Nuove ricette

Confettura di melone con sciroppo di prugne

Confettura di melone con sciroppo di prugne


Siccome ho preso un melone che non era buono da mangiare, ho pensato di usarlo diversamente rispetto alla spazzatura e ho scelto bene perché era buonissimo in marmellata.

  • un melone circa un kg
  • una tazza di zucchero
  • 3-4 cucchiai di sciroppo di prugne (io ho fatto la marmellata e ho scolato lo sciroppo)
  • succo di mezzo limone

Porzioni: 1

Tempo di preparazione: meno di 60 minuti

RICETTA PREPARAZIONE Confettura di melone con sciroppo di prugne:

Sbucciare una zucca, grattugiarla e tagliarla a cubetti. Lo mettiamo in un tegame su cui versiamo la tazzina di zucchero, la prugna e il succo di limone e lo mettiamo sul fuoco giusto finché non si lega.

Dopo che si è ben legato, lo versiamo nel barattolo, capovolgiamo il barattolo finché non si raffredda. Quindi mettilo nella dispensa per l'inverno. Buono e profumato!

Siti di suggerimenti

1

per più porzioni raddoppiate o triplicate la ricetta. Ho preso un vasetto da 400 gr e un po' di più che mi sono subito divertito :))


Top 3 ricette uniche per marmellata e marmellata. Sicuramente non li abbandonerai

Sottaceti, marmellate, marmellate o composte occupano un posto d'onore nella dispensa di ogni rumeno. Perché vogliamo che tu ottenga il massimo dai frutti che hai raccolto o che raccoglierai, ti proponiamo tre incredibili ricette di marmellate e confetture che speriamo preparerai sempre.

Confettura di melone e albicocche

Ingredienti: 800 gr melone (pesato senza guscio e senza semi), 500 gr albicocca (pesato senza semi), 500 gr zucchero, succo di 1/2 limone

L'anguria viene lavata e tagliata a metà. Eliminate i semi al centro, poi sbucciateli e tagliateli a cubetti. Le albicocche vengono lavate, tagliate a metà e private dei semi. Metti la frutta in un frullatore per circa 20-30 secondi. finché non fanno una pasta.

Versare la pasta di melone e albicocca in una ciotola, aggiungere lo zucchero e il succo di limone e mescolare. Mettere sul fuoco e far bollire per ca. 50 minuti Quando inizia a bollire, togliere la schiuma formatasi. Versate la marmellata ottenuta nei vasetti sterilizzati, fissate bene il coperchio e riponete i vasetti in una coperta fino al giorno successivo, a raffreddare gradualmente.

Confettura di scorze di melone

Ingredienti: 1 kg di scorze di anguria pesate dopo averle fatte bollire in acqua con aceto, 1 kg di zucchero, 1/2 l di acqua, succo di limone 50 ml, vaniglia

Dai meloni si usa la parte bianca della buccia (che può essere il più spessa possibile) insieme ad una porzione molto sottile di torsolo rosso 2-3 mm si toglie la buccia verde.

La parte bianca viene tagliata a fette larghe 3-4 cm, quindi tagliate a spessore (trasversalmente) a fette larghe 1 cm. Si preferisce tagliare con un coltello grattugiato per essere il più attraente possibile in questo caso le fette saranno più larghe di circa 2 cm. Per 1 kg e mezzo di conchiglie sagomate, far bollire 2 l di acqua con 300 ml di aceto 9 gradi. Quando l'acqua bolle, aggiungere i gusci e portare a bollore per circa 1 ora o più, finché non diventano vitrei, trasparenti. Dopodiché, mettetele in un colino, sciacquatele bene con un getto d'acqua, scolatele, schiacciatele anche un po' con la mano nel colino, poi pesatele. Il peso dei gusci sarà pari al peso dello zucchero aggiunto.

Sciogliere lo zucchero (1 kg) in 1/2 litro d'acqua e quando lo sciroppo bolle, aggiungere le bucce di melone, il succo di limone e la vaniglia. Far bollire fino a quando lo sciroppo si lega. Non deve legarsi troppo perché ingiallirà e avrà il sapore di caramello. Mettere nei vasetti e lasciar raffreddare.

Confettura di zucca con agrumi e uvetta

Ingredienti: 2 kg di torsolo di zucca, 2 kg di zucchero, 1 arancia, 1 pompelmo, 2 limoni, 6 bustine di zucchero vanigliato, 2 bicchieri d'acqua (400-450 ml circa), 2-3 cucchiai di uvetta

Uvetta ammollo in acqua. Grattugiare il torsolo di zucca su una grattugia a fori larghi, far bollire a fuoco basso con 2 bicchieri d'acqua, far bollire fino a che non sarà morbido, passare con un mixer verticale fino ad ottenere una pasta. Nel frattempo, spremere gli agrumi e nel succo risultante aggiungere l'uvetta scolata, la vaniglia, lo zucchero semolato e far bollire finché non si lega come uno sciroppo. Aggiungere la purea di zucca e continuare la cottura a fuoco basso, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno fino a quando la marmellata non avrà la consistenza desiderata. Dopo l'ebollizione, mettere la marmellata in vasetti lavati, sterilizzati in forno, chiudere con tappi a vite o legare con doppio cellophan. I vasetti vengono lasciati asciugare fino al giorno successivo quando conserviamo la marmellata in dispensa.


Confettura di melone e marmellata di mele: dove trovare le specialità di Teleorman

Hai mai sentito parlare di marmellata di melone o marmellata di mele? Sono due specialità, preparate secondo antiche ricette tradizionali, ereditate di generazione in generazione da una famiglia di Teleorman. Hanno avviato una piccola attività e producono specialità, che poi vendono in tutto il paese. Purtroppo in piccole quantità.

La marmellata di melone è un prodotto che non si trova ovunque sul mercato, ma è estremamente ricercato da chi vuole provare questa prelibatezza.

D'inverno senti il ​​sapore dell'estate

"È una marmellata che mantiene tutta la frutta e noi usiamo una nostra ricetta. La marmellata di anguria non richiede molto zucchero, poiché l'anguria ha già una quantità significativa di zucchero. Il suo sapore è molto, molto particolare, ha una consistenza fine, può essere paragonata a una confettura di albicocche, ma molto più fine e aromatica. Attraverso il processo di bollitura che usiamo, ma anche attraverso il fatto che i frutti vengono tagliati a pezzi grossi, riusciamo a mantenere tutto l'aroma del melone, e quando mangiamo una fetta di marmellata di burro, in inverno, è come se ci sentissimo il sapore dell'estate. La marmellata di melone può essere utilizzata come guarnizione del gelato, essendo una scelta ideale in associazione al fegato d'oca", ha spiegato per Super-Hrana.ro, Tatiana Sindile, amministratore dell'azienda SinConserv, dalla località Islaz, contea di Teleorman.

La marmellata di fichi è associata ai formaggi pregiati

Estremamente raro in Romania, presso i produttori di marmellate locali, questo prodotto è la scelta ideale quando vuoi stupire la tua famiglia e i tuoi amici con una torta speciale, ricoperta di marmellata di fichi.

"La marmellata di fichi è una marmellata che facciamo dai frutti ottenuti da soli 6 fichi. Ora siamo nella fase in cui moltiplichiamo i fichi che si sono acclimatati alla nostra zona. La marmellata di fichi è considerata una prelibatezza. È anche molto adatto per decorare torte festive o come accompagnamento a formaggi francesi e piatti di frutta. Il gusto della confettura di fichi è estremamente gradevole, vellutato e con ricche note di frutta secca. Produciamo marmellata di fichi in quantità molto piccole, perché non abbiamo abbastanza frutta, per quanta richiesta c'è sul mercato", ci ha raccontato Tatiana di un altro prodotto di punta, dalla gamma di confetture che produce a Islaz, contea di Teleorman.

Marmellata di mele, ricetta personale

Un altro prodotto unico prodotto da SinConerv è la marmellata di mele con noci e cannella, una ricetta della famiglia Sindile, che quando la assaggi ti sembra di mangiare una torta di mele con cannella e noci, ma a cui manca l'impasto.

Le marmellate possono essere mangiate in qualsiasi momento

Essendo prodotti naturali al 100%, che contengono solo frutta, zucchero e aromi naturali, le confetture prodotte da SinConserv possono essere consumate in qualsiasi momento della giornata.

"Li consigliamo come farcitura di frutta per crostate o altre torte e cerchiamo di consigliare alle mamme che acquistano prodotti da noi di abituare i loro bambini a mangiare la marmellata al mattino sul pane con il tè o il latte caldo, forse è ora di tornare a vecchie abitudini alimentari", ha aggiunto l'amministratore della campagna SinConserv.

Marmellate fatte in un calderone, sul fuoco di legna

Dopo tanti sforzi e risparmi, la famiglia Sindile è riuscita, quest'anno, a costruire una piccola fabbrica per la lavorazione della frutta. La tecnologia gli è costata circa 60.000 lei, un investimento che è stato fatto con fondi propri.

"Produciamo marmellate e confetture naturali, tutto sul fuoco di legna, in un calderone, da un fuoco. Il nostro stabilimento è autorizzato da tutti i punti di vista da ANSV e DSV e rispettiamo tutte le norme vigenti, ma produciamo solo prodotti ottenuti seguendo esattamente le ricette tradizionali. Non utilizziamo additivi, coloranti o conservanti. Usiamo solo frutta, limone, zucchero e aromi naturali come: cannella e stecche di vaniglia. Aggiungiamo anche noci dove necessario e la ricetta ce lo consente. Mettiamo le noci per dare un sapore e un aroma in più alle confetture di prugne e mele. Attualmente il nostro stabilimento è dotato di due forni, quindi la produzione avviene in piccoli lotti, niente di industriale", ha dichiarato Tatiana Sindile per Super-Hrana.ro.

L'attività nasce dalla voglia di mangiare sano

Sembra una storia ripetitiva, ma la maggior parte di coloro che hanno un posto in campagna, tornano alle origini e avviano un'attività di nicchia, che consentirebbe loro una certa indipendenza finanziaria, ma anche l'opportunità di fare ciò che vogliono.

"L'attività è partita dal fatto che siamo giovani, abbiamo due figli, cerchiamo di mangiare nel modo più naturale possibile e non ci fidiamo dei cosiddetti prodotti naturali che oggi si trovano sul mercato. Siamo partiti dall'idea che vorremmo produrre le nostre confetture e avevamo dei terreni in campagna che originariamente erano coltivati ​​principalmente a cereali. Abbiamo pensato che fosse ora di fare il nostro frutteto e tre anni fa abbiamo iniziato a piantare i primi alberi da frutto, e ora produciamo anche confetture. Attualmente il nostro frutteto occupa 10 ettari e vogliamo espanderci”, ci ha raccontato la produttrice di marmellate, come ha avviato l'attività che gestisce insieme al marito.

5.000 vasetti di produzione quest'anno

La produzione di vasetti di marmellata non è molto ampia, innanzitutto perché si tratta di una piccola quantità di frutta raccolta. E la capacità produttiva della fabbrica è piuttosto bassa, il che rende la produzione di marmellate da fare in piccoli lotti fino a 700 vasetti.

"Quest'anno siamo riusciti a produrre da qualche parte circa 5.000 vasetti di marmellata di tutti gli assortimenti: marmellata di noci verdi, confettura di ciliegie, confettura di albicocche, confettura di fichi, confettura di prugne con noci, confettura di albicocche, confettura di fragole, confettura di mele con noci e cannella, confettura di pesche marmellata, marmellata di melone e marmellata di melone. Tutta la materia prima che utilizziamo proviene dal nostro frutteto. L'intero processo di produzione, confezionamento ed etichettatura delle confetture viene eseguito manualmente. Cerchiamo di realizzare prodotti il ​​più possibile originali e naturali, in modo che ogni mamma possa offrire con sicurezza i nostri prodotti ai propri figli", ha spiegato Tatiana, che è il luogo di origine della materia prima e come viene lavorata, confezionata ed etichettata. prodotti .

Uso vecchie ricette adattate ai nostri giorni

La ricetta base di ogni vasetto di marmellata è quella che ha ereditato dalla nonna. "Le ricette che utilizziamo sono per lo più vecchie ricette che abbiamo cercato di adattare alle esigenze dei nostri clienti. Inizialmente ho iniziato a fare la marmellata basandomi sulle ricette che ho ereditato da mia nonna. Abbiamo anche ricette che abbiamo raccolto da vecchi libri di cucina, ma che abbiamo adattato, e alcune sono nostre ricette”, ha aggiunto il produttore di marmellate.


Confettura di melone al limone

Ho comprato un melone profumato, ma sono rimasto sorpreso di scoprire che non era affatto dolce. Nessuno voleva mangiarlo. Dato che l'anguria era ancora in ordine, ho deciso che era ora di fare la prima marmellata di melone. Il limone svolge un ruolo importante, potenzia i dolci da 1 kg di zucchero. Io avevo un melone lungo ma non di quello giallo ineca e friabile, doveva essere del corcit con melone, o anche melone, con il torsolo. Questa è una delle chiavi per un ottimo successo, scegliendo la varietà di anguria.
Siccome quest'anno pioveva e si accumulava molto succo, ho dovuto fare la marmellata in due passaggi, come spiego nel metodo di preparazione.

Tempo di preparazione 30 minuti

Tempo di cottura 35 minuti

Tempo totale 1 ora 5 minuti

Porzione 2 vasetti da 350 g

Ingredienti

  • 1 kg di melone senza buccia
  • 1 kg di zucchero
  • 1 limone
  • 2 bustine di zucchero vanigliato
  • 500 + 120 ml di acqua
  • 250 ml di aceto

PREPARAZIONE Marmellata di melone al limone

Sterilizzare i due (o più) vasetti come ho spiegato nel sugo di zucca e verdure per l'inverno (clicca QUI per scoprire il metodo)
1. Per prima cosa, fai bollire l'acqua con l'aceto. È necessario far bollire i cubetti di anguria in modo da non diventare una massa morbida alla fine. Non aver paura, non cambiare il tuo gusto.
2. Lavare l'anguria e asciugarla con un asciugamano. Dal lato dove si siede a terra, lo strofino con la spugna metallica. Non voglio che la sabbia mi digrigni tra i denti. Tagliatela a metà nel senso della lunghezza e con un cucchiaio di metallo eliminate i semi e la zona morbida (mucillaginosa) che raccoglie i semi. Tagliare a fette e sbucciare con un coltello lungo di esso. Tagliare a cubetti di ca. 2 cm e metterli nell'acqua bollente dell'aceto prelevato dal fuoco.
3. L'acqua con l'aceto si raffredda dal melone, quindi farai bollire 10 minuti a fuoco basso, dopo che bolle per la prima volta. Filtrare in un colino per spaghetti.
4. Nel frattempo preparate lo sciroppo con un kg di zucchero + zucchero vanigliato e un bicchierino d'acqua, circa 120 ml. L'acqua viene messa quel tanto che basta per bagnarla in modo che non bruci. Metti il ​​succo di 1 limone e fallo bollire finché non si lega. Quando si lega lo sciroppo? Quando rilasci qualche goccia di sciroppo in un bicchiere d'acqua, e non si disperde, vedi che è solido.
5. Nello sciroppo aggiungere i cubetti di cocomero ben scolati e farli bollire per altri 10 minuti, cronometrando dalla prima bollitura. Dopo che inizia a bollire, ridurre il fuoco da medio a basso.
6. Ferma il fuoco, vedrai che i pezzi di anguria galleggiano. Coprire con un canovaccio da cucina ben innaffiato e ben strizzato e lasciare fino al giorno successivo. L'anno è piovoso e i meloni sono piuttosto succosi, devi lasciare il succo durante la notte.
7. Il giorno dopo vedrai che i pezzi si sono un po' ristretti e sono caduti sul fondo. Montare i pezzi di melone e conservarli in una ciotola e far sobbollire solo lo sciroppo finché non si addensa. Nella seconda parte, tienilo d'occhio, quando è sceso abbastanza, inizia a schiumare dalle bolle. Non raccogliere la schiuma, fai solo attenzione a non darle fuoco.
8. Aggiungi l'anguria, il liquido si raffredda e i tempi dalla prima bollitura, fai bollire i pezzi insieme per 5 minuti.
9. Riponete i vasetti sterilizzati in un vassoio o in una teglia (vi serve del metallo sotto il fondo in modo che non si crepa per lo shock termico), e riempite i vasetti (ho uno smalto piccolissimo che spesso mi è molto utile). Prima mettete 3 quarti di frutta e poi aggiungete lo sciroppo. Vedrai che ti resterà dello sciroppo, ottimo da avere quando cucini i papanasii con le mele (clicca qui per la ricetta) o il budino di formaggio vaccino con uvetta (clicca QUI per la ricetta) o il riso o il semolino con il latte. Dopo aver stretto bene i coperchi, capovolgere i vasetti per almeno 10 minuti, o finché non si saranno raffreddati. Questo semplice metodo crea il vuoto, per me le confetture sono durate 3 anni, in condizioni di conservazione in un locale chiuso, non troppo freddo.
Vivi (e) questo!
Vi lascio le ricette per le torte alla marmellata:
& # 8211 Mele con mele & # 8211 ricetta d'altri tempi
& # 8211 Budino con ricotta e uvetta


Confettura di melone con menta

Confettura di melone con menta

Scegliendo frutti che avevano una buccia giallo-arancio, a volte verdastra, ma necessariamente senza macchie e il cui aroma si fa sentire attraverso la buccia, ne ho stabilito una quantità che poi è stata lavorata.

Dal melone profumato, dal torsolo e dall'aroma, insieme al limone e alla menta da giardino, abbiamo ricavato una confettura attraverso la quale possiamo beneficiare del melone in inverno.

Contiene: melone, limone e menta da giardino con un minimo di zuccheri aggiunti.

L'anguria è uno dei frutti più consumati al mondo, perché ha un aroma e un sapore particolari e un numero molto ridotto di calorie. L'anguria è un'ottima fonte di vitamina A perché contiene beta-carotene, che una volta nel corpo può essere convertito in vitamina A.

L'anguria è un'ottima fonte di vitamine A e C. È anche un'ottima fonte di potassio, fibre, vitamina B3, B6 e folati.

Una fetta di melone adeguata ha solo 56 calorie, ma fornisce il 103,2% del fabbisogno di vitamina A. Sia la vitamina A che il beta-carotene sono nutrienti importanti per la vista. Pertanto, secondo gli studi, le donne che seguono una dieta ricca di vitamina A hanno un rischio ridotto di sviluppare la cataratta. Gli studi dimostrano che il rischio può essere ridotto dal 39% al 50%

Il beta-carotene è stato anche oggetto di ricerca sulla prevenzione del cancro.

La vitamina A aiuta a mantenere la salute dei polmoni. Se sei un fumatore attivo o sei esposto al fumo di sigaretta, è consigliabile seguire una dieta ricca di vitamina A, perché un cancerogeno presente nel tabacco, il benzopirene, è la causa della carenza di vitamina A nell'organismo.

Il frutto in questione, come le zucchine o l'anguria, stimola il funzionamento della cistifellea. È stato riscontrato che le persone che consumano regolarmente melone hanno un rischio inferiore del 70% di sviluppare il cancro della bile - una forma rara di cancro, che spesso termina con la morte del paziente e favorita dal consumo massiccio di carne bovina e ovina, secondo ricercatori. . E non è tutto. Un numero significativo di malattie degli occhi può essere prevenuto grazie alla vitamina A e ai carotenoidi. Il melone, ricchissimo di precursori della vitamina A, permette di coprire più della metà del fabbisogno di beta-carotene dell'organismo, con una porzione solo media. Secondo studi specializzati, il consumo di melone dimezza il rischio di soffrire, ad un certo punto, di cataratta.


Realizzato da Juicer.io

angela 9 anni fa - 17 settembre 2008 21:18

Re: Marmellata di melone con lime e zenzero

Penso che questa versione profumata sia molto buona,

Ioana 9 anni fa - 18 settembre 2008 09:51

Re: Marmellata di melone con lime e zenzero

Mi è piaciuto molto come è venuto fuori, il melone si sposa molto bene con l'aroma dello zenzero. purtroppo nessuno voleva assaggiare, né Radu né mio fratello mangiavano melone fresco, e così "bollito" (così lo chiamavano) non volevano nemmeno sentire

angela 9 anni fa - 18 settembre 2008 20:49

Re: Marmellata di melone con lime e zenzero

non è un problema, a te rimane solo dell'altro, anche se è molto frustrante quando lavori e chi ti sta intorno non vuole nemmeno assaggiarlo!

Ioana Muresan 9 anni fa - 21 settembre 2008 21:13

Re: Marmellata di melone con lime e zenzero

Che ricetta esotica e interessante!

maria 9 anni fa - 23 settembre 2008 10:21

Re: Marmellata di melone con lime e zenzero

e mi sembra esotico, non so cosa sia lo zenzero

Ioana 9 anni fa - 23 settembre 2008 13:09

Re: Marmellata di melone con lime e zenzero

puoi leggere di più sullo zenzero qui [link]

ecco come appare lo zenzero fresco, è una radice nodosa: [link]

Mi piace lo zenzero solo in piccole quantità negli alimenti, dona un sapore molto particolare. in grandi quantità ma non lo sopporto. nei negozi troverete lo zenzero in una busta sotto forma di polvere che è molto profumata quindi dovete stare attenti a quanto ne mettete. Quello fresco lo uso meno spesso perché non lo trovo sempre da noi, ma mi piace di più

angela 9 anni fa - 23 settembre 2008 15:40

Re: Marmellata di melone con lime e zenzero

mary in italiano e zenzero!

maria 9 anni fa - 24 settembre 2008 10:03

Re: Marmellata di melone con lime e zenzero

Voglio dire, questo dolce è un po' piccante? interessante

Ioana 9 anni fa - 24 settembre 2008 11:10

Re: Marmellata di melone con lime e zenzero

sì, lo zenzero è dolce-piccante. senza saperlo penso che tu abbia mangiato lo zenzero, si usa per il pan di zenzero

maria 9 anni fa - 24 settembre 2008 12:13

Re: Marmellata di melone con lime e zenzero

poi ho decisamente mangiato!hahaah che cosa interessante!

andreea 8 anni fa - 1 ottobre 2009 04:03

Re: Marmellata di melone con lime e zenzero

La prima volta che ho mangiato una tale dolcezza a CIPRO. -è stato amore al primo assaggio, ma non c'era ZENZERO & ERA TUTTO SUUUUUUUUUUUUPER.
Grande appetito!

Cathy 5 anni fa - 28 giugno 2012 11:55

Re: Marmellata di melone con lime e zenzero

Domanda: quando metto il barattolo nello sterilizzatore metto il coperchio? Di solito li bollivo 5 minuti dopo aver messo la marmellata. Con cosa posso abbinare le pesche per un sapore più esotico?

Ioana 5 anni fa - 28 giugno 2012 12:46

Re: Marmellata di melone con lime e zenzero

non mettere il coperchio sullo sterilizzatore. Lo lavo bene e poi lo sciacquio in acqua bollita.

marmellata di pesche spero di fare anche io la ricetta in questi giorni. sapori esotici per lui: cannella, chiodi di garofano, anice o cardamomo.


Confettura di melone con pesche e anacardi

Ho sbucciato l'anguria e l'ho tagliata a cubetti piuttosto piccoli. Ho lavato le pesche con un pennello, in modo che non ci fosse traccia di peluria e le ho tagliate a fettine sottili. Ho messo la frutta in una pentola dal fondo spesso, ho aggiunto lo zucchero, lo zenzero grattugiato e il succo di limone.

Mettere tutto a fuoco basso e mescolare di tanto in tanto.

Lasciamo sobbollire fino a quando non scende e ha acque consistenti che vogliamo.

L'ho bollito per circa 40 minuti, ma dipende dalla quantità di frutta che hai.

10 minuti prima che la marmellata fermasse il bollore, ho aggiunto gli anacardi tritati grossolanamente.

Mettiamo la marmellata nei vasetti sterilizzati e asciutti, avvitiamo molto bene il coperchio e lasciamo raffreddare i vasetti avvolti in una coperta.

Conservate le confetture preferibilmente in un luogo buio e fresco. Dalle quantità indicate ho ricavato 3 vasetti da 370ml.


Confettura di melone con vaniglia

-il melone giallo è consigliato per le future mamme, perché contiene acido folico, un nutriente importante per il corretto sviluppo della gravidanza e la prevenzione dei difetti alla nascita del bambino.

-Dolce, succosa e ricca di vitamine, l'anguria è la protagonista della bella stagione. Che scegliamo l'anguria, il verde o un'altra variante correlata, è un frutto ideale per idratare il corpo e sostituire i minerali persi con la sudorazione.

-È stato dimostrato che i baccelli di vaniglia contengono oltre 150 composti, che possono variare in concentrazione a seconda della regione in cui vengono coltivati, ma il componente principale della vaniglia è la vanillina.

-La vaniglia sembra essere efficace nelle malattie del sistema nervoso, come depressione, ansia o isteria. La sua azione sul sistema nervoso provoca, ad alte dosi, una condizione chiamata vanillismo, simile a una dipendenza, di cui soffrono, tra gli altri, i contadini che lavorano nelle piantagioni di vaniglia.

-Inoltre, la pianta avrebbe proprietà digestive e lenitive sulle vie respiratorie, soprattutto in caso di bronchite. Studi recenti mostrano che la portata dell'oleoresina di vaniglia potrebbe essere ampliata. Ciò darebbe buoni risultati contro le infezioni della pelle o per le ustioni cicatriziali.

-Azione sul sistema nervoso centrale. L'innegabile effetto benefico della vaniglia sul sistema nervoso (contro depressione, ansia e agitazione) è legato alla sua capacità di stimolare la sintesi di serotonina, ormone e neurotrasmettitore, che svolgono un ruolo importante nei cambiamenti dello stato emotivo, nella regolazione del dolore e dell'appetito .-dormire.


Marmellata di melone

& Icirc & # 539i devono:
1 kg di torsolo di melone
1 kg zah & # 259r
2 cucchiai di succo di lievito naturale
1 stecca di vaniglia
1 bastone punteggio & # 539i & # 537 remo & # 259
Si prega di chiedere & # 537ti a & # 537a:
Scegliete cocomeri profumati, ben copiati, ma dal nocciolo duro. Tagliare i cocomeri in due pezzi, svuotare i semi, sbucciarli, quindi tagliarli a cubetti di uguali dimensioni. Sbucciate una zucca, grattugiatela e spremetene il succo.
Mettere in una ciotola 750 ml di acqua, aggiungere lo zucchero e far bollire a fuoco basso fino ad ottenere uno sciroppo, che va inserito nei cubetti di anguria, insieme alla stecca di vaniglia. Togli la pentola dal fuoco. Dopo 20 minuti, rimettere la ciotola sul fuoco alto, aggiungere il succo dell'acirium e farlo bollire e farlo bollire fino a quando lo sciroppo non si lega.
Coprite la ciotola con un canovaccio umido e lasciate raffreddare. Metti il ​​pollo dolce in barattoli, che leghi con cellophan o chiudi con un coperchio.

Preparazione: 20 minuti Bollitura: 60 minuti
Re & # 539et & # 259 di Emilia Gurghian, Tg. Mure & # 537, Contea di Mure & # 537

Qui troverete la ricetta dolce del ro.


Video: Es klapa syrup melon