acetonemagazine.org
Nuove ricette

Lo chef Marcus Samuelsson parla di nuovi concetti, cucina americana

Lo chef Marcus Samuelsson parla di nuovi concetti, cucina americana



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Molto prima che il "New Nordic" fosse sulla bocca degli intenditori di cucina raffinata di tutto il mondo, Marcus Samuelsson stava facendo rivisitazioni moderne della cucina scandinava al ristorante Aquavit di New York con ampio successo. La James Beard Foundation lo ha nominato Astro nascente dell'anno nel 1999 e miglior chef di New York nel 2003, lo stesso anno in cui è stato pubblicato il suo primo libro, "Aquavit: And the New Scandinavian Cuisine".

Da allora, Samuelsson ha esplorato altri aspetti della sua vita e della sua cultura. Lo chef è nato in Etiopia e adottato da genitori svedesi all'età di 3 anni, ha esplorato quelle radici e ha pubblicato le sue scoperte nel suo libro del 2006, "The Soul of a New Cuisine: A Discovery of the Foods and Flavors of Africa".

Dopo aver cucinato per anni negli Stati Uniti, nel 2009 è uscito il suo libro “New American Table”. L'anno successivo, lasciato Aquavit, ha aperto Red Rooster, un moderno ristorante americano ad Harlem, e al piano di sotto ha aperto un moderno speakeasy reincarnazione chiamata Ginny's Supper Club.

RELAZIONATO
• Lo chef Tim Bereika discute il menu al Secco Wine Bar
• Lo chef Nemo Bolin discute il suo menu stagionale
• Altre notizie su cibi e bevande

Ora i ristoranti di Samuelsson includono un concetto di street food globale a Stoccolma e American Table Café and Bar a New York City e Stoccolma. Di recente ha aperto una terza sede nella città svedese di Göteborg, dove gestisce anche il Norda Bar & Grill, un concetto che combina i frutti di mare della città con la cucina americana delle steakhouse.

Tra gli altri riconoscimenti, Samuelsson ha cucinato la prima cena di stato del presidente Obama con l'executive chef della Casa Bianca Cristeta Comerford.

Questa settimana ha aperto una pasticceria all'interno di Red Rooster e lo scorso fine settimana ha ospitato una dimostrazione di una classica cerimonia del caffè etiope al New York City Food & Wine Festival. Durante il festival Samuelsson ha parlato con Nation's Restaurant News dei suoi concetti e della cucina americana.

Cosa vendi nella tua pasticceria?

È un riflesso del menu di Red Rooster e Ginny che le persone possono portare a casa: roba di velluto rosso, pane fatto in casa, il pane di mais che tutti vogliono, le nostre madeleine di mais, biscotti con gocce di cioccolato con berbere etiope. Questo è ciò che le persone chiedono da molto tempo a Red Rooster, e ora finalmente lo abbiamo pronto.

Che ne dici di American Table?

Celebriamo la diversità dell'America. Portarlo in Scandinavia è fantastico. Ovviamente negli anni '90 sono stato ispirato da ristoranti come Gramercy Tavern [a New York City], e prima ancora da quello che è successo in California e New York. Sto portando quel tipo di ambiente da ristorante americano per adulti in Europa: cibo americano che non è fast food ma fa riferimento alla cultura moderna che sta accadendo in America.

Ora tutti gli chef europei vengono in America ogni anno per vedere cosa stiamo facendo. Prima era il contrario. Lo stiamo celebrando. Quest'anno faremo una cena del Ringraziamento a Stoccolma. Sarà fantastico.

Stai facendo qualcosa con la nuova cucina nordica di cui tutti sono così entusiasti?

Beh, mi piace dire che creo New Nordic cooking da molto tempo. Ma sono così felice di vedere che i miei amici che ho inventato stanno andando bene. Abbiamo appena avuto Mathias [Dahlgren, del ristorante Mathias Dahlgren a Stoccolma] e Björn [Frantzén del ristorante Frantzén/Lindberg a Stoccolma] qui. Sapevo da molto tempo quando stavo arrivando che gli chef scandinavi erano davvero talentuosi, e ora sono felice che siano nel nostro vocabolario qui.

Anche Magnus [Nilsson, di Fäviken Magasinet, a nord di Stoccolma] è uno chef incredibile. Lui e Matthias si sono formati con cuochi davvero abili e ora attraverso Internet e viaggiando di più, possiamo davvero smascherarli. È ottimo.

Contatta Bret Thorn a [email protected]
Seguilo su Twitter: @foodwriterdiary


Il nuovo libro di cucina di Marcus Samuelsson celebra la diversità della cucina nera

chef statunitense Marcus Samuelsson ha avuto un anno fondamentale nel 2020. Aprire un ristorante a Miami, lanciare un nuovo podcast, servire oltre 220.000 pasti comunitari, compiere cinquant'anni e, infine, pubblicare un nuovo libro di cucina che celebra la diversità della cucina nera.

Lo chef di Harlem, noto soprattutto per il Gallo Rosso il ristorante ha impiegato quattro anni per scrivere L'ascesa: i cuochi neri e l'anima del cibo americano (Co-scritto con Osayi Endolyn), e alla fine è arrivato in un anno commovente in cui il movimento Black Lives Matter ha guadagnato trazione globale. "È l'inizio di una conversazione, che chiarisce la domanda, 'che cos'è il cibo nero?'", dice Samuelsson del suo libro. Ed è una domanda che si propone di esplorare attraverso l'immigrazione.

Il libro raccoglie le storie di 45 chef e cuochi neri. "Ognuno con un viaggio straordinario diverso", afferma Samuelsson. "Non è un elenco di chi è nel libro e chi non è nel libro. Si tratta più di mostrare l'ampiezza della cucina nera".

Che copre una vasta gamma di stili, dal creolo al cibo del sud e al barbecue. Ma in sostanza, si tratta di assicurarsi che le persone conoscano la paternità del cibo nero in America, da dove provenga e come sia migrato in diverse parti del paese dall'Africa. "Man mano che conosci gli chef neri, ti rendi conto che non siamo monolitici nella nostra esperienza e questo è probabilmente il punto più importante".

Il libro è scritto da una narrativa nera, spiega, "ma è per tutti, perché tutti possono entrare". Fa un paragone con la diversità della musica: "Ascolti Aretha Franklin, Principe e Vangelo. È tutta musica americana, che ha un blues profondo e uno spirito afroamericano, ma è per tutti".

Proprio come Samuelsson si è divertito a cucinare le ricette del libro di cucina con sua moglie e suo figlio nella sua cucina di casa, incoraggia tutti gli altri a fare lo stesso, indipendentemente da chi o dove si trovino. "Le ricette sono deliziose, è fantastico entrare e avere quella conversazione con la tua famiglia e i tuoi amici."

Dallo chef di New Orleans e regina della cucina creola Leah Chase, e chef Michael Adé Elégbèdé da Lagos, allo chef Nyesha Arrington a Los Angeles e Eric Gestel a New York, Samuelsson mette in evidenza le loro differenze. "Sai, la parola nero non spiega davvero la nostra esperienza. Blackness è una parola che copre così tante cose diverse. Era importante capirlo".

"Dobbiamo disimparare molte cose che abbiamo imparato e questo è un modo delizioso per impararlo e scoprire la somiglianza tra un jambalaya a New Orleans e un riso jollof in Senegal".

Arrington è stato cresciuto da una nonna coreana, ma è afroamericano e vive a Los Angeles, mentre Eric Gestel, che ha lavorato al 3 stelle Michelin di New York Le Bernardin per 25 anni è un "cuoco nero che sappiamo tutti nel settore quanto sia straordinario, ma non ha mai avuto la possibilità di dire la sua verità fino in fondo. Gente così, non l'ho scoperto, lo conosco da sempre, ma aveva bisogno di una piattaforma per raccontare la sua storia".

Allo stesso modo, Samuelsson vuole scoprire le origini africane di vari prodotti, come la cioccolata calda belga prodotta con fave di cacao ghanesi o il caffè tostato francese preparato con fagioli provenienti dall'Etiopia o dal Kenya. "C'è così tanto da disimparare, da disfare. Ciò non significa che Francia ed Europa non siano importanti. La stanza è abbastanza grande per entrambi".


La ricetta Gumbo dello chef Marcus Samuelsson è un comfort di livello superiore

La prima volta che Marcus Samuelsson ha mangiato una ciotola di gumbo, era seduto a un tavolo nel famoso Dooky Chase's Restaurant di New Orleans. Accanto a lui c'era il leggendario chef Leah Chase, che ha guidato il ristorante dal 1946, quando lei e suo marito Edgar "Dooky" Chase II lo hanno rilevato, fino alla sua morte nel 2019.

Samuelsson, l'acclamato chef svedese-etiope dietro il Red Rooster di New York e il Ginny's Supper Club, tra gli altri, emigrò negli Stati Uniti nei primi anni '90. All'inizio, Chase divenne uno dei suoi mentori. La sua esperienza decennale sia come chef che come leader nella sua comunità, che le è valso il soprannome inequivocabile di Regina della cucina creola e il riconoscimento come icona dei diritti civili, si è rivelata preziosa per Samuelsson.

“Veniva spesso nel mio ristorante e mi guidava”, dice lo chef, il cui ultimo libro di cucina, L'ascesa: i cuochi neri e l'anima del cibo americano, celebra i contributi degli chef neri, tra cui Chase, alla cultura alimentare americana. “Ha parlato di come sarebbe stato essere una donna di colore ad aprire Dooky Chase nel [1946] quando i bianchi e i neri non potevano mangiare insieme. Ha visto il movimento per i diritti civili, ha visto l'uragano Katrina, ha visto di tutto".

L'ascesa: i cuochi neri e l'anima del cibo americano

Durante tutto questo, Chase stava servendo cibo creolo, incluso il gumbo, un piatto che, afferma Samuelsson, è iconico nella cultura alimentare americana come mac and cheese o pollo fritto. Un morso del suo stufato di gombo e gamberetti è tutto ciò che serve per riportarlo nella sala da pranzo di Chase nel quartiere Tremé di New Orleans.

Marcus Samuelsson

"Mangiare il suo gumbo, andare molte volte da Dooky Chase, cucinare da Dooky Chase, la sua voce è chiara per me ancora oggi", dice. “Non so se esiste un piatto che rappresenti una città meglio del gumbo. Quando assaggi la salsiccia contro l'okra contro il pesce, assaggi New Orleans.”

Sebbene non sia cresciuto mangiando gumbo, Samuelsson afferma che il piatto offre comunque un tipo speciale di comfort, oltre ad essere un fantastico antidoto al freddo. Quando considera cosa ha significato il comfort food per tutta la vita, guarda a tre luoghi diversi: il cibo etiope che prepara sua moglie, le polpette svedesi e i piatti di pesce con cui è cresciuto, e il "comfort food di Harlem che ha quella migrazione, Southern narrativa.”

"Essere un americano ed essere un immigrato, il fatto che possiamo esprimerci attraverso il cibo, il cibo è identità, giusto?" lui dice. “Quando vieni da immigrato o sei una persona di colore, il passato è molto non lineare perché dovevamo accontentarci di ingredienti molto semplici. A volte ci spostiamo in un luogo in cui il comfort food cambia. Nel L'aumento Spiego davvero che il cibo nero in questo paese non è monolitico. Ci sono molti diversi punti di ingresso ad esso.”

Sebbene le origini esatte del gumbo siano sconosciute, i suoi ingredienti sono rappresentativi della storia e della diversità della città. Ciò include l'okra portato in Nord America dagli schiavi africani, la tradizionale salsiccia francese di andouille e le foglie di sassofrasso macinate che si trovano nella cucina Choctaw.

"Quando capisci gumbo, capisci anche l'America e New Orleans", afferma Samuelsson. “Ci sono tecniche francesi, ci sono tecniche africane, c'è un'influenza haitiana e spagnola. Ecco perché la cucina creola è così unica".

Quest'inverno prova a casa il tributo di Samuelsson all'iconico gumbo di Dooky Chase e goditi un assaggio confortante della ricca e vibrante cultura di New Orleans.

Mentre alcune ricette di gumbo sono a base di roux, Samuelsson's rinuncia del tutto alla farina, iniziando invece dalla santa trinità della cucina creola: cipolla, sedano e peperoni. Una ricetta per gamberi e semola con salsa gumbo in onore dell'executive chef del Gallo Rosso Ed Brumfield, il cui padre è originario della Louisiana, è presente anche in L'aumento. Si inizia con questa stessa tecnica.

"Il Gumbo di suo padre Ed è una leggenda al Red Rooster", afferma Samuelsson. "È l'idea di usare la trinità - cipolla, peperoni e sedano - e poi aggiungere salsiccia, frutti di mare e gombo, e costruire questo stufato a strati che è così delizioso".

Da lì, aggiungerai il chorizo ​​saporito e grasso, che renderà il suo grasso per arricchire e fornire consistenza alla base dello stufato. Gli ingredienti liquidi, brodo di pollo e pesce, aceto di mele e pomodori tritati, cuoceranno e si addenseranno con un piccolo aiuto dai due ingredienti principali del piatto.

Il gumbo è spesso diviso in due campi: okra gumbo o file gumbo, a seconda dell'agente addensante utilizzato. Samuelsson, tuttavia, usa entrambi. "Volevamo mostrare esattamente questi due punti diversi", dice.

La prima apparizione nota del piatto è in un menu per un ricevimento governativo a New Orleans nel 1803, secondo la Southern Foodways Alliance. Varie iterazioni del piatto sono poi presenti nei libri di ricette pubblicati più tardi nel XIX secolo, alcuni usando l'okra e altri no. C'è motivo di credere, tuttavia, che sia stato un attore chiave fin dall'inizio, poiché la parola "gumbo" deriva probabilmente da ki ngombo, un termine bantu dell'Africa occidentale per okra.

"Quando fai un libro che mette in evidenza il viaggio afroamericano quando si tratta di cibo, [okra] è un ingrediente e un argomento molto importanti", afferma Samuelsson. Tagliato a cubetti nel suo gumbo, l'okra conferisce un sapore vegetale unico e le sue qualità mucillaginose agiscono in modo simile all'amido di mais, addensando i liquidi nel piatto e aggiungendo un'altra dimensione di consistenza.

La polvere di Filé, che è composta dalle foglie macinate dell'albero di sassofrasso e ha radici nella cucina dei nativi americani, in particolare all'interno della tribù Choctaw, agisce anche come addensante e, dice Samuelsson, ricorda una foglia di alloro saporita macinata e mescolata con Condimento Old Bay. Aggiunge: "è davvero unico ed è qualcosa che non trovi spesso al di fuori di gumbo".

Oltre alla polvere di filé, il gumbo di Samuelsson richiede un paio di altre spezie per completare il suo sapore vibrante e caldo. Oltre a sale e pepe, ovviamente, aggiungerai anche polvere di Caienna e paprika affumicata. Se non sei abituato ai cibi piccanti, tuttavia, non devi preoccuparti. "Il gumbo è saporito senza essere piccante", dice. "Il che significa che, indipendentemente da come la tua festa [da pranzo] risponde al calore, tutti possono godersela".

Ogni elemento nella ricetta del gumbo di Samuelsson contribuisce con un sapore o una consistenza unici al piatto e le sue proteine ​​non fanno eccezione. Il chorizo, la salsiccia di maiale molto stagionata originaria del Portogallo e della Spagna ed è anche un alimento base della cucina messicana, entra per primo in modo che il suo grasso abbia la possibilità di rendere. Quindi incorpora l'andouille francese, una salsiccia più grossolana ma anche molto condita, e i gamberetti, un elemento base in molte ricette di gumbo.

"Vuoi una salsiccia con sapore perché fare un gumbo si riduce alla migliore combinazione di sapori", afferma Samuelsson. “Utilizzare salsicce come chorizo ​​e andouille ti dà questo. Ha aglio, peperoncino, tutte queste cose, e grassi naturali".

L'andouille e i gamberi vengono aggiunti alla fine per evitare di cuocerli troppo. "Stai preparando lo stufato", dice. “Le cose più delicate le aggiungi per ultime.”

Nel L'aumento Samuelsson suggerisce di servire il gumbo sul riso, ma è anche un fan su un letto di grana: è servito in entrambe le direzioni al Red Rooster.

“A volte la parola gumbo può essere più intimidatoria di quello che è. È un ottimo stufato di pesce saporito che dovresti fare durante le festività natalizie", dice. "Gumbo sarà apprezzato."

INGREDIENTI

  • 3 cucchiai di olio vegetale
  • 0,5 tazza di sedano, a dadini
  • 0,5 tazza di cipolla rossa, a dadini
  • 0,5 tazza di peperoni rossi, a dadini
  • 4 spicchi d'aglio, tritati
  • 1 cucchiaino di sale kosher
  • 0,5 cucchiaini di pepe nero macinato fresco
  • 4 once di chorizo ​​macinato
  • 1 (14-oz) può schiacciare i pomodori
  • 12 once di gombo fresco, a dadini piccoli
  • 1 cucchiaio di paprika affumicata
  • 1 cucchiaio di Filé in polvere
  • 1 cucchiaino di pepe di Caienna
  • 2 tazze di brodo di pesce
  • 2 tazze di brodo di pollo
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  • 1 libbra di gamberi grandi, sgusciati e puliti
  • 8 once di salsiccia andouille affumicata, a fette spesse un quarto di pollice
  • 6 tazze di riso cotto, per servire
  • scalogno, tritato
  • Prezzemolo fresco, tritato

INDICAZIONI

  1. Scaldare l'olio vegetale in una casseruola grande o in un forno olandese a fuoco medio-alto. Quando l'olio luccica, aggiungi il sedano, la cipolla, i peperoni, l'aglio, il sale e il pepe e cuoci, mescolando spesso, finché la cipolla non diventa traslucida, 3-4 minuti.
  2. Aggiungere il chorizo ​​e cuocere per 4-5 minuti, mescolando spesso.
  3. Aggiungere i pomodori, il gombo, la paprika, il filetto in polvere e il pepe di Caienna e continuare la cottura per 4-5 minuti, mescolando spesso.
  4. Aggiungere le scorte e l'aceto e portare a ebollizione.
  5. Abbassa la fiamma, copri e cuoci per 20-25 minuti, mescolando di tanto in tanto. La polvere di filé, ottenuta macinando le foglie di sassofrasso, addenserà lo stufato.
  6. Aggiungere i gamberi e l'andouille e mescolare per unire. Continuare a cuocere per 4-5 minuti, finché i gamberi non saranno appena cotti. Servire il gumbo sul riso, condito con scalogno e prezzemolo.

Tratto da L'AUMENTO di Marcus Samuelsson con Osayi Endolyn. Ricette con Yewande Komolafe e Tamie Cook. Copyright © 2020 di Marcus Samuelsson. Fotografie di Angie Mosier. Usato con il permesso di Voracious, un'impronta di Little, Brown and Company. New York, New York. Tutti i diritti riservati.


Lo chef Marcus Samuelsson parla di "I cuochi neri e l'anima del cibo americano"

“Il cibo nero non è solo una cosa. Non è una geografia rigidamente definita o un insieme statico di gusti. È un'energia. Una forza. Un motore.” Così scrive il famoso chef e ristoratore Marcus Samuelsson nell'introduzione al suo ultimo libro “The Rise: Black Cooks and the Soul of American Food.”

“The Rise” è un progetto a cui Samuelsson ha lavorato dalle elezioni del 2016: una documentazione della paternità della cucina nera, con lo scrittore vincitore del James Beard Award Osayi Endolyn.

“The Rise,” Klancy Miller scrive per Vogue, “è più di un libro di cucina, è una conversazione, una collaborazione e, soprattutto, una dichiarazione che Black Food Matters.”

Samuelsson, nato in Etiopia, adottato da genitori in Svezia, formatosi come chef in Europa e ha scelto di lavorare negli Stati Uniti, si unisce a noi per discutere della cultura del cibo nero e delle oltre 150 ricette presenti in “The Rise.' 8221

Prodotto da Julie Depenbrock

Ospiti

  • Marcus Samuelsson Chef e Ristoratore Autore, "The Rise: Black Cooks and the Soul of American Food" @MarcusCooks

Trascrizione

12:32:02

KOJO NNAMDI Bentornato. Il cibo nero non è solo una cosa. Non è una geografia rigidamente definita o un insieme statico di gusti. È un'energia, una forza, un motore. Così scrive lo chef Marcus Samuelsson nell'introduzione al suo ultimo libro intitolato "The Rise: Black Cooks and the Soul of American Food". Ed è, infatti, molto più di un libro di cucina. È la celebrazione di un movimento.E con più di 150 ricette, dal nostro Michael Twitty - che è stato regolarmente ospite in questo spettacolo - dalle sue costolette alla griglia al curry di granchio di Nyesha Arrington, "The Rise" è una ferma dichiarazione che il cibo nero conta.

12:32:44

KOJO NNAMDI Marcus Samuelsson si unisce a noi ora. È chef, ristoratore e autore di molti libri. Attualmente ospita la serie PBS "No Passport Required". Durante la pandemia, Samuelsson ha convertito molti dei suoi ristoranti in cucine comunitarie che servivano oltre 150.000 pasti ai bisognosi. Marcus Samuelsson si unisce a noi ora. Benvenuto.

12:33:05

MARCUS SAMUELSSON Grazie per avermi riaccompagnato. E, voglio dire, Kojo, lo stai uccidendo con la musica. Voglio dire, suonare quell'Éthiopiques? Mi hai fatto saltare, amico. Come stai? Come sei stato?

12:33:14

NNAMDI Sto bene, amico mio. E grazie per la musica è il nostro Ben Privot, il nostro ingegnere che seleziona la musica. Ma lui sa come metterlo insieme. Hai iniziato questo libro durante le elezioni del 2016. Cosa ti ha motivato a scrivere sull'eccellenza nera nel mondo culinario in quel momento, in particolare?

12:33:36

SAMUELSSON Beh, sai, sono sempre stato affascinato dall'incredibile contributo, il ricco contributo che chef e cuochi neri hanno dato per centinaia e centinaia di anni in questo paese, eppure è molto difficile da trovare. Destra? Quindi, ho iniziato questa conversazione su come possiamo celebrare l'eccellenza nera nel cibo nel modo in cui la conosciamo nella musica? Destra? Se io e te spiegheremo a qualcuno della musica americana, sappiamo dell'era di James Brown, sappiamo di Miles, sappiamo di Prince, sappiamo dell'hip-hop, sai. Ed è molto chiaramente definito.

12:34:10

SAMUELSSON Nel cibo, sai, la democrazia alimentare e le ingiustizie alimentari hanno una storia diversa. È molto più fangoso. Ma sono qui per dirvi che l'esperienza dei neri nel cibo americano, il contributo è stato incredibile. E volevo scriverne e condividere, inoltre, ciò che sta accadendo oggi con alcuni degli chef più eccitanti del mondo sono afroamericani e cucinano proprio qui in America.

12:34:36

NNAMDI Marcus, hai dedicato "The Rise" alla tua madre naturale. Cosa puoi dirci di lei?

12:34:43

SAMUELSSON Sai, non ho ricordi e, sai, quando tua madre è la persona -- ho iniziato il mio libro, dico, non ho mai visto gli occhi di mia madre. Quindi, ogni volta che torno nel continente e vedo una giovane donna che porta due bambini in Etiopia, immagino sempre che potrebbe essere mia madre. Quella visione di una donna minuta ma forte che guida un bambino di cinque anni e uno di due. Eravamo noi. Non è sopravvissuta alla tubercolosi, ma io sì. Mia sorella l'ha fatto.

12:35:19

SAMUELSSON E, sai, c'è anche un atto di gentilezza, giusto. Ci ha dato tutto. Ma anche l'infermiera dell'ospedale, che aveva tre figli, che ci ha accolti e adottati, si è assicurata che fossimo adottati. Così dolce. E così, in tempi come questi, quando esattamente, sai, ciò di cui il mondo ha bisogno, è anche un atto di gentilezza ed essere in grado di vedersi e cucinare l'uno per l'altro.

12:35:44

NNAMDI Ringrazi anche tante altre donne di colore, rimaste per lo più non celebrate, ma spesso sono state le più influenti ingegneri della cucina, e vere leader nelle arti culinarie. Raccontaci di alcune di quelle donne.

12:35:58

SAMUELSSON Sai, sappiamo di donne nere incredibili nel cibo americano, come Miss Leah Chase e Sylvia Woods. Ma c'è anche, all'origine, come si pensi agli executive chef di Thomas Jefferson, Fanny ed Edith. Avevano 15 e 18 anni quando lavoravano per Thomas Jefferson. E ti dirò, alcuni dei tempi più recenti, Georgette Gilmore. Sai, era una madre di sei figli e ha aperto un club dal nulla. E si svegliava alle tre del mattino per cucinare, raccoglieva cento dollari a settimana e li mandava al movimento per Martin Luther King.

12:36:31

SAMUELSSON Pensa a uno come Zephyr Wright, che era lo chef di Lyndon B. Johnson. E l'ha ascoltata più di quanto abbia ascoltato altri politici, giusto, e si fidava davvero di lei. E ha una grande ragione per cui ha cambiato il voto per consentire ai neri di votare, per esempio. Quindi, il cibo può essere attivismo. Il cibo è molto spesso eroi anonimi, soprattutto quando si tratta di cucina nera. E questo è il momento in cui parliamo di cultura, identità, razza, classe. Quindi, in "The Rise", trovi, davvero, il viaggio dalla cucina anonima alla cucina visibile.

12:37:11

NNAMDI Ecco ora Cole ad Annapolis, nel Maryland. Cole, sei in onda. Vai avanti per favore.

12:37:16

COLE Grazie, Kojo. Volevo solo ringraziare Marcus per tutto quello che stai facendo per portare avanti la cultura del cibo in questo paese per gli chef afroamericani. Dopo la scuola di cucina, ho letto "Sì, chef". Ho avuto la possibilità di fare un pellegrinaggio fino a Red Rooster ad Harlem. E, ancora, volevo solo ringraziarti per tutto quello che stai facendo.

12:37:37

SAMUELSSON Grazie mille. È molto, molto gentile. E continua a spingere e continua a cucinare.

12:37:41

NNAMDI Grazie mille per la tua chiamata, Cole. Chiamaci anche tu al numero 800-433-8850. Hai letto i libri di Marcus Samuelsson o sei stato nei suoi ristoranti, come Cole? Chiamaci, 800-433-8850. Marcus, dici che una volta che hai iniziato a vivere e cucinare a New York, sei rimasto scioccato da quanto poco venisse raccontata la storia della cucina nera. Come sono stati cancellati dalla narrazione, per così dire, i contributi del cibo nero?

12:38:09

SAMUELSSON Beh, è ​​una domanda molto stratificata, giusto. Anche il cibo dal continente, tutto il cibo che era nostro -- caffè, vino -- ci è stato tolto e ha davvero preso il controllo dell'Europa. Pensiamo al cioccolato belga. Pensi al caffè della torrefazione francese dell'Italia e della Francia, ma in realtà vengono dall'Etiopia e dal Kenya. Quindi, inizia con -- non avevamo la paternità, né la proprietà del nostro cibo. Quindi, il valore e il valore del motivo per cui dovresti andare nel cibo era sempre in dubbio. Potresti possedere del cibo, sai, come persona di colore, giusto? Potresti farne parte o eri solo l'operaio?

12:38:51

SAMUELSSON Quindi, questo è un punto di partenza molto difficile, giusto. Ma poi pensi al contributo di te attraverso la tratta degli schiavi, l'ascesa che è arrivata qui e, sai, la cultura Gullah, per esempio. Quindi, gran parte del cibo che consideriamo oggi, la cucina bassa del paese, o quella che consideriamo la cucina del sud, o pensiamo a qualcosa come la cucina creola, deriva tutto dal continente. E poi, ovviamente, ha avuto un altro revival quando è arrivato in America e sono diventate queste cucine molto definite che abbiamo oggi.

12:39:22

NNAMDI Per quelli di voi che forse non lo sanno, ma ogni volta che Marcus si riferisce al continente, parla del continente africano. (ridere)

12:39:29

SAMUELSSON (ride) Sì. Grazie per questo.

12:39:33

NNAMDI Scrivi: “Sono nato in una capanna in Etiopia, adottato da genitori in Svezia, formato chef in Europa e ho scelto di lavorare ad Harlem”. In che modo tutto ciò influenza chi sei oggi e dove scegli di chiamare casa?

12:39:50

SAMUELSSON Beh, direi che questo è davvero ciò che significano gratitudine e privilegio, giusto. La gratitudine per tutto ciò che la generazione prima di me ha fatto, senza il movimento per i diritti civili, non vivrei in America, giusto. E privilegio. Vengo da un paese come la Svezia che ha avuto accesso a un'ottima istruzione. Ho avuto l'opportunità di viaggiare. E penso che, in tempi come questo, con il COVID, ma anche con la pandemia ancora più grande del razzismo, mentre stiamo affrontando questo problema proprio davanti a noi, sia importante riconoscere il privilegio e mostrare gratitudine.

12:40:30

SAMUELSSON Quindi, questo libro è stato davvero fatto questa primavera, ma ho dovuto fermarlo e riscrivere gran parte del libro, perché non avrei potuto lanciare "The Rise" senza riconoscere quanto orribile e quanto sfidante sia stata questa primavera per noi in il settore dell'ospitalità. E ci ha davvero cambiato per sempre.

12:40:50

NNAMDI 800-433-8850. Ci piacerebbe che ti unissi alla conversazione. Puoi anche inviarci un tweet @kojoshow. Ecco Vincent a Fort Washington, nel Maryland. Vincent, sei in onda. Vai avanti per favore.

12:41:05

VINCENT Marco, ciao. Questo è Vincenzo. Ho lavorato con te molto tempo fa in Aquavit, a New York. E il tuo libro a quel tempo si chiamava "Aquavit". E tu hai detto, Vincent, cucina con passione. E da allora, l'ho fatto, quindi grazie mille per l'ispirazione.

12:41:20

SAMUELSSON Grazie mille, Vincent, e continua a cucinare quel cibo svedese. Sai, stanno arrivando i tempi freddi, quindi hai bisogno di quelle aringhe e polpette svedesi. Lo sai, Vincenzo.

12:41:29

VINCENZO Lo so. Lo so. Ma l'hai appena portato a un livello completamente diverso e, sai, riguarda la passione. E anche qui a Oxon Hill, sento persone che dicono, sai, conosciamo Marcus. Conosciamo Marco. È entrato, sai, per vederci. Quindi, continua a farlo, amico. Tutto ok?

12:41:45

SAMUELSON Grazie. Grazie mille.

12:41:46

NNAMDI Grazie per la tua chiamata, Vincent. Chiamaci anche tu al numero 800-433-8850. Vorrei che costruissi su un tema che hai già toccato, Marcus. Scrivi che il COVID-19 non è l'unica malattia che infetta l'America. La pandemia alla fine sarà superata, anche se i suoi effetti rimarranno nella comunità nera più a lungo che altrove. La malattia più grande che dobbiamo combattere è il virus del razzismo sistemico. In che modo questa doppia pandemia ha informato "The Rise"?

12:42:17

SAMUELSSON Beh, sono molto preoccupato per quello che accadrà alle nostre comunità nere e marroni, come Washington, D.C., Detroit, Harlem, Overtown a Miami e così via. Perché la pandemia resta più a lungo nella nostra comunità. Abbiamo meno accesso all'assistenza sanitaria e alla ricchezza generazionale. Quindi, quando le vendite al dettaglio vanno, pensa a quante persone che possiedono mamma e papà o lavorano in mamma e papà. Ma quando le vendite al dettaglio saranno finite nella nostra comunità, sarà - così va l'anima della nostra comunità.

12:42:50

SAMUELSSON E sono molto, molto preoccupato per questo inverno, perché il nostro settore dell'ospitalità cambierà completamente dopo questo. Le abitudini sono già cambiate. Quindi, se riesci a resistere durante questo inverno, la possibilità che tu possa ricostruire la tua attività e riassumere, andrà tutto bene. Ma si tratta solo di resistere davvero in questo momento molto, molto difficile davanti a noi.

12:43:16

SAMUELSSON Sai, il rapporto dell'America con razza, classe e casta è qualcosa con cui abbiamo a che fare da 400 anni. E non è solo l'America, giusto. Pensi a oggi quando parliamo, Kojo, la SARS è in Nigeria. E mostra la complessità dell'oppressione. E non è così semplice come solo la corsa. Ha anche a che fare con la classe. E il cibo è al centro di questo, giusto.

12:43:47

SAMUELSSON Quando guardo al cibo americano, è più -- la gente parla di dessert. Non abbiamo dessert di cibo. Abbiamo l'apartheid alimentare. Questo è stato progettato. Perché il cibo fresco non era nelle nostre comunità, perché non abbiamo accesso, come il paese più ricco del mondo, ad avere cibo pulito e fresco nelle nostre comunità, queste sono scelte che abbiamo fatto che sono più legate a Jim Crow che lì stanno a qualsiasi altra cosa. Quindi, spero, dopo il COVID, che iniziamo davvero un ripensamento, come iniziamo a prenderci cura l'uno dell'altro e consideriamo il cibo come una parte curativa del processo, cucinando insieme e assicurandoci di ottenere una migliore nutrizione nel famiglie più povere di questo paese.

12:44:29

NNAMDI Quando è iniziata la pandemia, Marcus, hai convertito i tuoi ristoranti in cucine comunitarie, servendo oltre 150.000 pasti a chi ne aveva bisogno. Cosa è andato a finire in quel grande perno? Mi risulta che tu abbia chiamato un tizio di nome Jose Andres.


Il nuovo libro di cucina dello chef Marcus Samuelsson fa luce sulla storia poco conosciuta della cucina nera

Le conversazioni sul cibo tra la comunità nera portano inevitabilmente a dibattiti. Chi porta l'insalata di patate? Chi ha fatto il mac e formaggio? C'è da fidarsi del gumbo? Zucchero o sale sulla grana? E, naturalmente, le leggendarie guerre jollof tra ghanesi e nigeriani.

L'ascesa: i cuochi neri e l'anima del cibo americano, un nuovo libro di cucina innovativo di Chef Marcus Samuelsson, esplora la storia, l'evoluzione, l'eredità e il futuro della cucina nera negli Stati Uniti e in tutta la diaspora africana.

Samuelsson dice l'ispirazione dietro L'aumento era quello di esaminare l'influenza raramente riconosciuta dei neri sulla cucina americana.

“Gli chef neri hanno contribuito per centinaia di anni al cibo americano in un modo per il quale non ha avuto credito. Non è stato documentato nel modo giusto", ha detto Samuelsson durante una chiamata Zoom dal suo appartamento di Harlem, New York.

Samuelsson, che è nato in Etiopia e ha trascorso le estati sulla costa occidentale della Svezia, cucina da tutta la vita. È il creatore di diversi ristoranti in tutto il mondo, tra cui Red Rooster Harlem, nonché un frequente giudice su Food Network's Tritato e il vincitore della seconda stagione di Bravo's I migliori maestri di chef.

Uno dei modi in cui L'aumento mira a correggere questo errore è mettendo in evidenza più di 40 artigiani provenienti da tutto il mondo, da chef professionisti a cuochi casalinghi. Questo compito è stato realizzato con l'aiuto del pluripremiato scrittore di cibo Osayi Endolyn.

"Quello con cui abbiamo iniziato era la storia", ha detto Endolyn. "Alla base di ciò ci sono persone di colore che raccontano storie di persone di colore."

Endolyn dice di aver iniziato contattando i cuochi che erano rappresentativi di diverse narrazioni nere. Tra una ricetta e l'altra, L'aumento include i profili di ogni cuoco, di età compresa tra 18 e 96 anni. Chef nigeriano Yewande Komolafe e “connettore culinario” Tamie Cook quindi ha utilizzato il contesto di queste storie per creare le ricette. Le ricette includono chorizo ​​hash, bistecche fritte, gnocchi di manioca, rillettes di salmone con injera e altro ancora.

Samuelsson ed Endolyn spiegano che il cibo è sempre stato una parte essenziale dell'esperienza nera e nel "nutrire la nazione". L'aumento racconta come quando gli africani furono rubati dalle loro terre d'origine e ridotti in schiavitù attraverso la tratta transatlantica degli schiavi, conservarono la conoscenza di coltivare, raccogliere, preparare e servire il cibo.

"C'è cibo nei nostri momenti di dolore, c'è cibo nelle nostre pratiche e tradizioni religiose ... il cibo è sempre presente", ha detto Endolyn. “Il cibo è sempre stato un simbolo di nascita, di transizione, di onore.”

Nonostante ciò, gli chef neri sono ancora sottorappresentati nelle posizioni di alto livello e nei ristoranti popolari negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Nel 2018, il Washington Post ha riportato: "Co-fondatore di ROC United Saru Jayaraman una volta ha condotto uno studio in cui ha inviato 400 coppie di candidati bianchi e di minoranza a ristoranti raffinati a New York, Chicago, Detroit e New Orleans. Ha scoperto che i candidati bianchi avevano il doppio delle probabilità di ottenere una posizione, anche in situazioni in cui la persona di colore aveva un curriculum migliore".

Endolyn dice che ci sono molte barriere che i neri affrontano nell'industria culinaria.

"Siamo radicati in una cultura che si è formata sotto un'idea specifica di chi aveva accesso e chi no", ha detto Endolyn. “Molte persone chiedono perché non ho sentito questi nomi [di questi chef] prima. Dai un'occhiata ai media locali per scoprire chi è la comunità del cibo nero nella tua zona. I programmi alimentari parlano di cibo nero nella zona?”

Samuelsson ed Endolyn sperano che anche i non amanti del cibo trovino qualcosa da guadagnare dal libro.

"Attraverso L'aumento, penso che chef, cuochi, cuochi casalinghi, i mangiatori possano vedere se stessi e anche imparare qualcosa di nuovo", ha detto Samuelsson.

Endolyn ha aggiunto: "Questo è un esempio di esplorazione... la storia di questa cosa enorme chiamata Blackness in questa piccola cosa chiamata cibo... è importante sapere che questa è una parte della storia che ti appartiene e una storia che ti è stata negata".

Nonostante le sfide che il settore della ristorazione deve affrontare a causa del COVID-19, Samuelsson ha affermato: "È un momento incredibile per essere uno chef nero in questo paese".

Spera persino di creare un giorno L'aumento programma residente, che invierebbe due chef ogni anno in un'altra parte del mondo per cucinare, imparare e condividere storie.

L'aumento è pubblicato da Hachette Book Group e sarà disponibile per la vendita il 27 ottobre 2020.

Ti sei iscritto ail nuovo podcast di theGrio “Cara Cultura”? Scarica ora i nostri ultimi episodi!

I poliziotti del Tennessee hanno deriso l'appello di un uomo morente: "Non riesco a respirare"

"Aiutami", supplicò William Jennette mentre gli agenti lo trattenevano, "mi uccideranno".

Le guardie che hanno dormito durante il suicidio di Jeffrey Epstein ottengono un accordo senza carcere

Jane Rosenberg/ReutersDue guardie carcerarie federali che non sono riuscite a monitorare Jeffrey Epstein la notte in cui si è suicidato e poi hanno mentito su ciò che stavano facendo hanno raggiunto un patteggiamento senza carcere con i pubblici ministeri. L'accordo con Tova Noel e Michael Thomas, che si è letteralmente addormentato sul lavoro al Metropolitan Correctional Center, è stato rivelato in una lettera al giudice che supervisiona il loro caso. "Dopo un'indagine approfondita, e sulla base dei fatti di questo caso e delle circostanze personali degli imputati, il governo ha stabilito che gli interessi di giustizia sarà meglio servito rinviando l'azione penale ", hanno scritto i pubblici ministeri. La coppia otterrà il rilascio supervisionato e il servizio alla comunità in cambio del loro accordo di cooperare con un ispettore generale del Dipartimento di Giustizia che esamina la morte in carcere di Epstein. Il finanziere è stato trattenuto senza cauzione su accuse di traffico sessuale quando, hanno scoperto le autorità, si è tolto la vita nell'agosto 2019. Noel e Thomas, che avevano gli straordinari obbligatori perché uso di problemi di personale: avrebbero dovuto controllare Epstein e altri detenuti ogni 30 minuti, ma invece hanno fatto un pisolino e hanno fatto acquisti online. Quindi, dicono i pubblici ministeri, hanno falsificato i documenti per coprire l'errore. Leggi di più su The Daily Beast. Ricevi le nostre notizie principali nella tua casella di posta ogni giorno. Iscriviti ora! Abbonamento giornaliero a Beast: Beast Inside approfondisce le storie che ti interessano. Per saperne di più.

Anno DominiMetti una borsa sullo specchietto dell'auto quando viaggi

Trucchi geniali per la pulizia dell'auto I rivenditori locali vorrebbero che tu non lo sapessi

Madison Crawthorn scatena un'ondata di abusi contro Ilhan Omar con un post sui social media

"I democratici di estrema sinistra hanno preferito il terrorismo alla libertà tollerante" ha scritto su Telegram un membro del Congresso repubblicano

Leonard e George guidano i Clippers contro Doncic e Mavs

Il tempo che Paul George stava aspettando è adesso. La star dei Los Angeles Clippers, così brava durante la stagione regolare, ha un'altra possibilità di riscrivere la sua deludente storia di playoff a partire da sabato in gara 1 di una serie di primo turno contro i Dallas Mavericks. George non ha nascosto le sue difficoltà a vivere in isolamento nella bolla NBA della scorsa stagione.

Genitori indignati dopo che il liceo della Florida ha modificato le foto dell'annuario delle ragazze per rendere i vestiti più conservatori

"Le nostre figlie di Bartram meritano delle scuse", dice una madre

'Die Jew.' Famiglia ebrea in visita nel sud della Florida molestata mentre passeggiava a Bal Harbour

Mentre una famiglia ebrea in visita nel sud della Florida dal New Jersey camminava lungo Collins Avenue a Bal Harbour all'inizio di questa settimana, quattro uomini in un SUV hanno iniziato a lanciare insulti - e spazzatura - contro di loro.

I messaggi di testo appena rivelati fanno luce su come il gregario di Matt Gaetz potrebbe provocare la sua caduta

"Non mi sentirei molto a mio agio se fossi qualcuno che ha commesso un crimine con Joel Greenberg in questo momento, ha detto a Insider un ex agente dell'FBI.

Campione del mondo Hurd, Memmel guarda in grande stile a US Classic

Morgan Hurd può sentire quando la pressione si insinua su di lei. L'unica cosa che il diciannovenne Hurd non ha fatto è creare una squadra olimpica, un sottoprodotto del calendario più di ogni altra cosa. Hurd sembrava essere sulla buona strada lo scorso marzo quando ha vinto la Coppa America in quello che avrebbe dovuto essere il primo grande passo verso i Giochi di Tokyo del 2020 dopo una stagione agonistica del 2019 occasionalmente difficile.

Una coppia che vive a tempo pieno in un camper spende solo 1.200 dollari al mese, compresi i viaggi all'estero. Ecco la loro ripartizione del budget.

Melissa Nance e Wade Smith vivono nel loro camper dal 2017. Ogni anno lavorano solo sei mesi e fanno due viaggi all'estero.

Guarda il Dr. Pimple Popper tagliare pezzi simili a uova strapazzate dalla crescita delle guance di un uomo

Il famoso dermatologo Dr. Sandra Lee ha documentato l'intero processo, dall'apertura del lipoma al movimento all'interno della cavità fino alla rimozione.

Un giudice della Georgia consentirà che le schede elettorali della contea di Fulton vengano aperte ed esaminate alla ricerca di prove di frode

Il giudice Brian Amero ha acconsentito a consentire l'apertura di 145.000 schede elettorali dalla contea di Fulton nell'ambito di una verifica per le elezioni del 2020.

Simone Biles ha inchiodato un volteggio così pericoloso che nessuna donna l'ha mai provato in gara

Anche dopo aver realizzato un'impresa che altri non hanno mai osato provare, Biles ha criticato se stessa perché "si è innervosita un po' sul pianerottolo".

Lo sfidante principale di Liz Cheney descrive la gravidanza di una ragazza di 14 anni a 18 anni come "come la storia di Romeo e Giulietta"

In quella che ha definito una "storia di Romeo e Giulietta", il candidato alla Camera degli Stati Uniti e il senatore dello stato del Wyoming Anthony Bouchard ha rivelato giovedì scorso di aver avuto una "relazione e di aver messo incinta una ragazza di 14 anni quando aveva 18 anni", riporta The Casper Star-Tribune su Venerdì. Bouchard stesso ha dato la notizia in una diretta su Facebook giovedì, tentando di ottenere "la quotazione della storia dopo aver appreso che le persone stavano indagando in opposizione alla sua candidatura", scrive lo Star-Tribune. Il senatore sta sfidando la rappresentante Liz Cheney (R-Wyo.) per il suo seggio alla Camera, ma dice di non credere che la squadra di Cheney sia stata coinvolta nella ricerca della storia, riporta lo Star-Tribune. "Due adolescenti, una ragazza rimane incinta", dice Bouchard nel video di Facebook Live. "Hai già sentito quelle storie. Era un po' più giovane di me, quindi è come la storia di Romeo e Giulietta". Bouchard non ha rivelato l'età della ragazza nel video di Facebook Live, riporta Hill. Gli investigatori perseguitano la mia famiglia da settimane e ora stanno uscendo le fake news liberali con un pezzo di successo sulla mia adolescenza. Questo è il motivo per cui le brave persone evitano di candidarsi. Non mi tirerò indietro, Palude! @RepLizCheney Portalo! https://t.co/gaVSm6MkZM — Anthony Bouchard per il Congresso contro Cheney (@AnthonyBouchard) 21 maggio 2021 Bouchard dice che i due si sono sposati in Florida quando lui aveva 19 anni e lei 15, e hanno divorziato tre anni dopo. All'età di 20 anni, l'ex moglie senza nome si è suicidata, riporta lo Star-Tribune. "Ha avuto problemi in un'altra relazione", ha aggiunto Bouchard nel suo video. "Suo padre si è suicidato." I piani di Bouchard per candidarsi alla carica rimangono apparentemente inalterati: "Portalo avanti. Rimarrò in questa corsa", ha detto allo Star-Tribune. Dopo aver annunciato la sua candidatura a gennaio, Bouchard ha riferito di aver raccolto oltre $ 300.000 nel primo trimestre dell'anno. Altro su The Casper Star-Tribune. Altre storie da theweek.com Joe Manchin chiama sempre più probabile l'ostruzionismo del GOP della commissione del 6 gennaio ɼosì scoraggiante'Il compromesso dell'infrastruttura di Biden suscita una fredda accoglienza da parte dei negoziatori del GOP La criptovaluta causerà la prossima crisi finanziaria?

A-Rod è in un "mondo di dolore" dopo la sua rottura con JLo. Come lo sta coprendo

Potrebbe essere "scioccato" per la sua rottura con Jennifer Lopez, ma almeno è impegnato.


Gallo Rosso chef (e Tritato giudice) Marcus Samuelsson si unisce all'attore Ethan Hawke per promuovere l'YMCA in una nuova campagna. In un video pubblicato questo fine settimana, Samuelsson parla della filiale di Harlem, New York, dove risiede da più di 10 anni e possiede due ristoranti.

Red Rooster Harlem chef esecutivo, Tritato giudice, e il prossimo Marcus Samuelsson che si affaccia al New Jersey arriverà alla PBS con una nuova serie di documentari sulla cucina delle comunità di immigrati americani. Attualmente con il titolo provvisorio "No Passport Required", lo spettacolo si concentrerà sui viaggi di Samuelsson nei "quartieri sottoesplorati delle città degli Stati Uniti" per mostrare "le persone, i luoghi e i cibi delle comunità di immigrati".


La ricetta del pollo fritto di Marcus Samuelsson

Marcus Samuelsson è un maestro nel fondere una miriade di tecniche e sapori da tutto il mondo, non ultimi quelli scandinavi. Ma è stato nel fondere i punti più alti delle tradizioni culinarie dell'Africa orientale e afro-americana che hanno messo il suo ristorante d'autore, Gallo Rosso, sulla mappa.

Puoi spaziare dall'agnello etiope in crosta di spezie alle (molto) costolette di maiale americane con pancetta e arachidi nel suo eccellente Libro di cucina del gallo rosso, ma qui ci piace il pollo fritto al cocco come piatto che devi assolutamente provare a casa. (Altri grandi libri di cucina di Marcus Samuelsson includono Nuovo tavolo americano, L'anima di una nuova cucina, e Marcus fuori servizio.)

Ingredienti:

6 tazze (1 ½ litro) di acqua ghiacciata

2 tazze (250 g) di farina per tutti gli usi

3 tazze (710 ml) di olio di arachidi per friggere

Per il frullato di pollo:

¼ tazza (30 g) di paprika affumicata calda

1 ½ cucchiaino di sale grosso kosher

Puoi far scuotere il pollo in anticipo o mentre aspetti che il pollo si raffreddi (dopo il passaggio 2). Basta mescolare tutti gli ingredienti del frullato di pollo in una ciotola. Farà più del necessario per questa ricetta, ma si conserva per almeno sei mesi in un contenitore ermetico al riparo dalla luce.

Nota che questa ricetta richiede la marinatura del pollo durante la notte (passaggi da 1 a 4).

Marinatura (la sera prima)

Aggiungere le 2 tazze d'acqua e il sale in una casseruola media. Portare a bollore e mescolare per sciogliere tutto il sale. Togliete dal fuoco e versate in una pentola più grande.

Aggiungere l'acqua ghiacciata nella pentola grande per raffreddare, quindi il pollo. Coprire la pentola e conservare in frigorifero per 1 ora e mezza.

In una teglia da 23 x 33 cm (9 x 13 pollici), aggiungi il latticello, il latte di cocco, l'aglio e 1 cucchiaio di frullato di pollo. Sbatti questo insieme.

Togliere il pollo dall'acqua salata e tamponare con carta assorbente per eliminare il liquido in eccesso. Quindi aggiungere il pollo alla marinata e arrotolarlo finché non sarà completamente ricoperto. Coprire e conservare in frigorifero per una notte.

Frittura

Riempi una padella larga in ghisa (o una friggitrice se ne hai una) con ⅔ di olio di arachidi. Riscaldare a 360 ° F (182 ° C) a fuoco medio-alto.

Mentre l'olio si sta scaldando, mescola insieme la farina per tutti gli usi, la farina di semola, l'amido di mais e il pepe bianco.

Togliete il pollo dalla teglia e lasciate sgocciolare la marinata in eccesso. Quindi rotolarlo accuratamente nella miscela di farina, assicurandosi che il pollo sia completamente ricoperto.

Adagiare il pollo su una gratella sopra una teglia. Se il rivestimento sembra umido, arrotolalo nuovamente nella miscela di farina.

Mantenendo l'olio tra 350-375 ° F (180-190 ° C), friggi il pollo in lotti finché non è dorato su entrambi i lati e raggiunge una temperatura interna di 165 ° F (73 ° C). Questo dovrebbe richiedere circa 10 minuti per batch.

Scolare il pollo su una griglia posta sopra una teglia e lasciarlo riposare per 8-10 minuti.

Ora rendi il pollo davvero croccante friggendolo una seconda volta (circa 3 minuti). Scolarlo nuovamente su una gratella.


Lo chef Marcus Samuelsson celebra la varietà del cibo nero

NEW YORK - Se qualcuno chiede allo chef Marcus Samuelsson che sapore ha il cibo africano, ha una risposta pronta: hai mai mangiato un barbecue? Riso? Cavolo verde? Ocra? Caffè?

"Tutto questo cibo viene dall'Africa, ha le sue radici in Africa", afferma lo scrittore e ristoratore svedese etiope. "Tutti hanno mangiato piatti afroamericani, che lo sappiano o meno".

Samuelsson spera di educare gli americani e sostenere gli chef neri in "The Rise: Black Cooks and the Soul of American Food" da Little, Brown and Company's Voracious.

Il libro contiene 150 ricette ispirate da chef, scrittori e attivisti neri e include profili di 26. Le ricette celebrano l'eredità dell'Africa, l'influenza della migrazione e dell'integrazione e dove stanno andando gli chef neri all'avanguardia.

"Quando guardo al cibo americano e guardo all'esperienza Black, abbiamo fatto così tanto ma siamo quasi stati cancellati", afferma Samuelsson, lo chef del famoso Red Rooster di Harlem. "Non c'è mai stato un momento migliore per raccontare quelle storie."

Il libro - con i saggi di Osayi Endolyn e lo sviluppo di ricette di Yewande Komolafe - è un ricco mix di storie e cibo, dalle capesante agli agrumi con tè all'ibisco al peperone di coda di bue con gnocchi. Come scrive Samuelsson nell'introduzione: “Questa non è un'enciclopedia. È una festa. E tutti sono invitati".

I lettori impareranno come la cucina dello chef di Los Angeles Nyesha Arrington attinge alla storia familiare del Mississippi e della Corea del Sud. Impareranno che ci vogliono solo 45 minuti per preparare la mousse di fegato di pollo con croissant di Eric Gestel, un piatto ispirato ai suoi anni di cucina presso l'acclamato Le Bernardin. E impareranno come Mashama Bailey sta reinventando i piatti tradizionali del sud.

"Il nostro passato è così unico ed è così importante raccontarlo", afferma Samuelsson. "Avevamo bisogno di raccontare il nostro viaggio molto stratificato e bello, non monolitico".

Samuelsson osserva che molti libri di cucina celebrano cibi europei e asiatici ma difficilmente parlano di piatti neri, il che significa che sappiamo più sulla ricotta che sull'ayib, il formaggio fresco dell'Etiopia.

“Questo è il passato dell'America. Quindi per me, per quanto impariamo sul Giappone, su Italia e Spagna e così via, non sarebbe bello conoscere il nostro cibo? Questo è il cibo americano", dice.

Samuelsson paragona il cibo nel libro alla musica popolare. Guarda New Orleans e sente l'influenza di Francia, Haiti, Africa e Spagna, sente il jazz. Il cibo nero non è diverso.

"Prima arriva dal continente e poi atterra qui. E poi, se siamo andati a nord o siamo rimasti al sud o siamo andati a ovest, avrà un viaggio diverso - un diverso profilo di sapore - a seconda di chi abbiamo incontrato e con chi ci siamo messi insieme", dice.

Il libro ha impiegato quattro anni per essere realizzato e ha dovuto fare i conti con la pandemia e il movimento Black Lives Matter. Samuelsson afferma nella nota del suo autore che gli effetti del COVID-19 rimarranno nella comunità nera più a lungo che altrove e che la nazione deve anche combattere il virus del razzismo sistemico. Ma si meraviglia della resilienza della comunità nera e dice "Il cibo nero è importante".

“Cucineremo ancora”, giura. "Il cibo nero è sempre stato controverso perché il modo in cui siamo stati portati qui per lavorare, il cibo e la terra. Abbiamo sempre dovuto farlo attraverso diverse lunghezze e un diverso insieme di regole".

I lettori impareranno quanto ampio e ricco possa essere il cibo radicato in Africa, dall'uso della carne di cervo al chutney di pinoli al roti. Impareranno che i semi di benne sono una deliziosa alternativa ai semi di sesamo e faranno cantare una vinaigrette.

"Che questa sia la tua prima esperienza nel preparare piatti di ispirazione africana o che li conosci, spero che questo libro susciterà un interesse - o ne continuerà uno - e vorrai saperne di più sulle persone che ridefiniscono e celebrano questa cucina ", ha detto Endolyn.


Lo chef Marcus Samuelsson celebra la varietà del cibo nero

Le newsletter e-mail giornaliere e settimanali di TribLIVE forniscono le notizie che desideri e le informazioni di cui hai bisogno, direttamente nella tua casella di posta.

Se qualcuno chiede allo chef Marcus Samuelsson che sapore ha il cibo africano, ha una risposta pronta: hai mai mangiato un barbecue? Riso? Cavolo verde? Ocra? Caffè?

"Tutto quel cibo viene dall'Africa, ha le sue radici in Africa", dice lo scrittore e ristoratore svedese etiope. &ldquoTutti hanno mangiato piatti afroamericani, che lo sappiano o meno.&rdquo

Samuelsson spera di educare gli americani e sostenere gli chef neri in &ldquoThe Rise: Black Cooks and the Soul of American Food&rdquo da Little, Brown and Co.'s Voracious imprint.

Il libro contiene 150 ricette di due dozzine di grandi chef neri e include i profili di ciascuno. Le ricette celebrano l'eredità dell'Africa, l'influenza della migrazione e dell'integrazione e dove stanno andando gli chef neri all'avanguardia.

&ldquoQuando guardo il cibo americano e guardo l'esperienza Black, abbiamo fatto così tanto ma siamo quasi stati cancellati,'dice Samuelsson, lo chef del famoso Red Rooster di Harlem. &ldquoNon c'è mai stato un momento migliore per raccontare quelle storie.&rdquo

Il libro &mdash con i saggi di Osayi Endolyn e lo sviluppo della ricetta di Yewande Komolafe &mdash è un ricco mix di storie e cibo, dalle capesante agli agrumi con tè all'ibisco al peperone di coda di bue con gnocchi. Come scrive Samuelsson nell'introduzione: &ldquoQuesta è un'enciclopedia. È una festa. E tutti sono invitati.&rdquo

I lettori impareranno come la cucina dello chef di Los Angeles Nyesha Arrington attinge alla storia familiare del Mississippi e della Corea del Sud. Impareranno che ci vogliono solo 45 minuti per preparare la mousse di fegato di pollo con croissant di Eric Gestel, un piatto ispirato ai suoi anni di cucina presso l'acclamato Le Bernardin. E impareranno come Mashama Bailey sta reinventando i piatti tradizionali del sud.

"Il nostro passato è così unico ed è così importante raccontarlo", afferma Samuelsson. &ldquoDovevamo raccontare il nostro viaggio molto stratificato e bello, non monolitico.&rdquo

Samuelsson osserva che molti libri di cucina celebrano cibi europei e asiatici ma difficilmente parlano di piatti neri, il che significa che sappiamo più sulla ricotta che sull'ayib, il formaggio fresco dell'Etiopia.

&ldquoQuesto è il passato dell'America. Quindi per me, per quanto impariamo sul Giappone, su Italia e Spagna e così via, sarebbe bello conoscere il nostro cibo? Questo è il cibo dell'America", dice.

Samuelsson paragona il cibo nel libro alla musica popolare. Guarda New Orleans e sente l'influenza di Francia, Haiti, Africa e Spagna e sente il jazz. Il cibo nero non è diverso.

&ldquoPrima arriva dal continente e poi arriva qui. E poi, se siamo andati a nord o siamo rimasti al sud o siamo andati a ovest, avremo un viaggio diverso e un profilo aromatico diverso, a seconda di chi abbiamo incontrato e con chi ci siamo incontrati," dice.

Il libro ha impiegato quattro anni per essere realizzato e ha dovuto fare i conti con la pandemia e il movimento Black Lives Matter. Samuelsson afferma nella nota del suo autore che gli effetti del COVID-19 rimarranno nella comunità nera più a lungo che altrove e che la nazione deve anche combattere il virus del razzismo sistemico. Ma si meraviglia della resilienza della comunità nera e dice "Il cibo nero è importante".

"Cucineremo ancora", giura. &ldquoIl cibo nero è sempre stato controverso perché il modo in cui siamo stati portati qui a lavorare, il cibo e la terra. Abbiamo sempre dovuto farlo attraverso diverse lunghezze e un diverso insieme di regole.&rdquo

I lettori impareranno quanto ampio e ricco possa essere il cibo radicato in Africa, dall'uso della carne di cervo al chutney di pinoli al roti. Impareranno che i semi di benne sono una deliziosa alternativa ai semi di sesamo e faranno cantare una vinaigrette.

&ldquoSe questa è la tua prima esperienza nel preparare piatti di ispirazione africana o se li conosci, spero che questo libro susciterà un interesse &mdash o ne continui uno &mdash e vorrai saperne di più sulle persone che ridefiniscono e celebrano questa cucina", ha detto Endolyn.

Sostieni il giornalismo locale e aiutaci a continuare a coprire le storie che interessano a te e alla tua comunità.

Le newsletter e-mail giornaliere e settimanali di TribLIVE forniscono le notizie che desideri e le informazioni di cui hai bisogno, direttamente nella tua casella di posta.


Alla fine, è tutta una questione di famiglia per Marcus Samuelsson

La tua carriera nel settore alimentare in una moltitudine di direzioni. Hai aperto ristoranti, hai scritto libri di cucina, sei in televisione, hai fatto tanto lavoro di beneficenza e lavoro di sensibilizzazione. Quali sono gli aspetti del tuo lavoro e della tua carriera di cui sei più appassionato o di cui sei più orgoglioso?

Sono estremamente orgoglioso, in primo luogo, di poter rappresentare la mia famiglia in America, giusto? La mia famiglia ha corso un rischio enorme e mi ha sostenuto nei miei traslochi [di carriera]. Non erano lineari, ma credevano in me. E quando sono qui ad Harlem al Red Rooster, rappresento, che sia in televisione o in un libro, rappresento come può essere una famiglia. Sono adottato. La mia famiglia ha un background molto diverso, ma è così che può apparire una famiglia moderna. E quindi sento che è qualcosa che non dimenticherò mai.

E poi in secondo luogo, mi sento anche privilegiato di poter, attraverso questi tempi difficili che attraversiamo, avere una comunità ed essere in grado di far parte di una comunità e lavorare con essa. A volte ricevi dalla comunità, a volte dai alla comunità e lo fai attraverso il cibo.

Quindi se posso raccontare quella storia attraverso la TV, i libri, le riviste, il mondo di Condé Nast o i ristoranti. Cerco di capire qual è il significato migliore per ogni cosa. E [mi rendo conto anche che] ho il privilegio di avere un pubblico. E non è qualcosa che tutti possono fare ed è qualcosa che non do per scontato.


Lo chef Marcus Samuelsson parla del suo nuovo libro di cucina "The Rise"

Marcus Samuelsson, chef e autore, si è unito a Yahoo Finance per discutere del suo libro di cucina "The Rise: Black Cooks and the Soul of American Food" e dell'importanza della storia culinaria nera.

Trascrizione del video

SIBILE MARCELLUS: Ovviamente la pandemia è stata una grave battuta d'arresto per così tanti ristoratori, ma alcuni stanno offrendo speranza perché stanno battendo le probabilità. Di nuovo con noi c'è il famoso chef Marcus Samuelsson. È l'autore del nuovo libro "The Rise-- Black Cooks and the Soul of American Food". Marcus, perché è stato importante per te scrivere questo libro e perché ora?

MARCUS SAMUELSSON: Penso che la narrazione, il contenuto e l'evidenziazione dell'incredibile contributo che gli chef afroamericani hanno dato al cibo americano siano stati importanti quando ho iniziato il libro, [INCOMPRENSIBILE], e ho iniziato quattro anni fa. Ma è ancora più importante quando si attraversa una pandemia come questa perché gli chef, i ristoranti e le persone nel nostro settore che avranno il momento più difficile per ricominciare sono gli chef neri e marroni che hanno difficoltà ad accedere al capitale , e c'è anche meno ricchezza generazionale. Quindi questo è stato un momento molto importante per raccontare queste storie, per metterle in evidenza, per trasmetterle. E sì, sono super felice di poter raccontare questa storia di "The Rise".

SIBILE MARCELLUS: E tu hai scritto di...

KRISTIN MYERS: Mi dispiace. Avanti, Sibile.

SIBILE MARCELLUS: Hai scritto della benedizione di essere sia un immigrato che un uomo di colore, e questo ti ha dato l'obiettivo internamente per poterti chiedere, viste le sfide che ho attraversato, come affronto oggi o questo problema nella vita? E hai detto che quando si tratta dell'America, alcuni dei problemi più grandi sono il post-incarcerazione, la riabilitazione e l'occupazione. Quindi come lo state affrontando attraverso i vostri ristoranti?

MARCUS SAMUELSSON: Beh, prima di tutto, i ristoranti sono alcuni dei maggiori datori di lavoro, ristoranti indipendenti, nel paese, giusto? Ed è stato importante per me mostrare per la prima volta nel libro che chef, ristoratori e artigiani neri sono in tutto il paese. Noi di Red Rooster, prepandemico, abbiamo impiegato 180 persone. Servivamo circa 4.000 persone a settimana. Abbiamo anche dato lavoro a circa 70 musicisti. Quindi si tratta di creare posti di lavoro, giusto?

E questa creazione di posti di lavoro nella mia comunità e nelle nostre comunità sta cambiando le regole del gioco. Sai, sono sulla buona strada per l'assistenza sanitaria. Sono sulla strada della classe media se lavori in un Gallo Rosso.

Quindi, per me, si tratta della paternità dell'esperienza nera in termini di cibo. Si tratta di creare ricordi affinché tutti gli americani capiscano che abbiamo contribuito. E poi le aspirazioni in modo che le persone vogliano andare... la prossima generazione vuole entrare nell'industria. Sì, è dura in questo momento, ma ne usciremo ed è un'industria fantastica di cui far parte.

KRISTIN MYERS: Allora, Marcus, ho ancora un minuto da te qui, e voglio chiederti qualcosa di cui hai scritto nel tuo libro. Hai detto che "The Rise" si erge su tre pilastri, e voglio riprendere questo pezzo sulla paternità in cui dici che i neri americani hanno contribuito così tanto al cibo e alla cultura di questo paese senza un adeguato riconoscimento, un modello di cancellazione che continua a questo giorno. La cosa del libro continua dicendo "dobbiamo dargli un nome in modo da poterlo rivendicare".

Quindi voglio chiederti, che aspetto ha per te rivendicare la paternità e quale sarebbe l'impatto? So che è difficile rispondere in circa 60 secondi, ma proviamo.

MARCUS SAMUELSSON: Bene, grazie per avermelo chiesto. Penso che la paternità sia importante, giusto, perché, per esempio, il signor Nearest Green che ha inventato una ricetta per Jack Daniels, se avesse potuto rivendicarla e avesse la paternità per questo-- non ha guadagnato $ 1 in ti è venuta in mente la ricetta di uno dei liquori marroni più iconici al mondo, giusto? Questo è un enorme cambiamento in termini di traiettoria della sua famiglia e dei pronipoti.

Sai, i neri hanno inventato il punto di partenza di quattro cucine in America. Southern, che a volte veniva chiamato soul food Lowcountry dalla cucina creola della Carolina e barbecue. Queste sono tutte cucine a cui gli afroamericani hanno davvero contribuito e a cui gli chef hanno contribuito.

E il modo in cui conosciamo la cucina italiana o francese, ha cambiato tutto il modo in cui facciamo turisti o il modo in cui interagiamo con quei paesi. È tempo per noi americani di dare la paternità alle persone che l'hanno creato e poi anche la conversazione creativa durante le festività natalizie per apprezzare la cultura nera. Più ci apprezziamo l'un l'altro come paese attraverso il cibo, attraverso la musica, avremo un dialogo migliore su razza e identità. Dobbiamo trovare un posto migliore. Se impariamo qualcosa dal 2020 e avremo un nuovo inizio è che dobbiamo avere una conversazione migliore, una conversazione più deliziosa su razza, cultura e identità come americani.

SIBILE MARCELLUS: Bene, dovremo riaverti. Marco Samuelsson, grazie mille.

MARCUS SAMUELSSON: Grazie mille. Buone vacanze, ragazzi.

Un nuovo rapporto di JPMorgan mostra quanto è diventato Big Tether

Bitcoin termina la settimana in un flusso volatile con i tori sferraglianti della Cina

Alden dichiara la vittoria nel suo inseguimento di mesi di Tribune

Esclusivo-USA si prepara a declassare il rating di sicurezza aerea del Messico -fonti

Il divario con la Casa Bianca sulle infrastrutture si sta ampliando, afferma GOP

Daimler non è d'accordo con Tesla e il punto di vista delle batterie o del busto di VW

(Bloomberg) - Il capo camion di Daimler AG si aspetta che i grandi impianti di perforazione alimentati a idrogeno svolgano un ruolo importante nel ridurre le emissioni del settore dei trasporti nonostante gli ostacoli tecnologici e lo scetticismo sollevati da due importanti rivali. Concentrarsi esclusivamente sui veicoli elettrici a batteria sarebbe rischioso perché della scarsità di alcune materie prime e delle sfide che le reti dovranno sostenere per supportare reti di ricarica ad ampio raggio per camion e autobus, Martin Daum, amministratore delegato di Daimler Truck, ha dichiarato in un'intervista telefonica. "Non possiamo permetterci di fare affidamento su una sola tecnologia per raggiungere gli obiettivi climatici”, ha affermato Daum. “Il focus fino al 2025 sarà al 100% sui veicoli elettrici a batteria. Tra il 2025 e il 2035 avremo bisogno sia di veicoli a batteria che di veicoli a celle a combustibile perché i requisiti infrastrutturali in forte crescita richiedono un approccio a due gambe. "Le celle a combustibile, che generano elettricità dall'idrogeno e quindi eliminano la necessità di ricaricare le batterie, sono stati propagandati per anni come una potenziale alternativa ai motori a combustione. Ma i costi elevati e le scarse infrastrutture di rifornimento hanno ostacolato un'adozione più ampia e hanno lasciato la tecnologia molto indietro rispetto ai propulsori elettrici a batteria nel mercato delle autovetture. L'elettrificazione dei veicoli commerciali è più complessa: sono più grandi, più pesanti e utilizzati per tutto dalle consegne ai supermercati nelle aree urbane al trasporto a lungo raggio in aree remote. Daimler ha recentemente costituito una joint venture con la rivale Volvo AB per sviluppare congiuntamente pile a combustibile. Daimler e Volvo non sono le sole a vedere il potenziale a lungo termine. "La decarbonizzazione del mix energetico rappresenta il cambiamento più profondo nell'energia dall'inizio della rivoluzione industriale", hanno detto in una nota ai clienti gli analisti di Sanford Bernstein guidati da Neil Beveridge. "È semplicemente impossibile raggiungere lo zero netto entro il 2050 senza che l'idrogeno svolga un ruolo importante". La divisione camion di Daimler è il più grande produttore mondiale di veicoli commerciali e sulla buona strada per essere scorporata dalle operazioni di auto di lusso Mercedes-Benz quest'anno. La divisione riflette le tendenze tecnologiche divergenti tra autovetture e veicoli commerciali. Entrambi avranno bisogno di enormi investimenti in nuove tecnologie per conformarsi a standard di emissioni più rigorosi. Daum, 61 anni, giovedì ha tracciato obiettivi di redditività più aggressivi e obiettivi per generare i fondi necessari per navigare nella trasformazione del settore. "Vogliamo essere un'azienda resiliente in grado di evitare perdite anche in anni difficili", ha detto. L'unità prevede di essere quotata alla borsa di Francoforte entro la fine dell'anno e potrebbe entrare nell'indice DAX blue-chip del paese. Presenza globale Daimler vanta un'impronta veramente globale che è unica tra i produttori di veicoli commerciali. Mentre Volvo ha appena ridotto la sua presenza in Asia vendendo la sua attività UD Trucks in Giappone, l'unità Traton SE di VW sta terminando l'acquisizione del produttore di camion statunitense Navistar International Corp. nel prossimo trimestre. Oltre ai camion Mercedes, la divisione camion e autobus di Daimler comprende Fuso in Giappone, BharatBenz in India, Setra in Germania e Freightliner, Thomas Built e Western Star in Nord America. La società ha fatto molto affidamento sui profitti di Freightliner negli ultimi anni, poiché il Nord America tende a generare gran parte dei guadagni del settore. I dirigenti hanno affermato giovedì che aumentare la redditività delle operazioni europee sarà una priorità assoluta e si sono impegnati a ridurre i costi del personale e dei materiali per diventare più competitivi nella regione. Alla domanda se Daimler possa prendere in considerazione l'acquisizione dell'azienda italiana Iveco di CNH Industrial NV, Daum ha affermato che il suo obiettivo è sulle operazioni proprie della società. "Non vedo la necessità per noi di aggiungere una risorsa alla nostra attività europea", ha affermato. "Non sono previsti cambiamenti strutturali". Altre storie come questa sono disponibili su bloomberg.comIscriviti ora per rimanere al passo con la fonte di notizie economiche più affidabile.©2021 Bloomberg L.P.

Fondo patrimoniale che ha quadruplicato i profitti ora punta con la scommessa sull'Europa

(Bloomberg) -- Iscriviti alla newsletter del New Economy Daily, seguici su @economics e iscriviti al nostro podcast. Uno dei più grandi fondi sovrani dell'Africa ha cavalcato l'onda dei titoli tecnologici statunitensi fino al traguardo del 2020. Ora, scommette che l'Europa giocherà recupero. La Nigerian Sovereign Investment Authority, fresca di un aumento del 51% delle attività che ha portato il fondo a superare i $ 2 miliardi, sta aumentando la sua esposizione alle azioni europee e aggiungerà alcune azioni giapponesi, ha detto l'amministratore delegato Uche Orji in un'intervista. L'alunno di Goldman Sachs Group Inc. vede un'opportunità quando l'Europa inizia ad aprirsi dai blocchi di Covid. "L'anno scorso, l'Europa ha sottoperformato l'America alla grande" poiché gli investitori hanno trasferito fondi alle società tecnologiche che traggono profitto dal passaggio ai servizi online all'inizio della pandemia di coronavirus , ha detto Orji. Con la riapertura dell'economia globale, i paesi con basi industriali e servizi più ampi come l'Europa "diventeranno più interessanti", ha affermato. Il benchmark azionario Euro Stoxx 50 è salito di quasi l'11% quest'anno, sostenuto dalle aspettative di una rapida ripresa come le vaccinazioni contro il coronavirus progredisce mentre le politiche fiscali e monetarie in tutta la regione rimangono allentate. Ha sovraperformato sia l'indice S&P 500 che l'indice MSCI All Countries World, che sono aumentati rispettivamente del 9,6% e del 7,5% da inizio anno. Impronta in espansione L'NSIA ha 2,1 miliardi di dollari di asset in gestione. Circa un terzo di tale importo è detenuto dal suo Future Generations Fund, che acquista azioni nei mercati sviluppati ed emergenti. L'autorità ha investito il 25% del FGF in azioni lo scorso anno, con la "grossa" negli Stati Uniti, mentre le azioni europee hanno rappresentato meno del 4%, ha detto Orji. "Aggiungeremo solo più capitale per espandere le nostre impronte in L'Europa e il Giappone, ma l'Europa in particolare è un'area in cui non abbiamo avuto una grande presenza”, ha affermato. Orji, 51 anni, ha più di due decenni di esperienza nel settore bancario internazionale, con un MBA della Harvard Business School. Prima della sua nomina a CEO dell'NSIA nel 2012, ha lavorato presso Goldman Sachs Asset Management LP, JPMorgan Chase & Co. e UBS Securities. L'NSIA ha registrato un aumento di quattro volte dell'utile lo scorso anno a 160 miliardi di naira (390 milioni di dollari ). I rendimenti quest'anno probabilmente seguiranno il 2020 mentre un rally nelle azioni globali si attenua e poiché investe in progetti infrastrutturali che possono richiedere più tempo per generare reddito, ha detto Orji. L'autorità prevede di istituire un fondo da $ 200 milioni che costruisce strutture sanitarie per il trattamento malattie tra cui il cancro e l'ortopedia. Il paese più popoloso dell'Africa non ha per decenni investimenti adeguati nell'assistenza sanitaria, spingendo i cittadini, incluso il presidente Muhammadu Buhari, a cercare cure all'estero. La NSIA prevede di finanziare i progetti sanitari con co-investitori, ha detto Orji, senza fornire ulteriori dettagli. Altre storie come questo sono disponibili su bloomberg.comIscriviti ora per rimanere al passo con la fonte di notizie economiche più affidabile.©2021 Bloomberg LP

Anno DominiMetti una borsa sullo specchietto dell'auto quando viaggi

Trucchi geniali per la pulizia dell'auto I rivenditori locali vorrebbero che tu non lo sapessi

Il Pakistan prevede di raccogliere $ 500 milioni dalla prima vendita di obbligazioni verdi

(Bloomberg) - Il Pakistan prevede di raccogliere 500 milioni di dollari la prossima settimana con la vendita di un green bond di debutto che potrebbe aprire la strada ad accordi simili dalla nazione per finanziare progetti idroelettrici. L'Autorità per lo sviluppo dell'acqua e dell'energia del Pakistan, nota come Wapda, sta cercando vendere una banconota decennale questo mese e intende offrire un debito più rispettoso dell'ambiente nei prossimi due anni, ha affermato Muzammil Hussain, presidente dell'organizzazione. La nazione mira a sfruttare l'impennata della domanda degli investitori a livello globale per il debito verde mentre porta avanti i piani per aumentare la generazione rinnovabile e idroelettrica al 60% dell'elettricità totale entro il 2030. Il Pakistan punta a una crescita economica del 5% nell'anno a partire da luglio da circa il 3% quest'anno fiscale con l'aiuto della spesa per grandi progetti infrastrutturali. I fondi della proposta di obbligazioni in dollari saranno utilizzati per finanziare le dighe Diamer Basha e Mohmand nella nazione, secondo Hussain di Wapda. "Stiamo prendendo un vantaggio contro i combustibili fossili", ha detto al telefono. Il Pakistan ha venduto 2,5 miliardi di dollari di obbligazioni in dollari a marzo, il primo dal 2017, in segno di richiesta di debito da parte degli investitori da parte della nazione. Fitch Ratings ha affermato i suoi rating B per Wapda, gli stessi di quelli sovrani, all'inizio di quest'anno. “Il governo attualmente fornisce una grande quota di finanziamenti per investimenti legati all'energia, ma la direzione politica per WAPDA è quella di espandere il proprio indebitamento senza il l'impegno del governo", ha detto Fitch all'epoca. "Il governo possiede il 100% di WAPDA e ha una stretta presa sulle sue operazioni complessive, compreso il finanziamento." Altre storie come questa sono disponibili su bloomberg.comIscriviti ora per rimanere al passo con la fonte di notizie economiche più affidabile. © 2021 Bloomberg L.P.

Trudeau rafforza i mutui dopo che Macklem ha suonato l'allarme abitativo

(Bloomberg) – I funzionari canadesi hanno intensificato gli sforzi per raffreddare il mercato immobiliare in forte espansione della nazione, procedendo con regole più severe sulla qualificazione dei mutui dopo che la banca centrale ha emesso un nuovo avvertimento contro gli acquirenti che assumono troppi debiti. Il governo del primo ministro Justin Trudeau ha fissato un nuovo interesse di riferimento tasso il giovedì pomeriggio per determinare se le persone possono beneficiare di mutui assicurati dall'agenzia immobiliare canadese. La mossa corrisponde a una decisione di aprile del regolatore bancario nazionale di fare lo stesso per i mutui non assicurati. severo avvertimento del governatore della Bank of Canada Tiff Macklem in mattinata che avverte che i canadesi non dovrebbero né presumere che i tassi di interesse rimarranno ai minimi storici né aspettarsi che i recenti forti aumenti dei prezzi delle case continuino. "È di vitale importanza che la proprietà della casa rimanga alla portata dei canadesi", Lo ha detto il ministro delle finanze Chrystia Freeland in una nota. Le mosse arrivano in mezzo a un aumento dei prezzi delle case che sta sollevando preoccupazione tra i responsabili politici e gli economisti. I mutui a basso costo e le nuove condizioni di lavoro a distanza hanno stimolato una frenesia della domanda di case più spaziose, con i cacciatori di case che fanno offerte sui prezzi in tutto il paese. I canadesi sono così allarmati dalle abitazioni roventi che quasi la metà degli intervistati in un sondaggio del Nanos Research Group per Bloomberg News affermano che vorrebbe vedere la Banca del Canada aumentare i costi di finanziamento per frenare la domanda di immobili e stabilizzare i prezzi. Tuttavia, le misure annunciate giovedì sono viste come passi incrementali piuttosto che rappresentare un cambiamento fondamentale nella politica. Con i cambiamenti , gli acquirenti di case dovranno dimostrare di potersi permettere un'aliquota minima del 5,25%. La soglia attuale, basata sui tassi pubblicati dei sei maggiori istituti di credito del Canada, è del 4,79%. Gli economisti hanno stimato che le restrizioni più severe sulle qualifiche ridurrebbero il potere d'acquisto delle famiglie di circa il 5%. Secondo Benjamin Tal, vice capo economista della Canadian Imperial Bank of Commerce, i cambiamenti avranno un impatto limitato sulle attuali dinamiche dei prezzi delle case. non è stato un punto di svolta per nessuno sforzo di immaginazione ed era altamente previsto ", ha detto Tal al telefono da Toronto. Le misure del governo e del regolatore sono arrivate solo poche ore dopo che la Banca del Canada ha pubblicato il suo rapporto annuale sulla stabilità finanziaria, che ha evidenziato il vulnerabilità crescenti associate alle famiglie sovraindebitate e all'attività immobiliare speculativa. Ha segnalato tre mercati urbani - Toronto, Hamilton e Montreal - come un eccesso di "esuberanza", con la capitale nazionale di Ottawa sul punto di varcare quella soglia. "Non normale" In una conferenza stampa, Macklem ha affermato che alcune persone hanno su un debito "significativamente" maggiore, con molti che portano mutui molto grandi rispetto al reddito. Mutuatari e prestatori devono capire che i tassi di interesse non saranno sempre ai minimi storici e che gli acquirenti di case non saranno in grado di fare affidamento su valori in aumento, ha affermato. "È importante capire che i recenti rapidi aumenti dei prezzi delle case sono non è normale", ha detto Macklem. "Contare su prezzi delle case sempre più alti per costruire un patrimonio immobiliare che possa essere utilizzato per rifinanziare i mutui in futuro è una cattiva idea". Al di fuori degli avvertimenti di giovedì, non è chiaro quanto la banca centrale possa fare per raffreddare il mercato. Famiglie in crescita le vulnerabilità potrebbero dare ai responsabili politici un motivo in più per prendere in considerazione l'aumento dei costi di finanziamento, ad esempio, ma tassi più elevati aumenterebbero anche i rischi, come una crescita lenta o una correzione dei prezzi. La prossima decisione sui tassi di interesse di Macklem è prevista per il 9 giugno e la Bank of Canada ha dichiarato che non prenderà in considerazione l'aumento del tasso di riferimento dello 0,25% fino a quando l'economia non si sarà completamente ripresa dalla pandemia di Covid-19. La revisione del sistema finanziario della Bank of Canada ha riscontrato che i finanziatori del Canada potrebbero assorbire una quantità significativa di perdite in caso di un altro shock. La banca centrale ha affermato che il debito delle famiglie e le vulnerabilità del mercato immobiliare probabilmente non rappresentano una minaccia sistemica significativa alla solvibilità delle banche, anche se potrebbero minare la crescita futura. "Dobbiamo guardare all'intera economia", ha detto Macklem durante la conferenza stampa. "Ci sono parti importanti dell'economia che rimangono molto deboli e l'economia ha bisogno del nostro sostegno." (Aggiornamenti con contesto in tutto.) Altre storie come questa sono disponibili su bloomberg.comIscriviti ora per rimanere al passo con la fonte di notizie economiche più affidabile. ©2020 Bloomberg LP

I fondi hedge di criptovaluta acquistano il calo nella settimana del giudizio di Bitcoin

(Bloomberg) -- Felix Dian è in fermento dopo il crollo delle criptovalute di questa settimana. Come molti professionisti, l'ex trader di Morgan Stanley afferma che la volatilità di Bitcoin mostra in realtà perché gli hedge fund sono nel gioco della valuta digitale: per cavalcare cicli di boom e bust con diversificati scommette in modo che i clienti non vengano uccisi in momenti come questo. Qualcosa sta funzionando. Il suo fondo da $ 80 milioni incentrato sulle criptovalute presso MVPQ Capital è aumentato del 14% a maggio e quest'anno ha più che triplicato di valore. Al contrario, Bitcoin è crollato di quasi il 30% questo mese, riducendo l'anticipo per il 2021 al 42%. "Avevamo mantenuto la polvere secca", ha detto in un'intervista da Londra. Ha approfittato del crollo dei prezzi di mercoledì e ha acquistato Bitcoin quando era scambiato intorno a $ 35.000. L'autopsia di Crypto-Crash mostra miliardi cancellati in liquidazioni flash Non tutti sono stati così fortunati. I punteggi hanno visto le loro fortune infrante questa settimana in una cascata di vendite nei mercati delle criptovalute. Gli investitori hanno speso circa $ 410 miliardi per acquistare Bitcoin durante questo mercato rialzista, secondo i dati di Chainalysis. Quando i prezzi sono scesi a $ 36.000 questa settimana, $ 300 miliardi di quelle posizioni erano in perdita. Ha lasciato i gestori di denaro alle prese con il fatto che la valuta digitale, che sta per essere sottoposta a un nuovo controllo normativo negli Stati Uniti e in Cina, abbia ancora le caratteristiche di una risorsa seria classe o rimarrà nient'altro che una bolla speculativa.Bitcoin si aggirava intorno ai $ 40.000 venerdì, scambiando in rialzo dell'1% alle 7:15 del mattino a New York. Il token ha perso il 35% da quando ha raggiunto il massimo storico di $ 63.000 ad aprile. Charles Erith, che ha lavorato per 24 anni nei mercati emergenti asiatici prima di passare alle criptovalute, ha affermato che la schiuma speculativa è stata eliminata questa settimana. Ha acquistato Bitcoin mentre i prezzi stavano precipitando. "A $ 35.000, abbiamo ritenuto che fosse un livello ragionevole a cui aggiungere", ha affermato Erith, che gestisce ByteTree Asset Management a Londra. "Ovviamente non è regolamentato ed è una risorsa molto giovane, ma non credo che questa sarà una rivisitazione del 2018." aiutando a mettere un pavimento sotto il mercato. I grandi investitori hanno acquistato 34.000 Bitcoin martedì e mercoledì dopo aver ridotto le partecipazioni di ben 51.000 bitcoin nelle ultime due settimane, secondo i dati di Chainalysis. "Le persone che stavano prendendo in prestito denaro per investire, sono state cancellate dal sistema", ha affermato Kyle Davies , co-fondatore di Three Arrows Capital a Singapore. La sua azienda ha acquistato più Bitcoin ed Ether poiché i prezzi dei token sono crollati questa settimana. "Ogni volta che vediamo una massiccia liquidazione è un'opportunità per acquistare", ha aggiunto. "Non sarei sorpreso se Bitcoin ed Ethereum ripercorressero l'intero calo in una settimana." A Parigi, Loan Venkatapen, fondatore di Blocklabs Capital Management, incolpa la recente disfatta degli investitori al dettaglio eccessivamente indebitati, ma dice blockchain e le relative tecnologie "sono qui per restare". A differenza di Davies, Venkatapen ha evitato Bitcoin, ma ha acquistato Ether, Solana e altri asset collegati al movimento della finanza decentralizzata quando sono stati venduti. "Bitcoin non sta morendo, ma ci aspettiamo asset blockchain produttivi come Ethereum o Solana per sfidare il dominio di Bitcoin nei prossimi mesi", ha affermato. Altre storie come questa sono disponibili su bloomberg.comIscriviti ora per rimanere al passo con la fonte di notizie economiche più affidabile.©2021 Bloomberg LP

Il miliardario fondatore del gigante immobiliare cinese muore di malattia

(Bloomberg) - Il fondatore miliardario di KE Holdings Inc. è morto per una malattia non specificata, uno sviluppo scioccante per una società immobiliare cinese che ha messo a segno uno dei più forti debutti sul mercato statunitense del 2020. Zuo Hui, che ha trasformato la società nota come Beike da una catena nazionale di uffici immobiliari nella più grande piattaforma cinese per transazioni e servizi abitativi, è morto il 20 maggio dopo un "peggioramento inaspettato della malattia", ha detto la sua azienda in una dichiarazione senza fornire ulteriori dettagli. Il consiglio di amministrazione di KE Holdings annuncerà gli accordi di follow-up entro due settimane, ha aggiunto. Zuo, 50 anni, è stata la forza trainante del successo dell'azienda, presiedendo la cerimonia del suono della campana quando è diventata pubblica e detenendo l'81,1% delle azioni con diritto di voto sotto un struttura di voto a doppia classe a fine febbraio, secondo la sua relazione annuale. Le ricevute di deposito americane della società sono scese dello 0,8% a $ 49,85 a New York giovedì, pareggiando un precedente calo di quasi il 10%. Zuo è stato sostenuto da alcuni degli investitori startup più influenti dell'Asia, tra cui Hillhouse Capital Group e Tencent Holdings Ltd., e si colloca tra i Le scommesse di maggior successo di SoftBank Group Corp. KE Holdings è quasi raddoppiata al suo debutto negli Stati Uniti di agosto, portando Zuo tra i ranghi degli imprenditori più ricchi del mondo con una fortuna superiore a $ 20 miliardi a un certo punto, secondo il Bloomberg Billionaires' Index. Le sue azioni sono aumentate del 151% rispetto a New York debutto fino alla chiusura di mercoledì, conferendo al defunto presidente un patrimonio netto di $ 14,8 miliardi. In un'intervista con CCTV trasmessa ad aprile, ha minimizzato il significato dell'IPO e le ricchezze che ha conferito. "Perché dovrei essere eccitato?" ha detto, vestito con jeans, un giubbotto blu scuro e scarpe da ginnastica nere. "Questo non fa alcuna differenza per me." Leggi di più: Fondatore del sito immobiliare cinese senza profitti del valore di $ 20 miliardi Nato nel 1971 nella provincia dello Shaanxi, Zuo si è laureato presso l'Università di tecnologia chimica di Pechino nel 1992 prima di entrare nelle vendite e stabilire un affari assicurativi, dove ha fatto la sua prima fortuna, secondo i media locali. Ha quindi fondato la Beijing Lianjia Real Estate Brokerage Co. nel 2001, quando il mercato immobiliare cinese era ancora relativamente giovane, e ha fondato Ziroom nel 2011 per offrire affitti di appartamenti a lungo termine. Nel 2018, ha incorporato KE e lanciato Beike, diventando uno degli imprenditori più celebri del paese. Secondo il suo sito web, Beike utilizza l'intelligenza artificiale e i big data per migliorare il suo servizio e fornire approfondimenti sul mercato. A giugno, la società vantava 226 milioni di case sulla sua piattaforma e 39 milioni di utenti attivi mensili su dispositivi mobili. Questo è aumentato a oltre 48 milioni di utenti mobili mensili attivi e mezzo milione di agenti. La piattaforma attira anche altri utenti consentendo a decoratori, restauratori e istituzioni finanziarie di connettersi con gli acquirenti, creando un ecosistema di proprietà e offerte correlate. (Aggiornamenti con quota di chiusura prezzo nel terzo paragrafo) Altre storie come questa sono disponibili su bloomberg.comIscriviti ora per rimanere al passo con la fonte di notizie economiche più affidabile.©2021 Bloomberg LP

Il quarto controllo di stimolo conquista nuovi fan al Congresso, aggiungendosi alla stretta su Biden

Oltre 80 legislatori stanno ora esortando il presidente a concedere più denaro per gli americani in difficoltà.

AGGIORNAMENTO 2-Ford Motor, SK Innovation annuncia una joint venture per batterie EV in Nord America

Ford Motor Co e il produttore di batterie sudcoreano SK Innovation hanno annunciato giovedì che formeranno una joint venture nel settore delle batterie in Nord America per supportare il lancio di veicoli elettrici n. 2 della casa automobilistica statunitense. Le società hanno dichiarato di aver firmato un memorandum d'intesa per la formazione dell'impresa, chiamato BlueOvalSK. Mercoledì Reuters ha riportato i piani per la joint venture.

Nvidia stabilisce un frazionamento azionario 4 per 1, le azioni salgono

Le azioni della società, che hanno superato i 600 dollari nel trading pre-mercato, hanno guadagnato quasi il 12% quest'anno dopo che il suo valore è più che raddoppiato nel 2020. Le frazionamenti azionari possono potenzialmente attrarre investitori al dettaglio che effettuano piccoli scambi. Nvidia, con sede a Santa Clara, in California, ha dichiarato che gli azionisti registrati il ​​21 luglio riceveranno un dividendo di tre azioni aggiuntive dopo la chiusura delle negoziazioni il 19 luglio, con la negoziazione delle azioni su base rettificata per frazionamento a partire dal 20 luglio.

I regolatori statunitensi segnalano un rischio più forte, supervisione fiscale per le criptovalute

Giovedì, il capo della Federal Reserve statunitense Jerome Powell ha alzato il fuoco sulle criptovalute, affermando che rappresentano un rischio per la stabilità finanziaria e indicando che potrebbe essere giustificata una maggiore regolamentazione della valuta elettronica sempre più popolare. Il Dipartimento del Tesoro, nel frattempo, ha segnalato le sue preoccupazioni sul fatto che individui facoltosi possano utilizzare il settore in gran parte non regolamentato per evitare le tasse e ha affermato di volere che i grandi trasferimenti di criptovalute vengano segnalati alle autorità. Gli annunci consecutivi sono arrivati ​​in una settimana quando Bitcoin, la criptovaluta più popolare, ha fatto una corsa sfrenata, scendendo fino al 30% mercoledì dopo che la Cina ha annunciato nuovi limiti al settore, sottolineando la volatilità del settore.

Azioni destinate a concludere la settimana con una nota forte

I rapporti incoraggianti di PMI hanno fornito supporto ai mercati di oggi.

Le esportazioni del Giappone aumentano mentre il commercio globale riprende dal triste 2020

(Bloomberg) -- Supply Lines è una newsletter quotidiana che tiene traccia del commercio e delle catene di approvvigionamento interrotte dalla pandemia. Iscriviti qui.Le esportazioni giapponesi sono balzate di nuovo, salendo ad aprile di oltre un terzo rispetto al triste livello dell'anno scorso, poiché la ripresa del commercio globale ha dato una spinta necessaria a un'economia che sta bloccando a casa tra le nuove ondate di coronavirus.Auto in aumento e ricambi per auto le spedizioni hanno contribuito ad alimentare un aumento del 38% delle esportazioni giapponesi rispetto all'anno precedente, secondo i dati di giovedì del ministero delle finanze che hanno battuto tutte le previsioni tranne una di 26 analisti intervistati. Il consenso era per un guadagno del 30,8%. Sebbene i dati diano una visione gonfiata della forza delle esportazioni perché si basano su un confronto con le terribili cifre del 2020, il rapporto mostra ancora una ripresa del commercio - un importante aspetto positivo per l'economia globale e Giappone. Le spedizioni sono aumentate di quasi l'8% rispetto al 2019. Un rapporto separato ha mostrato che gli ordini di macchinari giapponesi, un indicatore importante della spesa in conto capitale, guadagnati a marzo rispetto al mese precedente. lenta spinta vaccinale. La debolezza della spesa dei consumatori e degli investimenti delle imprese nell'ultimo trimestre ha portato a una contrazione del PIL maggiore del previsto e ha aumentato il rischio di una doppia recessione. L'aumento del commercio del mese scorso ha mostrato una ripresa su vasta scala nelle economie mondiali. Le spedizioni verso gli Stati Uniti e l'Asia sono aumentate di più dal 2010, mentre quelle verso l'UE sono aumentate di più dal 1980, secondo un funzionario del ministero. "La domanda stessa è molto forte guidata dagli Stati Uniti e dalle esportazioni cinesi", ha affermato l'economista Hiroaki Muto a Sumitomo Life Insurance Co, aggiungendo che i colli di bottiglia nelle forniture di semiconduttori potrebbero rallentare i guadagni nei prossimi mesi. "Mi aspetto che le esportazioni nette siano positive per il PIL del secondo trimestre del Giappone, anche se non mi sorprenderebbe se il PIL del secondo trimestre fosse complessivamente negativo". Un calo del valore dello yen dà agli esportatori giapponesi un altro vantaggio. La valuta è scesa di circa il 6% rispetto al dollaro finora quest'anno, aumentando il valore dei profitti rimpatriati per le aziende da Toyota a Hitachi. Cosa dice Bloomberg Economics. “Guardando al futuro, prevediamo che le esportazioni supereranno il livello pre-Covid a maggio, supportate da una ripresa della domanda europea con progressi sulle vaccinazioni. Le spedizioni negli Stati Uniti e in Cina potrebbero aumentare a un ritmo più lento.”--Yuki Masujima, economistaPer leggere il rapporto completo, fare clic qui.Ottieni di piùLe importazioni sono aumentate del 12,8% rispetto all'anno precedente, rispetto agli analisti che prevedono un aumento del 9%.Le spedizioni negli Stati Uniti sono balzati del 45,1%, mentre quelli verso l'UE sono saliti del 39,6% e quelli verso la Cina hanno guadagnato il 33,9%. La bilancia commerciale è stata positiva di 255,3 miliardi di yen (2,3 miliardi di dollari). Gli analisti si aspettavano un surplus di 147,7 miliardi di yen. Gli ordini di macchinari principali sono aumentati del 3,7% a marzo rispetto al mese precedente, rispetto a un aumento del 5% previsto dagli analisti. (Aggiunge i commenti dell'economista). Altre storie come questa sono disponibili su bloomberg.comIscriviti ora per stare al passo con la fonte di notizie economiche più affidabile.©2021 Bloomberg LP

La nuova gigantesca miniera di minerale di ferro può aiutare la spinta cinese a raffreddare i prezzi

(Bloomberg) – L'avvio della produzione del Gruppo BHP nel suo progetto South Flank da 3,6 miliardi di dollari in Australia – combinato con le operazioni esistenti nel sito – creerà il più grande hub di minerale di ferro del mondo. Potrebbe anche aiutare a raffreddare temporaneamente un mercato caldo. I futures del minerale di ferro vengono scambiati sotto i 200 dollari a tonnellata dopo che il governo cinese ha chiesto una supervisione più severa dei mercati delle materie prime e la protezione dei consumatori dall'impennata dei prezzi. Mentre South Flank era una miniera sostitutiva, l'annuncio di una grande miniera in arrivo può aggiungere a breve termine a discorsi di mercato negativi, secondo Peter O'Connor, analista minerario di Shaw & Partners Ltd. Le materie prime sono crollate mentre i mercati internazionali sono attanagliati dai timori di inflazione e le autorità di Pechino continuano a cercare di sgozzare e gestire i prezzi al ribasso. Il governo cinese ha espresso preoccupazione mercoledì per l'aumento dei prezzi per la seconda settimana consecutiva, chiedendo maggiori sforzi per frenare i guadagni "irragionevoli" e prevenire qualsiasi impatto sui prezzi al consumo. L'incontro, presieduto dal premier Li Keqiang, ha chiesto anche un giro di vite sulla speculazione e l'accaparramento. In questo contesto, in cui i margini dell'acciaio si stavano comprimendo in Cina e Li stava cercando di ridurre le materie prime, "pesa su quella narrativa piuttosto che davvero pesare sul mercato”, ha detto O'Connor. "Ma quando ottieni questo tipo di estremi, quella narrativa soggettiva può essere un fattore chiave". Il South Flank è stato costruito per sostituire la miniera di Yandi in esaurimento - e insieme all'esistente area mineraria C - formerà un hub con produzione di 145 milioni di tonnellate all'anno. Il prodotto di qualità superiore di South Flank aumenterà anche il grado medio di minerale di ferro nelle attività di Pilbara di BHP. A breve termine, c'era il potenziale per una compressione più elevata delle esportazioni di minerale di BHP poiché South Flank e Yandi operavano in tandem, sebbene l'impatto fisico complessivo sul mercato fosse probabilmente limitato, ha affermato O'Connor. L'inizio della produzione di 80 milioni di tonnellate all'anno a South Flank, corrispondenti a Yandi, arrivano in un momento in cui i principali esportatori di Australia e Brasile sono stati sfidati a soddisfare la forte domanda delle acciaierie cinesi. Secondo Bloomberg Intelligence, le spedizioni di Pilbara sono diminuite del 6% ad aprile rispetto al periodo di un anno fa, mentre le esportazioni del Brasile sono rimaste stabili. L'attuale guida di BHP è per la produzione annuale al limite superiore della sua gamma di 276-286 milioni di tonnellate. Altre storie come questa sono disponibili su bloomberg.comIscriviti ora per rimanere al passo con la fonte di notizie economiche più affidabile. © 2021 Bloomberg L.P.

Venerdì alle 14:00 EDT: Fireside Chat con il CEO di AeroFarms per discutere la fusione con Spring Valley Acquisition Corp.

IPO Edge ospiterà una chat con AeroFarms e Spring Valley Acquisition Corp. (NASDAQ: SV) venerdì 21 maggio alle 14:00 EDT per discutere della loro fusione. L'evento dal vivo vedrà la partecipazione del co-fondatore e CEO di AeroFarms David Rosenberg, nonché del CEO di Spring Valley Chris Sorrells. Il caporedattore di IPO Edge John Jannarone modererà la sessione video, che […]


Guarda il video: No Passport Required - Taste of Nigeria - Houston, TX