acetonemagazine.org
Nuove ricette

Vincitore, vincitore, cena di pollo alla griglia

Vincitore, vincitore, cena di pollo alla griglia



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Pollo grigliato. Sì, ci rendiamo conto che probabilmente stai gemendo e pensando a te stesso, "basta con il pollo". Ma c'è un motivo per cui così tante persone lo cucinano per cena: può essere vestito e mangiato in molti modi diversi. Non solo può essere grigliato, ma può essere farcito, arrostito, saltato in padella, fritto, brasato, bollito, al vapore e in umido. Grigliare, però, è uno dei modi più semplici, soprattutto in estate. Abbinalo a chutney, salse di frutta, marinate piccanti, marinate di frutta o prepara le ali e spennellale con una densa salsa barbecue per spuntini facili e gustosi.

Inoltre, i petti di pollo sono magri, un'ottima fonte di proteine ​​e, quando si rimuove la pelle, sono a basso contenuto di grassi e calorie. Quando acquisti polli interi, cerca una pelle non ammaccata e liscia che non emani un odore ed è una buona idea usare petti di pollo freschi entro un paio di giorni. Poiché la salmonella è una minaccia con il pollo, assicurati di maneggiare il pollo crudo con molta attenzione e di lavare i coltelli o i taglieri con cui viene a contatto, nonché le mani prima di toccare altri alimenti. Evita di mangiare pollo crudo e cuoci il pollo disossato e con osso a 165 gradi internamente.

Ma soprattutto, cerca di acquistare carne fresca e di buona qualità e goditi ciò che fai. Mangia i seguenti piatti da soli o abbinali a mais grigliato, insalata di patate, verdure o altre verdure grigliate.

Se non hai bevuto la salsa bianca dell'Alabama, ti sei perso un momento che cambia la vita. A differenza di altre salse barbecue, la salsa bianca dell'Alabama utilizza la maionese come base...

— Arthur Bovino

Quando stai abbattendo un petto di pollo, il filetto è la striscia o il lembo di carne attaccato alla sezione più grande a forma di lacrima. Alcuni dicono che sia davvero più tenero...

— Valaer Murray

Spatchcocked è solo una parola divertente da dire. Inoltre, quando lo fai, ottieni un uccello tenero, umido e saporito...

— Yasmin Fahr

Se hai intenzione di cenare con pollo alla griglia, è probabile che tu stia cercando di mantenere il processo di cottura semplice e piacevole...

— Maryse Chevriere

Alcuni esperti di grigliate ti diranno che non puoi fumare nulla su una griglia a gas...

— Colman Andrews

La piccante salsa barbecue utilizzata in questa ricetta si ispira alla salsa servita all'Hamburger Mary's di Chicago.

— Molly Aronica


Lo chef di Pumphouse è entusiasta di condividere la sua ricetta per il pollo fritto coreano

Il pollo fritto è più di un semplice comfort food per lo chef Mark Merano. La prelibatezza fritta e da leccarsi le dita è diventata un modo per rimanere in contatto con gli amici e una fonte di ispirazione culinaria durante la pandemia.

Il pollo fritto è più di un semplice comfort food per lo chef Mark Merano. La prelibatezza fritta e da leccarsi le dita è diventata un modo per rimanere in contatto con gli amici e una fonte di ispirazione culinaria durante la pandemia.

Merano, 30 anni, è l'executive chef di James Avenue Pumphouse, un nuovo ristorante che aprirà quest'estate all'interno della rinnovata ex stazione di pompaggio al 109 di James Ave. nell'East Exchange District. Dopo anni di sous-cheffing, questa sarà la sua prima opportunità di guidare una cucina e creare un menu tutto suo e in cima alla lista c'è la sua ricetta per il pollo fritto coreano.

"Quando l'ho realizzato per la prima volta, ho subito fatto i salti di gioia", dice. "Allora il mio fidanzato lo aveva e ora è una di quelle cose in cui. non vuole nessun altro pollo fritto oltre al mio."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

L'executive chef Mark Merano di James Avenue Pumphouse con il suo pollo fritto coreano, una prelibatezza che lo aiuta a rimanere in contatto con gli amici.

La versione di Merano inizia con cosce di pollo marinate in pastella di fecola di patate &mdash la migliore panatura, secondo lui &mdash e doppiamente fritto per una maggiore croccantezza. Le crocchette vengono poi condite in una salsa dolce e piccante a base di gochujang, una pasta di peperoncino rosso coreano fermentato che fornisce un tocco di umami.

Il piatto ha anche ricevuto ottime recensioni da parte di amici. Merano ha testato ricette senza sosta durante il blocco e ha lasciato cadere contenitori da asporto sulla soglia di casa per condividere i suoi esperimenti con gli amici.

"Alcuni dicevano: &lsquoEhi, puoi venderlo? Lo comprerei ogni settimana, anche tutti i giorni", dice. "È piaciuto a tutti e a me piace preparare cibo che renda tutti felici"

Il cibo è stato al centro di alcune delle sue amicizie più strette e più lunghe.

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

La fidanzata di Merano non vuole nessun altro tipo di pollo fritto.

Merano non proviene da una famiglia particolarmente golosa e ha seguito la sua passione quando ha fatto domanda al Moxie's Bar and Grill quando aveva 18 anni. Stava solo cercando un lavoro.

"Ho iniziato come lavapiatti&hellip e poi sono salito sulla scala e ho iniziato a cucinare qua e là,", dice. "Dopo un paio d'anni ho pensato tra me e me, &lsquoEhi, cosa sto facendo? Facciamo un salto di qualità.&rsquo Quindi, ho approfondito l'apprendimento della cucina e direi che tutto il tempo trascorso con Moxie's è stato un po' la mia scuola."

Ha trascorso più di un decennio a lavorare per l'azienda in quasi ogni luogo della città e si è persino trasferito a Fort McMurray per alcuni anni per lavorare in un ristorante di Moxie lì, tornando quando la pandemia ha colpito.

"È stato un cambiamento completo rispetto all'essere a Winnipeg, era una città più piccola e tutti erano lì solo per lavorare, quindi lavori, vai a casa, lavora, vai a casa", dice. "Io e il mio fidanzatoée abbiamo imparato a goderci quello che avevamo e ci ha fatto apprezzare il ritorno."

Nel tempo Merano ha sviluppato un autentico amore per il cibo e la cucina. Ha iniziato a partecipare a concorsi di cucina interni e a sviluppare il proprio stile al di fuori dell'orario di lavoro. La rete alimentare era a casa 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e, prima della pandemia, ospitava cene domenicali settimanali per un gruppo di amici dei tempi delle scuole medie. L'evento è stato soprannominato "Merano&rsquos Bistro."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

"È piaciuto a tutti e a me piace preparare cibi che rendano tutti felici", afferma Merano.

"Cucinerei il cibo per alcuni dei miei amici più cari mentre bevevo una birra e socializzavo e loro si sporcavano anche le mani e mi aiutavano a cucinare è una cosa molto sociale per me", dice. "Man mano che invecchiamo e le nostre vite si fanno più occupate, quelle (cene) sono una delle cose che non vediamo l'ora e lavoriamo intorno ai nostri programmi."

In questi giorni, sta lavorando a tempo pieno per testare ricette per Pumphouse. Merano è eccitata, se non un po' nervosa, per il prossimo capitolo.

"Mi sembra che sia molto nervoso. Durante la mia carriera, qualsiasi promozione che otterrei o qualsiasi nuova esperienza mi auguro che sia quel nervosismo perché ti aiuta a crescere", dice. " L'obiettivo di Pumphouse è un posto dove puoi riunirti con i tuoi amici e mangiare bene, bere bene come (cosa) immaginavo quando cenavo a casa la domenica con i miei amici."


Lo chef di Pumphouse è entusiasta di condividere la sua ricetta per il pollo fritto coreano

Il pollo fritto è più di un semplice comfort food per lo chef Mark Merano. La prelibatezza fritta e da leccarsi le dita è diventata un modo per rimanere in contatto con gli amici e una fonte di ispirazione culinaria durante la pandemia.

Il pollo fritto è più di un semplice comfort food per lo chef Mark Merano. La prelibatezza fritta e da leccarsi le dita è diventata un modo per rimanere in contatto con gli amici e una fonte di ispirazione culinaria durante la pandemia.

Merano, 30 anni, è l'executive chef di James Avenue Pumphouse, un nuovo ristorante che aprirà quest'estate all'interno della rinnovata ex stazione di pompaggio al 109 di James Ave. nell'East Exchange District. Dopo anni di sous-cheffing, questa sarà la sua prima opportunità di guidare una cucina e creare un menu tutto suo e in cima alla lista c'è la sua ricetta per il pollo fritto coreano.

"Quando l'ho realizzato per la prima volta, ho subito fatto i salti di gioia", dice. "Allora il mio fidanzato lo aveva e ora è una di quelle cose in cui. non vuole nessun altro pollo fritto oltre al mio."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

L'executive chef di James Avenue Pumphouse Mark Merano con il suo pollo fritto coreano, una prelibatezza che lo aiuta a rimanere in contatto con gli amici.

La versione di Merano inizia con cosce di pollo marinate in pastella di fecola di patate &mdash la migliore panatura, secondo lui &mdash e doppiamente fritto per una maggiore croccantezza. Le crocchette vengono poi condite in una salsa dolce e piccante a base di gochujang, una pasta di peperoncino rosso coreano fermentato che fornisce un tocco di umami.

Il piatto ha anche ricevuto ottime recensioni da parte di amici. Merano ha testato ricette senza sosta durante il blocco e ha lasciato cadere contenitori da asporto sulla soglia di casa per condividere i suoi esperimenti con gli amici.

"Alcuni dicevano: &lsquoEhi, puoi venderlo? Lo comprerei ogni settimana, anche tutti i giorni", dice. "È piaciuto a tutti e a me piace preparare cibo che renda tutti felici"

Il cibo è stato al centro di alcune delle sue amicizie più strette e più lunghe.

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

La fidanzata di Merano non vuole nessun altro tipo di pollo fritto.

Merano non proviene da una famiglia particolarmente golosa e ha seguito la sua passione quando ha fatto domanda al Moxie's Bar and Grill quando aveva 18 anni. Stava solo cercando un lavoro.

"Ho iniziato come lavapiatti&hellip e poi sono salito sulla scala e ho iniziato a cucinare qua e là,", dice. "Dopo un paio d'anni ho pensato tra me e me, &lsquoEhi, cosa sto facendo? Facciamo un salto di qualità.&rsquo Quindi, ho approfondito l'apprendimento della cucina e direi che tutto il tempo trascorso con Moxie's è stato un po' la mia scuola."

Ha trascorso più di un decennio a lavorare per l'azienda in quasi ogni luogo della città e si è persino trasferito a Fort McMurray per alcuni anni per lavorare in un ristorante di Moxie lì, tornando quando la pandemia ha colpito.

"È stato un cambiamento completo rispetto all'essere a Winnipeg, era una città più piccola e tutti erano lì solo per lavorare, quindi lavori, vai a casa, lavora, vai a casa", dice. "Io e il mio fidanzatoée abbiamo imparato a goderci quello che avevamo e ci ha fatto apprezzare il ritorno."

Nel tempo Merano ha sviluppato un autentico amore per il cibo e la cucina. Ha iniziato a partecipare a concorsi di cucina interni e a sviluppare il proprio stile al di fuori dell'orario di lavoro. La rete alimentare era a casa 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e, prima della pandemia, ospitava cene domenicali settimanali per un gruppo di amici dei tempi delle scuole medie. L'evento è stato soprannominato "Merano&rsquos Bistro."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

"È piaciuto a tutti e a me piace preparare cibi che rendano tutti felici", afferma Merano.

"Cucinerei il cibo per alcuni dei miei amici più cari mentre bevevo una birra e socializzavo e loro si sporcavano anche le mani e mi aiutavano a cucinare è una cosa molto sociale per me", dice. "Man mano che invecchiamo e le nostre vite si fanno più occupate, quelle (cene) sono una delle cose che non vediamo l'ora e lavoriamo intorno ai nostri programmi."

In questi giorni, sta lavorando a tempo pieno per testare ricette per Pumphouse. Merano è eccitata, se non un po' nervosa, per il prossimo capitolo.

"Mi sembra che sia molto nervoso. Nel corso della mia carriera, qualsiasi promozione che ottenessi o qualsiasi nuova esperienza in cui mi augurerei quel nervosismo perché ti aiuta a crescere", dice. " L'obiettivo di Pumphouse è un posto dove puoi riunirti con i tuoi amici e mangiare bene, bere bene come (cosa) immaginavo quando cenavo a casa la domenica con i miei amici."


Lo chef di Pumphouse è entusiasta di condividere la sua ricetta per il pollo fritto coreano

Il pollo fritto è più di un semplice comfort food per lo chef Mark Merano. La prelibatezza fritta e da leccarsi le dita è diventata un modo per rimanere in contatto con gli amici e una fonte di ispirazione culinaria durante la pandemia.

Il pollo fritto è più di un semplice comfort food per lo chef Mark Merano. La prelibatezza fritta e da leccarsi le dita è diventata un modo per rimanere in contatto con gli amici e una fonte di ispirazione culinaria durante la pandemia.

Merano, 30 anni, è l'executive chef del James Avenue Pumphouse, un nuovo ristorante che aprirà quest'estate all'interno della rinnovata ex stazione di pompaggio al 109 di James Ave. nell'East Exchange District. Dopo anni di sous-cheffing, questa sarà la sua prima opportunità di guidare una cucina e creare un menu tutto suo e in cima alla lista c'è la sua ricetta per il pollo fritto coreano.

"Quando l'ho realizzato per la prima volta, ho subito fatto i salti di gioia", dice. "Allora il mio fidanzato lo aveva e ora è una di quelle cose in cui. non vuole nessun altro pollo fritto oltre al mio."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

L'executive chef Mark Merano di James Avenue Pumphouse con il suo pollo fritto coreano, una prelibatezza che lo aiuta a rimanere in contatto con gli amici.

La versione di Merano inizia con cosce di pollo marinate in pastella di fecola di patate &mdash la migliore panatura, secondo lui &mdash e doppiamente fritto per una maggiore croccantezza. Le crocchette vengono poi condite in una salsa dolce e piccante a base di gochujang, una pasta di peperoncino rosso coreano fermentato che fornisce un tocco di umami.

Il piatto ha anche ottenuto recensioni entusiastiche da parte di amici. Merano ha testato ricette senza sosta durante il blocco e ha lasciato cadere contenitori da asporto sulla soglia di casa per condividere i suoi esperimenti con gli amici.

"Alcuni dicevano: &lsquoEhi, puoi venderlo? Lo comprerei ogni settimana, anche tutti i giorni", dice. "È piaciuto a tutti e a me piace preparare cibo che renda tutti felici"

Il cibo è stato al centro di alcune delle sue amicizie più strette e più lunghe.

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

La fidanzata di Merano non vuole nessun altro tipo di pollo fritto.

Merano non proviene da una famiglia particolarmente golosa e ha seguito la sua passione quando ha fatto domanda al Moxie's Bar and Grill quando aveva 18 anni. Stava solo cercando un lavoro.

"Ho iniziato come lavapiatti&hellip e poi sono salito sulla scala e ho iniziato a cucinare qua e là,", dice. "Dopo un paio d'anni ho pensato tra me e me, &lsquoEhi, cosa sto facendo? Facciamo un salto di qualità.&rsquo Quindi, ho approfondito l'apprendimento della cucina e direi che tutto il tempo trascorso con Moxie's è stato un po' la mia scuola."

Ha trascorso più di un decennio a lavorare per l'azienda in quasi ogni luogo della città e si è persino trasferito a Fort McMurray per alcuni anni per lavorare in un ristorante di Moxie lì, tornando quando la pandemia ha colpito.

"È stato un cambiamento completo rispetto all'essere a Winnipeg, era una città più piccola e tutti erano lì solo per lavorare, quindi lavori, vai a casa, lavora, vai a casa", dice. "Io e il mio fidanzatoée abbiamo imparato a goderci quello che avevamo e ci ha fatto apprezzare il ritorno."

Nel tempo Merano ha sviluppato un autentico amore per il cibo e la cucina. Ha iniziato a partecipare a concorsi di cucina interni e a sviluppare il proprio stile al di fuori dell'orario di lavoro. La rete alimentare era a casa 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e, prima della pandemia, ospitava cene domenicali settimanali per un gruppo di amici dei tempi delle scuole medie. L'evento è stato soprannominato "Merano&rsquos Bistro."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

"È piaciuto a tutti e a me piace preparare cibi che rendano tutti felici", afferma Merano.

"Cucinerei il cibo per alcuni dei miei amici più cari mentre bevevo una birra e socializzavo e loro si sporcavano anche le mani e mi aiutavano a cucinare è una cosa molto sociale per me", dice. "Man mano che invecchiamo e le nostre vite si fanno più impegnate, quelle (cene) sono una delle cose che non vediamo l'ora e lavoriamo intorno ai nostri orari."

In questi giorni, sta lavorando a tempo pieno per testare ricette per Pumphouse. Merano è eccitata, se non un po' nervosa, per il prossimo capitolo.

"Mi sembra che sia molto nervoso. Nel corso della mia carriera, qualsiasi promozione che ottenessi o qualsiasi nuova esperienza in cui mi augurerei quel nervosismo perché ti aiuta a crescere", dice. " L'obiettivo di Pumphouse è un posto dove puoi riunirti con i tuoi amici e mangiare bene, bere bene come (cosa) immaginavo quando cenavo a casa la domenica con i miei amici."


Lo chef di Pumphouse è entusiasta di condividere la sua ricetta per il pollo fritto coreano

Il pollo fritto è più di un semplice comfort food per lo chef Mark Merano. La prelibatezza fritta e da leccarsi le dita è diventata un modo per rimanere in contatto con gli amici e una fonte di ispirazione culinaria durante la pandemia.

Il pollo fritto è più di un semplice comfort food per lo chef Mark Merano. La prelibatezza fritta e da leccarsi le dita è diventata un modo per rimanere in contatto con gli amici e una fonte di ispirazione culinaria durante la pandemia.

Merano, 30 anni, è l'executive chef di James Avenue Pumphouse, un nuovo ristorante che aprirà quest'estate all'interno della rinnovata ex stazione di pompaggio al 109 di James Ave. nell'East Exchange District. Dopo anni di sous-cheffing, questa sarà la sua prima opportunità di guidare una cucina e creare un menu tutto suo e in cima alla lista c'è la sua ricetta per il pollo fritto coreano.

"Quando l'ho realizzato per la prima volta, ho subito fatto i salti di gioia", dice. "Allora il mio fidanzato lo aveva e ora è una di quelle cose in cui. non vuole nessun altro pollo fritto oltre al mio."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

L'executive chef Mark Merano di James Avenue Pumphouse con il suo pollo fritto coreano, una prelibatezza che lo aiuta a rimanere in contatto con gli amici.

La versione di Merano inizia con cosce di pollo marinate in pastella di fecola di patate &mdash la migliore panatura, secondo lui &mdash e doppiamente fritto per una maggiore croccantezza. Le crocchette vengono poi condite in una salsa dolce e piccante a base di gochujang, una pasta di peperoncino rosso coreano fermentato che fornisce un tocco di umami.

Il piatto ha anche ricevuto ottime recensioni da parte di amici. Merano ha testato ricette senza sosta durante il blocco e ha lasciato cadere contenitori da asporto sulla soglia di casa per condividere i suoi esperimenti con gli amici.

"Alcuni dicevano: &lsquoEhi, puoi venderlo? Lo comprerei ogni settimana, anche tutti i giorni", dice. "È piaciuto a tutti e a me piace preparare cibo che renda tutti felici"

Il cibo è stato al centro di alcune delle sue amicizie più strette e più lunghe.

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

La fidanzata di Merano non vuole nessun altro tipo di pollo fritto.

Merano non proviene da una famiglia particolarmente golosa e ha seguito la sua passione quando ha fatto domanda al Moxie's Bar and Grill quando aveva 18 anni. Stava solo cercando un lavoro.

"Ho iniziato come lavapiatti&hellip e poi sono salito sulla scala e ho iniziato a cucinare qua e là,", dice. "Dopo un paio d'anni ho pensato tra me e me, &lsquoEhi, cosa sto facendo? Facciamo un salto di qualità.&rsquo Quindi, ho approfondito l'apprendimento della cucina e direi che tutto il tempo trascorso con Moxie's è stato un po' la mia scuola."

Ha trascorso più di un decennio a lavorare per l'azienda in quasi ogni luogo della città e si è persino trasferito a Fort McMurray per alcuni anni per lavorare in un ristorante di Moxie lì, tornando quando la pandemia ha colpito.

"È stato un cambiamento completo rispetto all'essere a Winnipeg, era una città più piccola e tutti erano lì solo per lavorare, quindi lavori, vai a casa, lavora, vai a casa", dice. "Io e il mio fidanzatoée abbiamo imparato a goderci quello che avevamo e ci ha fatto apprezzare il ritorno."

Nel tempo Merano ha sviluppato un autentico amore per il cibo e la cucina. Ha iniziato a partecipare a concorsi di cucina interni e a sviluppare il proprio stile al di fuori dell'orario di lavoro. La rete alimentare era a casa 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e, prima della pandemia, ospitava cene domenicali settimanali per un gruppo di amici dei tempi delle scuole medie. L'evento è stato battezzato "Merano&rsquos Bistro"

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

"È piaciuto a tutti e a me piace preparare cibi che rendano tutti felici", afferma Merano.

"Cucinerei il cibo per alcuni dei miei amici più cari mentre bevevo una birra e socializzavo e loro si sporcavano anche le mani e mi aiutavano a cucinare è una cosa molto sociale per me", dice. "Man mano che invecchiamo e le nostre vite si fanno più occupate, quelle (cene) sono una delle cose che non vediamo l'ora e lavoriamo intorno ai nostri programmi."

In questi giorni, sta lavorando a tempo pieno per testare ricette per Pumphouse. Merano è eccitata, se non un po' nervosa, per il prossimo capitolo.

"Mi sembra che sia molto nervoso. Durante la mia carriera, qualsiasi promozione che otterrei o qualsiasi nuova esperienza mi auguro che sia quel nervosismo perché ti aiuta a crescere", dice. " L'obiettivo di Pumphouse è un posto dove puoi riunirti con i tuoi amici e mangiare bene, bere bene come (cosa) immaginavo quando cenavo a casa la domenica con i miei amici."


Lo chef di Pumphouse è entusiasta di condividere la sua ricetta per il pollo fritto coreano

Il pollo fritto è più di un semplice comfort food per lo chef Mark Merano. La prelibatezza fritta e da leccarsi le dita è diventata un modo per rimanere in contatto con gli amici e una fonte di ispirazione culinaria durante la pandemia.

Il pollo fritto è più di un semplice comfort food per lo chef Mark Merano. La prelibatezza fritta e da leccarsi le dita è diventata un modo per rimanere in contatto con gli amici e una fonte di ispirazione culinaria durante la pandemia.

Merano, 30 anni, è l'executive chef di James Avenue Pumphouse, un nuovo ristorante che aprirà quest'estate all'interno della rinnovata ex stazione di pompaggio al 109 di James Ave. nell'East Exchange District. Dopo anni di sous-cheffing, questa sarà la sua prima opportunità di guidare una cucina e creare un menu tutto suo e in cima alla lista c'è la sua ricetta per il pollo fritto coreano.

"Quando l'ho realizzato per la prima volta, ho subito fatto i salti di gioia", dice. "Allora il mio fidanzato lo aveva e ora è una di quelle cose in cui. non vuole nessun altro pollo fritto oltre al mio."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

L'executive chef Mark Merano di James Avenue Pumphouse con il suo pollo fritto coreano, una prelibatezza che lo aiuta a rimanere in contatto con gli amici.

La versione di Merano inizia con cosce di pollo marinate in pastella di fecola di patate &mdash la migliore panatura, secondo lui &mdash e doppiamente fritto per una croccantezza extra. Le crocchette vengono poi condite in una salsa dolce e piccante a base di gochujang, una pasta di peperoncino rosso coreano fermentato che fornisce un tocco di umami.

Il piatto ha anche ottenuto recensioni entusiastiche da parte di amici. Merano ha testato ricette senza sosta durante il blocco e ha lasciato cadere contenitori da asporto sulla soglia di casa per condividere i suoi esperimenti con gli amici.

"Alcuni dicevano: &lsquoEhi, puoi venderlo? Lo comprerei ogni settimana, anche tutti i giorni", dice. "È piaciuto a tutti e a me piace preparare cibo che renda tutti felici"

Il cibo è stato al centro di alcune delle sue amicizie più strette e più lunghe.

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

La fidanzata di Merano non vuole nessun altro tipo di pollo fritto.

Merano non proviene da una famiglia particolarmente golosa e ha seguito la sua passione quando ha fatto domanda al Moxie's Bar and Grill quando aveva 18 anni. Stava solo cercando un lavoro.

"Ho iniziato come lavapiatti&hellip e poi sono salito sulla scala e ho iniziato a cucinare qua e là,", dice. "Dopo un paio d'anni ho pensato tra me e me, &lsquoEhi, cosa sto facendo? Facciamo un salto di qualità.&rsquo Quindi, ho approfondito l'apprendimento della cucina e direi che tutto il tempo trascorso con Moxie's è stato un po' la mia scuola."

Ha trascorso più di un decennio a lavorare per l'azienda in quasi ogni luogo della città e si è persino trasferito a Fort McMurray per alcuni anni per lavorare in un ristorante di Moxie lì, tornando quando la pandemia ha colpito.

"È stato un cambiamento completo rispetto all'essere a Winnipeg, era una città più piccola e tutti erano lì solo per lavorare, quindi lavori, vai a casa, lavora, vai a casa", dice. "Io e il mio fidanzatoée abbiamo imparato a goderci quello che avevamo e ci ha fatto apprezzare il ritorno."

Nel tempo Merano ha sviluppato un autentico amore per il cibo e la cucina. Ha iniziato a partecipare a concorsi di cucina interni e a sviluppare il proprio stile al di fuori dell'orario di lavoro. La rete alimentare era a casa 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e, prima della pandemia, ospitava cene domenicali settimanali per un gruppo di amici dei tempi delle scuole medie. L'evento è stato battezzato "Merano&rsquos Bistro"

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

"È piaciuto a tutti e a me piace preparare cibi che rendano tutti felici", afferma Merano.

"Cucinerei il cibo per alcuni dei miei amici più cari mentre bevevo una birra e socializzavo e loro si sporcavano anche le mani e mi aiutavano a cucinare è una cosa molto sociale per me", dice. "Man mano che invecchiamo e le nostre vite si fanno più occupate, quelle (cene) sono una delle cose che non vediamo l'ora e lavoriamo intorno ai nostri programmi."

In questi giorni, sta lavorando a tempo pieno per testare ricette per Pumphouse. Merano è eccitata, se non un po' nervosa, per il prossimo capitolo.

"Mi sembra che sia molto nervoso. Durante la mia carriera, qualsiasi promozione che otterrei o qualsiasi nuova esperienza mi auguro che sia quel nervosismo perché ti aiuta a crescere", dice. " L'obiettivo di Pumphouse è un posto dove puoi riunirti con i tuoi amici e mangiare bene, bere bene come (cosa) immaginavo quando cenavo a casa la domenica con i miei amici."


Lo chef di Pumphouse è entusiasta di condividere la sua ricetta per il pollo fritto coreano

Il pollo fritto è più di un semplice comfort food per lo chef Mark Merano. La prelibatezza fritta e da leccarsi le dita è diventata un modo per rimanere in contatto con gli amici e una fonte di ispirazione culinaria durante la pandemia.

Il pollo fritto è più di un semplice comfort food per lo chef Mark Merano. La prelibatezza fritta e da leccarsi le dita è diventata un modo per rimanere in contatto con gli amici e una fonte di ispirazione culinaria durante la pandemia.

Merano, 30 anni, è l'executive chef di James Avenue Pumphouse, un nuovo ristorante che aprirà quest'estate all'interno della rinnovata ex stazione di pompaggio al 109 di James Ave. nell'East Exchange District. Dopo anni di sous-cheffing, questa sarà la sua prima opportunità di guidare una cucina e creare un menu tutto suo e in cima alla lista c'è la sua ricetta per il pollo fritto coreano.

"Quando l'ho realizzato per la prima volta, ho subito fatto i salti di gioia", dice. "Allora il mio fidanzato lo aveva e ora è una di quelle cose in cui. non vuole nessun altro pollo fritto oltre al mio."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

L'executive chef di James Avenue Pumphouse Mark Merano con il suo pollo fritto coreano, una prelibatezza che lo aiuta a rimanere in contatto con gli amici.

La versione di Merano inizia con cosce di pollo marinate in pastella di fecola di patate &mdash la migliore panatura, secondo lui &mdash e doppiamente fritto per una croccantezza extra. Le crocchette vengono poi condite in una salsa dolce e piccante a base di gochujang, una pasta di peperoncino rosso coreano fermentato che fornisce un tocco di umami.

Il piatto ha anche ricevuto ottime recensioni da parte di amici. Merano ha testato ricette senza sosta durante il blocco e ha lasciato cadere contenitori da asporto sulla soglia di casa per condividere i suoi esperimenti con gli amici.

"Alcuni dicevano: &lsquoEhi, puoi venderlo? Lo comprerei ogni settimana, anche tutti i giorni", dice. "È piaciuto a tutti e a me piace preparare cibo che renda tutti felici"

Il cibo è stato al centro di alcune delle sue amicizie più strette e più lunghe.

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

La fidanzata di Merano non vuole nessun altro tipo di pollo fritto.

Merano non proviene da una famiglia particolarmente golosa e ha seguito la sua passione quando ha fatto domanda al Moxie's Bar and Grill quando aveva 18 anni. Stava solo cercando un lavoro.

"Ho iniziato come lavapiatti e poi ho iniziato a cucinare qua e là", dice. "Dopo un paio d'anni ho pensato tra me e me, &lsquoEhi, cosa sto facendo? Facciamo un salto di qualità.&rsquo Quindi, ho approfondito l'apprendimento della cucina e direi che tutto il tempo trascorso con Moxie's è stato un po' la mia scuola."

Ha trascorso più di un decennio a lavorare per l'azienda in quasi ogni luogo della città e si è persino trasferito a Fort McMurray per alcuni anni per lavorare in un ristorante di Moxie lì, tornando quando la pandemia ha colpito.

"È stato un cambiamento completo rispetto all'essere a Winnipeg, era una città più piccola e tutti erano lì solo per lavorare, quindi lavori, vai a casa, lavora, vai a casa", dice. "Io e il mio fidanzatoée abbiamo imparato a goderci quello che avevamo e ci ha fatto apprezzare il ritorno."

Nel tempo Merano ha sviluppato un autentico amore per il cibo e la cucina. Ha iniziato a partecipare a concorsi di cucina interni e a sviluppare il proprio stile al di fuori dell'orario di lavoro. La rete alimentare era a casa 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e, prima della pandemia, ospitava cene domenicali settimanali per un gruppo di amici dei tempi delle scuole medie. L'evento è stato battezzato "Merano&rsquos Bistro"

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

"È piaciuto a tutti e a me piace preparare cibi che rendano tutti felici", afferma Merano.

"Cucinerei il cibo per alcuni dei miei amici più cari mentre bevevo una birra e socializzavo e loro si sporcavano anche le mani e mi aiutavano a cucinare è una cosa molto sociale per me", dice. "Man mano che invecchiamo e le nostre vite si fanno più occupate, quelle (cene) sono una delle cose che non vediamo l'ora e lavoriamo intorno ai nostri programmi."

In questi giorni, sta lavorando a tempo pieno per testare ricette per Pumphouse. Merano è eccitata, se non un po' nervosa, per il prossimo capitolo.

"Mi sembra che sia molto nervoso. Durante la mia carriera, qualsiasi promozione che otterrei o qualsiasi nuova esperienza mi auguro che sia quel nervosismo perché ti aiuta a crescere", dice. " L'obiettivo di Pumphouse è un posto dove puoi riunirti con i tuoi amici e mangiare bene, bere bene come (cosa) immaginavo quando cenavo a casa la domenica con i miei amici."


Lo chef di Pumphouse è entusiasta di condividere la sua ricetta per il pollo fritto coreano

Il pollo fritto è più di un semplice comfort food per lo chef Mark Merano. La prelibatezza fritta e da leccarsi le dita è diventata un modo per rimanere in contatto con gli amici e una fonte di ispirazione culinaria durante la pandemia.

Il pollo fritto è più di un semplice comfort food per lo chef Mark Merano. La prelibatezza fritta e da leccarsi le dita è diventata un modo per rimanere in contatto con gli amici e una fonte di ispirazione culinaria durante la pandemia.

Merano, 30 anni, è l'executive chef di James Avenue Pumphouse, un nuovo ristorante che aprirà quest'estate all'interno della rinnovata ex stazione di pompaggio al 109 di James Ave. nell'East Exchange District. Dopo anni di sous-cheffing, questa sarà la sua prima opportunità di guidare una cucina e creare un menu tutto suo e in cima alla lista c'è la sua ricetta per il pollo fritto coreano.

"Quando l'ho realizzato per la prima volta, ho subito fatto i salti di gioia", dice. "Allora il mio fidanzato lo aveva e ora è una di quelle cose in cui. non vuole nessun altro pollo fritto oltre al mio."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

James Avenue Pumphouse executive chef Mark Merano with his Korean fried chicken, a delicacy that helps him stay connected with friends.

Merano&rsquos version starts with marinated chicken thighs battered in potato starch &mdash the best breading, in his opinion &mdash and double fried for extra crunch. The crispy nuggets are then tossed in a sweet and spicy sauce made from gochujang, a fermented Korean red chili paste that provides a hit of umami.

The dish has also gotten rave reviews from buddies. Merano has been testing recipes non-stop during lockdown and dropping takeout containers on doorsteps to share his experiments with friends.

"Some were saying, &lsquoHey, can you sell this? I&rsquod buy it every week, every day even," he says. "Everyone enjoyed it and I like making food that makes everyone happy."

Food has been central to some of his closest and longest friendships.

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

Merano&rsquos fiancée doesn't want any other type of fried chicken.

Merano doesn&rsquot come from a particularly foodie family and he wasn&rsquot following his passion when he applied at Moxie&rsquos Bar and Grill when he was 18 years old. He was just looking for a job.

"I started off as a dishwasher&hellip and then I kind of moved up the ladder and started cooking here and there," he says. "After a couple of years I thought to myself, &lsquoHey, what am I doing? Let&rsquos kick it up a notch.&rsquo So, I got more in-depth with learning how to cook and I would say my whole time with Moxie&rsquos was kind of my school."

He&rsquos spent more than a decade working for the company at nearly every location in the city &mdash he even relocated to Fort McMurray for a few years to work at a Moxie&rsquos restaurant there, returning when the pandemic hit.

"It was a complete change from being in Winnipeg, it was a smaller town&hellip everyone there was just there to work, so you kind of just work, go home, work, go home," he says. "Me and my fiancée learned to enjoy what we had and it made us appreciate coming back."

Over time, Merano developed a genuine love of food and cooking. He started entering in-house cooking contests and developing his own style outside of work hours. The Food Network was on at home 24-7 and, pre-pandemic, he hosted weekly Sunday dinners for a group of friends from his junior high days. The event was dubbed "Merano&rsquos Bistro."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

"Everyone enjoyed it and I like making food that makes everyone happy," Merano says.

"I would cook food for a few of my closest friends while having beers and socializing and they would even get their hands dirty and help me out cooking is a very social thing for me," he says. "As we grow older and our lives get busier those (dinners) are one of the things we look forward to and work our schedules around."

These days, he&rsquos working full-time testing recipes for Pumphouse. Merano is excited, if not a little nervous, for the next chapter.

"I feel like it&rsquos good nervous. Throughout my career, any promotion I would get or any new experience I would hope for that nervousness because it helps you grow," he says. "The goal at Pumphouse is a place where you can gather with your friends and eat good, drink good kind of like (what) envisioned when I had my dinners at home on Sundays with my friends."


Pumphouse chef is pumped to share his recipe for Korean fried chicken

Fried chicken is more than just comfort food for chef Mark Merano. The deep-fried, finger lickin&rsquo delicacy has become a way to stay connected with friends and a source of culinary inspiration during the pandemic.

Fried chicken is more than just comfort food for chef Mark Merano. The deep-fried, finger lickin&rsquo delicacy has become a way to stay connected with friends and a source of culinary inspiration during the pandemic.

Merano, 30, is the executive chef at James Avenue Pumphouse, a new restaurant opening this summer inside the revamped former pumping station at 109 James Ave. in the east Exchange District. After years of sous-cheffing, this will be his first opportunity to lead a kitchen and create a menu that&rsquos entirely his own &mdash high on the list is his recipe for Korean fried chicken.

"When I first made it, right away I jumped for joy," he says. "Then my fiancée had it and now it&rsquos one of those things where. she doesn&rsquot want to have any other fried chicken than mine."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

James Avenue Pumphouse executive chef Mark Merano with his Korean fried chicken, a delicacy that helps him stay connected with friends.

Merano&rsquos version starts with marinated chicken thighs battered in potato starch &mdash the best breading, in his opinion &mdash and double fried for extra crunch. The crispy nuggets are then tossed in a sweet and spicy sauce made from gochujang, a fermented Korean red chili paste that provides a hit of umami.

The dish has also gotten rave reviews from buddies. Merano has been testing recipes non-stop during lockdown and dropping takeout containers on doorsteps to share his experiments with friends.

"Some were saying, &lsquoHey, can you sell this? I&rsquod buy it every week, every day even," he says. "Everyone enjoyed it and I like making food that makes everyone happy."

Food has been central to some of his closest and longest friendships.

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

Merano&rsquos fiancée doesn't want any other type of fried chicken.

Merano doesn&rsquot come from a particularly foodie family and he wasn&rsquot following his passion when he applied at Moxie&rsquos Bar and Grill when he was 18 years old. He was just looking for a job.

"I started off as a dishwasher&hellip and then I kind of moved up the ladder and started cooking here and there," he says. "After a couple of years I thought to myself, &lsquoHey, what am I doing? Let&rsquos kick it up a notch.&rsquo So, I got more in-depth with learning how to cook and I would say my whole time with Moxie&rsquos was kind of my school."

He&rsquos spent more than a decade working for the company at nearly every location in the city &mdash he even relocated to Fort McMurray for a few years to work at a Moxie&rsquos restaurant there, returning when the pandemic hit.

"It was a complete change from being in Winnipeg, it was a smaller town&hellip everyone there was just there to work, so you kind of just work, go home, work, go home," he says. "Me and my fiancée learned to enjoy what we had and it made us appreciate coming back."

Over time, Merano developed a genuine love of food and cooking. He started entering in-house cooking contests and developing his own style outside of work hours. The Food Network was on at home 24-7 and, pre-pandemic, he hosted weekly Sunday dinners for a group of friends from his junior high days. The event was dubbed "Merano&rsquos Bistro."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

"Everyone enjoyed it and I like making food that makes everyone happy," Merano says.

"I would cook food for a few of my closest friends while having beers and socializing and they would even get their hands dirty and help me out cooking is a very social thing for me," he says. "As we grow older and our lives get busier those (dinners) are one of the things we look forward to and work our schedules around."

These days, he&rsquos working full-time testing recipes for Pumphouse. Merano is excited, if not a little nervous, for the next chapter.

"I feel like it&rsquos good nervous. Throughout my career, any promotion I would get or any new experience I would hope for that nervousness because it helps you grow," he says. "The goal at Pumphouse is a place where you can gather with your friends and eat good, drink good kind of like (what) envisioned when I had my dinners at home on Sundays with my friends."


Pumphouse chef is pumped to share his recipe for Korean fried chicken

Fried chicken is more than just comfort food for chef Mark Merano. The deep-fried, finger lickin&rsquo delicacy has become a way to stay connected with friends and a source of culinary inspiration during the pandemic.

Fried chicken is more than just comfort food for chef Mark Merano. The deep-fried, finger lickin&rsquo delicacy has become a way to stay connected with friends and a source of culinary inspiration during the pandemic.

Merano, 30, is the executive chef at James Avenue Pumphouse, a new restaurant opening this summer inside the revamped former pumping station at 109 James Ave. in the east Exchange District. After years of sous-cheffing, this will be his first opportunity to lead a kitchen and create a menu that&rsquos entirely his own &mdash high on the list is his recipe for Korean fried chicken.

"When I first made it, right away I jumped for joy," he says. "Then my fiancée had it and now it&rsquos one of those things where. she doesn&rsquot want to have any other fried chicken than mine."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

James Avenue Pumphouse executive chef Mark Merano with his Korean fried chicken, a delicacy that helps him stay connected with friends.

Merano&rsquos version starts with marinated chicken thighs battered in potato starch &mdash the best breading, in his opinion &mdash and double fried for extra crunch. The crispy nuggets are then tossed in a sweet and spicy sauce made from gochujang, a fermented Korean red chili paste that provides a hit of umami.

The dish has also gotten rave reviews from buddies. Merano has been testing recipes non-stop during lockdown and dropping takeout containers on doorsteps to share his experiments with friends.

"Some were saying, &lsquoHey, can you sell this? I&rsquod buy it every week, every day even," he says. "Everyone enjoyed it and I like making food that makes everyone happy."

Food has been central to some of his closest and longest friendships.

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

Merano&rsquos fiancée doesn't want any other type of fried chicken.

Merano doesn&rsquot come from a particularly foodie family and he wasn&rsquot following his passion when he applied at Moxie&rsquos Bar and Grill when he was 18 years old. He was just looking for a job.

"I started off as a dishwasher&hellip and then I kind of moved up the ladder and started cooking here and there," he says. "After a couple of years I thought to myself, &lsquoHey, what am I doing? Let&rsquos kick it up a notch.&rsquo So, I got more in-depth with learning how to cook and I would say my whole time with Moxie&rsquos was kind of my school."

He&rsquos spent more than a decade working for the company at nearly every location in the city &mdash he even relocated to Fort McMurray for a few years to work at a Moxie&rsquos restaurant there, returning when the pandemic hit.

"It was a complete change from being in Winnipeg, it was a smaller town&hellip everyone there was just there to work, so you kind of just work, go home, work, go home," he says. "Me and my fiancée learned to enjoy what we had and it made us appreciate coming back."

Over time, Merano developed a genuine love of food and cooking. He started entering in-house cooking contests and developing his own style outside of work hours. The Food Network was on at home 24-7 and, pre-pandemic, he hosted weekly Sunday dinners for a group of friends from his junior high days. The event was dubbed "Merano&rsquos Bistro."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

"Everyone enjoyed it and I like making food that makes everyone happy," Merano says.

"I would cook food for a few of my closest friends while having beers and socializing and they would even get their hands dirty and help me out cooking is a very social thing for me," he says. "As we grow older and our lives get busier those (dinners) are one of the things we look forward to and work our schedules around."

These days, he&rsquos working full-time testing recipes for Pumphouse. Merano is excited, if not a little nervous, for the next chapter.

"I feel like it&rsquos good nervous. Throughout my career, any promotion I would get or any new experience I would hope for that nervousness because it helps you grow," he says. "The goal at Pumphouse is a place where you can gather with your friends and eat good, drink good kind of like (what) envisioned when I had my dinners at home on Sundays with my friends."


Pumphouse chef is pumped to share his recipe for Korean fried chicken

Fried chicken is more than just comfort food for chef Mark Merano. The deep-fried, finger lickin&rsquo delicacy has become a way to stay connected with friends and a source of culinary inspiration during the pandemic.

Fried chicken is more than just comfort food for chef Mark Merano. The deep-fried, finger lickin&rsquo delicacy has become a way to stay connected with friends and a source of culinary inspiration during the pandemic.

Merano, 30, is the executive chef at James Avenue Pumphouse, a new restaurant opening this summer inside the revamped former pumping station at 109 James Ave. in the east Exchange District. After years of sous-cheffing, this will be his first opportunity to lead a kitchen and create a menu that&rsquos entirely his own &mdash high on the list is his recipe for Korean fried chicken.

"When I first made it, right away I jumped for joy," he says. "Then my fiancée had it and now it&rsquos one of those things where. she doesn&rsquot want to have any other fried chicken than mine."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

James Avenue Pumphouse executive chef Mark Merano with his Korean fried chicken, a delicacy that helps him stay connected with friends.

Merano&rsquos version starts with marinated chicken thighs battered in potato starch &mdash the best breading, in his opinion &mdash and double fried for extra crunch. The crispy nuggets are then tossed in a sweet and spicy sauce made from gochujang, a fermented Korean red chili paste that provides a hit of umami.

The dish has also gotten rave reviews from buddies. Merano has been testing recipes non-stop during lockdown and dropping takeout containers on doorsteps to share his experiments with friends.

"Some were saying, &lsquoHey, can you sell this? I&rsquod buy it every week, every day even," he says. "Everyone enjoyed it and I like making food that makes everyone happy."

Food has been central to some of his closest and longest friendships.

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

Merano&rsquos fiancée doesn't want any other type of fried chicken.

Merano doesn&rsquot come from a particularly foodie family and he wasn&rsquot following his passion when he applied at Moxie&rsquos Bar and Grill when he was 18 years old. He was just looking for a job.

"I started off as a dishwasher&hellip and then I kind of moved up the ladder and started cooking here and there," he says. "After a couple of years I thought to myself, &lsquoHey, what am I doing? Let&rsquos kick it up a notch.&rsquo So, I got more in-depth with learning how to cook and I would say my whole time with Moxie&rsquos was kind of my school."

He&rsquos spent more than a decade working for the company at nearly every location in the city &mdash he even relocated to Fort McMurray for a few years to work at a Moxie&rsquos restaurant there, returning when the pandemic hit.

"It was a complete change from being in Winnipeg, it was a smaller town&hellip everyone there was just there to work, so you kind of just work, go home, work, go home," he says. "Me and my fiancée learned to enjoy what we had and it made us appreciate coming back."

Over time, Merano developed a genuine love of food and cooking. He started entering in-house cooking contests and developing his own style outside of work hours. The Food Network was on at home 24-7 and, pre-pandemic, he hosted weekly Sunday dinners for a group of friends from his junior high days. The event was dubbed "Merano&rsquos Bistro."

MIKAELA MACKENZIE / WINNIPEG FREE PRESS

"Everyone enjoyed it and I like making food that makes everyone happy," Merano says.

"I would cook food for a few of my closest friends while having beers and socializing and they would even get their hands dirty and help me out cooking is a very social thing for me," he says. "As we grow older and our lives get busier those (dinners) are one of the things we look forward to and work our schedules around."

These days, he&rsquos working full-time testing recipes for Pumphouse. Merano is excited, if not a little nervous, for the next chapter.

"I feel like it&rsquos good nervous. Throughout my career, any promotion I would get or any new experience I would hope for that nervousness because it helps you grow," he says. "The goal at Pumphouse is a place where you can gather with your friends and eat good, drink good kind of like (what) envisioned when I had my dinners at home on Sundays with my friends."


Guarda il video: FULL上游 04. A River Runs Through It夏小橘比赛受伤陆湜祎公主抱送去医院王瑞昌胡意旋陈博豪戚砚笛姜卓君