acetonemagazine.org
Nuove ricette

Ricetta Tortelli di zucca

Ricetta Tortelli di zucca



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


  • Ricette
  • ingredienti
  • Pasta
  • Tipi di pasta
  • ravioli

Non ci sono i tipici ravioli di zucca: sono ripieni di mostarda di mele (una marmellata italiana fatta con mele, canditi e semi di senape), amaretti, parmigiano e zucca. Questi tortelli sono di Mantova, città vicino a Milano, ma sono famosi in tutta Italia e all'estero. Perfetto servito con una semplice salsa di burro e salvia, con tanto di parmigiano grattugiato sopra.

Sii il primo a farlo!

IngredientiPorzioni: 8

  • 1,5 kg di zucca, priva di semi e polpa, affettata
  • Per i ravioli
  • 500 g di farina 00
  • 5 uova grandi, sbattute
  • Per il ripieno
  • 80 g di mostarda di mele italiana, tritata finemente
  • 150 g di amaretti, tritati finemente
  • 1 uovo
  • 30 g di parmigiano grattugiato
  • Sale e pepe a piacere
  • 1 pizzico di noce moscata

MetodoPreparazione:30min ›Cottura:40min ›Tempo extra:30min riposo › Pronto in:1hr40min

  1. Preriscaldare il forno a 200 C/Gas 6.
  2. Disporre la zucca su una teglia bassa; arrostire in forno preriscaldato per circa 30 minuti, o fino a quando saranno morbide. Quando la zucca è abbastanza fredda da poter essere maneggiata, togliere la pelle e schiacciare la zucca.
  3. Pasta:

  4. Mescolare la farina e l'uovo sbattuto fino a quando non si uniscono; impastare su una superficie infarinata per circa 10 minuti fino a formare un impasto liscio. Avvolgere l'impasto dei ravioli in un canovaccio pulito e lasciar riposare per 30 minuti.
  5. Riempimento:

  6. Amalgamare il purè di zucca con la mostarda, gli amaretti, l'uovo, il parmigiano grattugiato, un pizzico di sale, un pizzico di pepe nero macinato fresco e un pizzico di noce moscata macinata; mescolare per amalgamare bene.
  7. Ravioli:

  8. Stendere la pasta con la macchina per la pasta fino a renderla molto sottile (usando il calibro più sottile). Tagliare a quadrati di 8 cm e dividere in 2 parti uguali. Su ogni quadrato della prima infornata far cadere 1 pallina di ripieno; spennellare i bordi con acqua e adagiarvi sopra un quadrato vuoto. Sigillate i bordi, premendo con le mani e facendo uscire l'aria.
  9. Portare a bollore abbondante acqua salata; aggiungere i ravioli ripieni e cuocere per qualche minuto, o finché non vengono a galla.
  10. Scolare e servire subito con un sugo di burro o pasta.

Visualizzato recentemente

Recensioni e valutazioniValutazione globale media:(1)


Ricetta Tortelli di Zucca – Ricetta Deliziosi Ravioli Di Zucca

Troppo spesso i lombardi sono stati ingiustamente accusati di non aver contribuito alla cucina italiana – e questo perché sono stati loro a costruire il fulcro economico che guida l'economia italiana in modo che il Sud possa concedersi qualche pranzo extra lungo e pigro! Si dimentica, troppo presto, che il sangue italiano scorre anche nelle vene del Milanesi e anche se possono non dedicare tanto tempo alla preparazione del cibo durante la settimana lavorativa, hanno sicuramente trovato un modo per mangiare eccezionalmente bene.

Anche l'interpretazione milanese del fast food – evidente in piatti come il Casoeula, è molto al di sopra della norma nel mondo di oggi e in questo caso ritrae un cibo in vaso al suo meglio. Chiunque abbia mai preso un morso di grano saraceno caldo Pizzoccheri, mangiato risotto con Ossobuco, terminato un pasto con fresco Grana padano o Robiola e ho sorseggiato un Fernet Branca nel Galleria Vittorio Emanuele II in Milano sa che i milanesi non potevano che usare il puro genio culinario per creare una cucina così avanzata da permettere loro di lavorare e banchettare con uguale entusiasmo.

Nei giorni di festa, tuttavia, le tavole gemono sotto montagne di piatti di carne di una tale varietà che è incredibile. La selvaggina, il manzo e il pollame sono sempre accompagnati dalla polenta, i tacchini e i polli sono ripieni di grasso e il Tortelli di Zucca , porta le lacrime agli occhi degli uomini adulti.


Per preparare il ripieno, preriscaldare il forno a 350ºF. Tagliare a metà la zucca o la zucca, togliere i semi e scartarli. Mettere le metà con il lato tagliato rivolto verso il basso in una piccola teglia, aggiungere ½ tazza d'acqua e coprire la teglia con un foglio. Cuocere per 35 minuti, o fino a quando la zucca non sarà facilmente infilzata con una forchetta. Lasciate raffreddare. Con un cucchiaio prelevate la polpa della zucca. Mettilo in uno scolapasta e lascialo scolare per 45 minuti.

Trasferite la zucca in una ciotola e schiacciatela bene. Aggiungere gli amaretti, la noce moscata, il sale e il Parmigiano-Reggiano e mescolare bene. Coprire e conservare in frigorifero fino al momento dell'uso.

Per fare la pasta, unire la farina con il sale e adagiarla su un piano di lavoro. Fare un buco al centro della farina e rompervi le uova. Sbattere le uova con una forchetta. Quindi, usando la forchetta, incorporare gradualmente la farina dalle pareti interne del pozzo. Quando l'impasto diventa troppo sodo per essere amalgamato con la forchetta, lavoratelo con le mani, incorporando la farina quanto basta per ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso. Potrebbe non essere necessaria tutta la farina. Spazzolare da parte la farina in eccesso e impastare l'impasto, aggiungendo altra farina se necessario, per circa 10 minuti o fino a che liscio. Coprite e lasciate riposare per 10 minuti.

Lavorate bene l'impasto e tagliatelo in 4 pezzi. Lavorare 1 pezzo alla volta, tenendo il resto coperto. Stendere ogni pezzo fino all'impostazione più sottile su una macchina per la pasta o stenderlo con un mattarello su una superficie infarinata fino a uno spessore di 1/8 di pollice.

Tagliare rettangoli da 4 x 2 pollici e mezzo dai fogli di pasta. Mettere 1 cucchiaino di ripieno al centro di ogni rettangolo, piegare i rettangoli a metà nel senso della lunghezza, avendo cura di pizzicare bene i bordi per sigillare il ripieno, e adagiarli su un canovaccio infarinato. Raccogli i ritagli di pasta in una palla e riavvolgili per fare più tortelli (puoi anche fare tortelli rotondi, a mezzaluna o quadrati).

Per cucinare, portare a ebollizione una pentola capiente o dell'acqua. Cuocere i tortelli, circa 2 dozzine alla volta, per 1 o 2 minuti, o finché non salgono in superficie. Scolatele con cura, conditele e servite. La mamma di Raffaella li serve conditi con abbondante burro fuso e cosparsi di parmigiano grattugiato. Vanno bene anche con il burro alla salvia: aggiungi una piccola manciata di foglie di salvia fresca al burro fuso e schiacciale nel burro con un cucchiaio di legno per liberare il loro sapore.

Per congelare, disporre i tortelli in un unico strato su teglie infarinate, coprire con un foglio e congelare finché non sono duri. Trasferiscili in sacchetti di plastica e congelali per un massimo di 3 mesi. Non scongelarli prima della bollitura (ci metteranno un po' di più a cuocere).


Tortelli di Zucca – Una ricetta.

Per dare un tocco italiano al tuo Halloween, prova queste ricette delicate ravioli ripieno di zucca. Si esprimono al meglio con un condimento di salsiccia di maiale, o più semplicemente con burro, parmigiano e salvia. Questo piatto si può trovare in molte località di Pianura Padana, la pianura padana del Nord Italia, e delle colline dell'Emilia Romagna. Molte di queste località pretendono di averlo inventato, e secondo molti sarebbe venuto, come il grande poeta latino Virgilio, da Mantova, città d'arte dei Gonzaga.

Il fatto che Artusi [Forlimpopoli 1820- Firenze 1911, autore del L'arte di mangiar bene] non riporta una ricetta per il tortelli (o cappellacci, come vengono chiamati a Ferrara) mi allarmò, ma riuscii comunque a trovare una ricetta &apocertificata&adatta. Solo una nota per spiegare perché questo piatto delizioso e nutriente manca nella &aposbible della cucina italiana&apos: L'arte di mangiar bene era ovviamente destinato alla nuova classe borghese italiana, che da tempo aveva relegato la zucca sulla tavola dei lavoratori, considerandola un ortaggio meno nobile. La seguente ricetta è vagamente basata su una che ho trovato in Cucina di Romagna, di Renato Pozzetto. Per giustizia devo dire che a Mantova sostituiscono lardo, patate e cipolle con amaretti (100 gr.) e la buccia grattugiata di mezzo limone.

Per l'impasto:
400 gr. farina tipo 0
4 uova
sale
Per il ripieno:
1,5kg. zucca gialla
100 gr. parmigiano o pecorino il formaggio
½ cucchiaino di noce moscata grattugiata
strutto o burro fuso o 1-2 cucchiai di olio d'oliva
1 uovo o un po' di latte
2 cipolle piccole
2 patate piccole maggiorana sbucciate e lessate

Tagliate la zucca a fette spesse e, dopo aver eliminato i filamenti interni, ma non la pelle, fatela cuocere in forno caldo per un'ora. Oppure, se lo desideri, potresti farla bollire, ma in questo caso, per eliminare l'acqua in eccesso, ricordati di asciugarla all'imboccatura del forno. A questo punto potete sbucciare la zucca e tagliarla a pezzi, che potrete unire alle patate lesse e frullare in un frullatore. Trasferite in una ciotola e aggiungete l'uovo (o il latte), il formaggio, un po' di sale e pepe e noce moscata appena grattugiati, la maggiorana e le cipolle e lo strutto che avrete fatto bollire insieme a parte. Se dovessi seguire la ricetta mantovana, a questo punto aggiungeresti anche il amaretti e la scorza di limone grattugiata. Secondo alcuni si dovrebbe anche lasciare &aposbind&apos il composto da un minimo di 3 a un massimo di 24 ore.

Adesso è il momento di preparare l'impasto: lavorare la farina insieme alle uova, e aggiungere un po' di sale per condire. Con un mattarello stendete la pasta in sfoglie e tagliatela in quadrati di 6-7 cm. Mettere un po' di ripieno al centro di ogni quadrato e chiudere a forma rettangolare, facendo in modo che i bordi aderiscano bene. Stai attento che il tuo tortelli non si attaccano tra loro: adagiateli su una tovaglia su cui avrete sparso un po' di farina.

Cuocere in abbondante acqua salata e bollente (6-7 min). Condire con burro fuso (60 gr.), parmigiano grattugiato e qualche foglia di salvia.


Ravioli Di Zucca

La particolarità più interessante di questa ricetta deriva dall'utilizzo degli amaretti dolci e dalla piccantezza della mostarda di Cremona, frutti caramellati allo sciroppo di senape.

Preriscaldare il forno a 200°C (400°F/gas 6). Iniziare il ripieno. Mettere la polpa di zucca su una teglia, irrorare con un filo d'olio d'oliva e cuocere in forno preriscaldato per circa 50 minuti. Nel frattempo preparate la pasta. Setacciate la farina su un piano di lavoro e formate un mucchietto con un pozzo al centro. Rompere le uova nel pozzo e aggiungere il sale. Impastare le uova nella farina con le mani, fino ad ottenere una pasta grossolana. Raschiare con una spatola eventuali parti appiccicose e aggiungere un po' di farina se necessario. Pulite il piano di lavoro prima di iniziare a impastare. Impastare l'impasto per 10-15 minuti – sì, scusa, ha bisogno di quel tempo! – fino ad ottenere una consistenza liscia ed elastica. Avvolgere l'impasto nella pellicola trasparente (involucro di plastica) e farlo riposare in un luogo fresco per 30 minuti.

La zucca al forno deve risultare morbida e cotta, ma non bagnata. Se sembra ancora un po' bagnato, avvolgilo in un panno pulito e strizzalo per far uscire più liquido possibile. Mettere la polpa di zucca in una ciotola e ridurla in poltiglia con una forchetta. Aggiungere la mostarda tritata, le uova, il parmigiano, il pangrattato, gli amaretti sbriciolati, sale, pepe e noce moscata a piacere. Mescolate per amalgamare il tutto – dovreste avere una pasta solida. Srotolare la pasta e stenderla su una superficie leggermente infarinata in sfoglie sottili, spesse 5 mm (¼ di pollice) (una macchina lo farà facilmente per te!). Tagliali in fasce larghe 8 cm (3¼ pollici). Metti 1 cucchiaino di miscela di ripieno ogni 6-7 cm (2½-2¾ pollici) lungo il centro di una delle strisce di pasta. Spennellare ogni pila di miscela con un po' d'acqua. Mettere un'altra fascia di pasta sopra per coprire e premere tutto intorno a ogni pila di impasto per far fuoriuscire l'aria e per far aderire le sfoglie l'una all'altra. Usando una sfoglia seghettata o una rotella per ravioli, ritaglia ogni tortello in un quadrato di circa 7 cm. Coprite con un canovaccio e lasciate riposare per un po'. Quando sono pronti per la cottura, lessare i tortelli in acqua salata per 5-6 minuti. Scolatele, aiutandovi con una schiumarola, e mettetele in un piatto caldo. Nel frattempo fate sciogliere il burro in un pentolino, aggiungete la salvia e fate rosolare dolcemente per un minuto o due. Versatelo sui tortelli e servite su piatti individuali ben caldi, spolverati di parmigiano.


Tortellini di zucca con burro alla salvia (tortellini di zucca con salvia e burro)

Offrendo una svolta a un vecchio piatto preferito, questa ricetta di Guy Grossi presenta peperoncino, aglio e porro nel ripieno di zucca dei tortellini.

Preparazione

Cucinando

Livello di abilità

Ingredienti

  • 150 g (1 tazza) di farina per pasta '00' (vedi nota), più extra, per spolverare
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 350 g zucca giapponese
  • 100 grammi burro tritato, più
  • 15 g 1 cucchiaio in più di olio d'oliva
  • 1 spicchio d'aglio, schiacciato
  • ½ peperoncino rosso lungo, tritato finemente
  • 1 porro piccolo, solo la parte bianca, mondato, tritato finemente
  • 3 foglie di salvia, tritate finemente, più 6 extra, strappate
  • 3 cucchiai parmigiano grattugiato fine
  • 1 cucchiaio gruviera finemente grattugiata
  • 2 cucchiai pangrattato raffermo

Note del cuoco

Le temperature del forno sono convenzionali se si utilizza la ventilazione forzata (convezione), ridurre la temperatura di 20˚C. | Usiamo cucchiai e tazze australiani: 1 cucchiaino equivale a 5 ml 1 cucchiaio equivale a 20 ml 1 tazza equivale a 250 ml. | Tutte le erbe sono fresche (se non specificato) e le tazze sono leggermente confezionate. | Tutte le verdure sono di media grandezza e pelate, se non diversamente specificato. | Tutte le uova sono 55-60 g, se non specificato.

Istruzioni

Bere partita 2010 Anatre in fila Fiano.

Per fare la pasta, mettere la farina a fontana su un piano di lavoro, fare un buco al centro e aggiungere l'uovo, il tuorlo, 1 cucchiaio d'acqua e un pizzico di sale. Usando una forchetta, incorporare gradualmente la farina fino a ottenere un composto denso, quindi incorporare la farina rimanente con le mani. Impastare l'impasto per 6 minuti o fino a quando non diventa compatto, aggiungendo altra farina se appiccicoso. Avvolgere nella pellicola e mettere da parte per 1 ora.

Nel frattempo preparate il ripieno di zucca. Preriscaldare il forno a 220°C e tagliare la zucca a spicchi di 2 cm, lasciando la pelle e scartando i semi. Mettere, con la pelle rivolta verso il basso, su una teglia da forno e arrostire per 30 minuti o fino a quando saranno morbide. Fresco.

Raccogli la polpa della zucca e scarta la buccia. Mettere in un colino sopra una ciotola e lasciare scolare il liquido in eccesso per 10 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Nel frattempo, scaldare 15 g di burro e olio in una padella a fuoco medio-alto e cuocere aglio e peperoncino per 30 secondi o finché non saranno fragranti. Aggiungere il porro e cuocere per altri 5 minuti o finché non diventa morbido.

Mettere la zucca in una ciotola e schiacciare. Aggiungere il composto di porri, le foglie di salvia tritate finemente, 1 cucchiaio di parmigiano e groviera e mescolare fino a quando non saranno ben amalgamati. Aggiungere gradualmente il pangrattato, facendo attenzione che il composto non sia troppo umido e non troppo asciutto. Condire con sale e pepe.

Per stendere la pasta, dividere l'impasto a metà. Metti una metà su un piano di lavoro leggermente infarinato e stendi fino a ottenere uno spessore di 5 mm e una larghezza di circa 12 cm, quasi la larghezza della tua macchina per la pasta. Imposta la tua macchina per la pasta alla sua impostazione più ampia, quindi inserisci l'impasto, restringendo le impostazioni sulla tua macchina una tacca alla volta fino a raggiungere la seconda impostazione più sottile: 2 mm. Ripetere con l'impasto rimanente.

Per realizzare i tortellini, adagiate le sfoglie su un piano di lavoro leggermente infarinato e tagliatele a quadrati di 30 x 7 cm. Mettere 1 cucchiaino di ripieno di zucca al centro di ogni quadrato. Lavorando con 5 quadrati alla volta, immergi il dito nell'acqua e inumidisci i bordi dei quadrati. Piegare a metà in diagonale per formare un triangolo, pizzicando i bordi per sigillare. Usando il pollice, premi il centro del lato lungo del triangolo verso l'alto verso il punto, quindi unisci i due angoli inferiori. Unire gli angoli con un po' d'acqua per sigillare e adagiarli su un vassoio infarinato. Ripetere con la pasta rimanente e il ripieno di zucca.

Portare a bollore una pentola capiente di acqua salata. Lavorando a lotti, aggiungere i tortellini e mescolare con un cucchiaio di legno per evitare che si attacchino alla padella. Cuocete per 3 minuti o fino a quando la pasta sarà al dente, quindi scolatela con una schiumarola e trasferitela in un piatto.

Per fare il burro alla salvia, cuocere 100 g di burro in una padella a fuoco medio per 5 minuti o finché non diventa marrone nocciola. Aggiungere le foglie di salvia rimaste, il parmigiano ei tortellini. Mescolare per ricoprire e servire immediatamente.

Nota
• La farina di pasta 00 o doppio zero è disponibile presso supermercati e gastronomie selezionati.


Tortelli di zucca: pasta di zucca modenese (ricetta)

È di nuovo la stagione della zucca e i negozi sono pieni di zucche di ogni forma e dimensione pronte per essere trasformate in zuppe, risotti, gnocchi e così via. Gli italiani amano la zucca, o zucca come lo chiamano, e sembra che non ci sia fine alla loro inventiva nel cucinarli. Quindi, ho pensato di condividere con voi una delle mie (e dei miei ospiti a cena) ricette preferite: tortelli di zucca.

Quindi cosa sono? tortelli?

tortelli è una parola usata perlopiù nell'Italia centro-settentrionale per descrivere due formati di pasta molto diversi tra loro. In Toscana si usa descrivere una forma come ravioli. In provincia di Arezzo, tortelli di patate, ravioli ripieni di purè di patate&mdasheen bolliti o spesso fritti (sì, avete letto bene)&mdashare una tradizione locale. Altrove, come in Emilia-Romagna, la parola è usata per grandi tortellini, che sono spesso chiamati tortelloni fuori regione.

Mantova o Modena?

Ci sono vari ripieni tradizionali diversi per tortelli ma come avrete letto nel mio blog su Modena, quand'ero lì li ho provati ripieni di zucca. Pur essendo originario di Mantova (Mantova in italiano), questa ricetta ormai considerata parte della cucina modenese e infatti li ho fatti servire con una riduzione di aceto balsamico (Aceto Balsamico di Modena DOP), che è decisamente modenese.

Dolce o salato?

La caratteristica più interessante di questi tortelli è che il ripieno è dolce e quindi il piatto ha un mix di sapori dolce e salato molto comune nella cucina europea prima del XVIII secolo. Vale la pena notare che le riduzioni di aceto balsamico sono spesso servite con le fragole, quindi non c'è da stupirsi.

Macchina o mattarello?

preferisco usare a matarella (mattarello) quando si fa la pasta ripiena perché si può fare una sfoglia grande che è più comoda quando si fa la pasta ripiena. Tuttavia, puoi usare una macchina. In entrambi i casi, è molto importante assicurarsi che la pasta sia molto sottile. Userei la penultima impostazione su una macchina per la pasta. La saggezza ricevuta è che dovresti essere in grado di vedere attraverso la pasta quando viene stesa.

Tortelli di zucca con aceto balsamico di Modena.

Consigli

Le persone (compresi gli italiani) spesso dicono che è MOLTO più duro lavorare con un mattarello che con una macchina per la pasta. Si lamentano che spesso la pasta si restringe mentre la si stende e ci vuole un grande sforzo per impedirlo. Tuttavia, se seguite il mio consiglio e lasciate riposare la pasta per almeno trenta minuti dopo l'impasto, questo non è un problema.

Un altro modo per rendere il lavoro più semplice è scegliere un brano musicale adatto per stendere la pasta. Prendi un ritmo e quando il brano musicale è finito lo sei anche tu. Una volta ho messo insieme una playlist che potresti usare per questo scopo. Puoi leggere a riguardo qui.

Quando hai preparato i tortelli dovresti lasciarli asciugare per almeno un'ora prima di cuocerli. Ciò consentirà alla pasta di sigillarsi correttamente in modo che non si apra quando viene immersa nell'acqua bollente. Poiché il ripieno è abbastanza umido, è buona norma girarli dopo 15 minuti per evitare che si attacchino allo strofinaccio.

Ecco alcune foto che mostrano di nuovo il processo di produzione della pasta. Descrivo il processo per modellare il tortelli nella ricetta qui sotto.

Fare un buco al centro della farina e aggiungere le uova. Ecco come apparirà la pasta dopo l'impasto. Il mattarello è lungo 1 metro. Ho usato una rotella per pizza per tagliare i quadrati. È ora di aggiungere il ripieno. Piega i quadrati in triangoli. E ha lasciato la forma tortelli asciugare su un canovaccio.


Ravioli di Zucca – Ricetta Ravioli Di Zucca Con Salvia Fritta

I ravioli sono divertenti da fare in casa e meno laboriosi delle lasagne o dei cannelloni perché non devi lessare la pasta prima di farcirli. Se sei scrupoloso, tirando la pasta molto sottile ed essendo preciso nel tuo lavoro, avrai dei ravioli bellissimi, molto più delicati di quelli che puoi acquistare.

È importante che le sfoglie siano il più dritte possibile, altrimenti dovrai rifilarle e buttare via molto impasto. Anche la sottigliezza è fondamentale perché l'impasto viene raddoppiato attorno al ripieno.

Questi ravioli sono ripieni di purea di zucca ben condita e conditi semplicemente con burro fuso, una pioggia di parmigiano e foglie di salvia fritte croccanti. Sono troppo delicate per scolare. Avrai bisogno di una schiumarola a rete metallica o di un altro colino per sollevarli dall'acqua bollente della pasta.

Fa circa 60 ravioli serve 10 come primo piatto o 6 come piatto principale.

Ingredienti:

Per il ripieno:
1 piccola zucca butternut (da 1 a 1½ libbre)
3 cucchiai di parmigiano grattugiato fresco
3 cucchiai di pangrattato fine
Noce moscata appena grattugiata
Sale
1 tuorlo d'uovo grande

Pasta fresca all'uovo fatta con 2 uova extra-grandi e circa 1²/3 tazze di farina per tutti gli usi non sbiancata
Semola per spolverare
8 cucchiai di burro non salato
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
30 foglie grandi di salvia fresca
Sale e pepe nero macinato al momento
¾ a 1 tazza di parmigiano grattugiato fresco


Istruzioni per la preparazione:

Preriscaldare il forno a 400 ° F. Per fare il ripieno, tagliate la zucca a metà nel senso della lunghezza e privatela dei filamenti e dei semi. Mettere le metà della zucca in una teglia, con il lato tagliato rivolto verso l'alto. Coprire e cuocere finché sono teneri quando vengono forati, circa 1 ora. Raffreddare, quindi raschiare via la carne dalle bucce. Passare la polpa in un robot da cucina fino a renderla liscia.

Misura 1 tazza di purea di zucca in una ciotola. (Scartare la purea rimanente o conservarla per un altro uso.) Aggiungere il formaggio, il pangrattato, la noce moscata e il sale a piacere. Incorporare il tuorlo d'uovo.

Stendete la pasta sulla macchina per la pasta in sfoglie sottili quanto siete a vostro agio a lavorare. (Lo arrotolo fino al numero 7, due passaggi più sottile di quello che faccio per le fettuccine.) Stendi le lenzuola su strofinacci puliti mentre le prepari.

Preparare i ravioli mentre la pasta è ancora fresca e un po' umida. Su un piano di lavoro leggermente spolverato di semola, adagiate 1 foglio piatto. Cospargete la sfoglia con piccoli mucchietti di ripieno in due file parallele, usando 1 cucchiaino scarso di ripieno per ogni cumulo. I cumuli dovrebbero essere a circa 1 pollice di distanza e le file a circa 2 pollici di distanza. Tenere i mucchietti abbastanza lontani dai bordi della pasta per lasciare spazio per sigillare i ravioli. Con un pennello da cucina immerso in acqua fredda, inumidire leggermente i bordi della pasta sfoglia e inumidire una striscia tra le file.

Coprire con un altro foglio di pasta (quattro mani sono utili qui, ma non essenziali), allineando con cura i bordi. Premere tra i monticelli e tra le file per sigillare i ravioli. Usa una rotella scanalata per tagliare tra i ravioli. Trasferiteli su vassoi spolverati di semola o strofinacci per farli riposare mentre preparate la salsa. Se non avete intenzione di cuocere subito i ravioli, è necessario girarli ogni 20 minuti circa per evitare che si attacchino alle teglie o agli asciugamani.

Portare a ebollizione due grandi pentole di acqua salata a fuoco alto.

Nel frattempo preparate le foglie di salvia: fate sciogliere 2 cucchiai di burro con l'olio d'oliva in una padella capiente a fuoco moderatamente basso. Aggiungere le foglie di salvia e cuocere lentamente, girandole di tanto in tanto, finché non diventano croccanti, da 5 a 7 minuti. Trasferiteli su carta assorbente per scolarli e cospargeteli di sale.

Versare il grasso dalla padella in una tazzina e lasciare che le particelle scure si depositino sul fondo, quindi versare nuovamente il grasso chiaro nella padella. Aggiungere i restanti 6 cucchiai di burro e far sciogliere a fuoco basso. Aggiustare di sale e pepe.

Versate i ravioli nell'acqua bollente, dividendoli tra le due pentole. Cuocere al dente, 3 o 4 minuti, a seconda di quanto sono asciutti e quanto è sottile la pasta. Mescolateli spesso in modo che non si attacchino tra loro. Controllare sollevandone uno con un colino e tagliando un po' del bordo a piacere. Quando i ravioli saranno cotti, toglieteli dalla pentola un po' alla volta con una schiumarola o un colino, facendo sgocciolare l'acqua in eccesso nella pentola. Divideteli in ciotole scaldate, irrorando ogni porzione con il burro fuso e spolverando con un po' di formaggio e foglie di salvia. Servire subito.


Il cucchiaio d'argento

Istruzioni

  1. 1 Riscaldare il forno a 350 ° F. Mettere la zucca in una teglia, irrorare con l'olio, coprire con un foglio e cuocere per circa 1 ora. Passare la zucca al passaverdura in una ciotola, aggiungere il parmigiano e le uova e condire con sale e pepe. Incorporare abbastanza pangrattato per ottenere un composto abbastanza consistente. Stendete la pasta in una sfoglia e con un tagliabiscotti ricavate dei dischi da 3 pollici. Versare un po' di ripieno di zucca al centro di ogni tondo, piegare a metà e arricciare i bordi.
  2. 2 Cuocere i tortelli in una pentola capiente con acqua bollente salata per 10 minuti. Nel frattempo fate sciogliere il burro in una padella, poi aggiungete la salvia e fate cuocere per qualche minuto. Scolate i tortelli, metteteli in un piatto da portata caldo e cospargeteli con il burro alla salvia e altro parmigiano.

Abbinamento bevande: Kendall-Jackson Grand Reserve Chardonnay, California. La ricca zucca e il formaggio richiedono uno Chardonnay lussureggiante e burroso. Ci sono versioni di buon gusto di questo stile, di cui questo onnipresente di Kendall-Jackson è un esempio. Molto ben bilanciato, la sua acidità, i frutti tropicali e agrumati e le note mielate sono perfettamente integrate e le note cremose evidenzieranno il piatto.


Ricetta dei tortelli di zucca mantovani.

I tortelli di zucca risalgono infatti al Rinascimento, quando le zucche arrivarono per la prima volta in Italia dal Centro America. Le ricche paste ripiene erano molto popolari tra le classi dirigenti e la nobiltà dell'epoca. La prima menzione scritta dei tortelli di zucca è infatti del 1544 di Cristoforo Messisbugo, cuoco ferrarese che lavorava per la famiglia regnante dei Gonzaga a Mantova. Si riferisce a loro nel suo ricettario come "turtell" o "riturtell".

Un piatto della tradizione natalizia.

Tuttavia, i tortelli di zucca divennero popolari anche tra la popolazione contadina perché le zucche erano in realtà considerate un alimento umile. Inoltre, i piatti di pasta ripieni erano un modo nutriente ed economico per utilizzare gli avanzi di pasta o altri ingredienti. Alla fine i tortelli di zucca sono diventati un piatto tradizionale della vigilia di Natale nei paesi e nelle zone dove è più consumato.

Probabilmente perché questi tortelli sono fatti senza carne e, come ho detto in altri post di ricette, la vigilia di Natale è un giorno religioso di digiuno e astinenza in molte case italiane. Gli italiani chiamano questi giorni giorni di magro (che significa giorni magri) e i piatti stessi "piatti di magro" (che significa piatti magri).

Diverse versioni di tortelli di zucca.

Versioni leggermente diverse dei tortelli di zucca sono prodotte in molti paesi e province della Lombardia e dell'Emilia-Romagna. In alcuni posti li servono anche con salsa di pomodoro. Tuttavia, questa ricetta si basa su quello che molti ritengono il tipo più famoso di tortelli di zucca, quello mantovano.

Questa versione dei tortelli di zucca

Detto questo, devo dire che nella mia ricetta manca un ingrediente tradizionale. Voglio dire, non l'ho usato. Invece, ho aggiunto un po' di scorza di limone. Questo perché non ne avevo e non è così facile trovarci fuori dal Nord Italia. Sto parlando della Mostarda Mantovana, un condimento locale a base di essenza di mela cotogna e senape che i nord italiani mangiano spesso con formaggi o bolliti.

Anche se fatti senza mostarda, questi tortelli sono assolutamente divini. La pasta è abbastanza semplice da realizzare e il ripieno contiene zucca arrostita, uova, amaretti tritati, Grana Padano grattugiato o Parmigiano Reggiano. un po' di scorza di limone e noce moscata. Tuttavia, per ottenere i migliori risultati, è tradizione preparare il ripieno il giorno prima e lasciarlo in frigorifero per 24 ore o almeno durante la notte.

Si possono congelare i tortelli di zucca?

Una volta realizzati, potete congelare questi tortelli di zucca crudi. Stendeteli prima in freezer e quando saranno congelati trasferiteli in un sacchetto da freezer. Puoi cucinarli da congelati. Ma, meglio pochi alla volta, altrimenti la temperatura dell'acqua si abbassa.

Questa è un'ottima ricetta per un menu festivo durante le prossime vacanze. Gli italiani servono i tortelli di zucca come primo (primo piatto) prima del piatto principale. Perché non aggiungere un tocco italiano al menu delle vacanze e includere questo piatto divino?

Se fai questa ricetta dei tortelli di zucca, mi piacerebbe sapere come viene. Scrivi un commento qui sul blog o posta un commento sulla pagina Facebook di Pasta Project.

Il tuo feedback significa molto per me!

Salvare questa ricetta per dopo?

Se vuoi salvare questa ricetta per dopo, puoi stamparla, aggiungere questa pagina ai segnalibri o salvarla su Pinterest.