veloce shake con del ghiaccio tritato, servire in un bicchiere rock pieno di ghiaccio tritato e guarnire con una fetta di pompelmo.” —Meaghan Dorman, Bar Director, Raines Law Room e Dear Irving, New York


Abbiamo chiesto a 14 baristi: qual è il miglior cocktail primaverile?

Con l'arrivo della primavera, le cose iniziano ad agitarsi: la brillante fioritura di tulipani e narcisi l'atmosfera festosa dei mercati contadini, l'esposizione della pelle nuda agli elementi. Un certo tipo di progresso può essere avvertito con il ritorno del clima più caldo. Eleva lo spirito, risvegliando una fiduciosa speranza che iberna tutto l'inverno.

La primavera accoglie anche una serie di bevande rinfrescanti affidabili che esprimono la vivacità della stagione. Hanno un gusto più leggero e brillante e sfruttano al meglio gli ingredienti freschi, cercando di catturare e celebrare i sapori del momento. (La primavera ha la sua giusta dose di giornate fredde, tuttavia, e quindi alcune creazioni saranno più robuste e calde, incorporando componenti prevalenti nei cocktail invernali.)

Per assicurarci di assorbire in modo appropriato durante la stagione, ci siamo rivolti agli esperti e abbiamo chiesto a 14 baristi in tutto il paese di mettere in luce i loro drink stagionali preferiti che dicono "La primavera è qui!"

Tutto ciò che puoi ordinare online per rifornire il tuo bar di casa per il lungo raggio

Dalle versioni fantasiose dello spritz ai classici cocktail tiki come il Mai Tai, ecco cosa hanno scelto gli esperti. Bevi!

I migliori cocktail primaverili consigliati dai baristi:

  • Fiero Spritz
  • Mai Tai
  • Bambù
  • Coppa di Pimm
  • Bastardo sofferente
  • Ginocchia d'ape
  • Roccia, sale e unghie
  • Tom Collins
  • Il collo del cavallo
  • Mango Collins
  • La sangria di Esteban
  • Passe-partout
  • St-Germain Spritz
  • Siesta

Continua a leggere per i dettagli su tutte le bevande consigliate!

“Il mio attuale drink primaverile preferito è sicuramente lo spritz. Adoro essere in grado di sorseggiare molte di queste bevande rinfrescanti e a basso contenuto alcolico mentre il tempo si riscalda e possiamo finalmente passare un po' di tempo fuori. Questo cocktail è così dinamico che puoi prepararlo con molti ingredienti diversi. Il classico spritz Aperol è un'opzione meravigliosa, ma mi piace anche essere creativo, sostituendolo in diversi aperitivi e spumanti. Il mio attuale frantoio da giardino preferito è Martini & Rossi Fiero con una spruzzata di succo di arancia rossa e un po' di Mionetto Prosecco. L'aggiunta all'elenco dei vantaggi di questa bevanda è che è facile da montare nel bicchiere. Porta gli ingredienti fuori in tavola e mescola a tuo piacimento: non c'è bisogno di tornare dentro per fare un altro giro! —Miranda Breedlove, Direttore nazionale dei bar, Hyatt Lifestyle, Chicago

“Quando arriva la primavera ogni anno, mi ritrovo estremamente desideroso di allontanarmi dal freddo e dall'oscurità dell'inverno. Cerco un cocktail che, nella mia mente, sembri far ripartire il caldo e mi aiuti a navigare verso la primavera con un occhio ai programmi per l'estate. Un Mai Tai ben fatto è uno dei cocktail più trasportanti che conosca. Quando ne assaggio uno per la prima volta ogni anno, so che sto andando verso giornate più soleggiate. Le complessità di quel rum sour forte, rinfrescante e ricco di noci (probabilmente masticando anche del buon ghiaccio di ghiaia) incarnano la primavera in un bicchiere per me. Probabilmente è il mio modo preferito per seguire il mio primo taglio del prato dell'anno.“ —Mattias Hagglund, proprietario e barista, The Jasper, Richmond, Va.

“Uno dei miei cocktail primaverili preferiti è il Bamboo. È stato creato nel 1890 da un barista di nome Louis Eppinger. Era un tedesco che lavorava al Royal Hotel in Giappone. È una combinazione molto semplice di vermouth e sherry, insieme a amari. Le opportunità di variazione sono quasi infinite a causa dei diversi stili e tipi di sherry e vermouth che si possono utilizzare. Uno sherry nocciolato oloroso o amontillado funziona per me nei mesi più freddi. Ma con il caldo, preferisco uno sherry più secco come un fino o un manzanilla. La salinità tonificante che dà l'interruttore rende un cocktail molto fresco che ha ancora grande profondità e sfumature. L'altra metà del cocktail è vermouth. Io uso il Dolin dry ma lo integro anche con un po' di vermouth blanc. La dolcezza che questo aggiunge è sottile ma efficace. Completa il drink e lo fa sentire più pieno. Dà un po' di tensione drammatica. Il primo Bamboo che ho provato è stato realizzato per me dalla fantastica Abigail Gullo al Beagle, un meraviglioso bar che si trovava nell'East Village. È stato subito colpito! Mi piacerebbe metterli in lotti nelle belle giornate e passeggiare nel nostro vecchio quartiere — Red Hook a Brooklyn — con mia moglie e i miei amici, sorseggiandoli dalle tazze di caffè. —Evan Bulchoz, proprietario, Brix & Rye, Greenport, N.Y.

“Una delle mie bevande preferite ogni volta che il clima diventa più caldo è una Pimm's Cup. Sono un fan degli spiriti amari e terrosi, e le note erbacee di Pimm's creano un cocktail rinfrescante e delizioso a basso contenuto di alcol. Sono cresciuto appena fuori New Orleans e prima di trasferirmi a Portland, ho vissuto in città per 16 anni. Una delle mete preferite per gli aperitivi è sempre stata la Casa di Napoleone. Infatti il ​​mio matrimonio si è tenuto al Museo della Farmacia proprio accanto alla Casa Napoleone. Abbiamo avuto persone che sono accorse per portarci le Pimm's Cup durante il ricevimento, quindi hanno sicuramente un posto speciale nel mio cuore! —Sierra Kirk-Luebke, comproprietario, Cliff's PDX, Portland, Ore.

“La primavera in Mississippi è breve e improvvisa, quindi è come accendere un interruttore della luce da spento a acceso, ma poi in qualche modo l'interruttore si rompe sulla posizione di accensione e poi arriva l'umidità e il calore intensi, altrimenti noti come estate. Dato che è così breve, tratto la primavera quasi come una vacanza, quindi questo significa pantaloncini, sandali, camicie hawaiane e bevande tiki. Molte bevande tiki. Il mio punto di riferimento è facile che ha le sue radici allo Shepheard Hotel al Cairo, nel lontano periodo della seconda guerra mondiale. The Suffering Bastard, creato da Joe Scialom, richiede brandy e gin, ma in genere ho più bourbon in giro, quindi la ricetta che uso è: 1 oncia di bourbon, 1 oncia di gin, 1/2 oncia di succo di lime, 1/4 di oncia semplice sciroppo, 4 gocce di bitter Angostura, e poi condito con un bel ginger ale, come quello di Boylan. Per fare: Agitare tutto tranne il ginger ale in uno shaker con ghiaccio. Quindi filtrare in un bicchiere Collins, aggiungere ghiaccio, guarnire con ginger ale e guarnire con un rametto di menta.“ —Derek Baker, Barista, Snackbar, Oxford, Miss.

“Un classico Bee's Knees è il progetto perfetto per un cocktail primaverile. Lo sciroppo di miele è un ottimo sfondo per pedalare con ingredienti stagionali (miele infuso di fragole e rabarbaro, chiunque?), e sostituire lo spirito di base, il gin, con rum o whisky è un modo piuttosto semplice per ravvivarlo. Ora, nelle fredde giornate primaverili, non c'è niente come una tequila reposado (adoro Teremana per questo) con ibisco, miele e limone, le note di vaniglia e caramello sono abbastanza piacevoli, ma l'ibisco e gli agrumi suggeriscono i giorni più caldi a venire. Infine, quando arrivi uno di quei caldi giorni prendisole, un gin dalla forza marina nella versione classica è il modo perfetto per festeggiare la stagione! —Resa Mueller, barista, ricerca e sviluppo, Philadelphia

“Come amante di tutto ciò che è vegetale, mescolato e alcolico, il nuovo Martini primaverile di Stuart Jensen di Brass Tacks, il mio bar preferito a Denver, mi ha davvero lasciato senza fiato. È come un Martini 50/50 amplificato con sherry manzanilla, vino alle erbe e liquore di sedano rapa. Non ne ho mai abbastanza. Si chiama Rock, Salt & Nails e presenta: 1 1/2 oncia di Botanist Gin, 3/4 oncia di sherry Manzanilla e Absentroux, 1/2 oncia di liquore di radice di sedano Apologue, un pizzico di soluzione salina e due gocce di Strongwater amari floreali. Mescolare tutti gli ingredienti con ghiaccio e filtrare in una coppetta Martini. Guarnire con un twist di limone.” —Alex Jump, capo barman, Death & Co., Denver

“Tom Collins! È il cocktail preferito del mio partner e io sono dipendente dall'acqua frizzante, quindi abbiamo quasi sempre gin e soda in giro. Li preferisce così com'è, ma a volte aggiungo un pizzico di angostura bitter o assenzio al mio per rendere le cose un po' piccanti. O se mi sento pigro, anche il gin e la soda con una spruzzata di agrumi fanno bene il trucco. È un modello che consente di armeggiare facilmente, a seconda del tuo umore. La primavera e il gin vanno di pari passo per quanto mi riguarda. Ecco come prepariamo Tom Collins’ al bar: 2 once di gin - preferibilmente London Dry ma anche Old Tom è fantastico - e 3/4 once di succo di limone e sciroppo semplice. Aggiungere gli ingredienti in uno shaker con ghiaccio e agitare brevemente ma con decisione. Filtrare due volte in un bicchiere Collins freddo e aggiungere 2 once di soda. Riempi di ghiaccio. Guarnire con un twist di ciliegia e arancia.” —Carlo Caroscio, Bar Manager, Backbar, Somerville, Mass.

“The Horse’s Neck è una cosa bella per la sua semplicità, ma come tutte le cose semplici è facile rovinare se gli ingredienti non sono selezionati con saggezza e la bevanda è eseguita con noncuranza. Nato alla fine del XIX secolo e spesso dimenticato, questo drink è essenzialmente un Highball di base il cui nome si riferisce alla lunga striscia riccia di scorza di limone che si attorciglia tra ghiaccio e bicchiere. In teoria, richiede semplicemente bourbon o brandy e ginger ale con bitter, il che senza dubbio è un cocktail primaverile rinfrescante. Ma impiegare alcune di quelle cure di cui sopra con alcune modifiche può renderlo ancora più appropriato per la stagione. Vale a dire, dividere la sua base con parti uguali di brandy e bourbon per dare più complessità, sostituendo una birra allo zenzero speziata per la birra allo zenzero spesso troppo dolce per renderla sia un ottimo rinfrescante per i giorni più caldi sia un sorso più confortante durante la stagione più fredda volte." —Guiseppe Santochirico, capo barman, Halftone Spirits, Brooklyn

“Tendo a desiderare qualsiasi cosa scintillante durante la primavera. Pertanto, la bevanda mista che mi ritrovo a godermi di più in questa stagione è un classico Tom Collins fatto con Absolut Mango Vodka al posto del gin. Puoi anche sostituire facilmente la vodka al mango con qualsiasi altro gusto che preferisci. Questa bevanda mi è stata presentata da uno dei miei rispettati mentori, Andrew Willett, che mi ha insegnato a mantenere una mente aperta e mi ha aiutato a capire che esiste un posto per la vodka aromatizzata. La mia ricetta preferita è: 2 once di Absolut Mango Vodka, un'oncia di succo di limone e 3/4 di oncia di sciroppo semplice. Shakerare con ghiaccio, filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio e guarnire con circa 2 once di soda. —Harry Chin, capo barista, MW Restaurant, Honolulu

“Il mio battente da giardino primaverile preferito si chiama Sangria di Esteban. È ispirato da un artista di enorme talento di nome Esteban Ramon Perez, che sta per esplodere per il suo lavoro con il mezzo dei tessuti. Una rinfrescante sangria rosé provenzale a base di tequila bianca, liquore pamplemousse e succo di pompelmo rosa appena spremuto. La sangria è un pugno, quindi uso un oleo-saccharum di pompelmo rosa come arma segreta in modo che gli agrumi scoppino davvero. Gli strati di sapore rinfrescante scorrono senza sforzo come le onde di tessuto o pelle nei suoi pezzi. Artisticamente parlando, i due mezzi sono intrecciati poiché c'è più profondità nei prodotti finali di quanto sembri.” —Roger Gross, Bar Curator, Sherkaan, New Haven, Connecticut.

Se sei un appassionato di cocktail e negli ultimi 10 anni hai passato un po' di tempo dentro e fuori dai bei locali di Detroit, allora probabilmente avrai sentito parlare o ti sarà piaciuto uno Skeleton Key. Direi che questo cocktail è un classico moderno, ma regionale specifico per Detroit. È stato creato dal barista locale Brian Vollmer tra il 2008 e il 2010 mentre lavorava al Roast, una steakhouse di Michael Symon nel centro della città. Sono stato assunto in un bar nell'autunno del 2011 e ho immediatamente preso confidenza con questa bevanda che avrei continuato a fare migliaia di questi durante il mio mandato lì. Le mie specifiche sono diverse dall'originale, che include bourbon, birra allo zenzero Fever Tree, liquore ai fiori di sambuco, succo di limone e bitter Angostura. Invece della birra allo zenzero, mi affido allo sciroppo di zenzero e al Topo Chico. E io uso una porzione leggermente più piccola di liquore ai fiori di sambuco. Aggiungere 1 1/2 once di bourbon, 1/2 oncia sia di sciroppo di zenzero che di liquore ai fiori di sambuco e 3/4 oncia di succo di limone in uno shaker con alcuni cubetti di ghiaccio e agitare bene. Filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio, aggiungere il Topo Chico e completare con il bitter. Senza dubbio, la Skeleton Key è una bevanda che racconta la storia della transizione. Abbraccia i sapori invernali come cannella, chiodi di garofano e zenzero - e, naturalmente, whisky - e li ravviva con ingredienti primaverili come succo di limone e liquore floreale. L'aspetto e l'aroma iniziali della bevanda catturano le vestigia di un inverno sbiadito, ma il sapore accende il palato con una nota fresca, floreale, frizzante e rinfrescante, dando vita alla bevanda e completando il passaggio delle stagioni. Attinge anche dalle fondamenta di un Kentucky Mule, che è un cocktail che mi piace sempre durante l'inizio della primavera.” —Drew Pompa, Direttore delle bevande, Takoi, Detroit

“Chiamami basic, ma adoro un buon spritz all'ombra, con quella fresca brezza primaverile che colpisce ad ogni sorso. Un bel liquore, spumante e soda è così semplice ma così decadente e rinfrescante. L'Aperol spritz è quello famoso, e io preferisco uno spritz Campari. Ma uno spritz St-Germain ha attirato la mia attenzione negli ultimi due anni. Quella combinazione di fiori di sambuco e spumante è la dolcezza della terra che tutti meritiamo. Avrò volentieri le budella (vedi cosa ho fatto lì?) dopo averne schiacciati tre o quattro. —Teddy Martinez, barista, Mezcalero LBC, Long Beach, California.

“È la stagione della siesta per me non appena il tempo si riscalda. Il classico moderno di Katie Stipe di Flatiron Lounge è deliziosamente luminoso e adoro il tocco di amaro. Per il mio servizio personale, adoro metterlo su ghiaccio tritato e aggiungere un pizzico di sale. Costruirò 1/2 oncia di lime, succo di pompelmo, sciroppo semplice e Campari e 1 1/2 once di tequila bianca (credo che l'originale sia alto e abbia 2 once di tequila). Dare un veloce shake con del ghiaccio tritato, servire in un bicchiere rock pieno di ghiaccio tritato e guarnire con una fetta di pompelmo.” —Meaghan Dorman, Bar Director, Raines Law Room e Dear Irving, New York


Abbiamo chiesto a 14 baristi: qual è il miglior cocktail primaverile?

Con l'arrivo della primavera, le cose iniziano ad agitarsi: la brillante fioritura di tulipani e narcisi l'atmosfera festosa dei mercati contadini, l'esposizione della pelle nuda agli elementi. Un certo tipo di progresso può essere avvertito con il ritorno del clima più caldo.Eleva lo spirito, risvegliando una fiduciosa speranza che iberna tutto l'inverno.

La primavera accoglie anche una serie di bevande rinfrescanti affidabili che esprimono la vivacità della stagione. Hanno un gusto più leggero e brillante e sfruttano al meglio gli ingredienti freschi, cercando di catturare e celebrare i sapori del momento. (La primavera ha la sua giusta dose di giornate fredde, tuttavia, e quindi alcune creazioni saranno più robuste e calde, incorporando componenti prevalenti nei cocktail invernali.)

Per assicurarci di assorbire in modo appropriato durante la stagione, ci siamo rivolti agli esperti e abbiamo chiesto a 14 baristi in tutto il paese di mettere in luce i loro drink stagionali preferiti che dicono "La primavera è qui!"

Tutto ciò che puoi ordinare online per rifornire il tuo bar di casa per il lungo raggio

Dalle versioni fantasiose dello spritz ai classici cocktail tiki come il Mai Tai, ecco cosa hanno scelto gli esperti. Bevi!

I migliori cocktail primaverili consigliati dai baristi:

  • Fiero Spritz
  • Mai Tai
  • Bambù
  • Coppa di Pimm
  • Bastardo sofferente
  • Ginocchia d'ape
  • Roccia, sale e unghie
  • Tom Collins
  • Il collo del cavallo
  • Mango Collins
  • La sangria di Esteban
  • Passe-partout
  • St-Germain Spritz
  • Siesta

Continua a leggere per i dettagli su tutte le bevande consigliate!

“Il mio attuale drink primaverile preferito è sicuramente lo spritz. Adoro essere in grado di sorseggiare molte di queste bevande rinfrescanti e a basso contenuto alcolico mentre il tempo si riscalda e possiamo finalmente passare un po' di tempo fuori. Questo cocktail è così dinamico che puoi prepararlo con molti ingredienti diversi. Il classico spritz Aperol è un'opzione meravigliosa, ma mi piace anche essere creativo, sostituendolo in diversi aperitivi e spumanti. Il mio attuale frantoio da giardino preferito è Martini & Rossi Fiero con una spruzzata di succo di arancia rossa e un po' di Mionetto Prosecco. L'aggiunta all'elenco dei vantaggi di questa bevanda è che è facile da montare nel bicchiere. Porta gli ingredienti fuori in tavola e mescola a tuo piacimento: non c'è bisogno di tornare dentro per fare un altro giro! —Miranda Breedlove, Direttore nazionale dei bar, Hyatt Lifestyle, Chicago

“Quando arriva la primavera ogni anno, mi ritrovo estremamente desideroso di allontanarmi dal freddo e dall'oscurità dell'inverno. Cerco un cocktail che, nella mia mente, sembri far ripartire il caldo e mi aiuti a navigare verso la primavera con un occhio ai programmi per l'estate. Un Mai Tai ben fatto è uno dei cocktail più trasportanti che conosca. Quando ne assaggio uno per la prima volta ogni anno, so che sto andando verso giornate più soleggiate. Le complessità di quel rum sour forte, rinfrescante e ricco di noci (probabilmente masticando anche del buon ghiaccio di ghiaia) incarnano la primavera in un bicchiere per me. Probabilmente è il mio modo preferito per seguire il mio primo taglio del prato dell'anno.“ —Mattias Hagglund, proprietario e barista, The Jasper, Richmond, Va.

“Uno dei miei cocktail primaverili preferiti è il Bamboo. È stato creato nel 1890 da un barista di nome Louis Eppinger. Era un tedesco che lavorava al Royal Hotel in Giappone. È una combinazione molto semplice di vermouth e sherry, insieme a amari. Le opportunità di variazione sono quasi infinite a causa dei diversi stili e tipi di sherry e vermouth che si possono utilizzare. Uno sherry nocciolato oloroso o amontillado funziona per me nei mesi più freddi. Ma con il caldo, preferisco uno sherry più secco come un fino o un manzanilla. La salinità tonificante che dà l'interruttore rende un cocktail molto fresco che ha ancora grande profondità e sfumature. L'altra metà del cocktail è vermouth. Io uso il Dolin dry ma lo integro anche con un po' di vermouth blanc. La dolcezza che questo aggiunge è sottile ma efficace. Completa il drink e lo fa sentire più pieno. Dà un po' di tensione drammatica. Il primo Bamboo che ho provato è stato realizzato per me dalla fantastica Abigail Gullo al Beagle, un meraviglioso bar che si trovava nell'East Village. È stato subito colpito! Mi piacerebbe metterli in lotti nelle belle giornate e passeggiare nel nostro vecchio quartiere — Red Hook a Brooklyn — con mia moglie e i miei amici, sorseggiandoli dalle tazze di caffè. —Evan Bulchoz, proprietario, Brix & Rye, Greenport, N.Y.

“Una delle mie bevande preferite ogni volta che il clima diventa più caldo è una Pimm's Cup. Sono un fan degli spiriti amari e terrosi, e le note erbacee di Pimm's creano un cocktail rinfrescante e delizioso a basso contenuto di alcol. Sono cresciuto appena fuori New Orleans e prima di trasferirmi a Portland, ho vissuto in città per 16 anni. Una delle mete preferite per gli aperitivi è sempre stata la Casa di Napoleone. Infatti il ​​mio matrimonio si è tenuto al Museo della Farmacia proprio accanto alla Casa Napoleone. Abbiamo avuto persone che sono accorse per portarci le Pimm's Cup durante il ricevimento, quindi hanno sicuramente un posto speciale nel mio cuore! —Sierra Kirk-Luebke, comproprietario, Cliff's PDX, Portland, Ore.

“La primavera in Mississippi è breve e improvvisa, quindi è come accendere un interruttore della luce da spento a acceso, ma poi in qualche modo l'interruttore si rompe sulla posizione di accensione e poi arriva l'umidità e il calore intensi, altrimenti noti come estate. Dato che è così breve, tratto la primavera quasi come una vacanza, quindi questo significa pantaloncini, sandali, camicie hawaiane e bevande tiki. Molte bevande tiki. Il mio punto di riferimento è facile che ha le sue radici allo Shepheard Hotel al Cairo, nel lontano periodo della seconda guerra mondiale. The Suffering Bastard, creato da Joe Scialom, richiede brandy e gin, ma in genere ho più bourbon in giro, quindi la ricetta che uso è: 1 oncia di bourbon, 1 oncia di gin, 1/2 oncia di succo di lime, 1/4 di oncia semplice sciroppo, 4 gocce di bitter Angostura, e poi condito con un bel ginger ale, come quello di Boylan. Per fare: Agitare tutto tranne il ginger ale in uno shaker con ghiaccio. Quindi filtrare in un bicchiere Collins, aggiungere ghiaccio, guarnire con ginger ale e guarnire con un rametto di menta.“ —Derek Baker, Barista, Snackbar, Oxford, Miss.

“Un classico Bee's Knees è il progetto perfetto per un cocktail primaverile. Lo sciroppo di miele è un ottimo sfondo per pedalare con ingredienti stagionali (miele infuso di fragole e rabarbaro, chiunque?), e sostituire lo spirito di base, il gin, con rum o whisky è un modo piuttosto semplice per ravvivarlo. Ora, nelle fredde giornate primaverili, non c'è niente come una tequila reposado (adoro Teremana per questo) con ibisco, miele e limone, le note di vaniglia e caramello sono abbastanza piacevoli, ma l'ibisco e gli agrumi suggeriscono i giorni più caldi a venire. Infine, quando arrivi uno di quei caldi giorni prendisole, un gin dalla forza marina nella versione classica è il modo perfetto per festeggiare la stagione! —Resa Mueller, barista, ricerca e sviluppo, Philadelphia

“Come amante di tutto ciò che è vegetale, mescolato e alcolico, il nuovo Martini primaverile di Stuart Jensen di Brass Tacks, il mio bar preferito a Denver, mi ha davvero lasciato senza fiato. È come un Martini 50/50 amplificato con sherry manzanilla, vino alle erbe e liquore di sedano rapa. Non ne ho mai abbastanza. Si chiama Rock, Salt & Nails e presenta: 1 1/2 oncia di Botanist Gin, 3/4 oncia di sherry Manzanilla e Absentroux, 1/2 oncia di liquore di radice di sedano Apologue, un pizzico di soluzione salina e due gocce di Strongwater amari floreali. Mescolare tutti gli ingredienti con ghiaccio e filtrare in una coppetta Martini. Guarnire con un twist di limone.” —Alex Jump, capo barman, Death & Co., Denver

“Tom Collins! È il cocktail preferito del mio partner e io sono dipendente dall'acqua frizzante, quindi abbiamo quasi sempre gin e soda in giro. Li preferisce così com'è, ma a volte aggiungo un pizzico di angostura bitter o assenzio al mio per rendere le cose un po' piccanti. O se mi sento pigro, anche il gin e la soda con una spruzzata di agrumi fanno bene il trucco. È un modello che consente di armeggiare facilmente, a seconda del tuo umore. La primavera e il gin vanno di pari passo per quanto mi riguarda. Ecco come prepariamo Tom Collins’ al bar: 2 once di gin - preferibilmente London Dry ma anche Old Tom è fantastico - e 3/4 once di succo di limone e sciroppo semplice. Aggiungere gli ingredienti in uno shaker con ghiaccio e agitare brevemente ma con decisione. Filtrare due volte in un bicchiere Collins freddo e aggiungere 2 once di soda. Riempi di ghiaccio. Guarnire con un twist di ciliegia e arancia.” —Carlo Caroscio, Bar Manager, Backbar, Somerville, Mass.

“The Horse’s Neck è una cosa bella per la sua semplicità, ma come tutte le cose semplici è facile rovinare se gli ingredienti non sono selezionati con saggezza e la bevanda è eseguita con noncuranza. Nato alla fine del XIX secolo e spesso dimenticato, questo drink è essenzialmente un Highball di base il cui nome si riferisce alla lunga striscia riccia di scorza di limone che si attorciglia tra ghiaccio e bicchiere. In teoria, richiede semplicemente bourbon o brandy e ginger ale con bitter, il che senza dubbio è un cocktail primaverile rinfrescante. Ma impiegare alcune di quelle cure di cui sopra con alcune modifiche può renderlo ancora più appropriato per la stagione. Vale a dire, dividere la sua base con parti uguali di brandy e bourbon per dare più complessità, sostituendo una birra allo zenzero speziata per la birra allo zenzero spesso troppo dolce per renderla sia un ottimo rinfrescante per i giorni più caldi sia un sorso più confortante durante la stagione più fredda volte." —Guiseppe Santochirico, capo barman, Halftone Spirits, Brooklyn

“Tendo a desiderare qualsiasi cosa scintillante durante la primavera. Pertanto, la bevanda mista che mi ritrovo a godermi di più in questa stagione è un classico Tom Collins fatto con Absolut Mango Vodka al posto del gin. Puoi anche sostituire facilmente la vodka al mango con qualsiasi altro gusto che preferisci. Questa bevanda mi è stata presentata da uno dei miei rispettati mentori, Andrew Willett, che mi ha insegnato a mantenere una mente aperta e mi ha aiutato a capire che esiste un posto per la vodka aromatizzata. La mia ricetta preferita è: 2 once di Absolut Mango Vodka, un'oncia di succo di limone e 3/4 di oncia di sciroppo semplice. Shakerare con ghiaccio, filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio e guarnire con circa 2 once di soda. —Harry Chin, capo barista, MW Restaurant, Honolulu

“Il mio battente da giardino primaverile preferito si chiama Sangria di Esteban. È ispirato da un artista di enorme talento di nome Esteban Ramon Perez, che sta per esplodere per il suo lavoro con il mezzo dei tessuti. Una rinfrescante sangria rosé provenzale a base di tequila bianca, liquore pamplemousse e succo di pompelmo rosa appena spremuto. La sangria è un pugno, quindi uso un oleo-saccharum di pompelmo rosa come arma segreta in modo che gli agrumi scoppino davvero. Gli strati di sapore rinfrescante scorrono senza sforzo come le onde di tessuto o pelle nei suoi pezzi. Artisticamente parlando, i due mezzi sono intrecciati poiché c'è più profondità nei prodotti finali di quanto sembri.” —Roger Gross, Bar Curator, Sherkaan, New Haven, Connecticut.

Se sei un appassionato di cocktail e negli ultimi 10 anni hai passato un po' di tempo dentro e fuori dai bei locali di Detroit, allora probabilmente avrai sentito parlare o ti sarà piaciuto uno Skeleton Key. Direi che questo cocktail è un classico moderno, ma regionale specifico per Detroit. È stato creato dal barista locale Brian Vollmer tra il 2008 e il 2010 mentre lavorava al Roast, una steakhouse di Michael Symon nel centro della città. Sono stato assunto in un bar nell'autunno del 2011 e ho immediatamente preso confidenza con questa bevanda che avrei continuato a fare migliaia di questi durante il mio mandato lì. Le mie specifiche sono diverse dall'originale, che include bourbon, birra allo zenzero Fever Tree, liquore ai fiori di sambuco, succo di limone e bitter Angostura. Invece della birra allo zenzero, mi affido allo sciroppo di zenzero e al Topo Chico. E io uso una porzione leggermente più piccola di liquore ai fiori di sambuco. Aggiungere 1 1/2 once di bourbon, 1/2 oncia sia di sciroppo di zenzero che di liquore ai fiori di sambuco e 3/4 oncia di succo di limone in uno shaker con alcuni cubetti di ghiaccio e agitare bene. Filtrare in un bicchiere Collins con ghiaccio, aggiungere il Topo Chico e completare con il bitter. Senza dubbio, la Skeleton Key è una bevanda che racconta la storia della transizione. Abbraccia i sapori invernali come cannella, chiodi di garofano e zenzero - e, naturalmente, whisky - e li ravviva con ingredienti primaverili come succo di limone e liquore floreale. L'aspetto e l'aroma iniziali della bevanda catturano le vestigia di un inverno sbiadito, ma il sapore accende il palato con una nota fresca, floreale, frizzante e rinfrescante, dando vita alla bevanda e completando il passaggio delle stagioni. Attinge anche dalle fondamenta di un Kentucky Mule, che è un cocktail che mi piace sempre durante l'inizio della primavera.” —Drew Pompa, Direttore delle bevande, Takoi, Detroit

“Chiamami basic, ma adoro un buon spritz all'ombra, con quella fresca brezza primaverile che colpisce ad ogni sorso. Un bel liquore, spumante e soda è così semplice ma così decadente e rinfrescante. L'Aperol spritz è quello famoso, e io preferisco uno spritz Campari. Ma uno spritz St-Germain ha attirato la mia attenzione negli ultimi due anni. Quella combinazione di fiori di sambuco e spumante è la dolcezza della terra che tutti meritiamo. Avrò volentieri le budella (vedi cosa ho fatto lì?) dopo averne schiacciati tre o quattro. —Teddy Martinez, barista, Mezcalero LBC, Long Beach, California.

“È la stagione della siesta per me non appena il tempo si riscalda. Il classico moderno di Katie Stipe di Flatiron Lounge è deliziosamente luminoso e adoro il tocco di amaro. Per il mio servizio personale, adoro metterlo su ghiaccio tritato e aggiungere un pizzico di sale. Costruirò 1/2 oncia di lime, succo di pompelmo, sciroppo semplice e Campari e 1 1/2 once di tequila bianca (credo che l'originale sia alto e abbia 2 once di tequila). Dare un veloce shake con del ghiaccio tritato, servire in un bicchiere rock pieno di ghiaccio tritato e guarnire con una fetta di pompelmo.” —Meaghan Dorman, Bar Director, Raines Law Room e Dear Irving, New York


Guarda il video: Liana Oster from Dante New York: Garibaldi